Incidente Jesolo, picchiato per foto beffarda sotto l'epigrafe di una vittima

Il 33enne, compaesano del ragazzo morto in un incidente insieme ad altri tre amici, è stato picchiato per aver pubblicato una foto sorridente sotto l'epigrafe della vittima

Si fa fotografare sorridente sotto l'epigrafe di una delle quattro vittime dell'incidente di Jesolo e per questo viene picchiato e mandato in ospedale. Un padre di famiglia di 33 anni residente a Musile di Piave ha pubblicato un post su Facebook con la foto beffarda di lui sotto l'immagine in ricordo di Giovanni Mattiuzzo, uno dei quattro giovani che hanno perso la vita finiti in un canale a bordo strada, dopo essere stati speronati nella via verso casa.

Soltanto il giorno prima 5mila persone avevano preso parte ai funerali nello stadio della stessa Musile di Piave, dove vivevano oltre a Giovanni le altre due vittime Leonardo Girardi e Eleonora Frasson, pianti dalla comunità intera insieme all'altro ragazzo ucciso, della vicina San Donà, Riccardo Laugeni, tutti e quattro tra i 22 e i 23 anni.

Il post si è diffuso velocemente sui social fino a raggiungere la sorella della vittima Elisa Mattiuzzo che ha commentato così la foto grottesca: «Dopo aver seppellito mio fratello vengo a conoscenza di un post di cattivo gusto...a me non frega un c. se avevate bevuto o fumato perché delle persone che si permettono di agire in questo modo davanti a una tragedia del genere devono finirla. Siete fortunati che i miei genitori non hanno i social e non hanno potuto vedere questo scempio! Chiudetevi in casa e vergognatevi del vostro gesto schifoso! Spero di aver la possibilità di agire legalmente!».

Passa poco tempo che una spedizione punitiva rintraccia in un bar di Musile l'autore del post, che viene picchiato da tre sconosciuti, tanto da finire in ospedale con ferite non gravi. Raggiunto da un giornalista del Gazzettino il 33enne si sarebbe giustificato così: "Avevo fatto un turno di 14 ore, ero stanco e non mi ero accorto di essere sotto l’epigrafe del ragazzo". Come riportato dal Corriere, la famiglia vuole comunque ricorrere per vie legali.

Commenti

Ernestinho

Sab, 20/07/2019 - 17:48

Hanno fatto benissimo! Bisogna rispettare i morti!

titina

Sab, 20/07/2019 - 17:53

E quando ha messo la foto su fessbuk era ancora stanco? Che persone (???) squallide!

Italianocattolico2

Sab, 20/07/2019 - 18:04

Stranamente dopo aver fatto una ca@@ta ed averla anche pubblicata sui social, si ricordano di essere stati solo distratti o stanchi o ubriachi o strafatti ma nessuno lo ha mai fatto apposta. Ipocriti !!! Di più dovevano suonargliele.

maurizio-macold

Sab, 20/07/2019 - 18:45

Ben fatto. Se lo ricordera'.

jenablindata

Sab, 20/07/2019 - 19:00

da un pò di tempo in italia molta gente non ha più educazione nè rispetto: e visto che genitori e scuola NON li insegnano e lo stato non li impedisce, trovo più che giusto che determinati comportamenti vengano censurati a insulti e legnate, da coloro che si sentono offesi o danneggiati. che posso dire? E' TUTTA SALUTE:anche poche gliene han date. dico anche che spero che siano "trattamenti" altamente didattici,che prendano piede.. e che vengano usati abitualmente anche nei confronti di ladri,spacciatori,sfondatori di crani da strada e truffatori,visto che stato e magistrati non ne vogliono sapere,di sbatterli in una fetida cella e tenerceli per interi decenni.

Italianocattolico2

Sab, 20/07/2019 - 20:58

Ripeto : Stranamente dopo aver fatto una ca@@ta ed averla anche pubblicata sui social, si ricordano di essere stati solo distratti o stanchi o ubriachi o strafatti ma nessuno lo ha mai fatto apposta. Ipocriti !!! Di più dovevano suonargliele.

adal46

Sab, 20/07/2019 - 22:17

degli idioti è piena la terra.

qualunquista?

Dom, 21/07/2019 - 11:43

Davvero è un padre di famiglia? Beh se ha solo 33 anni i suoi figli saranno piccoli, avrà molti e molti anni per riflettere sul fatto che anche i suoi prima o poi avranno l'età di quelli che sono morti, e vorranno uscire di sera per andare a cena o in discoteca... e ogni volta che ci penserà sarà un po' meno sorridente...

ginobernard

Dom, 21/07/2019 - 11:43

fategli una analisi del sangue tanto per curiosità

caren

Dom, 21/07/2019 - 11:53

Un gesto del genere, è veramente troppo da sopportare. L'ha cercata la punizione. Che sia di monito per altri futuri avventurieri.