L'addio di Antonio Banderas: "L'infarto mi ha cambiato, lascio Hollywood"

L'attore spagnolo, dopo l'operazione al cuore di due anni fa, è profondamente cambiato e oggi ha deciso di lasciare Hollywood e il cinema per dedicarsi alla sua passione, il teatro, nella sua terra natale

Antonio Banderas ha scelto il Toronto Film Festival per annunciare l'addio al cinema. L'attore spagnolo, presente all'evento cinematografico per la prima di "The Laundromat" (dove interpreta uno dei protagonisti dello scandalo dei Panama Papers), ha deciso di lasciare Hollywood per tornare in Spagna.

Intervistato da "Leggo", Banderas ha raccontato quando la sua vita sia profondamente cambiata in seguito all'infarto che lo colpì, all'improvviso, due anni fa. "L’infarto mi ha cambiato la vita - spiega l'attore -. Ho capito che Hollywood non fa per me e ho trovato il modo più romantico e incosciente di usare i risparmi". Dopo il malore, infatti, Antonio Banderas ha subito una difficile operazione al cuore per l'inserimento di tre stent. Un momento delicato della sua vita che lo ha portato a riflettere su sogni, desideri e paure. Per questo ha deciso di lasciare tutto e tornare nella sua terra, utilizzando i suoi risparmi per compare il Teatro del Soho Caixabank a Malaga, sua città natale e ricominciare una seconda vita dal teatro, in una dimensione più piccola e intima.

"Il teatro è l’amore della mia vita - racconta a Leggo l'attore spagnolo - per me è come una donna che ho trascurato troppo a lungo e ora mi reclama. Il momento più felice della carriera è stato infatti sul palco di Broadway per il musical Nine". Il momento più brutto della sua vita è, invece, quello dell'infarto, un momento di svolta vero e proprio nella sua vita e carriera: "In ospedale, dopo l’inserimento di tre stent, un’anziana infermiera mi ha detto: 'A breve ti sentirai triste e diventerai più emotivo' e io ho pensato: 'Figurati se cado in depressione proprio ora che mi sono salvato'. Invece aveva ragione. Pedro Almodovar si è accorto subito della mia fragilità sul set di "Dolor y gloria" e mi disse di usare quel dolore, di non nasconderlo".

Difficile capire se la decisione di Antonio Banderas sia definitiva o lasci uno spiraglio di speranza ai suoi fan su un suo ritorno sul grande schermo. Oggi intanto si gode il successo della prima del suo ultimo lavoro "The Laundromat", in uscita il prossimo 18 ottobre.

Commenti
Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Mer, 11/09/2019 - 13:47

C'è sempre un momento in cui, presa coscienza della propria salute fisica (quando diventa precaria), decidere di cambiare per non rischiare la pelle mi sembra un ragionamento valido. Resta da vedere quanto e quale sarà l'impegno nel teatro..

Ritratto di Soloistic69

Soloistic69

Mer, 11/09/2019 - 14:37

Bravo, ora potrai occuparti a tempo pieno tra l'attaccare Salvini e fare comparsate strappacore sulle ONG... BUFFONE.

Geegrobot

Mer, 11/09/2019 - 15:26

Non dormirò stanotte

MichiamoEnzoLuc...

Mer, 11/09/2019 - 15:53

Che dire. A 59 anni e con una carriera da superstar alle spalle, non mi pare che il passaggio alla carriera teatrale sia da interpretare come un "addio".

hectorre

Mer, 11/09/2019 - 22:12

io mi ritiro dal calcio e mi dedico al calcetto.......mah

uberalles

Mer, 11/09/2019 - 22:30

Pronto per la Open Arms: in caso di diniego di attracco, potrà fingere di avere un altro infarto e farsi scaricate in Italia con tutti i clandestini del mondo...Un mito, quando interpretava Zorro!

goorka

Gio, 12/09/2019 - 08:09

È diventato molto religioso

il_corsaro_nero

Gio, 12/09/2019 - 09:51

Pensavo che comprasse una nave per andare a dare una mano agli scafisti!

Clamer

Gio, 12/09/2019 - 11:29

Credo che Banderas abbia incominciato a capire ciò che ha veramente valore.