Calciomercato: Balotelli al Marsiglia, Morata all'Atletico, Boateng al Barça

Giornata importante per il calciomercato con tre affari in dirittura d'arrivo: se Darmian è a un passo dalla Juventus, il Marsiglia prende Balotelli dal Nizza (maxi stipendio per Supermario). Morata va all'Atletico, Boateng al Barcellona

Doveva essere il solito, scialbo mercato di riparazione. E invece, quando mancano ancora 10 giorni alla conclusione della finestra invernale di calciomercato, dopo Muriel alla Fiorentina, Gabbiadini alla Sampdoria e in attesa che si sblocchi la doppia operazione che riguarda Higuain e Piatek, ecco arrivare alcune importanti indiscrezioni su tre importanti affari ormai in dirittura d'arrivo. Mentre la Juventus ha già strappato il sì di Matteo Darmian, che arriverà in bianconero già a gennaio nel momento in cui Leonardo Spinazzola accetterà il prestito al Bologna, uno dei giocatori più discussi degli ultimi anni è pronto a staccare il biglietto per l'Olympique Marsiglia. Chi se non Mario Balotelli. Dopo la rottura con il Nizza, l'ex centravanti di Inter e Milan è a un passo dall'OM. Un affare che il club allenato da Garcia ha intavolato da molto tempo, sbloccato nelle ultime ore grazie a un'offerta economica giudicata irrinunciabile da Mino Raiola. L'agente di Balotelli ha strappato per il suo assistito un contratto molto ricco. Supermario guadagnerà 3 milioni di euro per sei mesi: un ingaggio da top player.

Morata tradisce il Real

Un altro attaccante destinato a cambiare maglia è lo spagnolo Alvaro Morata. L'ormai ex giocatore del Chelsea sta per trasferirsi all'Atletico Madrid. Morata, esploso nel calcio che conta con la maglia del Real Madrid, è già tornato nella capitale madrilena dove indosserà la maglia dei Colchoneros. L'operazione, per la quale manca solo l'ufficialità, si perfezionerà con la formula del prestito con diritto di riscatto fissato a 50 milioni di euro. Erano alcuni mesi che l'ex calciatore della Juventus era dato in uscita dal Chelsea, dove non ha reso quanto ci si aspettava. Colpa anche, forse, del cattivo rapporto stretto con i due tecnici italiani dei Blues: prima Antonio Conte e poi Maurizio Sarri. La rottura definitiva con il Chelsea è avvenuta in questa stagione. Sarri lo ha fatto giocare poco e male, preferendogli nel ruolo di vertice alto del suo 4-3-3 un folletto come Hazard. Il vuoto lasciato da Morata sarà colmato al 99 per cento da Higuain, pupillo dell'ex allenatore del Napoli e reduce da sei mesi deludenti: solo 8 gol con la maglia del Milan, di cui 6 in campionato e 2 in Coppa Italia.

È tutto vero: Boateng al Barça

Il terzo nome in predicato di cambiare maglia non è altisonante come gli altri due, e proprio per questo sorprende forse ancora di più. Si tratta di Kevin-Prince Boateng. Per il calciatore tedesco naturalizzato ghanese del Sassuolo, finito spesso sulle copertine delle riviste di gossip per la sua relazione (giunta al termine) con la showgirl Melissa Satta, si profila un clamoroso trasferimento al Barcellona. Giovanni Carnevali, amministratore delegato del Sassuolo, ha ammesso alla Gazzetta dello Sport di essere in partenza per la Catalogna per la conclusione della trattativa. L'ormai ex trequartista neroverde, che ha messo a segno 5 gol nella sua breve esperienza in Emilia, passa al Barça in prestito con diritto di riscatto. Sembra un'operazione assurda, ma non lo è. La squadra di Valverde porta a casa un jolly di centrocampo prezioso per la sua duttilità tattica (al Barcellona, tra l'altro, segnò un gol in Champions League nei suoi anni al Milan) mentre il Sassuolo strappa la promessa di qualche altro talento da prendere in prestito l'anno prossimo dopo il difensore Marlon, di proprietà del club spagnolo e parcheggiato in questa stagione proprio in Emilia.

E lo chiamano mercato di riparazione...