Pensioni, stop alle rivalutazioni: tutti i tagli sugli assegni

I tagli alle pensioni preoccupano e non poco i pensionati. Di fatto le sforbiciate volute dal governo sono ormai alle porte. E spunta il piano per fermare le rivalutazioni

I tagli alle pensioni preoccupano e non poco i pensionati. Di fatto le sforbiciate volute dal governo sono ormai alle porte. La sensazione è che il braccio di ferro sui tagli tra Lega e M5s potrebbe chiudersi comunque con un taglio pesante sugli assegni d'oro. Ma attenzione: in questa corsa alla sforbiciata per recuperare risorse, c'è un taglio che passerà in silenzio. Il blocco delle rivalutazioni degli asesegni infatti potrebbe portare nelle casse dello Stato milioni di euro. Come sottolienea la Verità, il prossimo anno l'inflazione programmata sarà all'1,2 per cento. A partire dal 31 dicembre 2018 di fatto dovrebbe fermarsi lo stop alle rivalutazioni fissato dagli ultimi governi (Letta, Renzi e Gentiloni). In via XX Settembre però si lavora già ad una rivisitazione del prvvedimento per limarlo e dunque evitare un esborso totale di circa due miliardi di euro. E così la soluzione che potrebbe arrivare dal Tesoro è una rivalutazione calmierata con un nuovo blocco fissato ad una soglia più alta per quanto riguarda le fasce di assegni. Il blocco potrebbe scattare dai 2000 euro lordi in su. Si tratta di una penalizzaizone, per intenderci, su assegni da 1400 euro netti. E così il mancato aumento porterebbe ad una penalizzaizone di 4,8 euro al mese per circa 62 euro l'anno.

E questa penalizzazione però non si esaurisce con il 2019. Avrà effetti sul lungo periodo a causa dell'effetto trascinamento portando nel lungo periodo ad una perdita complessiva di circa 1.248 euro. Ma le amare sorprese per i pensionati non finiscono qui. Infatti per chi percepisce 2500 euro lordi, il blocco potrebbe essere del 40 per cento, fino ad atrrivare al 70 per cento per gli assegni superioti a 3000 euro. Per gli assegni che vanno oltre i 3500 euro la rivalutazione potrebbe essere pari a zero con una perdita fino a 11000 euro in 20 anni. Il governo ha poco tempo per decidere. Ma i pensionati, quasi certamente, saranno un bancomat per finanziare la manovra.

Commenti

kallen1

Sab, 08/12/2018 - 11:11

Occhio Matteo perchè il prossimo responso delle urne potrebbe NON essere come gli attuali favorevoli sondaggi.....

batpas

Sab, 08/12/2018 - 11:13

Mi duole doverlo dire : Neanche la sinistra invidiosa sarebbe riuscita a tanto. i 5stelle peggio di tutti. Salvini perderai e molto.

SpellStone

Sab, 08/12/2018 - 12:19

A PARTE CHE NON HO CAPITO DA DOVE ARRIVA STA NOTIZIA.. MA QUANDO LE RIVALUTAZIONI SONO ACCESE SONO MANCIETTE E QUANDO SONO SPENTE SONO SALASSI... DECIDETEVIIIIIIIIIII!!!

Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Sab, 08/12/2018 - 12:21

Brutti,sporchi e Cattivi, questi sono i 5 STALLE

flip

Sab, 08/12/2018 - 12:27

se è vera la notizia,i pentastallati sono alla fine della loro insulsa ed insignificante esistenza sia politica che terrena.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Sab, 08/12/2018 - 12:29

Stiamo tutti aspettando che gli stipendi e le pensioni siano con scambio 1 euro 1000lire come lo hanno fatto con il costo della vita. Ed ancora non sono contenti.

Ritratto di jonny$xx

jonny$xx

Sab, 08/12/2018 - 13:13

occhio perche' i pensionati già salassati e derubati dai precedenti governi, potrebbero fare come i GILET GIALLI Parigi

Popi46

Sab, 08/12/2018 - 13:35

Come al solito,pensioni e carburanti (oggi, meno i tabacchi, che rendono ormai poco...),WWW il governo del cambiamento!!!

Ritratto di Pettir45

Pettir45

Sab, 08/12/2018 - 14:38

Sarà il caso di dire: "Piove, governo ladro"? Mah! Voglio sperare che sia solo un'altra delle solite sciagurate boutade pantastellate, annunciate come operazione di marketing per vedere, prima, "l'effetto che fa". Comunque, non mi sorprende che i pensionati siano sempre i primi nel mirino ad essere derubati, mi sorprende, invece, che a rivoltarne le tasche ci provi "il governo degli onesti", nell'indifferenza del più intransigente di questo governo: Salvini. Insomma, é un governo (dell'imbroglio?) che ogni giorno, sempre più, disillude la fiducia del nostro disperato "bel paese", ha cui, per ultimo, aveva riposto la sua speranza.

PEPPA44

Sab, 08/12/2018 - 14:57

Il blocco delle rivalutazioni non era anticostituzionale? Sarebbe una nuova ruberia come lo è stato ai tempi della Fornero: quando lo annunceranno sarà Di Maio a piangere?

mariobaffo

Sab, 08/12/2018 - 15:05

Da almeno due mesi si legge di tutto e di più su queste pensioni,ogni settimana c'è una notizia per poi smentirla il lunedì successivo,ma quello che scrivono i giornali sono fantasie giornalistiche o risultati di informatori ubriachi?Già al governo ho l'impressione che improvvisano giorno per giorno ,se ci mettete pure voi a dare notizie di cose ancora da approvare !.

Ritratto di babbone

babbone

Sab, 08/12/2018 - 16:14

E' inutile che ci giriamo intorno il male è stato fatto da "prodi" che ha tolto lo scaloni Maroni......comunque il varo male degli italiani è l'euro, finchè ci sarà l'euro non cambiera niente, finchè ci pagano in lire e ci fanno spendere in euro sarà sempre peggio.....fuor....fuori.....fuori.

mainardi2000@gm...

Sab, 08/12/2018 - 16:45

mainardigiacomo Quindi peggio dei governi di sinistra che in percentuale ridotta, ma le rivalutazioni le facevano.Questo sarebbe il governo del cambiamento? Matteo Salvini sarebbe il salvatore del popolo, ma fatemi il piacere? A casa

Ritratto di dlux

dlux

Sab, 08/12/2018 - 16:54

Credo che la Corte Costituzionale si sia espressa (se non erro con sentenza n.70/2015) nei confronti di precedenti disposizioni di blocco analoghe a questa in programma. E, come in precedenza, si farà ricorso...

Ritratto di jonny$xx

jonny$xx

Sab, 08/12/2018 - 16:58

ORMAI I PENSIONATI SONO IL BANCOMAT DEI GOVERNI,AMMAZZA & AMMAZZA SON TUTI NA RAZZA

titina

Sab, 08/12/2018 - 17:43

Se la prendono sempre copn i pensionati coloro che fanno la beneficenza con i soldi dei pensionati. ma che bravi, che onesti.

tigerman62

Sab, 08/12/2018 - 17:47

menomale è la manovra del popolo! Ma di quale popolo si parla? Sono italiani anche i pensionati. E' una vita che non viene rivalutata la pensione per intero....come se fossero faroniche...ma sono pensioni medio basse. Vergogna ...anche questo governo è uguale agli altri. Non cambia niente.........

kosmos56

Sab, 08/12/2018 - 20:48

Siamo,dicono, il governo del cambiamento, i difensori della classe media e dei pensionati, basta con i vecchi sistemi di prelievo vessatori.Poi si comportano esattamente come Monti&C. Tutto non per trovare soldi per investimenti ma per elargire sussidi a pioggia ai nullafacenti.Vergognatevi,dimettetevi e andate a lavorare (cosa che purtroppo per noi, non faranno mai)