Inter, Lautaro Martinez al settimo cielo: "Dopo il derby non ho dormito"

Lautaro Martinez è la nuova punta di diamante dell'Inter e con il suo gol nel derby ha permesso ai nerazzurri di conquistare tre punti: "Sono molto contento, ho giocato la mia prima stracittadina con la maglia dell'Inter, ho potuto segnare e vincere"

Lautaro Martinez ha conquistato definitivamente i tifosi dell'Inter con la sua qualità, la sua fame, la sua grinta e il suo gol nel derby contro il Milan di Gennaro Gattuso. Il Toro ha giocato una partita totale, ha sfornato l'assist di testa a Matias Vecino, si è mosso bene su tutto il fronte ed ha fatto impazzire la difesa rossonera dimostrando di avere tutte le qualità per essere titolare all'Inter. Il 21enne di Bahia Blanca deve ringraziare il suo grande amico Mauro Icardi che con il suo mese di assenza gli ha permesso di giocare otto partite da titolare tra campionato e coppa e difficilmente perderà il posto a discapito dell'ex capitano che domani tornerà ad allenarsi con il gruppo.

Lautaro Martinez è stato anche convocato dal ct dell'Argentina Scaloni e in ritiro con l'Albiceleste, ai microfoni di TNT Sports, ha commentato così la sua prima gioia nella Stracittadina: "Sono molto contento, ho giocato la mia prima stracittadina con la maglia dell'Inter, ho potuto segnare e vincere. E' una soddisfazione molto bella. Non riuscivo a dormire quel giorno. Oggi mi sento un giocatore più completo". L'attaccante dell'Inter ha poi affermato di esserci rimasto male per essere rimasto fuori dai 23 convocati da parte di Sampaoli per il mondiale del 2018 in Russia: "Mi ha fatto male non essere tra i 23, ma ho dato il mio pieno sostegno ai ragazzi che erano stati chiamati. Mi ha detto delle cose che mi hanno fatto piacere, poi tutto è finito nel nulla".