Elezioni, ecco perché non si può votare prima del 22 luglio

Finito il terzo giro di consultazioni, si profila per la prima volta un inedito voto in estate ma, calendario alla mano, il primo giorno utile potrebbe essere il 22 luglio

Finito il terzo giro di consultazioni, si profila per la prima volta un inedito voto in estate. Calendario alla mano, però, il primo giorno utile potrebbe essere il 22 luglio e non l'8 come richiesto da Matteo Salvini e Luigi Di Maio.

Se, infatti, il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, incaricasse già domani un premier che giurasse e chiedesse la fiducia in Parlamento tra la fine della settimana e l'inizio della prossima, lo scioglimento delle Camere, in caso di mancata fiducia, non potrebbe avvenire prima di metà della prossima settimana. E, da quel momento dovrebbero passare almeno 60 giorni. Ecco, dunque, che si arriva alla prima domenica utile: il 22 luglio. Al momento le posizioni sono note: il Movimento Cinque Stelle e la Lega vorrebbero il voto il prima possibile, Forza Italia preferirebbe l'autunno, mentre il Pd eviterebbe volentieri il ritorno alle urne e, pertanto, è l'unica forza politica che, al momento, si è detta disponibile a votare il governo che Mattarella sottoporrà alle Camere.

Commenti

michettone

Lun, 07/05/2018 - 22:20

Il Paese dei pagliacci, ha iniziato una rappresentazione direttamente registrata precedentemente al Quirinale. Il Mangiafuoco della situazione, che attenzione non è napoletano, pardon, Napolitano, ha trovato il sistema per far continuare a litigare, invece che a proporsi come paciere. Chi gode, ovviamente sono gli altri pagliacci, che vedono così garantiti gli stipendi, almeno per altri otto mesi al modico mensile di 20,000 euro. Spero proprio di andare a votare prima di subito! Fosse anche il 22 luglio p.v., SENZA SE E SENZA MA.

Anonimo (non verificato)

Ritratto di pravda99

pravda99

Lun, 07/05/2018 - 23:07

C'erano una volta i Governi Balneari del Pentapartito, in questo modo avremmo le Elezioni Balneari dei Pentastellati.

Ritratto di stock47

stock47

Lun, 07/05/2018 - 23:42

E' iniziato il gioco del rinvio per continuare una legislatura impossibile da gestire. Impensabile affidarla a un Governo tecnico, sarebbe come tradire la volontà degli elettori. Anche mettendo su un Governo da parte del Centro destra sarebbe ingestibile. Si deve andare assolutamente di nuovo alle elezioni e DENTRO L'ESTATE perché in autunno si deve stabilire il Bilancio Preventivo per il prossimo anno e sarebbe impossibile e assurdo affidare una cosa del genere a un Governo Tecnico o a un Governo senza maggioranza. Se Il PdR o la maggioranza relativa pensano di tradire gli elettori, allora è meglio che si preparino a subirne conseguenze drammatiche. Questa volta non saranno solo mugugni ma la gente potrebbe passare a vie di fatto.

cangurino

Mar, 08/05/2018 - 03:43

lo scorso anno gli italiani in vacanza erano 20 milioni ad agosto e 15 a luglio, ma la media delle vacanze è stata di 11 giorni. Quindi a luglio rischiano di non poter partecipare, statisticamente parlando, un quarto degli elettori (15 su 60 milioni), ma per due week end (11 giorni) su 4, ossia il 12%. Se togliamo gli studenti, non credo che la riduzione dei votanti, per soli motivi "vacanzieri", possa superare il 5%. Di certo i più seccati saranno i politici, che fanno vacanze lunghissime (non scherzo) e perché no, molti vips e radical chic. Magari 5* e Lega, con elettori più "popolari", potrebbero trarne ulteriore vantaggio.

Duka

Mar, 08/05/2018 - 07:43

Data sbagliata e ci sarà pure una ragione perchè non si è mai votato durante l'estate. Basta pensarci un po'. Mentre si potrebbe votare appena terminate le scuole ad aule libere e genitori ancora NON in vacanza oppure appena prima della riapertura sempre ad aule libere e genitori già tornati dalle vacanze. E' semplice basta volerlo!

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mar, 08/05/2018 - 08:12

no il 22 luglio, fate il 15 agosto, che non si muove nessuno.

fabiano199916

Mar, 08/05/2018 - 08:22

Ci vuole Mattarella che impone il Governo di C.D. + M5S, il Presidente dovrebbe avere questo potere. Il M5s non vuole B.? B. non fa un passo indietro? Mattarella deve poter decidere.

manson

Mar, 08/05/2018 - 10:14

i tempi sono cambiati e gli italiani che possono fare vacanze sono diminuiti e se rilasciamo il paese in mano a kompagni mascherati ce ne andranno sempre di meno. votiamo a luglio e basta. chi è interessato voterà se no pace

titina

Mar, 08/05/2018 - 10:49

E basta con questo continuo andare a elezioni! Io mi asterrò molto probabilmente.

steacanessa

Mar, 08/05/2018 - 10:50

Propongo il giorno di ferragosto.

Marcello.508

Mar, 08/05/2018 - 11:40

Credo che Mattarella sia in scia a Napolitano che, nell'autunno 2011, invece di indire elezioni che sarebbero state facilmente vinte dal Pd, si piegò ai dictat della Merkel. Von Rompuy venne in Italia a dire "Non è tempo di elezioni ma di azioni". Fdc! Fu così che ci ritrovammo un bimassone al governo, espressione della burocrazia Ue ed ex senior advisor G.S., fatto senatore a vita al volo da "fratello" Giorgio, pensando di affumicare la vista a buona parte degli italiani. Tutto questo ha avuto l'aria di un colpo di stato dolce, come illustrato dall'ex segretario americano del tesoro Getner in un suo memoriale (Stress test), da cui si ricava che fu una precisa volontà di togliere di mezzo il p.d.c. B. che contrastava gli interessi di altri Paesi sull'Italia, Germania in testa. Fu la Germania a chiedere a Getner di intervenire per far fuori B. ricevendone un diniego. Non difendo B., non l'ho mai votato, però ignorare fatti come questi è vergognoso.