La madre anti-guerra che contestava Bush ora protesta anche contro Obama

Ci ha provato con George W. Bush e ora vuole fare lo stesso con Barack Obama: rovinargli le vacanze. Cindy Sheehan, la madre di un soldato ucciso in Irak diventata simbolo dell’opposizione alle guerre volute da Bush, è tornata a manifestare, questa volta contro il suo successore Obama. Indossando una maglietta rosa con la scritta, «pace, amore, vineyard», la madre anti-guerra ha replicato nell’isola di Marthàs Vineyard le proteste di cui era stata l’animatrice davanti al ranch di Crawford, la residenza estiva di Bush in Texas. «Sono qui perché con la nuova amministrazione è cambiata solo la facciata esterna della Casa Bianca, ma all’interno è tutto come prima», ha detto la donna in un comizio a Oak Bluff che però, a differenza degli anni di Bush, ha richiamato poche persone.
Intanto ieri il presidente in carica ha provocato una mini-controversia sulla sicurezza della strada dopo essere stato visto in bicicletta senza casco. Secondo molti appassionati delle due ruote, il presidente ha dato il cattivo esempio alle legioni di americani che, in nome dell’ecologia e del fitness, hanno comunciato ad usare la bicicletta. «La maggior parte degli incidenti in bicicletta succedono senza una vera ragione. Si cade e si batte la testa. Sarebbe stato utile che il presidente avesse dato l’esempio», ha detto il direttore dell’International Bicycle Fund. Proteste sono arrivate anche dalla redazione del Chicago Tribune: «Chi è quello sciocco che non mette il casco in bicicletta?», ha protestato un giornalista del desk fotografico che ha scritto alla Casa Bianca. Il portavoce Bill Burton è stato costretto a fare mea culpa a nome del capo: «Di solito Obama porta il casco. È favorevole al fatto che tutti si mettano il casco».

Commenti