Russia 2018, ecco gli otto gironi per il mondiale

Sorteggio amaro: l'Italia non sarà in Russia. Ma le sfide affascinanti non mancheranno: Portogallo-Spagna accende il girone B

Quelli che si sono tenuti al Cremlino sono stati forse i sorteggi per i mondiali più amari e indigesti per gli italiani. Nel tabellone dei gironi e nelle urne del sorteggio non c'è spazio infatti per la nostra Nazionale che paga la disastrosa mancata qualificazione a Russia 2018. Ma di fatto con Italia o senza l'Italia, i mondiali si dovranno giocare. E dunque ha preso forma il quadro degli otto gironi con le 32 squadre. Nel girone A ci sono la Russia, Paese ospitante, in compagnia di Uruguay, Egitto e Arabia Saudita. Derby europeo tra Spagna e Portogallo nel girone B che dovranno vedersela con Iran e Marocco. Abbastanza semplice l'impegno della Francia nel girone C con Perù, Danimarca e Australia. Non facile invece il girone dell'Argentina che nel gruppo D dovrà affrontare la Croazia, l'Islanda (vera sorpresa agli Europei di Francia 2016) e la Nigeria. Il Brasile in Russia è chiamato a vendicare il disatroso mondiale di 4 anni fa con il 7-1 subito in casa dalla Germania. Nel girone E dovrà affrontare Svizzera, Costa Rica e Serbia. I campioni del mondo in carica della Germania, nel gruppo F, affronteranno il Messico, la Svezia (bestia nera dell'Italia) e la Corea del Sud. L'Inghilterra invece nel girone G affronterà Belgio, Tunisia e Panama. Chiude il quadro un girone imprevedibile, quello H, composto da Polonia, Colombia, Senegal e Giappone.


Ecco il quadro completo dei gironi

Gruppo A: Russia, Uruguay, Egitto, Arabia Saudita.
Gruppo B: Portogallo, Spagna, Iran, Marocco.
Gruppo C: Francia, Perù, Danimarca, Australia.
Gruppo D: Argentina, Croazia, Islanda, Nigeria.
Gruppo E: Brasile, Svizzera, Costa Rica, Serbia.
Gruppo F: Germania, Messico, Svezia, Corea del Sud.
Gruppo G: Belgio, Inghilterra, Tunisia, Panama.
Gruppo H: Polonia, Colombia, Senegal, Giappone.

Commenti

NEGROPONTE

Ven, 01/12/2017 - 18:05

Ma noi italiani siamo superiori a questi eventi essendo la patria di giganti del Pensiero Mondiale come Roberto Saviano, Laura Boldrini, Giorgio Napolitano ecc. Non ci piegheranno la eliminazione dal torneo ad opera di una squadra fascista come la Svezia nè la sconfitta sull'Agenzia Ema ad opera di un bussolotto razzista a Bruxelles