Lorenzo conquista il Gp d'Italia. Vale rompe il motore: è ritiro

Jorge Lorenzo si porta a casa una vittoria al Mugello. Rossi è costretto al ritiro. Alle spalle dello spagnolo si piazza Marc Marquez

Il campione del mondo Jorge Lorenzo vince il Gp d'Italia. Lo spagnolo della Yamaha sulla pista del Mugello porta a casa il terzo successo della stagione in MotoGp, dopo Losail e Le Mans, anche grazie al forfait di Valentino Rossi costretto al ritiro a 14 giri dalla fine per un problema al motore quando era secondo in scia di Lorenzo. Il secondo gradino del podio è appannaggio della Honda di Marc Marquez, terza la Ducati di Andrea Iannone.

Gara al cardiopalma quella del Gp d'Italia decisa sul rettilineo del traguardo dal campione del mondo in carica che riesce ad avere lo scatto vincente bruciando il rivale per 19 centesimi. Parte bene la gara di Lorenzo che scattando dalla seconda fila col quinto tempo delle qualifiche, brucia la concorrenza scavalcando Rossi prendendo la leadership della gara, terzo Espargaro con Dovizioso quinto, male Vinales che da secondo scivola in 11esima posizione. Vanno via le due Yamaha con ilDottore che resta in scia dello spagnolo. Dietro la Honda di Marquez supera la Suzuki di Espargaro nel mirino anche di Dovizioso che fa registrare il giro più veloce, 1'47"997, e il pilota Ducati due giri più tardi effettua il sorpasso che gli vale il quarto posto.

Delusione per Valentino Rossi. Il fuoriclasse di Tavullia, scattato dalla pole, ha dovuto abbandonare il sogno di vincere il Gp d'Italia al Mugello perchè costretto all'abbandono dopo 9 giri per problemi al motore della sua Yamaha. Al momento del ritiro Rossi era in seconda posizione alle spalle di Jorge Lorenzo.

Commenti

FRANCO1

Dom, 22/05/2016 - 22:49

Bellissima gara fino alla fine!!! Peccato per l'errore di Iannone in partenza .. poteva giocarsi la vittoria. Oggi la moto migliore è stata senz'altro la Ducati!!! Chissà che avrebbe fatto Stoner oggi!!!

veromario

Lun, 23/05/2016 - 12:15

concordo con gli altri commenti,è un ottimo pilota,ma è come il suo amico biaggi,in quanto a carisma e simpatia zero i veri campioni lo sono soprattutto nella vita e nei comportamenti e lui è distante da questo anni luce. è veramente patetico e la ducati il prossimo anno grazie a lui ci costringerà a dirottare il nostro tifo verso altri lidi.

veromario

Lun, 23/05/2016 - 12:17

Vale ma che hai combinato,hai preso la moto di lorenzo,ti hanno scambiato gli adesivi.