Lazio truffata dagli hacker

Il bonifico della Lazio per il Feyenoord che doveva saldare il conto del cartellino di De Vrij è stato dirottato. Ora si cerca di capire chi sia l'hacker che ha raggirato la difesa laziale

Un hacker ha colpito la Lazio di Claudio Lotito, ferendo in un sol colpo anche gli olandesi del Feyenoord. Come un bomber d'area, il pirata informatica ha aggirato la difesa e ha rapinato in piena area piccola la società biancoceleste di due milioni di euro: l'ultima rata del pagamento del centrale difensivo De Vrij, acquistato nel 2014 per 8 milioni totali, dirottata su un conto bancario diverso da quello del club olandese.

Il fascicolo

La vicenda è ricostruita nel fascicolo del sostituto procuratore Edmundo De Gregorio, come si legge su Il Tempo. L'indagine è scattata nel 2014, un lungo lavoro da parte della polizia postale scattato dopo che il presidente Lotito si era accorto di un bonifico andato storto: il versamento del saldo del cartellino di De Vrij al Feyenoord era stato dirottato altrove. Gli hacker si sarebbero inseriti nella corrispondenza tra i biancocelesti e il Feyenoord e avrebbero inviato una mail con un iban diverso da quello della società olandese.

Le indagini hanno condotto a un conto olandese. Ora si attende una rogatoria internazionale per capire se la mail sia stata inviata da qualcuno vicino al Feyenoord. Sicuramente, secondo la procura gli investigatori è qualcuno a conoscenza della trattiva e vicino alla dinamiche della società di Rotterdam.

Commenti
Ritratto di gzorzi

gzorzi

Mer, 28/03/2018 - 12:01

Ladri che rubano ad altri ladri, una comica.

Ritratto di 98NARE

98NARE

Mer, 28/03/2018 - 14:05

se hanno "fregato" Mr LOTITO hanno solo fatto bene. Una gioia.

pasquinomaicontento

Gio, 29/03/2018 - 12:13

...e il Piave mormorò:-Nun passa lo straniero...e invece è passato, eccome se è passato,certo che pe' fregà "Er tre pinze e 'na tenaja"ce vò un cervello fino, nun ciavrà dormito pe' chissà quante notti,eppure è entrato nun so come, in una bella famigliola, quella dei Mezzaroma,er nome è tutto un programma, ero amico der capostipite, er sor Amerigo,me vennètte 'na casa a Statuario,da gnente ha fonnato 'n'impero...grande Amerì fra poco te vengo a trova...Lotito, voleva diventà er padrone der carcio italiano,ha trovato quarcuno più paraxxlo de lui e mestamente è rientrato nei ranghi e s'è fatto pure fregà, dire che sò contento sarebbe poco,...sò arcicontento, e...mò va a piagne in ghetto...