I turisti italiani a Valencia: "Aquarius? Viva Salvini!"

L'attracco della Aquarius nel porto di Valencia e lo sbarco di 630 migranti è stato seguito da centinaia di giornalisti. Vicino al porto anche turisti italiani

Da Wikipedia

L'attracco della Aquarius nel porto di Valencia e lo sbarco di 630 migranti è stato seguito da centinaia di giornalisti da tutta Europa che sono arrivati nella città spagnola per raccontare la fine di questa odissea. Ma sulla banchina del porto non c'erano solo i giornalisti. Infatti sin dalle prime luci dell'alba sono arrivati ad accogliere i migranti anche alcuni attivisti dei partiti di destra spagnoli che armati di megafono e striscioni hanno contestato lo sbarco: "Non chiediamo rifugiati", "Prima gli spagnoli", sono stati gli slogan usati per contestare la mossa del governo guidato dal premier socialista Pedro Sanchez. Ma nelle vicinanze del porto c'erano anche diversi turisti italiani. Gli italiani infatti, secondo quanto riporta il Corriere, rappresentano il 40 per cento del turismo di Valencia. Così i nostri connazionali che si trovavano a pochi passi dal porto hanno intercettato i giornalisti. Dopo averli fermati hanno chiesto: "Siete cronisti?". Dopo la risposta affermativa hanno escalmato: "Viva e forza Salvini!". Un modo questo per condividere la mossa del governo che ha chiuso i porti dell'Italia alle navi delle Ong. La scelta del ministro degli Interni infatti sarebbe condivisa dal 59 per cento degli italiani, secondo gli ultimi sondaggi. Anche da chi si trova all'estero...

Commenti

maricap

Dom, 17/06/2018 - 16:23

Sequestrare i beni ai cattocomunisti che vogliono l'invasione, siano loro a mantenere i vitelloni nullatenenti, nullafacenti e delinquenti che importano.