Telepromozioni illecite se non c'è il consenso

Il Garante della privacy stabilisce il divieto di contattare telefonicamente per le promozioni tutti gli utenti i cui numeri sono riservati

È capitato a tutti, prima o poi. Squilla il telefono, fisso o cellulare, e parte la voce registrata: "Buonasera, questa è un'offerta promozionale..."

A volte si parla con un operatore, a volte scatta il nastro automatico, ma la sostanza è sempre la stessa: ogni sera, milioni di italiani vengono raggiunti da migliaia di telefonate non richieste né tantomeno gradite, che offrono prodotti e servizi che raramente riscuotono l'interesse di coloro a cui vengono proposti.

Eppure da oggi c'è un precedente che potrebbe aiutare chi vuole difendersi da queste sgradite "intrusioni". Come spiega il Sole 24Ore, il Garante della Privacy ha stabilito che è vietato contattare i numeri riservati senza aver ricevuto il consenso preventivo.

La decisione è arrivata dopo il caso di un utente che si lamentava di essere stato disturbato dalle offerte promozionali nonostante il suo contatto non fosse presente in alcun elenco, su sua richiesta. La normativa prevede che, in caso di numero riservato, si possa chiamare un utente solo dietro previa espressione del consenso.

Il Garante ha vietato sia alla società di telemarketing il trattamento dei dati, ma ha anche imposto sia alla compagnia telefonica che aveva dato l'incarico di effettuare le chiamate, sia all'azienda di promozione commerciale di rispettare la privacy degli utenti, dandone notizia per iscritto entro 60 giorni.

Commenti

cicero08

Gio, 26/11/2015 - 17:09

e quindi ora inizia finalmente la repressione di tali attività illecite??? Forse...

Ritratto di Giano

Giano

Gio, 26/11/2015 - 18:12

Non cambia niente. Questo è un caso particolare riferito ad un utente che aveva già chiesto di essere eliminato dagli elenchi ufficiali. Purtroppo, se non si fa espressa richiesta, continueremo ad essere bersagliati a tutte le ore da chiamate indesiderate.

amultin

Gio, 26/11/2015 - 18:21

Qui potrete sviscerare la materia....: http://www.garanteprivacy.it/web/guest/home/docweb/-/docweb-display/docweb/1794339

aldopastore

Gio, 26/11/2015 - 19:07

Tutte chiacchiere. Fino a quando non si sospende l'attività a queste merde, romperanno sempre. Anche se si è registrati sul Registro di opposizione, e si è privati, le telepromozioni arrivano lo stesso, perchè hanno un apparecchio che chiama i numeri automaticamente : Es.: 1234567 1234568, 1234569, 1234570, 1234571, quindi se il num priv. è fra questi ...

LupoSol

Ven, 27/11/2015 - 01:00

Era ora!!!! Ho sempre odiato questa cretinata che per aderire al "registro delle opposizioni" dove viene stilata la lista delle persone che non vogliono che gli si rompano i zebedei da parte dei callcenter occorre essere per forza inserito nell'elenco telefonico!!! Ma che senso aveva? Io non sono sull'elenco telefonico PROPRIO perché non voglio rotture di scatole dai telemarketers!!!!! Era una cosa davvero assurda e sono contento che il Garante della Privacy ci abbia messo finalmente una pezza mettendo fine alla farsa che c'era prima.