Operata la ciclista Claudia Cretti. I medici: "Condizioni critiche"

Sono ancora "preoccupanti" le condizioni di Claudia Cretti, la ciclista del Giro d'Italia caduta durante la settima tappa. I medici: "Resta in prognosi riservata"

Claudia Cretti, la ciclista 20enne del Team Valcar cadura giovedì durante la settima tappa del Giro d'Italia donne, è stata operata d'urgenza per un trauma cranico all'ospedale Rummo di Benevento. Secondo i medici che l'hanno operata le condizioni della ragazza - caduta in discesa al 60esimo km della corsa che portava le "girine" da Isernia verso la provincia di Salerno - "sono stabili, ma critiche e preoccupanti: la prognosi resta riservata".

La sfortunata ciclista rimane in coma farmacologico dopo avere subito una doppia operazione di riduzione del trauma cranico.

Il primo intervento di craniotomia decompressiva è stato effettuato giovedì pomeriggio alle 18.30, mentre il secondo è durato fino all'1.15 di notte. Il bollettino medico pubblicato oggi dai medici parla di "un trauma cranico grave le cui lesioni (contusioni multiple ed ematomi) si sono manifestate rapidamente evolutive".

Il terribile incidente che l'ha vista protagonista era successo in un tratto in discesa nel comune di Fragneto Monforte, lungo la Statale 87. L'impatto con l'asfalto è avvenuto mentre la ciclista percorreva la strada a 80-90 km/h. La velocità ha influito sulla gravità dell'incidente, che oltre al trauma cranico le ha procurato due fratture al bacino e a una spalla.

Le condizioni della ciclista erano apparse subito molto serie. A seguito dell'impatto Claudia aveva perso i sensi ed era stata trasportata d'urgenza all'ospedale di Benevento. Poche ore dopo il ricovero la ragazza è stata raggiunta in ospedale dai suoi genitori, che attendono con ansia un miglioramento delle sue condizioni.

Il sindaco di Benevento Clemente Mastella si è recato in ospedale per far sentire la sua vicinanza alla ragazza e ai suoi genitori. Durante il colloquio ha manifestato solidarietà e "la piena disponibilità della comunità di Benevento rispetto a qualsiasi esigenza dovesse emergere durante il ricovero dell'atleta nella struttura ospedaliera del capoluogo sannita".

Intanto il direttore sportivo del Team Valcar, Davide Arzeni, ha raccontato alla Gazzetta dello Sport di avere assistito in diretta allo schianto della sua atleta. "Sembrava una moto imbizzarrita, è stata una scena che non scorderò più: sono distrutto. È come una figlia per me", ha raccontato commosso.

Commenti
Ritratto di semperfideis

semperfideis

Ven, 07/07/2017 - 14:58

Speriamo bene non mollare sei troppo giovane per lasciarci...

PAOLINA2

Ven, 07/07/2017 - 15:20

Forza Claudia siamo tutti con te e con i tuoi genitori.

bobots1

Ven, 07/07/2017 - 17:06

Forza, non mollare! Che qualcuno dall'alto possa aiutarti...lo spero proprio.

giannide

Sab, 08/07/2017 - 09:08

Preghiamo tutti per Claudia...