Poste, cambia recapito: consegne pure il sabato

Il recapito di posta normale sarà da lunedì a venerdì mentre quello di pacchi e posta prioritaria arriverà fino al sabato pomeriggio

Nelle grandi città il postino potrà bussare più volte al giorno mentre nei piccoli comuni, come deciso dall’Agcom, il recapito sarà solo a giorni alterni: è quanto prevede un accordo quadro tra Poste e sindacati appena siglato secondo il quale nelle aree ad alta densità il recapito sarà distinto tra ordinario e prioritario e di pacchi. Il recapito di posta normale - spiega Cinzia Maiolino, segretario nazionale Slc-Cgil - sarà da lunedì a venerdì mentre quello di pacchi e posta prioritaria arriverà fino al sabato pomeriggio.

"Si tratta un accordo quadro che inizia a declinare il piano industriale presentato dall’ad a dicembre - commenta Cinzia Maiolini, segretario nazionale Slc Cgil - nel proseguio del confronto verificheremo le condizioni operative del piano. Ci sembra un
buon accordo anche se non esaustivo dell’applicazione del piano quinquennale". A novembre infatti, aggiunge Maiolini, "ci vedremo per definire le applicazioni per l’anno 2016 e poi anno per anno. La cosa positiva è che comunque è garantito che per tutte le eventuali eccedenze non si applicherà coattivamente la 223. Ci saranno mobilità, riconversioni professionali e possibili prepenzionamenti ma non licenziamenti coatti".

"In un momento assai delicato per il futuro di tutti gli operatori postali del mondo, per la progressiva diminuzione dei volumi di corrispondenza cartacea, l’accordo sottoscritto questa notte tra Poste Italiane e i sindacati di categoria è un primo passo importante per la riorganizzazione dei Servizi Posta e di logistica della più grande azienda del paese", sottolinea Mario Petitto responsabile nazionale del Slp Cisl. "L’accordo, complesso nelle sue parti tecniche di attuazione, - aggiunge Petitto - prevede l’avvio di diversi modelli di recapito postale, rafforzato nelle aree metropolitane con possibile recapito anche pomeridiano, ed alleggerito nelle zone a bassa densità di popolazione con recapito a giorni alterni. Particolare attenzione sarà rivolta alla consegna dei pacchi, settore in cui lo sviluppo dell’e-commerce potrebbe attenuare i danni della perdita della posta tradizionale anche per il mantenimento di livelli occupazionali sostenibili. Questo accordo, il primo dell’era Caio, rafforza il sistema di Relazioni Industriali in Poste Italiane proprio nel momento in cui l’Azienda Postale inizia un importante percorso di quotazione in borsa".

Commenti

macchiapam

Ven, 25/09/2015 - 21:28

In sostanza, il servizio peggiora. Già che ci siamo, perchè non prevedere il recapito una volta al mese?

Antonio Chichierchia

Ven, 25/09/2015 - 22:24

Mamma mia che rivoluzione !!!!

cgf

Sab, 26/09/2015 - 00:35

già oggi, anche in aree ad alta densità il recapito PT avviene a giorni alterni. Altri servizi 'privati' invece anche più giorni consecutivi.

i-taglianibravagente

Sab, 26/09/2015 - 06:37

Che poi PT non sta per "poste italiane" ma per "poste & TELEGRAFI".....bei tempi.....ma nel nome già si capisce che è roba da preistoria......

Ritratto di bobirons

bobirons

Sab, 26/09/2015 - 08:39

Speriamo che il ritorno ad un'agenda di consegne consueta fino a qualche anno fa includa anche la celerità delle stesse. Dalla provincia di Pistoia a Bergamo un pacco "celere" che le PPTT dichiaravano consegnabile entro 2 giorni ne ha impiegati ben quindici. Quando poi le stesse, per loro politica, sono state chiamate a rimborsare la somma pagata per il trasporto, hanno attuato una serie di cavilli, ritardi, ostruzionismi per poi dichiarare che ormai il tempo era scaduto e quindi niente rimborso. La cifra era molto esigua, sotto i 10 euro, ma il principio pagamento per un servizio o rimborso per inadempienza è stato bella mente oltraggiato.

linea56

Sab, 26/09/2015 - 09:26

L'idea e' giusta ma dubito che il postino di turno il sabato pomeriggio non s'imboschi. Giuseppe

michele lascaro

Sab, 26/09/2015 - 12:20

Una volta (40-50 anni fa) la posta era distribuita mattina e pomeriggio e anche la domenica mattina. L'Italia filava meglio.

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Sab, 26/09/2015 - 12:28

Adesso vengono 3 volte alla settimana e consegnano sino alle 14.00 e giù di lì.Parole dette a me,pochi giorni or sono,da un postino.Il resto è fuffa in cambio di altri soldi per la mangiatoia.

Ernestinho

Sab, 26/09/2015 - 12:57

Ho capito bene? Nelle grandi città anche più volte al giorno, nei piccoli centri a giorni alterni!! Ma che pazzia! A me, che abito in una frazione, il postino, se va bene, viene di media una volta alla settimana, quando ha fatto una raccolta per tutto il quartiere! E sempre in ritardo rispetto al centro!! Ed intanto il prezzo del francobollo è aumentato più del 15%