Genova, i nigeriani lo circoncidono a casa. E il neonato muore

A Genova un'altra tragedia. A lanciare l'allarme la mamma e la nonna della vittima. Le due donne condotte in questura

Un altro neonato è morto in seguito ad una circoncisione effettuata in casa. La nuova tragedia si è verificata la scorsa notte in un appartamento situato in zona Quezzi a Genova.

L’allarme è scattato intorno alle 4 del mattino con una telefonata effettuata al 118. Nonostante il pronto intervento, i sanitari giunti nell’abitazione non hanno potuto fare altro che constatare il decesso del piccino.

I medici hanno chiamato immediatamente la polizia. Sul posto, così, sono arrivate prima le volanti e poi agenti della Squadra mobile del dirigente Marco Calì accompagnati dagli uomini della Scientifica.

Gli investigatori hanno avviato i rilievi nell’appartamento e affidato il corpicino senza vita al medico legale. La madre della vittima e la nonna, entrambe nigeriane, sono state condotte in Questura per essere ascoltate su quanto accaduto.

Al momento, la terribile tragedia sembrerebbe essere legata ad un tentativo di circoncisione effettuato da qualcuno che non aveva né la formazione né le capacità, né gli strumenti adatti per farlo.

Le indagini si stanno concentrando proprio per individuare il soggetto che ha eseguito l’intervento al di fuori di ogni regola. Gli uomini della Squadra mobile stanno controllando i cellulari delle due donne per risalire ai contatti avuti negli ultimi giorni.

Questo è l’ennesimo caso di neonato morto durante un intervento di circoncisione casalingo nel giro di pochi giorni. Lo scorso 24 marzo, infatti, a Reggio Emilia un bimbo di 5 mesi era morto dopo un intervento simile.

Commenti

Franco40

Mer, 03/04/2019 - 12:24

Qualcuno dice e scrive sempre che dobbiamo far di tutto per integrarli: mi dica come si deve fare!!!

Ritratto di wilegio

wilegio

Mer, 03/04/2019 - 12:27

Ma non erano gli ebrei a praticare la circoncisione? E soprattutto, a cosa diavolo serve?

Teobaldo

Mer, 03/04/2019 - 12:52

..mi dispiace...

Ritratto di navajo

navajo

Mer, 03/04/2019 - 13:01

Povero piccolo. Quando l'ignoranza è mortifera-

ilbelga

Mer, 03/04/2019 - 13:15

spero vivamente che il piccino sia già divenuto un angioletto che veglia su di noi, ma permettetemi una domanda: signori della sx democratica, questa è la nuova civiltà alla quale dovremmo tutti allinearci???

giovanni951

Mer, 03/04/2019 - 13:59

morire a 5 mesi per l’ignoranza dei genitori é pazzesco. Chi ha eseguito “ l’operazione” dovrebbe essere giudicato per omicidio. E pure chi ha acconsentito.

oracolodidelfo

Mer, 03/04/2019 - 14:02

Cominciano ad essere troppi (anche uno è troppo).....Provate a dare l'ergastolo, vedrete che non lo fanno più.

Ritratto di mircea69

mircea69

Mer, 03/04/2019 - 14:16

Medici del pronto intervento, polizia, scientifica, medico legale. Tutto a carico dei contribuenti italiani!

sbrigati

Mer, 03/04/2019 - 14:19

Considerato che, come ha candidamente ha ammesso la madre del piccolo morto a Reggio Emilia, VOGLIONO poter continuare le loro tradizioni, che vengano rimandati immediatamente al loro paese.

gneo58

Mer, 03/04/2019 - 16:38

l'integrazione non esiste o meglio esiste solo nei sogni malati di qualcuno - poi, se per integrazione si vuole intendere dargli un tetto ecc ecc ecco - sbagliato anche questo - nessuno cambiera' mai mentalita', usi e costumi - gente ferma mentalmente a 1000 anni fa' e forse anche piu'. E ce la vogliono far digerire in tutti i modi per i loro interessi.

d'annunzianof

Mer, 03/04/2019 - 18:11

RIPETO.LE MUTILAZIONI GENITALI INFANTILI IN ITALIA SONO FUORILEGGE!! Sono questi selvaggi che debbono adeguarsi alla nostra civilta`, non noi regredire al loro livello con circoncisioni e infibulazioni Poi tutta la sinistra abbaia su` accoglienza e integrazione, ma hanno mai chiesto agli'Italiani se vogiono accogliere e itegrarsi con questi selvaggi?

paco51

Mer, 03/04/2019 - 20:00

E' normale! sono nigeriani! Giovanni 951: è una loro usanza non c'è nulla da fare! lascia il mondo come va e non facciamo violenze!

Ritratto di Giano

Giano

Mer, 03/04/2019 - 20:37

2 E' la loro cultura, le loro tradizioni; dobbiamo rispettarle, dicono le anime belle. Certo, è difficile capire e accettare che un bambino muoia per "ragioni culturali"; ma questo è il futuro, multietnico e multiculturale, auspicato dalle menti obnubilate della sinistra. E poi, ricordiamoci che "Non esistono culture superiori", ha detto papa Bergoglio. Siamo tutti uguali, canarini e scorpioni, vipere e gattini, teneri cucciolotti e serpenti a sonagli. Abbiate solo l'accortezza di fare attenzione a chi accarezzate.

Egli

Mer, 03/04/2019 - 21:05

@d'annunzianof Invece di urlacchiare, documentati. La circoncisione rituale maschile in Italia è ammessa.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Gio, 04/04/2019 - 00:28

Madonna mia!!! Se continueranno così in poco tempo i nigeriani, ospitati e coccolati dalle prefiche di regime, scompariranno dalla faccia del Bel Paese.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Gio, 04/04/2019 - 09:26

verranno sicuramente rilasciate.