Sole, mare e sesso: così se la spassano gli animatori dei villaggi

Gli animatori dei villaggi turistici sanno davvero come divertirsi, la testimonianza di questo giovane ragazzo lo dimostra. "In un anno ho fatto sesso con 750 ragazze"

Lavorare come animatore nei villaggi turisti è un'esperienza che pochi hanno potuto provare: ma cosa si nasconde dietro a questo mestiere?

Sicuramente chi non lo hai mai fatto non può capire i ritmi, le emozioni e la fatica, ma chi ha fatto di questa passione la sua vita può facilmente spiegare che questo è un mondo parallelo. Un giovane animatore della catena di villaggi turistici Club Med ha raccontato alla redazione di Vice.com la sua esperienza sopra le righe. "Ho cominciato a lavorare al Club Med un po' per caso, alla fine ci sono rimasto per sette anni: facevo l'animatore, quello il cui lavoro è far divertire le persone in vacanza proponendo sport o altri tipi di attività. Contrariamente a quello che pensa la gente, non è un lavoro facile. Nonostante ciò se riguardo a quegli anni me li ricordo come i più belli della mia vita" - inizia così la storia di questo giovane animatore.

"Mi sono buttato in questa avventura - continua - . Il lavoro era duro perché mi occupava tutta la giornata, ma c'era qulcosa di davvero devastante che mi appagava come non mai: fare sesso. Per farlo dovevi essere solo in grado di fare i due passi della sigla del villaggio e tutto era pronto. Le donne sono affascinante da questo mestiere e muoiono dalla voglia di fare sesso con uno in "divisa".

Il giovane animatore continua il suo racconto e spiega che nonostante la paga fosse di 800 euro, quindi non altissima, il divertimento giustificava tutto. "La mia giornata tipica iniziava con la sveglia alle 9, colazione, preparazione delle attività giornaliere, giochi e caffè, pranzo al volo, organizzazione delle attività sportive pomeridiane, inizio dei giochi, aperitivo, spettacolo serale. La giornata terminava portando le giuste vibrazioni nella discoteca per un'ora. Poi il sesso. Non avevo mai visto così tanta gente fare sesso ovunque, anche in spiaggia".

Ma è proprio qui che il racconto del giovane "sciupafemmine" diventa assurdo: "Credo di aver battuto tutti i record in sette anni. Uscivo con due ragazze a settimana. E moltiplicato per sette anni sono un bel po'. Significa centinaia di ragazze ogni anno, circa 750 in totale. E dato che nei villaggi tutti si vestivano allo stesso modo e tutti facevano le stesse cose, l'unico modo per confrontarsi con gli altri era il numero di ragazze. Pensandoci ora, era davvero un universo parallelo".

Nonostante il divertimento di quegli anni, anche questo govane animatore di villaggi turisti ha dovuto lasciare perché arrivato all'età di 29 anni ha dovuto darsi una regolata e trovare un posto fisso. "Dopo anni passati a fare questo mestiere ero arrivato alla frutta. Nel Club Med sei in una bolla e prima di rimanerci incastrato devi uscirne. Mi sono divertito e ho fatto sesso con migliaia di ragazze, ma ad un certo punto mi sono dovuto dare una regolata. Così non potevo continuare. Consiglio a tutti i ragazzi di provare un'esperienza del genere. È devastante, ma superata una certa età bisogna smetterla di fare stronzate".

Commenti

blackindustry

Ven, 19/08/2016 - 02:33

Un grande :-D ha saputo divertirsi e poi ha capito quando per lui e' arrivato il momento per calmarsi.