Camera, ok al ddl Concorrenza. Passa la misura anti-Vip

La Camera ha approvato con 218 voti a favore il ddl Concorrenza, il testo ora va al Senato. Regolamentati i selfie delle star per le pubblicità sui social network

È passato alla Camera con 218 voti a favore e l'astensione di Mdp il ddl Concorrenza, con il quale vengono introdotte alcune importanti novità nel mercato libero di energia, telemarketing, assicurazioni, dentisti e telecomunicazioni. Non mancano poi alcune decisioni destinate a suscitare polemiche, compresa una misura per regolamentare la pratica diffusa tra i Vip - come la fashion blogger Chiara Ferragni - di concedere i propri selfie per campagne pubblicitarie sui social network. Ora il testo passa al Senato per la quarta e (forse) ultima lettura.

RC AUTO - Un emendamento approvato in Commissione attività produttive reintroduce il meccanismo del tacito rinnovo delle polizze in scadenza del ramo danni. Previsti sconti per i clienti che installano la scatola nera, accettano di sottoporre il veicolo a ispezione o di collocare un dispositivo che impedisce alla persona di accendere il motore se ha bevuto troppo.

ENERGIA - Slitta dall'1 gennaio al primo luglio 2018 la fine del mercato di maggior tutela per l'energia elettrica e il gas. Arriva, inoltre, la possibilità di rateizzare le maxi-bollette causate da ritardi o disguidi dovuti al fornitore del servizio.

TELEMARKETING - Sono state abolite le norme che obbligavano gli operatori dei call center a dichiarare l'identità del soggetto per il quale avviene la chiamata, specificare la natura commerciale e proseguire la chiamata solo in presenza di assenso del destinatario.

DENTISTI - Ogni società deve avere un direttore sanitario iscritto all'albo degli odontoiatri e possono operare solo i soggetti in possesso di titoli abilitanti.

BANCHE, TETTI SUI COSTI PER CHIAMATE ASSISTENZA - Gli istituti bancari e le società di carte di credito assicurano che l'accesso ai propri servizi di assistenza ai clienti, anche attraverso chiamata da telefono mobile, avvenga a costi telefonici non superiori rispetto alla tariffa ordinaria urbana.

CAMBIO OPERATORE TV O TELEFONO - I clienti dovranno essere informati in partenza di quali spese dovranno affrontare in caso di cambio operatore per il telefono o l'abbonamento tv. Cambiare operatore e annullare un contratto (con il recesso) sono operazioni che il consumatore potrà fare anche per via telematica e il contratto non potrà essere superiore ai 24 mesi.

MISURE "ANTI-VIP" - Un ordine del giorno impegna il Parlamento a chiedere al governo di "valutare l'opportunità di un intervento a livello legislativo affinché l'attività dei web influencer sia regolata, permettendo ai consumatori di identificare in modo univoco quali interventi realizzati all'interno della rete internet costituiscano sponsorizzazione". Un modo per costringere star della rete o volti noti di cinema, moda, sport o spettacolo che sponsorizzano march più o meno famosi a rendere esplicito quel legame nella descrizione dei post.

Commenti

giosafat

Gio, 29/06/2017 - 13:48

Telemarketing: meglio spendere 2 euro per il 'nominativo del chiamante' e ci si leva il fastidio. Il bello è che anche loro spendono per rendersi invisibili e quindi la compagnia incassa due volte. Basta comunque ignorare chiamate anonime e numeri sconosciuti...

Ritratto di Giano

Giano

Gio, 29/06/2017 - 14:10

E sulla sempre più presente, assillante insopportabile pubblicità su internet, niente da dire? Sta diventando impossibile navigare e leggere una pagina tranquillamente. Ogni volta che si apre una pagina si apre una pop up pubblicitaria, o più pop up sovrapposte, che occupano l’intera pagina; e spesso non si possono nemmeno chiudere, bisogna aspettare che finisca il messaggio. In altri casi, come quelle piccole finestre pubblicitarie molto presenti anche su questo Giornale, ed i video pubblicitari inseriti in mezzo all’articolo, sfalsano l’impaginazione, fanno saltare la pagina creando un fastidiosissimo disturbo visivo, interferiscono con la lettura della pagina e bloccano le finestre dei commenti. Nessuno lo ha notato? Se nessuno interviene a porre dei limiti, internet diventerà un unico, grande, ininterrotto spot pubblicitario; intollerabile e stressante. Roba da chiedere i danni.

frabelli1

Gio, 29/06/2017 - 14:16

Sinceramente quella dei Selfie non l'ho capita. Altri sono passi indietro dopo lunghe battaglie, come quella del tacito rinnovo della RCA. Complimenti ai"progressisti" che di progresso non sanno neanche dove stia di casa.

Ritratto di semperfideis

semperfideis

Gio, 29/06/2017 - 15:02

Unipol detta le regole....Abbiamo una banca....Appena al governo Azzerare tutte queste idiozie...Chiusura delle Frontiere ed espulsioni a Go Go .....

Sky

Gio, 29/06/2017 - 17:09

C'è un grosso errore nell'articolo. Il tacito rinnoco è sulle polizze Danni ma NON sull'rcauto, dove il divieto rimane.

marcelletto36

Gio, 29/06/2017 - 17:40

Ma possibile che ci prendiate tuttti per i fonedelli 'anchevoi giornalisti,e non fate un casino della madonna per la reintroduzione del meccanismo del tacito rinnovo delle polizze in scadenza del ramo danni.Ma che vadano tutti con propi a sontare le loro tendina e se ne vadano fuori dalle balle se non modificano la cosa quando torna al Senato...

8

Gio, 29/06/2017 - 17:50

Queste sono misure incisive. Avanti così fino alle ferie.......