Inter all'assalto di Jovetic, il preferito di Mazzarri Ma interessa anche Cerci

Walter Mazzarri ed i tifosi interisti attendono da Thorir l'acquisto di una punta, per completare la formazione. Molti i nomi che piacciono al tecnico nerazzurro, ma in cima alla sua lista di preferenze continua a restare l'ex viola Jovetic

Stevan Jovetic

Il mercato dell'Inter non si è ancora concluso e la prima urgenza è certamente quella dell'acquisto di una punta. Mazzarri ha indicato molti nomi al suo presidente, Jovetic, Lamela, Javier Hernandez, Osvaldo e Pato, con l'ex viola che è il preferito. Spunta però anche il nome del torinista Cerci, cercato da mezza Europa, che non è una vera punta, ma ha dimostrato già nello scorso campionato di essere molto efficiente in zona goal.

L'Inter sembra aver messo a segno anche il colpo Medel, del quale si attende solo la conferma ufficiale, e con i precedenti arrivi di Vidic, M.Vila e Dodò, ha sicuramente rafforzato la difesa ed il centrocampo, per cui ora le risorse restanti devono essere puntate a rafforzare l'attacco. L'acquisto di una punta, come è noto, non può prescindere da alcune cessioni, utili per creare un "tesoretto" che consenta di presentarsi al meglio sul mercato. I nomi che sono stati messi al centro di trattative per eventuali cessioni sono noti, e sono quelli di Alvarez, Kuzmanovic, Guarin e Taider, ma al momento non è stata ancora imbastita nessuna trattativa in uscita.

La preferenza di Mazzarri per Jovetic deriva da due fattori: l'ex viola conosce già bene il nostro campionato, ed è inoltre un giocatore giovane, in grado di dare il suo contributo per molte stagioni. Il tecnico interista non sottovaluta anche la sua voglia di riscatto dopo un campionato mediocre con il Manchester City, dovuto sicuramente a diversi infortuni, ma anche al mancato adattamento del giocatore al campionato inglese. Jovetic aveva invece dimostrato di trovarsi molto a suo agio nel campionato italiano e le sue performances con la maglia viola lo dimostrano.

Con l'arrivo del giocatore montenegrino, Mazzarri si troverebbe in mano diverse opzioni per quanto riguarda l'attacco, con Jovetic che potrebbe essere schierato sia come seconda punta con lo schema 3 – 5 – 2, ma anche nel ruolo di esterno nel 4 – 3 – 3 sempre prediletto dal tecnico. La cessione di Jovetic da parte del club inglese appare comunque difficile, in quanto il Manchester City si trova a fare i conti con l'infortunio di Negredo, out per circa 3 mesi, che riduce gli uomini a disposizioni di Pellegrini, con il club che deve ripresentarsi al meglio in Champions ed in Premier, dove è il campione in carica. 

L'Inter oltretutto vorrebbe prendere il giocatore con una formula che preveda il prestito con diritto di riscatto, mentre gli inglesi sono intenzionati ad una cessione definitiva. La palla è in mano al ds Ausilio, che cercherà in breve tempo di portare a termine l'operazione, salvo poi virare sul nome di Lamela, altro ex interprete del campionato italiano, che è il n° 2 sulla lista delle preferenze del suo allenatore. L'ex romanista ricalca le caratteristiche di Jovetic, in quanto dopo il clamoroso passaggio in Premier non ha confermato le ottime prestazioni viste con la maglia giallorossa e cerca un riscatto, meglio se in Italia, ambiente molto familiare.

Una possibile opzione è anche quella di Cerci, anche se l'azzurro è più un esterno, e si trova anche al centro di molti interessi sia da parte di club italiani come il Milan, che stranieri. Per lui la richiesta del Torino è di 20 milioni di euro, ma l'Inter potrebbe inserire nella trattativa alcuni giocatori in uscita, abbassando così l'esborso in contanti.

Commenti
Ritratto di Dr.Dux 87

Dr.Dux 87

Mer, 23/07/2014 - 14:44

Tutti personaggi "scaduti" o per meglio dire finiti in secondo piano ormai, a questo sono interessati i signori dello shopping interista! dov'è finita l'inter di Eto'o, Schneider,Milito, Samuel...ormai oltre ad essere rimasti in 4 gatti di valore fanno affidamento su persone come Kuzmanovic o scarsità come kovacic...che pena!Di giocatori di grosso calibro nemmeno a parlarne! Povera inter come sei finita male!