Otto minori tra i 61 uccisi a Gaza. Onu: "Spari ingiustificati"

Tra i 61 che hanno perso la vita al confine con Gaza anche una neonata di 8 mesi

Sono otto i minorenni rimasti uccisi ieri al confine tra Israele e la Striscia di Gaza, dove migliaia di persone sono tornate a manifestare contro Israele, spinte dagli islamisti di Hamas, e in 61 hanno perso la vita.

Ci sono otto persone che ancora non avevano compiuto diciotto anni nel bilancio delle vittime, inclusi un 14enne e una neonata di otto mesi che è stata identificata come Leila al-Ghandour, morta per avere inalato gas lacrimogeni. Gli altri hanno perso la vita sotto il fuoco dei soldati israeliani, mandati a reprimere le proteste.

Quanto avvenuto è una "ripugnante violazione" dei diritti umani, scriveva ieri Amnesty International, ricordando appunto come ci fossero "bambini e minori tra i morti" e "quasi 2000 feriti a Gaza". "Molti riportano ferite alla testa e al petto. Oltre 500 i feriti con munizioni vere - aggiungeva l'ong in un comunicato - Questo orrore deve finire ora".

L'autorità nazionale palestinese ha dichiarato tre giorni di lutto nazionale, seguita a breve distanza anche dalla Turchia, che ha anche richiamato per consultazione i propri ambasciatori a Tel Aviv e negli Stati Uniti. Da Cremlino e Cina sono arrivati inviti alla moderazione, mentre l'Irlanda ha convocato l'ambasciatore israeliano. Di segno opposto la reazione di Washington, che ha attribuito agli islamisti di Hamas la responsabilità per quanto successo.

Una condanna è arrivata anche dalle Nazioni Unite. "Sembra che chiunque sia passibile di essere ucciso a colpi d'arma da fuoco", ha detto l'Alto commissario per i diritti umani delle Nazioni unite, Rupert Colville, accusando Israele di colpire indiscriminatamente e aggiungendo che "il solo fatto di avvicinarsi alla frontiera non è un atto letale, minaccioso per la vita, quindi non giustifica gli spari".

Commenti

istituto

Lun, 14/05/2018 - 17:14

Di "ripugnante" qui c'è SOLO il cinismo ed il calcolo politico degli adulti arabi che hanno portato alla manifestazione sul confine dei minorenni per poi gridare allo scandalo....cinici e vigliacchi.....

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Lun, 14/05/2018 - 18:14

Sono stato uccise 40 persone. E' bene guardare ai fatti. IN NESSUN MODO queste persone erano neppure nella più remota possibilità di attaccare alcun israeliano. Siamo di fronte a un massacro, compiuto per puro desiderio di sterminio.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Lun, 14/05/2018 - 18:22

I sionisti festeggiano che il loro schiavo americano ha spostato l'ambasciata a gerusalemme. Poi arriverà la demolizione della moschea...

Demy

Lun, 14/05/2018 - 20:30

Di ripugnante c'è la criminale politica ebrea che, indegnamente, non rispetta le decine di risoluzioni ONU.

Ritratto di Magoga

Magoga

Lun, 14/05/2018 - 20:53

Si può dire che quelli di amnesty international possono tranquillamente andare a dar via il cxxo?

istituto

Mar, 15/05/2018 - 00:08

Ragazzi minorenni come scudi umani come fanno i tagliagole dell' Isis.. Decidono i palestinesi la politica americana ?

Rebolledo

Mar, 15/05/2018 - 08:52

La Russia vuole salvare A QUALSIASI PREZZO il MONDIALE IN RUSSIA

Rebolledo

Mar, 15/05/2018 - 08:56

Siamo come negli anni '60 / '70 ... (qualcosa non va)

Rebolledo

Mar, 15/05/2018 - 09:15

Non sto giustificando il massacro, ma tra uno e l'altro: il vantaggio e la superiorità di Israele non è solo nelle armi il problema è che gli islamici sono medievali. il problema è che islamica non hanno la capacità di pensare per se stesso. Ogni pensiero / soluzione è scritto nel Corano..(che è stato scritto / compilato nell'anno 656)

cgf

Mar, 15/05/2018 - 12:25

se sono ingiustificate queste azioni, che dire dell'arabia saudita, degli usa/francia/gb? ipocrisia allo stato puro.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mar, 15/05/2018 - 12:41

sono crimini questi.

alberto_his

Mar, 15/05/2018 - 12:50

Bibi non è apostrofato come animale da Donnie il fenomeno, che ben si guarda da minacciare lezioni agli assassini dell'IDF. C'è più pietà per gli agnelli al macello

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mar, 15/05/2018 - 13:25

Cosa ci facevano otto minori all'assalto contro i confini di Israele? I loro genitori dov'erano?

opinione-critica

Mar, 15/05/2018 - 22:04

Hamas crca la guerra e giustamente Israele si difende. Vecchia la tecnica di mandare avanti donne, vecchi e bambini per poi dire che sono cattivi e fare attentati negli asili. Eliminare mandanti ed esecutori è un dovere morale. La difesa della patria è doverosa, la conquista del mondo non è obbligatoria, se si vuole morire per questo bisogna gioire e non recriminare.

Ritratto di Feyerabend

Feyerabend

Mer, 16/05/2018 - 10:16

Hamas è terrorismo. Hamas è criminalità nei confronti del suo stesso popolo. Hamas è associazione criminale a fini di lucro ( nessuno si preoccupa di verificare dove finisce il fiume di denaro che l'imbecillità dell'occidente continua a profondere). Israele è l'unico stato al mondo che, secondo gli ipocriti occidentali non ha il diritto di difendere i propri confini. E non parliamo di Amnesty International, la cui storia parla da sé.

Ritratto di Feyerabend

Feyerabend

Mer, 16/05/2018 - 10:23

Di Marzo, il suo articolo nel descrivere i fatti e le reazioni del mondo è intriso di finta imparzialità, ma in effetti trasuda parzialità filopalestinese. Ma lei ci è mai stato in mezzo a queste "pacifiche manifestazioni". Certo che no.