Anna Falchi «Sarò la Mondaini della situazione»

Roma «Sarò la Mondaini della situazione: un po’ petulante e precisina, sempre pronta a infastidire il personaggio di Salemme». Anna Falchi spiega così il suo ruolo nello spettacolo Da Nord a Sud... e ho detto tutto!, in cui incarnerà gli stereotipi sulla donna del Nord. «Sono finlandese, quindi mi somiglia questa donna per cui tutto deve essere in ordine e organizzato», dice. Il contrasto con il personaggio di Vincenzo Salemme sarà forte, perché, spiega, «anche per lui saranno sottolineati vizi e virtù della sua “napoletanità”: un personaggio solare, calmo, rilassato».
Un ritorno in grande alla tv, per Anna Falchi che ebbe successo negli anni ’90 e nei primi anni 2000. La vedremo in un ruolo da protagonista dopo gli anni difficili dovuti alla bufera giudiziaria in cui fu travolto suo marito, l’immobiliarista Stefano Ricucci. «Ero diventata un personaggio delle cronache, non ero più un’artista. C’è voluta una gran forza di volontà per tornare ad essere vista per la professionalità e non per la mia vita privata», racconta la Falchi.
Negli ultimi due anni l’abbiamo vista a Piper su Canale 5, tra i concorrenti di Ballando con le Stelle e con Ale e Franz a in Buona la Prima. «Torno da protagonista e ne sono felice. Anche perché è uno spettacolo nuovo, non prenderò il posto di nessuno. Poi sono quattro puntate, non mi stravolge la vita», dice. Intanto, Anna Falchi è impegnatissima: conduce su Rtl «Onorevole dj» con Pierluigi Diaco, gestisce una casa di produzione con il fratello (il 20 novembre esce il primo film Ce n’è per tutti con, tra gli altri, Lorenzo Balducci, Ambra Angiolini e Stefania Sandrelli), fa spot pubblicitari. «E ho appena finito di recitare in L’uomo nero di Sergio Rubini, con cui sono tornata anche al cinema d’autore. È un periodo d’oro». Sembra lo sia anche nel privato: dopo le difficoltà del matrimonio con Ricucci, la storia con l’imprenditore romagnolo Denny Montesi va a gonfie vele.

Commenti