Il Napoli è in crisi: De Laurentiis furibondo con la squadra

Il Napoli è reduce da tre sconfitte consecutive, due in campionato e una in Champions. Il pubblico è furente con Insigne, De Laurentiis con la squadra

Aurelio De Laurentiis

Il Napoli di Maurizio Sarri vive un momento di crisi e dopo due sconfitte consecutive in campionato contro Atalanta e Roma, ha subito la terza consecutiva contro il Besiktas in Champions League. Lorenzo Insigne, unico napoletano in rosa, è l'emblema della crisi azzurra: i fischi del pubblico di casa al momento della sostituzione e le lacrime in panchina per il rigore fallito sono l'emblema di come le cose non stiano girando per il verso giusto al Napoli. Dopo le frizioni estive con Aurelio De Laurentiis, per il rinnovo contrattuale, le prestazioni non troppo convincenti in campo e il gol che tarda ad arrivare hanno mandato in tilt il classe 91 che ha dovuto pure incassare la contestazione da parte dei propri tifosi.

Il Napoli ha perso malamente, nel giro di 5 giorni, contro Roma e Besiktas, entrambe le volte al San Paolo, e il Presidente Aurelio De Laurentiis non ha preso affatto bene l'ennesimo ko dei suoi. Secondo quanto riporta la Gazzetta dello Sport, al termine del match contro i turchi è stato furente sia con il suo tecnico, che con i suoi giocatori colpevoli di aver commesso diversi errori decisivi ai fini della sconfitta Il numero uno degli azzurri, qualche giorno fa, ha affermato come questo Napoli sia molto più competitivo rispetto agli anni passati per via degli ingenti investimenti fatti in fase di mercato, mentre Sarri ha affermato che sugli azzzurri ci siano troppe pressioni. Domenica il Napoli giocherà fuori casa, all'Ezio Scida, contro il Crotone di Nicola ultimo in classifica: servirà tornare subito alla vittoria per cercare di scacciare la crisi e per non perdere troppo terreno dalla Juventus, già distante 7 punti.

Commenti

Fjr

Gio, 20/10/2016 - 21:43

Capito? il problema non è' la criminalità' , la mancanza di posti di lavoro, il vero problema di Napoli è' il Napoli e De Laurentiis, qualcuno chiami Maradona così fa il miracolo