Bruxelles adesso abbassa i toni 'Piena fiducia nel governo Conte'

L'Europa adesso abbassa i toni sull'Italia e di fatto saluta l'avvio del nuovo governo gialloverde guidato da Giuseppe Conte

L'Europa adesso abbassa i toni sull'Italia e di fatto saluta l'avvio del nuovo governo gialloverde guidato da Giuseppe Conte. La Commissione europea ha "piena fiducia nella capacità del nuovo governo italiano di impegnarsi e lavorare con i partner della Ue per mantenere il ruolo centrale dell’Italia in Europa", ha affermato la portavoce della Commissione, Mina Andreeva. Poi sempre la stessa portavoce ha sottoloineato il ruolo dell'Italia: "È un membro fondatore dell'Ue". "L'Italia è un paese fondatore della Ue - ha proseguito la portavoce - noi abbiamo piena fiducia nella capacità del nuovo governo di avere un rapporto con i partner della Ue e di continuare a permettere all’Italia di mantenere un ruolo centrale nel progetto europeo. Il presidente Juncker si impegna a lavorare con il nuovo governo italiano, affrontando tutte le sfide che la Ue e l’Italia hanno di fronte dal commercio, alla migrazione", ha concluso la Andreeva.

Ma in questo quadro va registrata anche la posizione del Tesoro Usa che ha commentato così l'arrivo del nuovo esecutivo con Lega e Movimento Cinque Stelle: "Gli Stati Uniti non sono affatto preoccupati per la situazione italiana e sono pronti a lavorare con il nuovo governo di Giuseppe Conte, a cui va data un’opportunità", ha afferrmato il sgretario del Tesoro Usa, Steven Mnuchin. "Gli Usa - ha aggiunto - ritengono importante che l’Italia rimanga nell’euro e che sia parte dell’Europa". Infine il nuovo esecutivo è stato salutato anche da Berlino: "Stiamo aspettando la formazione del governo e saremo aperti e faremo tutto il possibile per avere una buona collaborazione", ha detto il portavoce del governo tedesco Stefan Seibert. Insomma dopo le minacce degli ultimi giorni c'è un rapido riposizionamento di Ue e Germania sugli scenari italiani.

Commenti
Ritratto di ammazzalupi

ammazzalupi

Ven, 01/06/2018 - 13:52

VISTO cosa ci vuole a far calare le braghe a questi prepotenti??? Basta mostrare i muscoli.... non il sedere come hanno fatto i komunisti fino all'altro giorno!!!

19gig50

Ven, 01/06/2018 - 14:00

Vogliamo che l'Italia abbia la giusta considerazione altrimenti, ciooooo!

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Ven, 01/06/2018 - 14:08

Qualche sintomo di "diarrea" in Ue? Bimixin, Imodium o Rifacol in quantità industriali .. ahahahaha..

cangurino

Ven, 01/06/2018 - 14:08

Junker deve prima affrontare il grave problema della dipendenza ...

Ritratto di aresfin

aresfin

Ven, 01/06/2018 - 14:08

Koglionazzi di komunisti. Visto? Ci voleva uno con le palle come Salvini per fare abbassare la cresta ai burocrati mangiapane a tradimento dei signori dell'Europa. Adesso con la coda fra le gambe diventano "comprensivi", altro che andare con il cappello in mano.

Luigi Farinelli

Ven, 01/06/2018 - 14:42

Che cosa la pensi esattamente l' Europa (la Commissione auto-eletta dell'Ue) sull'Italia lo ha espresso chiaramente Junckers poche ore fa. Gli ubriachi (a meno che non si trovino in condizioni di delirium tremens vedendo con la fantasia animaletti che camminano sul muro) estrinsecano ciò che hanno dentro senza più freni inibitori. E cosa pensi Junckers ora lo sappiamo benissimo tutti (ma lo sapevamo già, perchè anche l'ipocrisia come le bugie ha sempre le gambe corte e Tajani si è sforzato invano per cercare di minimizzare). E magari Junckers troverà pure qualche difensore e sostenitore fra le fila del PD, fra quelli usi a inchinarsi anche in sua presenza e aventi nostalgia per l'epoca in cui poteva permettersi tali "fasti" umilianti e ormai tramontati da mauvais époque .

Ritratto di Arduino2009

Arduino2009

Ven, 01/06/2018 - 14:59

Ed è meglio per loro abbassare i toni, altrimenti c'è il pericolo per loro, che gli abbasseranno anche qualche indumento intimo.

Ritratto di Lupodellealpi

Lupodellealpi

Ven, 01/06/2018 - 15:44

Se non faranno quanto promesso, al prossimo giro ci sarà il boom di FORZA NUOVA !!!!

badboy

Ven, 01/06/2018 - 16:10

Le solite menzogne dei soliti agitatori che non vogliono che il paese esca dalle fogne: Juncker parlava nel contesto di un convegno sui problemi del mezzogiorno: "piú lavoro, meno corruzione, piú serità ..." e "l'appoggio come sempre da parte dell'UE". Vorrei vedere l'italiano che non firmi questa frase. Dobbiamo diventare piú attivi e piú seri, altrimenti continuamo a fare una pessima figura davanti a tutto il mondo. Attualmente c'é solo da vergognarsi dell'Italia...

gneo58

Ven, 01/06/2018 - 16:21

paglacci !

Ritratto di Ratiosemper

Ratiosemper

Ven, 01/06/2018 - 16:36

Evidentemente la "commissione" è con le spalle al muro. Occorrerà però picchiare i pugni sul tavolo per ottenere ciò che ci serve, Merkel o non Merkel.

Klotz1960

Ven, 01/06/2018 - 17:18

Che la Commissione UE abbia o no fiducia nel nostro Governo conta MENO di ZERO. La Commissione deve eseguire la volonta' dei Governi, e volente o nolente, con fiducia o senza, le tocchera' eseguire le decisioni del Governo italiano. Muti e rassegnati, fine del discorso.