Taylor Swift deride la rapina subita da Kim Kardashian

In una scena del videoclip Look what you made me do, la cantante Taylor Swift è immersa in una vasca da bagno piena di gioielli. Secondo i fan, ironia di cattivo gusto su Kim Kardashian

Taylor Swift ha pubblicato il video ufficiale di “Look what you made me do”, il singolo inedito che annuncia il suo ritorno sulle scene musicali dopo tre anni di silenzio. Nel testo del brano, la cantante si scaglia contro Katy Perry e Kanye West, colpevoli di averla tradita.

Se il testo aveva già fatto discutere per alcuni riferimenti al veleno indirizzati ai due colleghi di palcoscenico, anche il video non è da meno e come prevedibile ha scatenato numerose polemiche e discussioni sui social. Nel videoclip si vede Taylor Swift immersa in una vasca da bagno piena di gioielli, una scena che non è passata certamente inosservata agli occhi dei fan.

Secondo alcuni, Taylor Swift starebbe canzonando Kim Kardashian, moglie del rapper Kanye West, e il furto subito quando si trovava a Parigi. In quella tragica circostanza, la ricca ereditiera protagonista del gossip americano si era barricata in bagno dove era stata chiusa a chiave, mentre i ladri le ripulivano indisturbati la cassaforte sottraendole tra le altre cose un prezioso anello dal valore di 3,5 milioni di dollari al quale Kim pare fosse molto attaccata.

Nonostante la Kardashian non goda di molta simpatia, una parte del pubblico si è schiarato in suo favore criticando il video di “Look what you made me do”, che nel frattempo è già diventato virale ottenendo oltre 20 milioni di views in sole 24 ore. In particolare, i fan non perdonano infatti a Taylor Swift di aver ironizzato su un fatto tanto grave che ha traumatizzato la vip in modo molto serio.

Al momento non è ancora arrivata la replica ufficiale da nessuna delle due, ma Kim Kardashian ha bloccato l’uso dell’emoticon a serpente, scelto da Taylor Swift come simbolo del suo prossimo album “Reputation”, nei commenti dei suoi post su Instagram.