Di Maio boccia il governo istituzionale: "Tornare a votare non ci spaventa"

Il candidato premier del M5S: "Vogliamo governare". Poi avverte: "Le presidenze delle Camere non sono collegate all'esecutivo"

"Tornare al voto non ci spaventa". Incontrando la stampa estera, Luigi Di Maio prova a mostrare i muscoli. E mette in chiaro: "Non contempliamo alcuna ipotesi di governo istituzionale né l'ipotesi di un governo di tutti". Questo perchénon è disponibile a "immaginare un governo diverso da quello espresso dalla volontà popolare con il 32% dei voti", ovvero quello targato Cinque Stelle. Un muro idologico che, se non troverà il supporto del Pd e della sinistra, rischierà di sgretolarsi davanti alla macanza dei numeri necessari a formare un governo che stia in piedi con una propria maggioranza.

"Il voto del 4 marzo è stato un voto post ideologico dove non c'entrano più destra e sinistra. È stato un voto su un programma che non è mai stato estremista". Nell'incontro con la stampa estera, Di Maio rivendica di aver fatto una campagna elettorale dicendo che non è più tempo di uscire dall'Unione europea e dalla moneta unica. "Ho sempre detto che il nostro governo deve essere improntato sul dialogo e che non avremmo lasciato il paese nel caos - assicura il candidato premier del Movimento 5 Stelle - intendo portare avanti questa linea anche adesso, una linea coerente per noi che vogliamo andare al governo. Quei punti di programma sono la bussola". E garantisce: "L'Italia con noi resterà alleata con l'occidente, resterà all'interno della Nato e nell'Unione Europea. Ma lo faremo con l'ambizione di cambiare alcune cose che non funzionano".

Oltre alla politica estera, durante l'incontro di oggi, Di Maio ha affrontato il nodo economico. Negli ultimi giorni è stato segnato dalla fallimentare promessa del reddito di cittadinanza. Proposta che i Cinque Stelle intendono mantenere mettendo seriamente a rischio i conti pubblici del Belpaese. "Le nostre misure economiche saranno sempre ispirate alla stabilità del paese e alla qualità della vita degli italiani, vogliamo stare fuori dalle diatribe dei partiti", spiega il candidato premier del M5S. Che poi attacca apertamente il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan che oggi, da Bruxelles, ha accusato l'Italia di dare "incertezza all'Eurozona". "È un irresponsabile", ribatte accusandolo di "avvelenare i pozzi". "Tutti quanti dobbiamo avere responsabilità".

Il refrain di Di Maio resta sempre lo stesso. Niente dialogo: chi vuole può appoggiare il programma. Per il resto, niente governissimo, niente inciuci con altre forze politiche. "Il nostro obiettivo è andare al governo, non considero l'ipotesi che non parta la legislatura". Ed è pronto a tenere la partita per le presidenze delle Camere fuori da quella per la formazione dell'esecutivo. "Non devono essere collegate ad alleanze o a dinamiche di governo perché quelle sono figure di garanzia che riguardano il Parlamento", chiarisce anticipando lo scontro che si consumerà nelle prossime settimane.

Commenti

diesonne

Mar, 13/03/2018 - 16:04

dieosnne di maio parla comeuno che aspetta di festeggiare pasqua nel mese di maggio.sic.

gneo58

Mar, 13/03/2018 - 16:11

occhio che se si torna alle urne perdete una bella fetta........

Ritratto di vomitino

vomitino

Mar, 13/03/2018 - 16:13

nemmeno a noi spaventa...tanto più che ora quelli che si sono precipitati a chiedere i moduli per il reddito di cittadinanza hanno capito come funziona...auguri "fighetto"....

Ritratto di d-m-p

d-m-p

Mar, 13/03/2018 - 16:18

e allora che si torni a votare

Martinico

Mar, 13/03/2018 - 16:19

Possibile che non ci sia mai niente di limpido e chiaro dopo una votazione? C'era da immaginarselo che sarebbe stato difficile governare. Questo paese sembra voler far di tutto per una ingovernabilità. Povero popolo "sovrano".

Ritratto di Rudolph65

Rudolph65

Mar, 13/03/2018 - 16:22

TORNARE AL VOTO NON FA PAURA? DOVRESTE AVERBNE VOI DEL M5S E DEL PD. Vedrete quanti voti in meno prendereste stavolta. A QUANDO LE ELEZIONI? QUESTO MESE SPERO.

Libero 38

Mar, 13/03/2018 - 16:25

Lo scorso 4 marzo gli italiani hanno mandato a casa un pagliacco ma sfortunamente ne hanno eletto un'altro. Sarei curioso di vedere l'incontro al G7 e G21 tra il presidente americano Trump e l'ex muratore quasi analfabeta presidente del consiglio italiano.

aredo

Mar, 13/03/2018 - 16:27

La sceneggiata di Di Maio e Salvini va avanti... Fanno credere di voler tornare alle urne per nuove elezioni... E tutti a credere che si perchè aumenterebbero i voti lo faranno... Ah,ah,ah,ah! NO.. non lo faranno. Ma con giravolte multiple faranno il governo Lega-5Stelle .. questo faranno. Perchè "vogliono governare" ... sono tutti comunisti e vogliono le poltrone, potere e soldi. Il resto sono solo vaccate. Salvini è il nuovo Fini.

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Mar, 13/03/2018 - 16:27

Torniamo al voto, ma a tue personali spese, ci sto.

Ritratto di comunistialmuro

comunistialmuro

Mar, 13/03/2018 - 16:28

Bene,anche se non posso che esprimere rammarico nello sprecare quest'occasione per aggiustare alcune cosette:prima di tutto le regole sulla cosidetta informazione e sul sistema radiotelevisivo. L'Italia non e' piu' un paese per moderati,non ce lo possiamo piu' permettere eppure,due partiti sedicenti moderati,continuano ad esprimere percentuali di elettorato surreali,proprio grazie alle regole con cui l'informazione viene veicolata. Se Lega e M5$ si presentassero insieme,spiegando l'importanza per la democrazia,di un riassetto del sistema radiotelevisivo e dell'editoria,sono sicuro che pagherebbero un prezzo elettorale minimo,in confronto ai vantaggi che ne otterrebbero e in piu' cancellebbero in un sol colpo tutti i loro competitors.

kobler

Mar, 13/03/2018 - 16:37

Però vanno vietate le coalizioni in quanto truffa alla popolazione!

Dordolio

Mar, 13/03/2018 - 16:44

Non so, ma considerando le figure in gioco (gente tosta paragonata a dei parvenu che hanno appena vinto alla lotteria) credo che sia mooolto più facile al Salvini dire ai suoi "tutti a casa e si ricomincia" che non al Di Maio. L'armata Brancaleone di quest'ultimo non so come prenderebbe il passare dalla ricca bouvette semigratis alla brioscina stantia del supermercato. E non voto certo la Lega. Ma vi ho sempre trovato gente determinata con una mission personale. Dall'altra parte solo gente impegnata a scalare l'albero della cuccagna. E molti poi nemmeno vogliono spartire il malloppo, arrivati in cima.

Ritratto di Azo

Azo

Mar, 13/03/2018 - 16:47

Fate in fretta a formare un governo, perchè, tira già aria di GOLPE!!! """QUESTI MALEDETTI CHE HANNO GOVERNATO, NON SANNO PERDERE E STANNO FACENDO, IN COMPLICITÀ CON IL CAPO DI STATO, UN GIOCO POCO PULITO!!! SE I DUE PARTITI VINCENTI SI UNISCONO, PERCHÈ LE IDEE SONO EQUIVALENTI, POTRESTE DARE L`ULTIMA MAZZATA A COLORO CHE SI NASCONDEVANO E TUTT`ORA SI NASCONDONO SOTTO LE ALI DI QUELLA "FALSA DEMOCRAZIA-CRISTIANA" E CHE IN COMUNELLA DELLE TOGHE ROSSE, HANNO GOVERNATO COON METODI DITTATORIALI

MOSTARDELLIS

Mar, 13/03/2018 - 16:49

Questo non sarebbe capace nemmeno di fare il capo dei boyscout, figuratevi se può fare il capo del governo. E comunque se si tornasse alle urne prenderebbe una batosta di quelle pesanti.

schiacciarayban

Mar, 13/03/2018 - 16:49

Questo bulletto parla troppo e si rende sempre più insopportabile, forse crede di essere uno statista senza sapere che è uno steward dello stadio e un drop out universitario. Comunque se si torna alle urne, adesso che si è scoperta la bufala del reddito di cittaninza ne perderete di voti!

agosvac

Mar, 13/03/2018 - 16:52

Forse di maio non ha ancora capito che col suo 32% non può andare a governare, non da solo!

titina

Mar, 13/03/2018 - 16:55

Ho capito, bisogna votare o Fi o PD: i partiti estremisti non mi piacciono e uno dei due vincerà.

Romolo48

Mar, 13/03/2018 - 16:56

@ Libero 38 ... 16:25 non credo tu stia parlando di Di Maio, perché manco il muratore ha fatto, ma il risultato non cambia!

Tombolo

Mar, 13/03/2018 - 16:59

@aredo concordo pienamente con te. Ci sara' presto un governo Lega-M5S in fondo sono molto simili a cominciare da Di Maio e Salvini che non si sono mai laureati , non hanno mai lavorato e sono entrambi arroganti e forcaioli.

Ritratto di roberta martini

roberta martini

Mar, 13/03/2018 - 17:01

I costi di una seconda elezione chi li paga lui o sempre noi?

Dumele

Mar, 13/03/2018 - 17:04

Il dialogo di Di Maio si chiama monologo.

Ritratto di venividi

venividi

Mar, 13/03/2018 - 17:11

Dice di non aver paura, invece penso che ce l'abbia. Questa volta gli altri verranno meglio preparati a disinnescare la bufala del reddito di cittadinanza

pallucca

Mar, 13/03/2018 - 17:18

Il "cappottino" inizia a stargli stretto ??? Ha sparato parecchio in aria ed adesso ha paura che i pallini gli possano ricadere sul capo....Può essersi "comprato" il voto di molti semi analfabeti che ancora non hanno capito come "funzionerebbe" il reddito di cittadinanza (Reddito del nucleo familiare, Indicatore ISEE, ecc. ecc.) ma con nuove elezioni, visto il gran parlare che se ne comincia a fare, molti dei "gattini ciechi" potrebbero aprire gli occhi....Lui vuole governare con i suoi ministri votati dal popolo...Peccato che ci sia chi di voti ne ha avuti 1.500.000 più di lui. Sarà per la prossima volta....."paraocchi permettendo!

odranoel

Mar, 13/03/2018 - 17:18

Cercasi soluzione impossibile? I cittadini hanno deciso per i politici: Una stato a nord chiamiamolo Lombardo Veneto? e una stato al sud chiamiamolo della due Sicilie? Così Bossi sarà felice, il Sud smetterà di dire che è stato derubato nel passato e il Nord smetterà di dirsi derubato ora. Mahhhhhhhhhhh Siiiiiiii

Ritratto di nestore55

nestore55

Mar, 13/03/2018 - 17:24

E la coerenza divenne sostanza, e la sostanza divenne uomo, e l'uomo è giggino 'o bello guaglione!Infatti, il fenomeno campano, quello che non lo ha votato nemmeno sua mamma, l'altro giorno dichiarava a chiare lettere: non ci interessano le poltrone, siamo chiamati a difendere gli italiani...Eccolo lá...Il bellocio è falso come una moneta da 3 eurini...E.A.

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Mar, 13/03/2018 - 17:26

@Azo, quindi per lei Lega e M5S avrebbero idee equivalenti?? E quale sarebbero?? In politica economica hanno idee del tutto antitetiche e divergenti. La Lega vuole ridurre la spesa pubblica, e mira alla flat tax, che - almeno all'inizio - procurerebbe una forte riduzione del gettito fiscale, con minore possibilità di spesa per lo Stato. Viceversa il M5S punta a realizzare il reddito di cittadinanza, che costerebbe parecchi miliardi di euro, e mira pure adesso (a differenza di quando vagheggiavano la decrescita felice) all'espansione economica mediante investimenti pubblici (il loro Ministro dell'economia in pectore è un keynesiano atipico). Né si può sostenere che sono uniti dall'antieuropeismo, perché il M5S adesso non lo persegue più (Di Maio dixit). Quindi, l'alleanza fra M5S e Lega è impossibile.

paco51

Mar, 13/03/2018 - 17:26

dai che torni a pomigliano!

Ritratto di nestore55

nestore55

Mar, 13/03/2018 - 17:27

...L'Italia con noi resterà alleata con l'occidente...disse 'o bello guaglione...Domanda: l'occidente secondo lui, o secondo le cartina geografiche ufficiali? Sai, dopo la storia della Russia...E.A.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mar, 13/03/2018 - 17:29

fra i due litiganti il terzo gode, quindi il PD. Facciamo 2 grandi coalizioni e non sene parli più, 2 M5S che si schierino dove vogliono, con 2 programmi da abbinare o alla destra o alla sinistra. A questo punto o uno o l'altro si fa il Governo. Se vince la sx allora possiamo fare le valigie, che ormai diverrà uno spolpatoio per chi rimane. Saremo in mano ad anarchici, nullafacenti, molti stranieri anche loro da mantenere e delinquenti tutti liberi dalle carceri. No, non ci sto.

Ritratto di eaglerider

eaglerider

Mar, 13/03/2018 - 17:36

Il risultato è colpa di chi non volle che la soglia di maggioranza fosse stabilita al 35%. Adesso. realisticamente ed a meno di fare una mossa simile a quella di Bugs Bunny Alfano, non c'è alcuna possibilità di fare un governo. Si deve andare a votare un'altra volta ! Così. se vincono gli insetti, pazienza, affonderemo per colpa loro, come a Roma, Torino, Messina etc. Se un malato di tumore non vuole essere guarito o si fa convincere da un imbonitore omeaopata, c'è speranza di salvarlo !

Ritratto di Alberto43

Alberto43

Mar, 13/03/2018 - 17:44

Non ho ancora capito qual'è il programma del partito che rappresenta, figuriamoci la sue uscite. Presenta un governo di tecnici, fa leva sull'onestà e questo ci può stare, ma tutti i problemi che ci affliggono dalle buche delle strade, alla mancanza di lavoro, passando dalla sicurezza, come pensa di risolverli? Dopo Pinocchio e la fata Turchina ora ci toccano Batman e Robin!

DRAGONI

Mar, 13/03/2018 - 18:00

SE NON FA PAURA A DI MAIO FIGURIAMOCI A CHI NON VOTERA' MAI IL SUO MOVIMENTO!! DOVE PENSA DI POTERE RECUPERARE VOTI DOPO CHE GLI ALTRI PARTITI POTRANNO IN CAMPAGNA ELETTORALE "METTERLO A NUDO", COSI' COME SI USA DIRE?

soltantolaverita'

Mar, 13/03/2018 - 18:08

elezione-bis, E se da' gli stessi risultati,farete elezione=3?? soltanto la verita'

Libertà75

Mar, 13/03/2018 - 18:13

tornare al voto premierebbe chi ora si spende per un governo allargato, ossia berlusconi... fossi in voi ci penserei bene su prima di dire che non vi spaventa la cosa

giottin

Mar, 13/03/2018 - 18:13

Vaca leugia, si crede proprio un leader, hahahahaha

pinux3

Mar, 13/03/2018 - 18:23

@Libero 38...Anche l'altro non è esattamente un genio...

jaguar

Mar, 13/03/2018 - 18:45

Va bene, torniamo al voto, ma con questa legge elettorale non cambierebbe nulla.

pinux3

Mar, 13/03/2018 - 18:46

IL governo Lega 5stelle di cui alcuni parlano è una cosa che politicamente non esiste. Mi dite che interesse avrebbe Salvini ad andare a fare il secondo di uno che ha avuto il DOPPIO dei suoi voti? (Salvini è al 17%,non al 37 come vorrebbe far credere, il 37 sono i voti dell'"accozzaglia", Berlusconi e la Meloni ovviamente mica ci starebbero...). Il governo Lega 5stelle sta solo nella testa (malata) di Bannon...

Robertin

Mar, 13/03/2018 - 18:49

Spiace dirlo ma Di Maio ha ragione: se torniamo a votare supera il 40% perchè ai disoccupati del sud si aggiungono quelli del nord (e le rispettive famiglie)

soltantolaverita'

Mar, 13/03/2018 - 19:13

perche' non passate il mio commento? soltanto la verita'

necken

Mar, 13/03/2018 - 19:52

credo che quelli che al nord pagano le tasse non sono disposposti a votare M5S per finanziare il reddito di cittadinanza al SUD dove è difficile trovare lavoro men che meno 3 opzioni di lavoro. Sono propostre che avrebbe potuto fare Bertinotti; se si rivotasse credo che almeno al nord la Lega guadagnerebbe voti a scapito dei 5stelle x cui il CDX potrebbe raggiungere il 40% che consentirebbe di governare

Mefisto

Mar, 13/03/2018 - 20:50

il terrunciello sembra ignorare quale coalizione abbia preso più voti...

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 13/03/2018 - 21:43

@aredo e @tombolo - altri due farneticanti con previsioni fasulle. Scommetto contro di voi che predite un governo Lega + 5S. Non si farà. Se per caso dovesse formarsi un governo, sarà possibile solo con i voltagabbana di uno o più partiti. Però, non siate disgustosi, non chiamatela democrazia. Non so perchè alla fine comandano sempre i sinistri, anche se hanno perso. Mi puzza sempre comunque un accordo sottobanco 5S + PD. Allora la democrazia sarebbe crollata, chiamatela come vi pare poi.

rokko

Mar, 13/03/2018 - 22:47

necken tu hai le idee piuttosto confuse. Il 40% non esiste da nessuna parte e non da' diritto a nessun premio di maggioranza, è solo una soglia che gli analisti hanno stimato essere la percentuale minima di voti oltre la quale si sarebbe creata una maggioranza assoluta parlamentare. Ma occorre saperla leggere: il centro destra ha già fatto cappotto al nord, incrementare quella percentuale al nord non gli darebbe certo la maggioranza, occorrerebbe il 40% DAPPERTUTTO, anche al sud. Piuttosto, per il centro destra con nuove elezioni c'è il rischio che, visto il comportamento di Salvini, Sivio si sfili e poi voglio vedere Salvini che riprende tutti i voti di FI, rischierebbe un bel flop.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 13/03/2018 - 23:01

Sembra un imbuto, Italia ingovernabile. Meglio tornare al voto.

Anonimo (non verificato)

Ritratto di wilegio

wilegio

Mer, 14/03/2018 - 00:14

Ad aver paura di un ritorno al voto è soprattutto Silvio... e dire che prima delle elezioni ripeteva come un mantra: se non si riesce a formare una maggioranza, nuove elezioni subito. Come mai avrà cambiato idea?

Ritratto di mina2612

mina2612

Mer, 14/03/2018 - 00:23

Quanti sono i grillini, e non, che hanno letto il libro "SUPERNOVA" di Nicola Biondo E Marco Canestrari, due appartenenti al M5S?... Sono le loro memorie raccontate in prima persona dove viene evidenziato come, (cito Matti46 ): “”facendo leva sulle emozioni (e neanche le più nobili), si possa creare una specie di obnubilamento totale della mente. Recuperiamo, per favore tutti quanti la capacità di ragionare criticamente! “”

vottorio

Mer, 14/03/2018 - 03:32

governo di scopo per una decente legge elettorale votata da questo Parlamento di eletti dal Popolo sovrano che non hanno subito nessuna campagna acquisti e, poi, subito nuove elezioni.