Esce la "razza", entra il "sesso" La Carta francese si rinnova

«Sì» unanime al primo voto. Ora tocca all'Assemblea

Esce la parola «razza», entra l'espressione «senza distinzione di sesso». La Costituzione francese si è rinnovata, per stare al passo con i tempi. O, forse, proprio per contrastare le recenti tendenze. Ieri le modifiche sono state approvate all'unanimità dalla Commissione parlamentare, il che fa ritenere che, quando approderanno all'Assemblea, riceveranno il «sì» definitivo. E il paragrafo dove ora viene sancito che la Francia garantisce l'uguaglianza davanti alla legge di tutti i cittadini «senza distinzione di origine, razza o religione» sarà cambiato in: «senza distinzione di sesso, origine o nazionalità».

La discussione dei parlamentari d'Oltralpe è partita dal presupposto che il termine «razza», introdotto nella Costituzione nel 1946 per respingere le teorie razziste su cui si era basato il nazismo, sia oggi «frainteso» e «infondato», dato che è dimostrato che non esistano «razze» all'interno della specie umana. Tutti i gruppi si sono mostrati d'accordo nel sopprimere la parola.

Lo stesso consenso bipartisan registrato sulla proposta di inserire all'interno della Carta un riferimento al fatto che il sesso non possa essere un elemento discriminatorio. «Per raggiungere una società egualitaria, il principio di uguaglianza delle donne e degli uomini di fronte alla legge deve irrigare tutte le nostre leggi - ha commentato una delegazione per i diritti della donna -. È imperativo oggi renderlo un principio fondamentale collocandolo più chiaramente nella nostra Costituzione».

Respinti, invece, tutti gli emendamenti che chiedevano di declinare anche al femminile i nomi delle cariche menzionate nel testo: presidente, primo ministro, ambasciatore rimarranno tali, a indicare indistintamente sia l'uomo che la donna che li ricoprono.

Commenti
Ritratto di stufo

stufo

Gio, 28/06/2018 - 10:19

Ma di che sesso sono micron e la nonna ?

Ritratto di bimbo

bimbo

Gio, 28/06/2018 - 11:36

Il continente più vecchio del mondo che deve cambiare le regole per integrare i migranti che vivono in condizioni di vita spartane e tribale, e poi si usa la regola della spalma nutella. E ovviamente il premier governante oltre il buon stipendio/pensione si prende il merito di salvatore dell'umanità.

steacanessa

Gio, 28/06/2018 - 12:17

Riprovo. È ancora sotto choc per la violenza della professoressa. ha bisogno di supporto psicologico.

Alessio2012

Gio, 28/06/2018 - 12:27

ORMAI E' UN BUONISMO DISPERATO... NON SANNO PIU' COSA FARE PER SEMBRARE BUONI!

fabiovalenti

Gio, 28/06/2018 - 16:56

quindi la religone cattolica che non prevede papa o cardinali donna diventerebbe una religione anticostituzionale?? ecco il vero scopo della laicissima francia massonica : bandire e mettere fuorilegge le religioni poiche sono le uniche forze che ancora si oppongono alle sperequazioni economiche e al NWO

gpl_srl@yahoo.it

Gio, 28/06/2018 - 18:40

col biscottino che si ritrova certamente non possono esserci distinzioni di sesso infatti anche la serratura di casa puo diventare cosa buona giusta e salutare; lo dice anche la nonna!