Il sogno di uno stadio accessibile
"I disabili non possono andare al cinema"
"Noi disabili allo stadio siamo tifosi come tutti gli altri"
Lite in tv tra Freccero e Romani: "Cosa ha fatto la Raggi", "Io seguo l'Appendino"
Abruzzo, il governatore "scaccia" la grillina
Milano, aspettati l'inaspettato. Lo spot per conquistare Tokyo

Disabili a San Siro, "i posti ci sono" ma non vengono utilizzati

"A San Siro ci sono tutti i posti per disabili richiesti dalla normativa vigente", spiega l'assessore a Turismo, Sport e Tempo libero di Milano, Roberta Guaineri, che è andata personalmente a verificare la situazione dello stadio di proprietà del comune, ma gestito dalle squadre (Milan e Inter) attraverso la società M-I Stadio.

Secondo quanto riferito nell'intervista, i posti sarebbero addirittura duecento. Peccato che quelli realmente messi a disposizione dei tifosi non deambulanti siano settantotto, in basso al primo anello arancio. Un numero spesso insufficiente ad accogliere quanti chiedono di poter assistere alle partite. Mentre gli altri posti cui si riferisce l’assessore, posizionati ai lati blu e verde, sono normalmente destinati ai disabili deambulanti (come per esempio non vedenti).

Nel suo ufficio, la Guaineri ha assicurato che la situazione dei disabili allo stadio è una priorità a cui si sta lavorando. "Presto - ha detto - sarà risolta la questione della scarsa visibilità del campo da gioco".

ilGossip

Annunci