Maltempo al Nord: danni in Lombardia

L'ondata di maltempo che ha colpito il Nord Italia ha causato ingenti danni nelle aree urbane di Lodi, Brescia e Sud Milano

Maltempo, danni pesantissimi in tutto il Nord Italia.

Sono decine, o forse anche di più, i disastri causati dalle violenti piogge in molte delle regioni settentrionali colpite da questa anomala ondata di maltempo. La bassa pressione che ha interessato una vasta area del settore alpino nelle primissime ore del pomeriggio, infatti, si è poi spostata verso le zone centro-orientali del paese in serata con fenomeni a carattere temporalesco piuttosto rilevanti.

Come preannunciato dal Dipartimento di Protezione Civile, mediante un avviso di condizioni meterologiche avverse pubblicato nella giornata di ieri, le regioni maggiormente esposte al rischio di rovesci intensi e gradinate di medie dimensioni, sono state Lombardia,Valle D'Aosta, Veneto e Piemonte.

La concentrazione di nuvolosità cumuliforme è stata più evidente soprattutto nelle zone occidentali della Lombardia, soprattutto nei settori di bassa pianura orientale. Pertanto, le aree urbane maggiormente colpite dalla forte ondata di maltempo, sono state quelle del Bresciano, Lodigiano e Sud Milano.

Una vera e propria bomba d'acqua,si è abbattuta su Lodi a partire dal tardo pomeriggio causando ingenti danni a case, auto, alberi ed elementi di corredo stradale. Un grosso albero si è abbattuto sul ponte dell'Adda e in Viale Milano, ostacolando la circolazione regolare del traffico cittadino.

A Caselle Lurani, invece, due case sono state completamente scoperchiate dal vento che, in quella zona, ha raggiunto una velocità massima di 90 km/h.

Altro nubifragio di pericolosa intensità, è stato registrato nel Bresciano dove un calo d'intensità elettrica ha interessato il termovalorizzatore di A2A causando dapprima una esplosione (per fortuna, senza danni) e poi una fuoriuscita consistente di vapore acqueo.

Quanto alle previsioni di domani, la situazione dovrebbe nettamente migliorare. Secondo quanto riporta il bollettino diramato dal Centro Metereologico Lombardo, Al mattino poche nubi ovunque con solo qualche piovasco residuo sul settore alpino orientale, ma in rapido miglioramento, in un contesto di prevalente soleggiamento ovunque nelle ore centrali. Nel corso del pomeriggio aumento della nuvolosità cumuliforme sui settori montuosi ove si potranno verificare rovesci e temporali sparsi, in estensione alle zone di pianura tra il tardo pomeriggio e la serata, con prevalenza di interessamento dei settori centro-orientali, piuttosto che quelli occidentali.