Grillo infrange un'altra regola: c'è la deroga al doppio mandato

Grillini in fibrillazione. Di Maio li rassicura: "La legislatura praticamente non è iniziata...". E il comico ci mette una pezza: "Sì alla deroga al secondo mandato"

E puntuale arriva il via libera di Beppe Grillo alla deroga del secondo mandato. Il Movimento 5 Stelle si rimangia l'ennesima regola. Certo, ognuno lo giustifica come può. "Il doppio mandato è una questione che non mi riguarda... però - si affretta a dire Lorenzo Fioramonti parlando con i cronisti in Transatlantico - non troverei allucinante che il M5S dicesse 'questa legislatura non è neanche cominciata, sono due mesi, facciamo finta che non è successo niente'. Penso che chiunque lo accetterebbe. Non stiamo parlando di un anno e mezzo o due anni, stiamo parlando di niente. Ci sono colleghi che hanno visto l'aula tre volte...".

Sergio Mattarella ha appena finito di esporre le proprie considerazioni al termine del terzo (infruttuoso) giro di sonsultazioni e i grillini sono tutti presi nel chiedersi se ci sarà una deroga alla regola del secondo mandato. Non sono pochi i parlamentari che, in caso di elezioni anticipate, rischiano di rimanere a casa. Ai microfoni de La7 il capogruppo pentastellato al Senato, Danilo Toninelli, non vuole entrare nel merito: "Certamente abbiamo un garante che ha quelle funzioni.. io non rispondo perché sono in evidente conflitto di interessi". Il garante è ovviamente Grillo. Ed è al comico di Genova che anche Luigi Di Maio guarda per dipanare la matassa. "Visto che la legislatura praticamente non è iniziata - ha detto il capo politico del M5S durante l'assemblea congiunta dei parlamentari - le liste per le nuove elezioni saranno probabilmente le stesse, la decisione finale spetterà comunque al garante".

Secondo quanto si apprende da fonti autorevoli del Movimento 5 Stelle, Grillo avrebbe già informalmente dato il proprio assenso alla riconferma delle liste e dei parlamentari uscenti in caso di elezioni anticipate e a fronte del fatto che, come sottolineato da Di Maio anche nel corso dall'assemblea, la legislatura non è nemmeno partita. Una deroga che varrebbe sia in caso di voto anticipato in estato sia in autunno. "Se il Parlamento praticamente non funziona, luglio o ottobre non cambia niente", ha chiosato Fioramonti, l'economista indicato da Di Maio come possibile ministro dello Sviluppo Economico in un governo pentastellato.

Commenti
Ritratto di franco_G.

franco_G.

Lun, 07/05/2018 - 23:25

Il primo a dover mettere la roba negli scatoloni e sbaraccare dovrebbe essere proprio Di Maio, che il mandato lo ha utilizzato a pieno ed ha fallito miseramente.

rokko

Lun, 07/05/2018 - 23:56

Solo gli sciocchi non cambiano mai idea; questa è la prima scelta sensata del M5S da quando esiste. Per me i M5S erano sotto di almeno un milione di punti, da oggi hanno un punto in più: meno novecentonovantanovemilanovecentonovantanove.

qualunquista

Mar, 08/05/2018 - 01:18

Credo sia il reale motivo per cui non vogliono sperimentare un accordo di governo, è una loro volontà al di là dei giri di parole: non esiste che in una trattativa di governo uno possa dire all'altro chi tenere o no nel suo partito, altrimenti Salvini potrebbe essere autorizzato a dire "Sì al 5 stelle ma senza Grillo e Casaleggio, mai votati da nessuno! Se la legislatura mettesse al mondo un governo, Di Maio diverrebbe realmente ineleggibile, secondo le sue stesse regole!

Ritratto di dardo_01

dardo_01

Mar, 08/05/2018 - 02:28

Buffoni !

Rottweiler

Mar, 08/05/2018 - 06:29

Grillo ha dovuto cedere al doppio mandato. In caso contrario, tutti i "cittadini" a 13k€/mese, avrebbero votato un qualsiasi governo piuttosto che tornare a casa.... 'acca nisciun'e'fess. Sopratutto quelli che vogliono il reddito di nullafacenza.

Ritratto di Carlo_Rovelli

Carlo_Rovelli

Mar, 08/05/2018 - 06:57

in effetti il nuovo parlamento non ha preso in considerazione nemmeno un singolo provvedimento ... tranne quello di non rimuovere i vitalizi, s'intende !

timoty martin

Mar, 08/05/2018 - 08:08

Non fa onore ne al partito ma nemmeno alla sua regione. Al momento del voto gli elettori si ricorderanno che questo pretendente è inaffidabile.

BRAMBOREF

Mar, 08/05/2018 - 08:23

GIGI89 Ma cosa aspettarsi da una comopagnia di nullafacenti guidati da un buffone?

moichiodi

Mar, 08/05/2018 - 09:04

E quale primo mandato avrebbero svolto?

scric

Mar, 08/05/2018 - 09:04

petasellati ci avete stufato andate a casa la politica non è per voi incapaci

rudyger

Mar, 08/05/2018 - 09:06

non ho capito perchè Grillo SI e Berlusconi NO.

Willer09

Mar, 08/05/2018 - 09:09

sti cazzari sono peggio della Democrazia Cristiana! D'altronde, Grillo di professione faceva il comico.... e continua a farlo

peter46

Mar, 08/05/2018 - 09:12

Rame...(2)...il 18 maggio,se ci 'conforterà con un suo articolo,le 'proporrò' io l'articolo su cui 'interessarci' ed 'interessarsi' per un 'ricordo' verso un CITTADINO DEL MONDO a cui ioleinoitutti a sto mondo hanno il dovere di dedicargli un minuto della loro vita...'in silenzio mondiale'.Ci sentiremo il 18:non manchi... Stanislav lo aspetta quel minuto solo per lui.

Ritratto di stufo

stufo

Mar, 08/05/2018 - 09:28

Ma ci rendiamo conto, siamo in balìa di un assassino e del figlio visionario orfano di padre visionario nemmeno con la più piccola carica politica ? Ma ci sembra costituzionale tutto questo ? Ci facciamo comandare da Rousseau, una "macchina" ....

Ritratto di Nubaoro

Nubaoro

Mar, 08/05/2018 - 09:34

Tra le tante fesserie ed incongruenze, questa è per lo meno quasi logica. Ma resta il fatto che non hanno una classe dirigente capace di governare; il livello di dibattista e dimaio (che sembravano persone in gamba quando dovevano solo strillare e protestare) è semplicemente pietoso. Ragazzini (al di là dell'età) in un negozio di giocattoli.

Ritratto di paoloDaPadova..

paoloDaPadova..

Mar, 08/05/2018 - 09:36

la decisione la dovrebbero prendere gli iscritti, ma contano sempre di meno

Ritratto di mina2612

mina2612

Mar, 08/05/2018 - 10:01

ONESTA'.. ONEETA'.. ONESTA'.. Non era il loro cavallo di battaglia?.. e dove sono finiti quei grulli che hanno votato i five stars perchè sono tanto onesti?

Ritratto di mina2612

mina2612

Mar, 08/05/2018 - 10:16

@Nubaoro, 9.34- ...persone in gamba?? Forse intendi come venditori di pentole o, facendo in seguito un salto di qualità, del Folletto!

tonipier

Mar, 08/05/2018 - 10:54

" IL TRIO DELLA SALVEZZA DELL'ITALIA" Il ruolo di inerzia, di passività assunto dal popolo italiano di fronte alla marea di soprusi, di imbonitori, consumati in danno della collettività, corrisponde al sentimento del fatalismo dal quale gli Italiani si sono lasciati lambire, esprime la rassegnazione alla concezione della ineluttabilità, del destino.

carpa1

Mar, 08/05/2018 - 17:06

Bello far finta di niente, che sia stata solo una prova e nulla di più. Ma quello che non ha ancora avuto vita è solo il governo; i parlamentari si sono insediati sia alla camera che al senato ed hanno pure nominato i rispettivi presidenti. Inoltre, fosse necessario andare di nuovo alle elezioni, il pdr dovrebbe SCIOGLIERE le camere e non si può certo sciogliere qualcosa che non esiste, come vorrebbero far credere i due portabandiera Di Mao e Grillo pur di stracciare una delle loro regole fondamentali. Si può solo immaginare che cosa ne farebbero delle regole della democrazia una volta al potere: anche peggio della sx se possibile...