Ma ora la Procura di Milano eviterà lo scontro col Palazzo

Il nuovo capo Greco e i rapporti coi politici

Milano Del disamore del Partito democratico verso la magistratura la prima a fare le spese è la Procura di Milano: ed era in fondo ovvio che fosse così, visto che da trent'anni gli scontri tra politica e giustizia cominciano sempre sotto la Madonnina. Ma non è affatto detto che il voto del Senato contro l'utilizzo delle intercettazioni di Silvio Berlusconi con alcune «Olgettine» sia destinato a innescare uno scontro. Lo schiaffo, o almeno il buffetto, c'è stato: sintomo di una insofferenza montante nelle file renziane verso l'invadenza della magistratura. Ma, almeno per ora, può darsi che la faccenda muoia lì. E per più di un motivo.

Il primo è che comunque il niet del Senato non riavvolge il nastro della cronaca, non fa ripiombare le intercettazioni nel segreto. Ormai le sfuriate delle ragazze al Cavaliere, le continue pretese di soldi, le minacce, sono di dominio pubblico, e almeno mediaticamente il danno è fatto. Il secondo è che, in realtà, quelle intercettazioni, raccolte in un filone collaterale e fatte confluire nell'inchiesta «Ruby ter», potrebbero in teoria portare acqua al mulino della difesa del Cavaliere, che più che un corruttore di testimoni a volte vi appare come la vittima di un'estorsione. Il terzo è che il cosiddetto processo «Ruby ter» è fermo, bloccato in fase di udienza preliminare a causa del ricovero di Berlusconi in ospedale, ma nel frattempo si è frantumato in sette processi diversi sparsi per l'Italia, e insomma appare destinato a muoversi con grande lentezza o anche a non muoversi affatto, almeno per un bel po'.

Ma a rendere improbabile una reazione polemica da parte della Procura di Milano c'è anche la transizione appena compiuta dai suoi vertici. Finita l'era di Bruti, si è appena insediato il suo successore Francesco Greco, eletto praticamente all'unanimità dal Consiglio superiore della magistratura, compresi i membri di nomina politica. Greco ha davanti a sé un programma impegnativo di riorganizzazione dell'ufficio, e non è detto che voglia nel frattempo andare allo scontro con il Parlamento, oltretutto su una inchiesta figlia di un'altra gestione e di un'altra era.

In teoria, la Procura avrebbe un'arma a disposizione contro la decisione di ieri del Senato: sollevare un conflitto davanti alla Corte Costituzionale, accusando Palazzo Madama di avere straripato dalle sue competenze che dovrebbero limitarsi alla verifica del fumus persecutionis. Sarebbe la seconda volta che la Consulta si occuperebbe del caso Ruby: nel 2011 aveva dato ragione alla Procura, rifiutando di trasmettere gli atti al tribunale per i reati ministeriali come pretendeva la Camera.

Ma ora parecchia acqua è passata, Berlusconi non è più presidente del Consiglio e il suo ruolo nella politica attiva è condizionato dalla convalescenza. E, soprattutto, in Procura sospettano che lo sgarbo del Senato non è ispirato tanto dal Cavaliere e da Forza Italia quanto dal presidente del Consiglio. È con lui, adesso, che le toghe sanno di dover fare i conti.

Commenti

ex d.c.

Gio, 21/07/2016 - 09:37

Da 22 anni stiamo perseguitando la persona più valida ed importante del Paese. Ci rendiamo conto di quanto danno ha portato tutto questo all'Italia?

Tarantasio.1111

Gio, 21/07/2016 - 09:51

Abbiamo un presidente del consiglio eletto prima come segretario del PD dai Rom e dai cinesi...quello dovremmo cacciare recarndoci sotto le finestre di Re Giorgio e accusarlo di tradimento al popolo italiano...eppure gli italiani cornuti e mazziati stanno ancora zitti. Kog-lioni

giovanni PERINCIOLO

Gio, 21/07/2016 - 10:00

Spero proprio di sbagliarmi ma mi sa tanto che questo altro non é che il passo essenziale per evitare ai trinariciuti di rispondere di tutte le nefandezze che vengono pian piano a galla. Quindi "buonismo" e "garantismo" a futura memoria. A Berlusconi hanno fatto tutto il male possibile e ormai, checché se ne dica é quantomeno azzoppato, quindi meglio pensare alla "famiglia", ai fatterelli di MPS, banca Etruria, Expo e via elencando. Si accettano scommesse!

Ritratto di mina2612

mina2612

Gio, 21/07/2016 - 10:06

E' evidente che per 'qualcuno' non siano state sufficienti milioni di ore di intercettazioni e migliaia di udienze per soddisfare la loro morbosa quanto insana perversione maniacale. Ora che cosa si inventeranno dal momento che il buco della serratura è stato tappato?

Ritratto di ettore muti

ettore muti

Gio, 21/07/2016 - 10:20

'' ...piano cara che mi fai male''

amedeov

Gio, 21/07/2016 - 10:50

Berlusconi per 20 anni è stato spremuto come un limone e la magistratura di milano non ha scoperto nulla ma era solo un modo per azzopparlo politicamente.La conferma è la legge severino,applicata retroattivamente a Berlusconi ma negata a gigetto o flop,sindaco di Napoli e al governatore de luca.A quando qualche magistrato incomincerà ad indagare su: MPS,le 4 banche salvate con i soldi dei risparmiatori,EXPO di milano solo per citarne qualcuna?

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Gio, 21/07/2016 - 11:11

Le vie del Nazareno sono infinite. Finalmente la reputazione del ruspante ottuagenario è stata posta in salvo.

conviene

Gio, 21/07/2016 - 11:21

dove è il mio commento??? comunque nelle dichiarazioni alla camera si sta realizzando quanto sostenevo io. F.I. si è appena dichiarata contro l'incriminazione del 5 stelle. Uno a uno. Lo scambio è provato. Tutto il resto sono chiacchere

baio57

Gio, 21/07/2016 - 11:25

Toh ,dopo mesi e mesi di NEFANDEZZE sinistre d'ogni genere ovviamente senza alcun commento ,ecco riapparire il kompagno ettore muti .

xgerico

Gio, 21/07/2016 - 11:40

@amedeov- Se è sicuro di quel che scrive e afferma, lei, faccia una denuncia scritta ai PM, altrimenti e solo chiacchiere e distintivo!

Ritratto di Uchianghier

Uchianghier

Gio, 21/07/2016 - 11:42

Tra trent'anni e prima della mia morte avrò il piacere di sapere coma va a finire questo benedetto processo e quanti magistrati incaricati delle indagini si sono "guadagnati" la poltrona in parlamento oppure nel Consiglio Superiore della Magistratura o Corte Costituzionale?

Ritratto di bandog

bandog

Gio, 21/07/2016 - 12:45

conviene,stia all'ombra, il Sole le batte in testa, i grillini ha sempre votato contro il Berluska..è f.i. che non ammette l'uso di intercettazioni private a cui si è aggregato il suo amico fonzie per paura che possano essere usate anche contro di lui e dei suoi cumparielli e cummarielle!

fifaus

Gio, 21/07/2016 - 13:04

a quando qualche magistrato (ma potrebbe essere anche un quotidiano a dare il via..) incomincerà seriamente a indagare sulle annose connivenze di esponenti politici cattocomunisti e di magistrati a proposito delle schifezze del Forteto? già ci sono state riduzioni di pena..

conviene

Gio, 21/07/2016 - 14:09

bandog. Infatti F.I. ha votato la Raggi e la Appendino ma Parisi non è stato eletto nonostante le preghiere

Ritratto di malatesta

malatesta

Gio, 21/07/2016 - 15:47

Non sarebbe ora di chiudere questo capitolo?...

m.nanni

Gio, 21/07/2016 - 16:04

cinque stelle e pd litigano con l'accusa reciproca di avere salvato Berlusconi. la cosa odiosa è di avere salvato il rivale, non di avere salvato il diritto del rivale di non essere perseguitato per una vita intera. lo scandalo è che ancora la procura confidi con la telenovella infinita del caso Ruby. vero scandalo nazionale.

peter46

Gio, 21/07/2016 - 16:55

ettore muti...'compagno',anche un semplice 'dito' può far male ad una certa età.E se fosse stata la...prima volta?

conviene

Gio, 21/07/2016 - 18:11

Sig. luca fxxxo ora posso dirglielo tranquillamente, dopo aver inviato per ben 4 volte un mio commento e non pubblicato. lei è un infame fottuto bastardo all'ennesima potenza. vada a farsi fottere cxxxxxxe del cxxxo. Non sarà lei scribacchino illetterato a cambiare la verità e nemmeno questo giornaletto di mxxxa letto solo da 4persone assetate di odio e di sangue umano. lei è bastardo fottutamente bastardo

conviene

Gio, 21/07/2016 - 18:14

e ora questo post infame lo pubblichi pure per farmi insultare. gran fioglio di mignotta da strada a cinque centesimi al colpo