La Appendino in lutto sotto torchio per un'ora. Ma scarica le colpe sul caos di piazza San Carlo

La sindaca di Torino, pallida e abito nero, interrogata dai nove commissari interni

Torino - Vestita a lutto, con un tubino nero ed il viso pallido e tirato, la sindaca di Torino, Chiara Appendino, ha varcato la soglia della sala dei capigruppo, al piano nobile di Palazzo di Città per essere ascoltata dalla Commissione di indagine interna, istituita per far luce - da un punto di vista delle eventuali mancanze amministrative - sui fatti accaduti il 3 giugno in piazza San Carlo, durante la proiezione sul maxischermo della partita di Champions League tra Juventus e Real Madrid. Una finale tragica, che ha portato al bilancio di oltre mille e 500 feriti, nonché alcuni giorni fa, alla morte di Erika Pioletti, deceduta per un arresto cardiaco dovuto allo schiacciamento toracico da parte di una folla in fuga, terrorizzata da un presunto attacco terroristico. Le otto erano passate da pochi minuti, quando la sindaca prediletta del Movimento 5 Stelle, ha iniziato a rispondere alle domande dei nove commissari che stavano seduti davanti a lei, incaricati dall'assemblea cittadina di accertare sul piano amministrativo «dinamiche, inadempienze e lacune che possono aver aggravato il bilancio» dell'ondata di panico durante la proiezione della partita, nel salotto buono della città, che quella sera conteneva a stento 30mila persone.

La Appendino ha accompagnato ogni sua risposta con un sorriso di circostanza, ostentando una calma solo apparente, tradita dal suo modo di stare seduta, con la schiena ben aderente alla sedia di velluto giallo, quasi come volesse trovare un punto fermo di appoggio. Che cosa non ha funzionato nell'organizzazione e nella gestione dell'evento, in quel tragico sabato 3 giugno in piazza San Carlo? Ci sono forse state falle nell'organizzazione? E i protocolli sono stati rispettati, come doveva essere per un evento di quella portata? E ancora: come mai non è stata emanata una ordinanza per il divieto di vendita delle bottiglie di vetro e nulla si poteva fare per contrastare la presenza di ambulanti abusivi in piazza? Al sindaco è stata contestata anche la decisione di allestire un solo maxischermo, nonché la mancata chiusura del parcheggio sotterraneo. La sindaca, in cinquanta minuti di audizione, ha cercato di dissipare ogni dubbio e scaricare ogni colpa, fornendo la sua ricostruzione dei fatti su quel tragico sabato sera. All'uscita la sindaca non ha rilasciato commenti, osservando il segreto d'ufficio che vincola i lavori dell'organo interno di indagine. Solo dopo il 7 luglio, quando la Sala Rossa sarà chiamata ad esaminare la relazione conclusiva sull'indagine, il segreto cadrà e gli atti della commissione saranno pubblici. Appendino ha così celebrato il suo primo anno da sindaca, davanti ad una commissione di indagine, vestita a lutto per la morte di Erika Pioletti. Oggi sfilerà davanti ai commissari, il capo di gabinetto Paolo Giordana, che ha coordinato le due riunioni preparatorie della manifestazione in piazza San Carlo.

Commenti
Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Mer, 21/06/2017 - 08:15

Questo é il M5S un'accozzaglia di impreparati presuntuosi guidati da un buffone sbruffone.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mer, 21/06/2017 - 08:37

ormai è chiarissimo: ovunque il M5S non sa fare politica, non sa gestire niente, sa solo far aggravare la situazione e a carico degli italiani! già.... chi li ha votati sperava in una svolta non hanno ragionato bene!

C.Piasenza

Mer, 21/06/2017 - 09:31

So bene che i fatti di cui qui si parla sono ben più seri ed importanti di quanto sto per scrivere ma, vi scongiuro, potreste evitare di indulgere a questa moda sgangherata e ciabattona di scrivere "sindaca" , "ministra" e così via sboldrinando ?

challant

Mer, 21/06/2017 - 10:10

La questione è ancora più torbida. La Appendino ha un passato come dirigente della Juventus. In occasione della finale di Champions League il Real Madrid ha organizzato - a spese sue - i maxischermi allo stadio Bernabeu, predisponendo tutte le misure previste per un normale incontro di calcio, compresi divieti di vendita di certi tipi di bevande e di contenitori, filtraggi eccetera. La Appendino, invece, ha deciso di far risparmiare alla Juventus, sua vecchia datrice di lavoro, un bel po' di soldi caricandoli sulle spalle dei torinesi (che, a sentire la moltitudine di accenti uditi nelle interviste post-fattaccio, in Piazza San Carlo erano una sparuta minoranza). Perché' non sono stati convocati il Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica e il tavolo tecnico interforze? Si temeva forse un veto all'improprio uso di Piazza San Carlo, con conseguenti spese a carico della Juventus e non dei torinesi?

Cheyenne

Mer, 21/06/2017 - 10:11

un'altra pestilenziale incapace

Ritratto di Pajasu75

Pajasu75

Mer, 21/06/2017 - 11:28

Nove commissari interni... che paura!!

MarcoE

Mer, 21/06/2017 - 11:31

Signori questi saranno impreparati ... ma meglio degli affaristi del PD

maurizio50

Mer, 21/06/2017 - 12:30

Leggo stupito lettere di persone che solo ora scoprono che M5S è un insieme di soggetti del tutto privi di capacità politica, impreparati e generalmente privi di attività professionale o comunque di un mestiere. Ma accertarsi di questo prima di votarli era chiedere troppo???

Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Mer, 21/06/2017 - 12:47

Un minimo di dignità. Assumersi le Responsabilità e stop. Poteva essere una catastrofe.

Fjr

Mer, 21/06/2017 - 13:16

Maurizio ,anche io c'ero cascato ,in buona fede, speravo fossero davvero il cambiamento e invece ci ritroviamo con persone che invece di rappresentare gli italiani è li' solo a soddisfare le esigenze dei rom e dei clandestini,adesso che sono col c.lo per terra invocano l'aiuto di Salvini e della destra ,cosa li rende diversi dai politici di professione?nulla!!

Ritratto di sekhmet

sekhmet

Mer, 21/06/2017 - 13:17

La principale colpa di Appendino, per sua stessa ammissione, è di aver seguito pedissequamente "la prassi" instaurata dal suo vituperato predecessore. In questo è venuta meno al suo ruolo: verificare, aggiornare migliorare, adattare le norme esistenti. Inadeguata? Sì. Sekhmet.

cameo44

Mer, 21/06/2017 - 14:51

Questa è una vecchia storia che abbiamo già visto chiunque prova ad ostacolare il PD e la sinistra viene attaccato lo hanno già fatto a Berlusconi e a chi a lui vicino vi ricordate l'accanimento contro le parlamentare di F.I. descritte letterine e anche peggio mai un insul to alle parlamentare del PD e di sinistra oggi tocca al M5S avranno commesso degli errori forse dovuti all'inesperienza ma quanti errori hanno commesso nonostante l'esperienza tutti coloro i quali oggi attaccano il M5S ribadisco di non essere un elettore del M5S ne un simpatizzante ma semplicemente amante della verità