E l'Australia chiude le frontiere: clandestini nelle isole del Pacifico

L'Alta Corte di Canberra dà ragione al governo, confinare gli immigrati non vìola la Costituzione

Quando si parla d'immigrazione e di Australia si aprono sempre spazi alle polemiche. E anche l'ultima decisione, presa dall'Alta Corte di Canberra, rinfocolerà le critiche alla politica del governo australiano sui migranti. I giudici, infatti, hanno stabilito che confinare a tempo indefinito i richiedenti asilo in Paesi stranieri, come le isole di Nauru e Manu, in Papua Nuova Guinea, e sulla Christmas Island, è legale e non vìola la costituzione.

La sentenza, emessa ieri dall'Alta corte in seduta plenaria, spiana la strada al governo conservatore che vuole rispedire a Nauru 267 migranti che hanno chiesto asilo, i quali erano in Australia per delle cure mediche impraticabili nell'isola. Il governo dell'ex premier Tony Abbott, infatti, ha stabilito che chiunque tenti di raggiungere il Paese via mare per chiedere asilo venga trasferito su una delle isole, Stati autonomi con cui sono in vigore degli accordi, e non possa vivere in Australia. Una politica duramente criticata dalle Nazioni Unite e da molte organizzazioni dei diritti umani.

La sentenza, che crea un precedente secondo il diritto anglosassone, è la risposta alla causa avviata dal Centro Legale per i diritti umani, che rappresenta una donna del Bangladesh sbarcata in Australia e poi confinata sull'isola di Nauru che ha denunciato un'assistenza sanitaria inadeguata e condizioni di vita pessime. I suoi avvocati hanno sostenuto che il governo non era autorizzato dalla legge a limitare la libertà dei richiedenti asilo e a sottoscrivere contratti con Paesi stranieri che acconsentono alla loro detenzione. La Corte ha però respinto queste motivazioni.

«Studieremo i dettagli prima di prendere una decisione sui passi legali da intraprendere per conto di queste persone molto vulnerabili», ha detto il legale della donna Daniel Webb, il quale ha rilevato che la sentenza non obbliga comunque il governo a rispedire il gruppo di migranti a Nauru. «È fondamentalmente immorale condannare queste persone a una vita da limbo su una piccolissima isola», ha aggiunto Webb. Ondata di critiche al governo anche da moltissime organizzazioni internazionali dei diritti umani, ma il governo conservatore tira dritto, forte dei risultati ottenuti nell'arginare gli sbarchi di profughi. Molti ricorderanno le polemiche sollevate quando nel 2013 l'Australia introdusse leggi durissime sull'immigrazione, seguita da una campagna mediatica in cui imperava un videomessaggio, in televisione e su internet, del generale Angus Campbell, comandante delle operazioni sulla sovranità dei confini. «No way! You will not make Australia home». Il messaggio era chiaro: chiunque arrivi nel Paese senza visto, non sarà accettato. «La legge si applica a tutti: famiglie, bambini, minori non accompagnati, non ci sono eccezioni».

Di fatto l'Australia ha adottato un vero e proprio piano militare per risolvere l'emergenza immigrazione. Le navi della Marina militare intercettavano i barconi dei profughi sul limite delle acque territoriali, prestavano soccorso fornendo acqua e cibo e poi li allontanavano dalle acque australiane. I risultati di quest'operazione denominata Sovereign Borders (Confini sovrani) parlano da soli: fino al 2013 sbarcavano illegalmente almeno 20mila immigrati all'anno, nel 2014 solo 147.

Commenti

elalca

Gio, 04/02/2016 - 08:50

io vado in australia

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Gio, 04/02/2016 - 08:54

MENTRE IN ITALIA IL GOVERNO A SPESE DEL CITTADINO FORNISCE AI CLANDESTINI, VITTO, ALLOGGIO E STIPENDIO MENSILE.

linoalo1

Gio, 04/02/2016 - 09:25

Beati loro!!!!Visto cosa vuol dire ESSERE PADRONI DI SE' STESSI???Loro non hanno l'EU e nemmeno il Papa!!!Ossia Libertà Assoluta di fare quello che vogliono!!O meglio:di fare quello che vuole il Popolo!!!Proprio come qui in Italia!!!!

franco-a-trier-D

Gio, 04/02/2016 - 09:29

governanti italiani inparate a governare come governano gli altri paesi, non a pensare al vostro portafoglio.

Ritratto di thunder

thunder

Gio, 04/02/2016 - 09:30

Cosi si fa'!!!GLI APPARATI STATALI DEVONO SALVAGUARDARE IL PAESE!!! altrimenti sono inutili e dannosi!!

parsifal25

Gio, 04/02/2016 - 09:33

W l'Australia

lisanna

Gio, 04/02/2016 - 09:37

i numeri parlano : la dissuasione vince

bernaisi

Gio, 04/02/2016 - 09:42

Un grande e meraviglioso paese il mio sogno sarebbe di andarci a vivere per sempre, mi figlio l'ha già fatto !!!

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Gio, 04/02/2016 - 09:46

@linoalo1:....CONCORDO!....Purtroppo in italia,il popolo dei votanti e non votanti,nel suo insieme,non esprime in modo chiaro questa VOLONTA'!!....I "buonoidi" sono di fatto in maggioranza!!

Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Gio, 04/02/2016 - 09:47

Gli australiani non sono tdioti; accettano - giustamente - quelle persone utili alla loro società, persone che portano lavoro, professionalità, arricchiscono cultura, etc. Mio figlio, vive felicemente là da undici anni. Come mai ?

Giorgio Rubiu

Gio, 04/02/2016 - 09:54

L'Australia ha una politica immigratoria non estremamente generosa ne estremamente restrittiva.Il Paese è passato dai 6.000.000 del 1945 alla ventina di milioni di oggi grazie all'accettazione contingentata di immigrati di ogni razza e cultura fatte salve poche eccezioni etniche. L'Australia esercita il diritto di accettare gli immigrati che superano i parametri di eleggibilità per ottenere il visto di residenza e,se la signora del Bangladesh è scontenta dell'assistenza che riceve a Nauru, può sempre tornare in Bangladesh.Nessuno la obbliga a restare.Questo vale anche per i clandestini che,arrivati in Italia,si lamentano del cibo ed assistenza che riusciamo,con costi enormi,ad elargire.Se stavano meglio al loro paese,ci tornino!

glasnost

Gio, 04/02/2016 - 10:03

Mitica e grandiosa. Certamente non vi saranno più tanti morti tra quelli che tentano di arrivare clandestinamente. Tante vite saranno salvate perché chi tenta sa che non ha possibilità e resta a casa sua.

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Gio, 04/02/2016 - 10:18

Confinare i migranti su di un isola mi lascia perplesso (mi sembra una sorta di carcere "allargato"), mentre l'intercettazione dei barconi per prestare soccorsi, ma per poi riportarli indietro, mi sembra una tattica che dovremmo importare anche in Italia, specie per i migranti "economici".

Sabatangelo

Gio, 04/02/2016 - 10:25

Come si permettono i politici europei, la maggior parte dei quali corrotti, a criticare la politica dell'Australia ?

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Gio, 04/02/2016 - 10:28

Fantastico! Ora ci faremo carico pure di questi "migranti". L'Italia, si sa, "è un grande paese".

smoker

Gio, 04/02/2016 - 10:28

Se a loro non piace vivere su piccole isole , possono sempre tornare da dove sono venuti , tanto più che sapevano che l'Australia non li avrebbe accolti.

Ritratto di rapax

rapax

Gio, 04/02/2016 - 10:28

Ma noi con un .."premier" e con un...."presidente della repubblica" che sugli immigrati PARLANO COME IL "PAPA"..dove vogliamo andare????

paolonardi

Gio, 04/02/2016 - 10:30

Imbelli politici nostrani sarebbe l'ora di prendere esempio da un paese con gli attributi e non da quelli gomernati da gelatinosi sinistri come, con qualche eccezione, tutta l'Europa.

Tarantasio.1111

Gio, 04/02/2016 - 10:31

Questa gente se mai, va aiutata nei loro paesi...ma sono le grandi lobby a non volerlo, quelli prendono per il cravattino i nostri politici e gli fanno fare quello che vogliono...vedi Renzi... gli uomini della mia famiglia hanno fatto la prima e la seconda guerra mondiale...nessuno è scappato, siamo rimasti a patire le nostre pene fino alla fine dei conflitti... maledetti comunisti.

Rossana Rossi

Gio, 04/02/2016 - 10:37

Loro hanno un governo, noi abbiamo una manica di buffoni incapaci e usurpatori.........

Fermat62

Gio, 04/02/2016 - 10:39

...imparate!!! tra 30 anni l'Australia sarà il paradiso

Rotohorsy

Gio, 04/02/2016 - 10:39

Fortunatamente nel mondo ci sono ancora nazioni civili i cui governi hanno a cuore gli interessi dei propri cittadini.

Ritratto di Ulrico

Ulrico

Gio, 04/02/2016 - 10:39

Si tratta semplicemente di un governo che difende il proprio territorio, nonché welfare e pace sociale dei suoi cittadini Cosa che dovrebbe fare anche ogni paese europeo, se i suoi governanti non avessero portato il cervello all'ammasso di ideologie catto-sinistroidi e cieco terzomondismo autodistruttivo.

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Gio, 04/02/2016 - 10:50

E' una bella idea, in fondo basta trovare qualche Stato confinante in cui riversare i clandestini, Qualcuno ha qualche idea? non mi sembra che abbondino nel bacino del Mediterraneo. Ah, un'altra cosa, i numeri. Quando si parla di respingimenti in Australia si parla di rimandare la gente indietro verso i paesi confinanti di provenienza. Da noi si parla di qualcosa di diverso, migliaia di persone provenienti da mezza Africa e Medioriente che rimandiamo dove? In una Libia in piena guerra civile? Senza contare che il grosso dell'immigrazione in Italia avviene via terra e questo problemino l'Australia non ce l'ha.

Ritratto di giangol

giangol

Gio, 04/02/2016 - 10:52

TANTO PIANO PIANO LA NOSTRA MARINA ANDRà A PRENDERE ANCHE QUELLI! LA SBOLDRINA LO HA GIà PROMESSO

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Gio, 04/02/2016 - 10:55

MA L;AUSTRALIA NON HA IL PDPCI É IL VATICANO; CHE FANNO PROFITTI MILIARDARI CON I PROFUGHI ALLA FACCIA DEL POPOLO ITALIANO; É DI CERTI ITALIANI CHE DEVONO VIVERE CON LE LORO FAMIGLIE IN TENDE É AUTO; É IO PENSO CHE IL GOVERNO AUSTRALIANO PENSA PRIMA AL SUO POPOLO; INVECE DI FAVORIRE I PROFUGHI CHE VOGLIONO VIVERE A SBAFO IN HOTEL A 3-4 STELLE SENZA FARE NIENTE; É ANCHE QUI IN GERMANIA IL GOVERNO TEDESCO VUOLE AFFITTARE CAMERE D;ALBERGO PER OSPITARE 20,000 PROFUGHI; É GLI ALBERGATORI VOGLIONO 50 EURO A NOTTE PER OGNI PROFUGO;MA QUI CHI NON HA DIRITTO ALL;ASILO VIENE ESPULSO SUBITO; MENTRE IN ITALIA RENZI LI VUOLE AVERE ANCHE MORTI!.

Ritratto di Straiè2015

Straiè2015

Gio, 04/02/2016 - 11:07

Australia Felix docet!

Ritratto di ..sandrinoI£Mazzolatore..

..sandrinoI£Maz...

Gio, 04/02/2016 - 11:10

keep Australia beautiful and CLEAN

emulmen

Gio, 04/02/2016 - 11:16

E' da tempo che in Australia se non hai un apposito visto lavorativo ed uno sponsor ch2e ti appoggia ti rispediscono subito a casa! Perchè lì non vogliono inutili bocche da sfamare che non fanno un cavolo tutto il giorno mantenuti a spese dello stato (cioè NOI), in Australia te lo devi meritare di stare lì !!!! perchè i buonisti non danno dei razzisti agli australiani???

Ritratto di Gigliese

Gigliese

Gio, 04/02/2016 - 11:19

@franco-a-trier-D - Concordo. ma questi LADRONI TRADITORI sanno ben governare, SI A FAVORE LORO.Saluti.

greg

Gio, 04/02/2016 - 11:29

E' ALTRETTANTO FONDAMENTALMENTE IMMORALE pretendere che paesi ed economie forti e indipendenti debbano farsi carico di chi pretende di arrivare, in questo caso l'Australia, ed essere accettato solo perché richiede asilo, e diventare un carico per la comunità nazionale e produttiva. Questi migranti (???) fanno figli come conigli e pretendono che le strutture assistenziali se ne facciano carico. Le varie associazioni, tipo ONU - Organizzazione (di) Nessuna Utilità - UNHCR - dove la maggior parte dei soldi stanziati vengono spesi per pagare stipendi faraonici a gente inutile come la Boldrini - avrebbero un solo dovere, da rispettare e propagandare: predicare una natalità sostenibile e insegnare che per mangiare si deve lavorare, nei paesi di origine dei clandestini e combattere la criminalità che traffica con le vite umane. Tutto il resto sono chiacchiere da bar sport

Ritratto di Giano

Giano

Gio, 04/02/2016 - 11:36

In quel Paese più che l'ONU ed il buonismo ipocrita conta il buon senso. Da noi, al contrario, più che il buon senso e la logica, contano Renzi, Boldrini, il Papa, Kyenge, la Caritas e le varie Coop rosse.

carpa1

Gio, 04/02/2016 - 11:37

Questo si chiama difenfere i confini. Perchè vanno difesi i confini? Perchè il casino creato da governanti incapaci ed imbe.cilli è sotto gli occhi di tutti. Quella praticata da Cogl.ioni & C. non è accoglienza (3 €/dì per sollazzarsi con smartphone senza fare un cacchio o al massimo delinquere, 30 €/dì per ingrassare coop rosse ed istituti messi sù con questo preciso scopo, alloggiati in strutture che gli italiani bisognosi se le sognano mentre loro le distruggono, e così via). Gli aiuti è giusto e sacrosanto fornirli, ma nei loro paesi e con un'organizzazione ineccepibile che raggiunga i VERI BISOGNOSI e non sparsi a pioggia causa incapacità ed imbe.cillità di chi dovrebbe occuparsene e che, invece, occupa solo una cadrega che non gli compete. E' bene ricordare sempre che i parassiti, alla fine, crepano assieme alla pianta che hanno infestato.

Ritratto di gianky53

gianky53

Gio, 04/02/2016 - 11:41

Australia isola felice. Peccato non esserci nati.

maricap

Gio, 04/02/2016 - 12:14

Quando gli europei non ne potranno più, cominceranno a sparare, e allora saranno sterminati i topi e chi li ha importati. Le rivoluzioni popolari docet, quindi questa è una semplice Previsione

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Gio, 04/02/2016 - 13:05

@El Presidente:...lei pensa che se l'Australia,avessa anche problemi di immigrazione clandestina via "terra",non raggiungerebbe tale risultato??...Lei si chiede:dove si rimandano?...:"nei paesi di origine"!!...(certo non bisogna andarli ad "accogliere",appena salpati)....Spagna:...si ricorda la "guerra civile"?...Quanti morti?...Quanti sono stati i "profughi"....Viet Nam:guerra devastante!...Quanti sono stati i "profughi"?.....Cambogia,Birmania,Laos?.....Quanti Italiani "profughi" ci sono stati nella Seconda Guerra?.....Non capisce che la STRAGRANDE MAGGIORANZA,di questi "profughi",sono solo ECONOMICI,e per cultura,comodità,con il telefonino FIGO,preferiscono, invece che darsi una mossa al loro paese,venire a rompere le scatole,farsi mantenere,e stravolgere il nostro SISTEMA,costruito dai nostri avi,in secoli di sacrifici ed evoluzione culturale e religiosa!!!!Basta con questa menata!!!!

Ritratto di rapax

rapax

Gio, 04/02/2016 - 15:43

I PROFUGHI SE SONO PROFUGHI HANNO PRIMARIO BISOGNO DI CIBO, E ACQUA E SICUREZZA, NON SCELGONO DOVE ANDARE!!!! ERGO VANNO IN CAMPI PROFUGHI PROTETTI DA QUELLO CHE "DOVREBBE" FARE L'ONU CIOE' COALIZIONE MILITARE IN PROSSIMITA' DI C A S A L O R O!!! SI DOVREBBE POI LIBERARE CASA LORO! E RIMANDARCELI! PUNTO! NON E' CHE SCELGONO I "SIGNORINI" SE ANDARE IN EUROPA, O A LAS VEGAS O A "MONTECARLO" SCHERZIAMO????

killkoms

Gio, 04/02/2016 - 18:51

grande paese l'australia!