Berlusconi resta convinto: solo io posso unire i moderati

Faccia a faccia tra l'ex premier e Marchini prima di tornare ai seggi dopo il periodo di interdizione. Il mantra del Cav: divisi non si vince

Come sempre Berlusconi non commenta a caldo i risultati elettorale, specie se basati soltanto sugli exit poll. Parlerà oggi, dopo aver fatto il punto con i suoi e dopo aver analizzato a mente fredda il responso delle urne. Ciò che è certo è che per il Cavaliere la vera partita è quella che si giocherà in autunno: «È il referendum sulle riforme la vera partita da vincere», ripete l'ex premier consapevole che le amministrative sono sempre duelli a sé. In ogni caso Berlusconi è tornato al voto dopo il periodo d'interdizione. E lo ha fatto a Roma dove l'ex premier ha trasferito la residenza. S'è presentato al seggio verso le dieci, dopo l'ultimo faccia a faccia con Marchini. Un rapporto, quello con il candidato sindaco «civico» che è andato consolidandosi giorno dopo giorno. L'ex premier non ha lesinato gli elogi all'imprenditore: «Ho apprezzato e apprezzo la tua generosità, Alfio. Forza». Sottinteso: se gli alleati storici della Lega e di Fratelli d'Italia fossero stati altrettanto generosi, probabilmente la vittoria sarebbe stata quasi certa. Tuttavia l'ottimismo di Berlusconi non viene scalfito. Sembra in forma, il Cavaliere, quando si presenta al seggio del liceo classico Visconti, in piazza del Collegio Romano, a due passi da palazzo Grazioli. Show davanti alle telecamere che lo immortalano assieme a Francesca Pascale. Appena si muove è bagno di folla e dei sostenitori lo accerchiano: «Per chi votiamo oggi, ragazzi? Per la Raggi? - scherza - È carina, no? Poi del Comune sa tutto. Ha fatto anche l'avvocato matrimonialista... O per Giachetti, che era un radicale?». Poi scuote il capo: «Questi non saprebbero nemmeno da che parte si comincia. E, se per caso vengono fuori loro, bisogna dire che i romani hanno votato senza coscienza. Bisogna votare per competenza, non per simpatia partitica».

C'è spazio pure per una battuta carica di rammarico alla domanda «Che effetto le fa tornare a votare?»: «Discorso troppo lungo», dice all'inzio. Poi confessa: «Direi che la mia resistenza a 73 processi in 22 anni, definirla eroica è anche poco. Ma un giorno o l'altro tutta le verità verrà fuori. E tutti i colpi di Stato messi in campo entreranno nella storia e nella consapevolezza degli italiani». Poi, spaghetti al pomodoro al ristorante Al Pantheon con la compagna Francesca Pascale, Deborah Bergamini, Maria Rosaria Rossi, il senatore Antonio D'Alì e le candidate azzurre Antonia Postorivo e Maria Tripodi.

Quindi il volo verso Arcore dove il Cavaliere ha seguito fino a notte fonda le maratone elettorali. Oltre alla sfida al Pd di Renzi i risultati sono da pesare anche in funzione del futuro dell'alleanza di centrodestra. Ovvio che il caso di Milano dà un segnale chiaro a tutti che Berlusconi ripete sempre: «Uniti si vince, il modello è quello». E fin qui sono tutti d'accordo. Il problema è che nelle prossime ore, tra gli alleati, ci si rimpallerà la responsabilità delle divisioni del centrodestra e si conteranno i voti di lista (soprattutto tra Forza Italia e Lega) per capire chi avrà in futuro il timone dell'alleanza. Un derby tutto interno che appassiona più i colonnelli azzurri che il leader, convinto che il suo ruolo di federatore non sarà intaccato ma soprattutto che soltanto un centrodestra moderato - in questo caso con il volto di Parisi - è l'unico schema vincente.

Naturalmente, però, c'è un'altra mina sul percorso dell'alleanza: che fare se il Movimento 5 Stelle cresce pericolosamente? E c'è già qualcuno che, anche tra gli azzurri, suggerisce un'alleanza con il Pd: una sorta di male minore. Ma in questo caso si prevedono altre scosse telluriche con gli alleati storici.

Commenti
Ritratto di Memphis35

Memphis35

Lun, 06/06/2016 - 08:31

Chi si contenta gode. Nessuno ha provato a spiegargli che con il "moderatismo" si può fare, al massimo, dell'ottima birra?

marcomasiero

Lun, 06/06/2016 - 10:03

BASTA !!! non se ne può più di sentire parlare di "moderati" la destra vince quando fa la DESTRA ! e non quando biascica moderatismo

gianrico45

Lun, 06/06/2016 - 10:06

Ancora con sti .... di moderati. Berlusconi, i moderati a cui ti riferisci,non vanno a votare perché non condividono le scelte dei partiti,non ci vanno perché della politica non glie ne frega un .... , stanno troppo bene.Il giorno che avranno delle difficoltà e decideranno di andare a votare non saranno più moderati ma incazzati neri.

St4s

Lun, 06/06/2016 - 10:19

Vorrei, o forse sarebbe meglio "voglio", che il Presidente ci spiegasse in poche parole, senza politichese, come sapeva fare nel 94, perché non ha scelto sin dall'inizio la Meloni. Lo devi a chi votava MSI e molto prima dello scandalo di Montecarlo cambiò per votare Forza Italia!

Keplero17

Lun, 06/06/2016 - 10:21

I moderati sono tutti in campo del PD, se si vuole unire qualcosa bisogna farlo non coi moderati.

acam

Lun, 06/06/2016 - 10:42

caro silvio ti vogli bene perciò lascia perdere gli italiani loro non sanno quel che fanno

acam

Lun, 06/06/2016 - 10:45

la destra va bene perché quelli di sinistra sono peggio, ma i fascisti no

Zizzigo

Lun, 06/06/2016 - 11:00

Ad una certa età, specie se ci si fida di cattivi consiglieri, si commettono errori ai quali non si avrà più il tempo di rimediare... e Berlusconi non sfugge alla regola.

Ritratto di abj14

abj14

Lun, 06/06/2016 - 11:14

Caro Silvio, mi dispiace ma a Roma hai fatto una bojata pazzesca anche se fai finta di non saperlo.

Ritratto di gianky53

gianky53

Lun, 06/06/2016 - 11:17

Mi raccomando: vagliare attentamente e passare con il contagocce.

Ritratto di gianky53

gianky53

Lun, 06/06/2016 - 11:45

Centrato il punto abi14 (11:14), tutto il resto sono le solite chiacchiere inconcludenti.

Ritratto di calzolari loernzo

calzolari loernzo

Lun, 06/06/2016 - 11:57

è vero che nell'attuale panorama politico non si intravede un personaggio che più di Berlusconi possa fungere da riferimento equilibratore tra le varie anime di centro e la destra , un pò anacronistica, di Salvini, tuttavia se da entrambe le parti ci fosse il coraggio di tagliare coi vecchi vizi della politica e puntare su un vero ammodernamento dello Stato, la coalizione col PD sarebbe l'unica via per raggiungere il traguardo.

Ritratto di ..hope...

..hope...

Lun, 06/06/2016 - 11:57

ah,ah,ah,HA, HA,AH giacchetto ringrazia

vince50_19

Lun, 06/06/2016 - 12:26

Memphis35 & Keplero17 - Completamente d'accordo.

Franco5863

Lun, 06/06/2016 - 12:29

Egr.Sig.Berlusconi, lei a Roma purtroppo ha sbagliato tutto! Da Bertolaso a Marchini, se lei appoggiava la Sig.ra Meloni a quest'ora il PD era tagliato fuori anche dal ballottaggio. Io ho sempre votato lei ma d'ora in poi mi dispisce voterò sempre per la Sig.ra Giorgia Meloni! Non si possono fare errori di questo tipo, un politico come lei non se lo può permettere e lei, in queste elezioni HA SBAGLIATO SU TUTTA LA LINEA, PRIMA CANDIDANDO BERTOLASO E POI CON MARCHINI!!! Franco (Padova)

il_viaggiatore

Lun, 06/06/2016 - 12:32

Difficile trovare moderati in un aereo che sta precipitando. L'aereo in questione è l'Italia.

Adinel

Lun, 06/06/2016 - 12:39

veramente che non capisca che la destra , per vincere ha bisogno di Leader forti e compatti; e il dejà vú non ci crede piu nessuno! Perciò avanzano i 5 Stelle! Poi però ê tutto da vedere quanta competenza hanno; perchê i problemi sono molti.

Alessio2012

Lun, 06/06/2016 - 13:27

Purtroppo nel centrodesta c'è solo lui.... E poi in Italia conta lo schieramento, non il politico... a sinistra si vince sempre, chiunque metti.

Ritratto di Giano

Giano

Lun, 06/06/2016 - 13:33

A proposito di moderati, in America Trump, nonostante tutti gli attacchi, le critiche, e l'opposizione all'interno del suo stesso partito, alle primarie ha stracciato i rivali repubblicani. E non perché "ha unito i moderati". Al contrario, ha dato voce all'ala più arrabbiata degli USA, quella che è stanca del buonismo democratico, dell’ipocrisia finto-pacifista e dell’apertura a immigrati e islamici. In Italia, Salvini raccoglie consensi non perché è moderato o perché indossa simpatiche felpe in TV, ma perché è l'unico che si esprime chiaramente contro l'invasione africana. Quando si è sotto attacco, come è l'Italia, essere moderati è da codardi; bisogna reagire con tutta la forza e la determinazione di cui si è capaci. Altrimenti si fa il gioco del nemico. E questo si chiama tradimento.

Ritratto di Ratiosemper

Ratiosemper

Lun, 06/06/2016 - 14:01

Non ci sono più i "moderati di una volta": è questo che non ha messo a fuoco il Cavaliere!

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Lun, 06/06/2016 - 14:44

E' un vero peccato che non si sia votato a Ventimiglia, ridente cittadina di frontiera ormai diversamente bianca. Avremmo potuto sondare la reale attualità e consistenza dei "moderati". E farci quattro sane risate.

yulbrynner

Lun, 06/06/2016 - 15:01

un idea x gli amici bananasss parisi e' l'uomo giusto serio garbato moderato intelligente, fossi un bananass candiderei lui a nuove leader, a differenza di personaggi tipo Gasparri incapace e insopportabile

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Lun, 06/06/2016 - 15:02

@gianrico45,@Giano:...concordo! i "moderati" sono quel 38% che non ha votato perchè,chiunque sia eletto,non gli cambia i privilegi,le sue entrate,che sono comunque assicurate,a prescindere,e le cose per loro "vanno bene così". Il 62% che ha votato,lo ha fatto: 1-per garantirsi il mantenimento di privilegi,ed entrate,che non sarebbero altrimenti assicurate,e confermare il "va bene così"(tutto il "sinistrume"). 2- per cambiare lo "scomodo" status quo,voluto,creato dai soggetti "moderati" e da quelli del punto 1,dichiarando il "non va bene così". La realtà è che quelli del punto 2,hanno un'anima estremamente variegata per contenuti,e gli "altri",continueranno a farla da padroni,con il "va bene così"("moderatamente")!!

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Lun, 06/06/2016 - 15:24

@Memphis35:....già,i "moderati" sono tali,non vanno a votare("tanto sono tutti uguali"...),sino a quando non viene toccato il loro portafoglio,il loro orticello,la loro posizione "moderata",....e quando questo avviene,la "moderazione",scompare...Il vaso non è ancora colmo,per fare cambiare idea ai "moderati"!!!

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Lun, 06/06/2016 - 16:24

Il PD è distrutto, il CD federato da Silvio vince ovunque. Distruggendo sala a Milano SILVIO HA TRIONFATO! Non capisco perché non dovrebbe dirlo. Suo è il merito di aver eliminato il renzi dalla scena politica (può essere che renzi non si dimetta subito, che resti attaccato alla poltrona ancora per qualche tempo, ma è un morto che cammina), e, fosse anche solo per questo, tutti dovrebbero essrGli grati, compresi i grillini!

Ritratto di riccio.lino.porco.spino

riccio.lino.por...

Lun, 06/06/2016 - 16:37

perSilvio46 persempre!

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Lun, 06/06/2016 - 16:44

Il 35 % di voti su Roma !!! I pentastellati romani sono andati a votare tutti, ma tutti tutti, inclusi gli ultracentenari. Questa la loro forza. I berlusconiani, i renziani, invece, tutti allo sbando. Questa la loro vulnerabilità. E, la "" Casaleggio Associati "" se la ride, e vola in borsa.-riproduzione riservata- 16,44 - 6.6.2016

Ritratto di Giano

Giano

Lun, 06/06/2016 - 16:47

E smettetela di censurare i commenti. Dovreste far tesoro delle critiche dei lettori, perché se continuano a leggere il Giornale e commentare gli articoli lo fanno perché vorrebbero un centrodestra unito, forte, con le idee chiare e che rispetti la volontà dei cittadini. Altrimenti andrebbero a starnazzare su Repubblica, La Stampa, Corriere o L’Unità. Se pensate di poter continuare a condizionare l’opinione pubblica imponendo una linea editoriale e censurando i commenti non graditi avete sbagliato tutto. La stampa deve rispettare l’opinione dei lettori e non censurarla. Poi non lamentatevi se la gente non va a votare. Ha scritto Feltri nel suo “Buoni e cattivi”: “ Il guaio è che i giornalisti si ritengono sempre più furbi del lettore medio. Siamo convinti di essere noialtri a dare le carte. Colleghi, sveglia! Qui non c’è più neanche il mazzo in tavola.”. Censurate anche Feltri?

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Lun, 06/06/2016 - 18:02

Bravo Giano 16,47, condivido e sottoscrivo con maggiore risentimento

vince50_19

Lun, 06/06/2016 - 18:13

Zagovian - «Il vaso non è ancora colmo,per fare cambiare idea ai "moderati"!!!» Anche questa è una amara realtà: gli italiani sono - siamo - così: "fagli quel che vuoi ma attento a come gli tocchi le tasche". Usare il metodo del divide et impera è quello che sta facendo il governo attuale in modo parossistico.Credono di essere furbi: un giorno dicono una cosa, il giorno dopo il contrario, disorientano la gente e al momento opportuno piazzano la stoccata. E giù la solita manica di boccaloni a bere il mantra che va avanti da anni, tipo "bisogna fare sacrifici" (non i politici, però) e altre amenità del genere, quando basta vedere che il debito pubblico aumenta, i poveri aumentano e questa sottospecie di governo si preoccupa di salvare poveri disgraziati senza andare all'incipit delle cause che provocano tali migrazioni. E c'è chi si diverte ancora a giocare a guelfi contro ghibellini: poveri illusi, stiamo finendo male ma tutti a tifare. Eccheca@@o!

massmil

Lun, 06/06/2016 - 18:15

Non capisco perché le mie opinioni non vengono MAI pubblicate, non offendo nessuno nelle mie dichiarazioni con insulti o maleducazione, forse solo per la ragione che dico la verità e cose che danno fastidio ad una certa corrente politica. Evviva la libertà

epc

Lun, 06/06/2016 - 18:43

Sposo in pieno i commenti di Gianrico45 e soprattutto di Giano! Possibile che io sento, fra persone che so essere elettori del centrodestra, e che la pensano come il centrodestra, dire soltanto che ci vuole PIU' DECISIONE, PIU' CHIAREZZA, PIU' COERENZA, PIU' DESTRA E MENO CENTRO????? E che veda poi in Berlusconi una affannosa ricerca del centro, con gli annessi e connessi di compromessi, giravolte ecc.? Signori, state perdendo la Trebisonda, ed i risultati si vedono!!!!!!

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Lun, 06/06/2016 - 20:18

La cosa più inaccettabile è che non ci pervengano delle giustificazioni per ogni 'disfunzione' del rapporto. Questo è l'aspetto più inquietante. L'indifferenza verso il nostro impegno che non è superficiale. 20,18 - 6.6.2016

cicero08

Mar, 07/06/2016 - 07:21

ma dopo il danno procurato a Marchini molto difficilmente riuscirà a fare altri proseliti...

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mar, 07/06/2016 - 11:36

@vince50_19:....PURTROPPO è COSI'!!