Beppe Grillo e l'editto catodico: "Il talk show ti uccide"

Grillo ha paura che i suoi in tv gli facciano perdere voti. Sfuriata del leader del M5S contro Federica Salsi, rea di aver partecipato ieri sera a Ballarò (video). Ma di cosa ha paura?

Se non siete capaci statevene a casa. Questa volta, lui che di tv se ne intende, ci va giù pesante. Beppe Grillo torna all'attacco e, a giudicare dal messaggio postato sul blog, è furibondo. Nel mirino del politico genovese c'è Federica Salsi, consigliere comunale di Bologna per il Movimento 5 Stelle, che ieri sera ha osato accettare l'invito a Ballarò. Grillo è furibondo: una comparsata sbagliata sul piccolo schermo rischia di polverizzare il lavoro fatto nelle strade e nelle piazze. Ma la comunicazione televisiva è una parte fondamentale del dibattito politico. E Grillo, prima o poi, deve farsene una ragione. Specialmente in un Paese com il nostro in cui il livello di diffusione della rete non è ancora altissimo.

"Il punto G, quello che ti dà l'orgasmo nei salotti dei talk show. L'atteso quarto d'ora di celebrità di Andy Warhol", attaccca il nonpiùcomico. "A casa gli amici, i parenti applaudono commossi nel condividere l'emozione di un'effimera celebrità, sorridenti, beati della tua giusta e finalmente raggiunta visibilità. Seduto in poltroncine a schiera, accomunato ai falsari della verità, agli imbonitori di partito, ai diffamatori di professione, devastato dagli applausi a comando di claque prezzolate. Soggetto, bersaglio consapevole ben pettinato alla bisogna che porge il lato migliore del proprio profilo alla morbosa attenzione di cameraman che ti inquadrano implacabili se annuisci quando enuncia le sue soluzioni un qualunquemente stronzo". E' un Grillo tagliente quello che lancia, nuovamente, l'editto catodico.

La fatwa è chiara: i grillini spengano la televisione. Il perché lo spiega molto chiaramente: "Chi non conosce nulla del MoVimento e segue il talk show, dopo il morbido e avvolgente abbraccio televisivo al quale ti sei consegnato volontariamente (con voluttà?) opta per il meno peggio e quello non sei mai tu, ma è sempre un altro, quello che sa vendere le sue menzogne (è il suo mestiere), che ha parlato per un'ora mai interrotto da chi gestisce il talk show, quello che nessuno ha mai contraddetto. Attoniti, gli attivisti, vedono i voti guadagnati con fatica nei banchetti nei fine settimana volare nel vento, fluire in un secchio bucato". Insomma: meno vi fate vedere in giro meglio è. Rintanatevi dietro lo schermo di un pc, alle uscite pubbliche ci penso io. Ieri ha dettato il vocabolario a tutti i quotidiani e oggi ricorda ai suoi, per l'ennesima volta, che non devono andare in televisione. Viene un dubbio: non è che Grillo ha paura delle domande dei giornalisti?

Commenti
Ritratto di anto71

anto71

Mer, 31/10/2012 - 16:23

Dai, ora mi aspetto i soliti commenti: Grillo fascista, regime, padre - padrone ecc...

Ritratto di Ovidio Gentiloni

Ovidio Gentiloni

Mer, 31/10/2012 - 16:23

Ha paura che se i suoi parlano, possa venir fuori ciò che veramente si cela dietro il buon Grillo e il grillismo. Potrebbe non essere un bel quadretto.....

Ritratto di venividi

venividi

Mer, 31/10/2012 - 16:29

E ha ragione e non lo dico perché ciò porterebbe acqua al mio mulino (Berlusconi), ma effettivamente dice cose sensate. Solo che non potrà fare a meno di apparire non solo lui ma anche gli altri collaboratori, quindi non capisco come mai non ci abbia pensato subito a insegnare loro i trucchi. Che a questo successo non ci credeva neppure lui ?

Ritratto di 666

666

Mer, 31/10/2012 - 16:30

HA RAGIONE!!! LA TV E' IL PARADISO, LA RETE L'INFERNO,MILLE VOLTE MEGLIO IL SECONDO...

MMARTILA

Mer, 31/10/2012 - 16:30

Tutta manfrina...con la sete di potere che si ritrova, il M5S farà l'accordo in Sicilia per sostenere il governatore Komunista...alla faccia del non volersi confondere con la politica di oggi.

Ritratto di PELOBICI

PELOBICI

Mer, 31/10/2012 - 16:31

Non si fida dei suoi adepti?, ha paura che dicano fregnacce e no rispettino il pensiero unico? W il Duce !!! Concludo, quando doveva far ridere faceva piangere, ora che vuol far piangere fa ridere

Ritratto di alasnairgi

alasnairgi

Mer, 31/10/2012 - 16:33

Ne deve mangiare ancora tanta di polenta il Grillo parlante!!Se ne accorgerà!

maverick100

Mer, 31/10/2012 - 16:36

Ha solo che ragione. Floris è stato quello che ha permesso ad una autentica nullita' come la polverini di diventare presidente della regione lazio. I talk show sono solo per farsi 4 risate, non è informazione ma spettacolo

Ritratto di albireo6

albireo6

Mer, 31/10/2012 - 16:36

Grillo è un condottiero e come tale...guai a sciogliere le briglie...kaput!!

baio57

Mer, 31/10/2012 - 16:38

Pur non essendo un estimatore del giullare devo ammettere che ha ragione . Ballarò Santoro ,Vespa ,Formigli ,Lerner e compagnia cantante sono la cassa di risonanza dello squallido teatrino della politica . Distinguetevi almeno in questo,bravi.

Ritratto di Fritz49

Fritz49

Mer, 31/10/2012 - 16:38

Il Sig.Grillo può ringraziare la TV se ha acquistato la notorietà,anche lui come gli altri

Max Devilman

Mer, 31/10/2012 - 16:38

Nessun solito commento caro anto71 ma una spiegazione dettata dalla logica: il motivo per cui grillo dice che si perdono voti è molto semplice. 1) la proposta programmatica del movimento 5 stelle è inesistente, di fronte a domande specifiche o di natura politica il grillino di turno sarebbe spiazzato 2) Il movimento basa tutta la campagna elettorale sulla distruzione e non sulla proposta, per questo basta e avanza grillo 3) i candidati grillini sono per la maggior parte gente "tecnica", non sanno parlare, fanno perdere voti, ha ragione grillo, ne ho sentiti un paio parlare in tv e per l'amor didddio, di fronte a uno scilipoti lo fanno sembrare uno statista. Morale, ha ragione Grillo, se il m5s vuole vincere lasciate fare la comunicazione a lui che è l'unico del movimento assieme a Casaleggio che ha 2 dita di cervello e se ne intende di TV e comunicazione.

Ritratto di wtrading

wtrading

Mer, 31/10/2012 - 16:39

NON SONO GRILLINO E NON LO SARO' MAI. MA SU QUESTO PUNTO HA RAGIONE DA VENDERE.

pieropomiga

Mer, 31/10/2012 - 16:40

non é che tema di perdere voti, ma di sembrare simili ai poltici, e non già, come deve essere, i loro affossatori

Ritratto di woman

woman

Mer, 31/10/2012 - 16:41

Ha ragione: i dibattiti in TV sono una cosa disgustosa: tutti si danno sulla voce urlando e lo spettatore non riesce a capire cosa dicono i contendenti. Non sono dibattiti, sono solo uno spettacolo avvilente di maleducazione.

lui976

Mer, 31/10/2012 - 16:45

Che ci restino i soliti noti in tv. Non mi pare che che ci sia voluta la tv per prendere tutti quei voti in Sicilia. E poi tutti questi saggi sapientoni che già parlano di accordi sottobanco,di polenta da mangiare...non vi scaldate troppo, pensate alle primarie che certamente risolleveranno questo paese.

diego_piego

Mer, 31/10/2012 - 16:48

anche a berlusconi non piacciono i talk show... lui va solo da Vespa, dove nessuno lo interrompe o gli fa obiezioni

Ritratto di tomari

tomari

Mer, 31/10/2012 - 16:51

Ma...di grazia, il suo successo (sic!) non lo deve al tubo catodico? Ve lo ricordate quando Grillo distruggeva i computer sul palco? O ve ne siete dimenticati?

elalca

Mer, 31/10/2012 - 16:52

Max Devilman --> ottima disamina, complimenti.

Gianni.Zanata

Mer, 31/10/2012 - 16:52

Ha ragione la tv dibattito creata in quest0 ventennio è un ring per ululoni e alla fine vince chi più urla.Beppe tira via i tuoi ragazzi da quella pattumiera di tv

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mer, 31/10/2012 - 16:58

L'oscurantista Grillo crede che sia facile governare dalla torre d'avorio, come Re Giorgio. Crede di essere intelligente solo lui che ascolta il suo cerchietto magico, come quell'altro comico... In Sicilia ha preso i voti come se fossero applausi per il folklore di Scilla e Cariddi, infatti egli è di origine calabrese, comunque Celentano o Crozza sapevano fare di meglio.

Massimo Bocci

Mer, 31/10/2012 - 16:59

Ha ragione Grillo, perché dare credibilità con la propria presenza a certi giullari (SERVI) di REGIME (COMUNISTA CATTO), che fanno pantomime di democrazia, meglio un bel film di Totò per per farsi quattro risate.

marcomasiero

Mer, 31/10/2012 - 17:03

beh ha ragione ... meno si va in tv e meglio è ... tanto in tv sono solo capaci, tutti quanti, di accapigliarsi e farsi vedere ma quanto a contenuti ZERO su tutto il fronte e per "tutto l' arco costituzionale (lo chiamano così vero?) e non"

Ritratto di Ennaz

Ennaz

Mer, 31/10/2012 - 17:03

Sono d'accordo con Grillo!Io neanche le seguo più queste trasmissioni che deformano la realtà e diffondono menzogne spacciandole per verità assolute!Sono solo un mezzo per dare notorietà a conduttori assolutamente mediocrio e schierati,che neanche sanno cosa sia l'obiettività e la professionalità che deve connotare un vero giornalista!L'UNICA trasmissione degna di essere seguita(anche se talora indulge un poco verso scandali del la sinistra)è REPORT di Milena Gabanelli,sempre documentata e professionale!Grillini...state lontani dalla televisione di sistema e seguite i consigli di Grillo:solo stando tra la gente potrete capirne "la pancia" !!

gianni.g699

Mer, 31/10/2012 - 17:14

Viva GRILLO !!! L'unico che ha capito come fare !!!

Ritratto di Ovidio Gentiloni

Ovidio Gentiloni

Mer, 31/10/2012 - 17:18

Max Devilman, ha ragione, concordo in toto. Se tacciono non devono spiegare che non hanno un'opinione su nulla e che "democrazia" pare essere un termine sconosciuto in casa loro. Se iniziano a parlare, crolla tutto.

sergio linari

Mer, 31/10/2012 - 17:26

Mi dispiace, ma su questo Grillo ha ragione.

gianni marchetti

Mer, 31/10/2012 - 17:28

Sono d'accordo con Grillo, anche se non sono un suo sostenitore, ma questa storia della politica ridotta a spettacolo è un'indecenza. Se i vari Gasparri, La Russa, Gelmini, Bonanni, Angelucci, Di Pietro, Rosi Bindi ecc. si fossero impegnati di più sui problemi da affrontare invece di apparire a giorni alterni in Tv forse la situazione politica italiana si troverebbe in uno stato migliore. Ed alla fine si fa solo il gioco dei conduttori che si sentono oltremodo gratificati dalla presenza di questi "attori" prestati dalla politica che alla fine secondo me sono gli unici a rimetterci ( a part la soddisfazione del loro personale narcisismo).

Ritratto di Fritz49

Fritz49

Mer, 31/10/2012 - 17:29

gianni.g699.Speriamo,ma ho i miei dubbi.In Italia,i soldi piacciono troppo.

Ritratto di drazen

drazen

Mer, 31/10/2012 - 17:33

Per PARANOIA si intende una psicosi caratterizzata da un delirio cronico, basato su un sistema di convinzioni a tema persecutorio non corrispondenti alla realtà.

Ritratto di Ezechiele lupo

Ezechiele lupo

Mer, 31/10/2012 - 17:35

Il buffone genovese ha solo paura. Chi non ricorda il candidato sindaco di Genova che sembrava un analfabeta ? La sua forza è il web, il suo giornale di riferimento è il FQ dove non censurano i suoi addetti fedeli che riescono a fare 1000 commenti su ogni post che arriva e se uno ha voglia di ridere , ne legga qualcuno. Si fanno 10 nick a testa e affondano tutte le critiche nel marasma di risposte. Raccomando a tutti i giornali più seri di fare un muro contro questi fanatici per evitare la perdita di dialogo. Certo che se vengono intervistati fanno brutta figura quasi tutti e la gente ancora non lo ha capito. Però, caro buffone , senza schermo tv non sfonderai mai , il tuo guru lo sa ma non te lo dice.

kami

Mer, 31/10/2012 - 17:41

Senza la TV e i giornali, che comunque ne parlano e anche ampiamente, il M5S avrebbe preso sì e no un quinto del consenso che ha ora.

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Mer, 31/10/2012 - 17:54

Ha ragione, mille volte ragione! Mai andare ai talk show: ci si squalifica.

vabbeh

Mer, 31/10/2012 - 17:56

@mmartila - lei scrive: "Tutta manfrina...con la sete di potere che si ritrova, il M5S farà l'accordo in Sicilia per sostenere il governatore Komunista...alla faccia del non volersi confondere con la politica di oggi." ... guardi che solo perche' lo dice lei non vuol mica dire che sia vero, mi scusi. il processo alle intenzioni non e' mai stato un argomento. non ha nulla di piu' serio da proporre?

mahatma49

Mer, 31/10/2012 - 17:58

Ma se Grillo ha paura di perdere voti che candidati ha scelto? Certamente non fa fare bella figura ai suoi considerandoli dei pusillanimi e persone senza carisma. E come farebbero quando dovranno confrontarsi con quei lupi dei politici? Saranno costretti a dire sempre sissignore come al loro capo. E come fa Grillo a parlare di democrazia quando lui è il primo a non conoscere cosa significa essere democratici?

idleproc

Mer, 31/10/2012 - 17:59

La domanda è invece perché ci siano andati nel passato lontano e recente esponenti del PDL ad una trasmissione totalmente preconfezionata di pura propaganda. Alle trasmissioni di propaganda non ci si va. Chiunque, di destra o sinistra, voglia esprimere un concetto o terminare un ragionamento fuori "linea" non deve semplicemente andarci. Che se le facciano e dicano tra di loro, statistiche comprese. I narcisi presenzialisti però ci cadono sempre come polli...

Ritratto di AlbertodaLecco

AlbertodaLecco

Mer, 31/10/2012 - 18:08

Grillo ha ragione. Ha impostato la immagine del movimento anche su questo fatto, per cui non si capisce perchè ancora ci siano rappresentanti del M5S che vadano in TV senza consultarsi. I conduttori (generalmente sinistrorsi e faziosi, che vogliono inneggiare a Vendola e soci) sposterebbero subito il discorso dal risanamento alle piccole beghe meschine nel M5S, per sputtanarli. Si vede che i rappresentanti M5S sono dei principianti in quanto ad immagine, anche se possiamo dare il beneficio della buona volontà di fare.

vabbeh

Mer, 31/10/2012 - 18:24

@max devilman - lei scrive:"la proposta programmatica del movimento 5 stelle è inesistente" poi aggiunge "Il movimento basa tutta la campagna elettorale sulla distruzione e non sulla proposta" ... beh direi che mi sembra un osservatore pacato con grandi tasche piene di verita' assolute e inconfutabili. in questo forum c'e' pieno di individui come lei che si dimenticano di scrivere "ma questa e' la mia opinione, potrei sbagliarmi". qui non si sbaglia mai nessuno. bravi!

baio57

Mer, 31/10/2012 - 18:24

@ anto71 (16,23) - Non dici più niente ,visto che anche molti maldestri come me danno ragione al giullare ? La prossima volta prima di sputare sentenze verifica almeno una decina di post ,così da avere una situazione un po' più definita .

vabbeh

Mer, 31/10/2012 - 18:25

@max devilman - lei scrive:"la proposta programmatica del movimento 5 stelle è inesistente" poi aggiunge "Il movimento basa tutta la campagna elettorale sulla distruzione e non sulla proposta" ... beh direi che mi sembra un osservatore pacato con grandi tasche piene di verita' assolute e inconfutabili. in questo forum c'e' pieno di individui come lei che si dimenticano di scrivere "ma questa e' la mia opinione, potrei sbagliarmi". qui non si sbaglia mai nessuno. bravi!

sergio linari

Mer, 31/10/2012 - 18:27

Io ritengo che su questo Grillo abbia perfettamente ragione. Questi talk show usano un sistema ben studiato per fare a pezzi chi non la pensa come loro.Se si cominciasse a disertarli non sarebbe affatto male. Tanto ci sono ora tanti mezzi per esporre le proprie idee. Santoro, poi, più che un dibattito politico sembra abbia messo su un tribunale rivoluzionario e non capisco perché tanti politici si espongano a questa gogna: forse per puro masochismo.

CONDOR

Mer, 31/10/2012 - 18:29

Ma ha perfettamente ragione! Io lo dicevo già tempo fa che quelli del PDL dovevano smetterla di andare in trasmissioni di parte con giornalisti di parte con la platea di parte. Quante volte abbiamo visto spettacoli del genere con in mezzo esponenti del pdl, accerchiati in ogni modo e coperti di m. senza che venga data loro la parola dall'abile conduttore. AL diavolo tutti quindi.

Klark

Mer, 31/10/2012 - 18:29

NO e' il Pdl e il Giornale che hanno paura di grillo

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Mer, 31/10/2012 - 18:31

No, non ha paura. Li prende per i fondelli perchè vuole educarli. Fa bene, il consenso glielo permette

Ritratto di Riky65

Riky65

Mer, 31/10/2012 - 18:34

Be come dargli torto? io aggiungerei anche la magistratura che non lo ha ancora mirato!

Klark

Mer, 31/10/2012 - 18:52

NO e' il Giornale e il Pdl che hanno paura di Grillo. la demonizzazione del nemico e' in atto

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Mer, 31/10/2012 - 18:54

RACCAPRICCIANTE QUESTA 'AGGREGAZIONE MASSIFICATA'(usando la famosa espressione di quella forbitissima ragazza che vent'anni fa mi entusiasmava dal Parioli di Costanzo, di cui mi sfugge il nome). E' incredibile come tutti si lascino facilmente plagiare dal simpatico saltimbanco. Come tutti rivelino di non possedere autonomia significativa di pensiero. Ma, maggiormente, come tutti rivelino di essere incapaci di 'gestire' i programmi televisivi, quanto invece ne sono assoggettati come le loro teste fossero sotto la pressione di un irrimovibile pesante scarpone chiodato. Avete tutti scoperto la vostra profonda identità, che è (ad essere benevoli) quella di immaturi nel profondo della vostra essenza. I programmi televisivi saranno pure inverecondi, ma ci fortificano, proprio in quanto con le loro dissonanze, con le loro miserie speculative, con le loro vili concentrazioni di parte, fanno insorgere in noi 'gli anticorpi' che promuovono salutari organiche difese. Non avete invece capito il traguardo evolutivo di Grillo. Che ha saturato tutto il suo orgasmo onanista e vive di un narcisismo iperuranico, ebbro del trionfo, oltre che dell'esito siciliano, dello stordimento che è riuscito a causare in tutti gli strati del 'paesaggio'. La Stampa, questa stampa che pure si è scoperta con i suoi mai immaginati gravissimi limiti. Incapace di una esegetica educazione morale, estetica, fenomenica, da mettere a frutto ad ogni piè sospinto, come necessita nelle imminenze di esordi del tipo sul tappeto. Nati non foste a viver come bruti ... Avevo già diagnosticato mesi fa lo sbando nel quale versa la società, a seguito del libero vandalismo praticato dalle orde dell'idv. Ecco, in questo forum l'apoteosi di tanto.

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Mer, 31/10/2012 - 18:55

RACCAPRICCIANTE QUESTA 'AGGREGAZIONE MASSIFICATA'(usando la famosa espressione di quella forbitissima ragazza che vent'anni fa mi entusiasmava dal Parioli di Costanzo, di cui mi sfugge il nome). E' incredibile come tutti si lascino facilmente plagiare dal simpatico saltimbanco. Come tutti rivelino di non possedere autonomia significativa di pensiero. Ma, maggiormente, come tutti rivelino di essere incapaci di 'gestire' i programmi televisivi, quanto invece ne sono assoggettati come le loro teste fossero sotto la pressione di un irrimovibile pesante scarpone chiodato. Avete tutti scoperto la vostra profonda identità, che è (ad essere benevoli) quella di immaturi nel profondo della vostra essenza. I programmi televisivi saranno pure inverecondi, ma ci fortificano, proprio in quanto con le loro dissonanze, con le loro miserie speculative, con le loro vili concentrazioni di parte, fanno insorgere in noi 'gli anticorpi' che promuovono salutari organiche difese. Non avete invece capito il traguardo evolutivo di Grillo. Che ha saturato tutto il suo orgasmo onanista e vive di un narcisismo iperuranico, ebbro del trionfo, oltre che dell'esito siciliano, dello stordimento che è riuscito a causare in tutti gli strati del 'paesaggio'. La Stampa, questa stampa che pure si è scoperta con i suoi mai immaginati gravissimi limiti. Incapace di una esegetica educazione morale, estetica, fenomenica, da mettere a frutto ad ogni piè sospinto, come necessita nelle imminenze di esordi del tipo sul tappeto. Nati non foste a viver come bruti ... Avevo già diagnosticato mesi fa lo sbando nel quale versa la società, a seguito del libero vandalismo praticato dalle orde dell'idv. Ecco, in questo forum l'apoteosi di tanto.

Piero_80

Mer, 31/10/2012 - 18:56

Grillo si smonta da solo, basta sentirlo, ma se gli date tutti contro mi fate pensare che ad aver paura siate voi giornali, o quantomeno che sia reciproca.

silvano_agg

Mer, 31/10/2012 - 18:57

Ho vista la puntata di "Ballarò". Ha ragione Grillo, Federica Salsi è stata pericolosamente ingenua: ha fatto perdere voti al Loro movimento. I politici vanno in televisione con la faccia di bronzo !!! O così o ... perdi voti, haimè.

Dragoneme

Mer, 31/10/2012 - 19:00

Invitare a Ballarò una persona che dice inesattezze vanifica il lavoro del Movimento 5 Stelle. A tutti i commentatori che odiano Grillo chiedo: vi risulta che i consiglieri degli altri partiti si siano mai ridotti gli stipendi? Lo hanno fatto SOLO quelli del Movimento 5 stelle. Se poi a voi piace la politica dei ladri...contenti voi!

Bozzola Paola

Mer, 31/10/2012 - 19:05

Certo che ha paura che gli facciano fare brutta figura. Lui è nato con la tv e sa come prenderla, i suoi adepti invece davanti alle telecamere si impappinerebbero e non solo. Ma i grillini e chi li comanda a bacchetta, non potranno a lungo nascondersi e rifiutarsi di vivere come gli altri. Se per pura ipotesi dovessero vincere da qualche parte, dovrebbero per forza confrontersi e qui CASCA L'ASINO come si dice.

Ritratto di rapax

rapax

Mer, 31/10/2012 - 19:24

mi sembra chiaro, premessa che un movimento per arrivare a ruoli di responsabilità si deve strutturare e gerarchizzare, è ovvio che Grillo ha paura dell'inadeguatezza al confronto di molti grillini(dilettanti della politica )rispetto ai marpioni vanesi dei partiti, e mediamente sarebbero a mal partito nella fuffa afabulatoria e logorroica dei cialtroni della vecchia politica, inoltre strategia vincente non si cambia..fino adesso lui ha tirato la carretta con questo metodo e si è cresciuti..ora cambiando sistema :Tv si potrebbe invertire la rotta..Grillo non ha tutti i torti..

silvano45

Mer, 31/10/2012 - 19:30

mi spiace per il giornale ma ha fettamente ragione non serve a nulla andare a questi programmi in cui i conduttori falsi e bugiardi disposti a tutto per arrivare al loro scopo che poi è quello dei loro referenti e padroni conducono il programma se poi per voi è meglio sentire fini da santoro sono problemi vostri

Ritratto di ALESSANDRO DI PROSPERO

ALESSANDRO DI P...

Mer, 31/10/2012 - 19:35

Personalmente , GRILLO ha ragione. bisogna mettersi in testa che il M5S ha le caratteristiche di un movimento rivoluzionario anche se democratico. In un movimento di tale natura cominciano a comparire ATTRICI e ATTORI - anche se animati da buona volonta'- nelle varie Televisioni o meglio trasmissioni "LUPO" ed ognuno dice la sua, si incorre in una possibile confusione generale del blà,blà,blà ed in facili comprensioni diverse o manipolate. Ed è proprio questo che i LUPI....vanno cercando.In un movimento Rivoluzionario bisogna solo aver fiducia del PROGRAMMA senza fare eccezioni. Altrimenti si crea il solito vecchio pollaio ove ci sono tanti GALLI a cantare ognuno per suo conto....

Max Devilman

Mer, 31/10/2012 - 19:42

vabbeh: no, avendo letto il programma del movimento, è evidente che non c'è alcuna proposta "politica", non so se le devo spiegare questa cosa con degli esempi, non mi sembra il caso. Ovvio che è un'opinione, ma un'opinione basata su fatti concreti, ampiamente dimostrabile, se vuole impostiamo una discussione, mi dimostri il contrario, parliamone. Quando Grillo dice ai grillini di non parlare ASCOLTATELO.

Max Devilman

Mer, 31/10/2012 - 19:46

Bozzola Paola: l'asino, cascando, temo possa scavare una fossa ancora più profonda di quella che c'è già adesso.........

peter46

Mer, 31/10/2012 - 20:00

Ma come vuoi il curriculum dei candidati e non gli fai un test, personale e di presenza,per valutare la preparazione e il modo di proporsi anche davanti allo schermo?Che siano importanti a livello locale,provinciale e,forse,regionale per "denunciare"va bene,ma in campo nazionale c'è da fidarsi della competenza,della proposta...ma!

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 31/10/2012 - 20:05

Grillo ha ragione. Nei paesi occidentali i media sono parte del sistema, sono tutti invariabilmente asserviti ai grandi poteri finanziari e il loro pluralismo è solo finzione. Non esiste.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 31/10/2012 - 20:06

La posizione di Grillo ha un grandissimo merito: è coerente.

Ritratto di stock47

stock47

Mer, 31/10/2012 - 20:08

Non è che Grillo sbagli ad avere paura di televisioni e di giornalisti che, com'è noto a tutti, sono capaci di fare di una pagliuzza una notizia e, di un vero dramma, una cosa en passant. Proprio perché Grillo non si fida dei media che si è dato alle piazze, il contatto diretto con gli elettori per non essere male interpretati da quest'ultimi, i veri e sole persone importanti per un movimento o partito, cosa che i partiti attuali ormai hanno lasciato scioccamente nel dimenticatoio, limitandosi ad organizzare solo un raduno annuo oceanico ma perdendo il contatto diretto con gli elettori e su quello che vogliono.

wintek3

Mer, 31/10/2012 - 20:12

Devo dire che visti i risultati raggiunti ha perfettamente ragione. Inoltre il suo ragionamento non fà una grinza: "se un grillino partecipa ad un talk show lo share aumenta però per contro solo chi è più navigato e riesce a vendersi meglio ne trae dei vantaggi e i grillini non sono certo quelli navigati " . Tutto sommato penso che valga la pena di votarli almeno (solo) alla prossima tornata elettorale, così mandiamo a casa un pò di cariatidi.

Ritratto di Reinhard

Reinhard

Mer, 31/10/2012 - 20:27

@Dragoneme: I grillini non si sono ridotti gli stipendi, semplicemente versano una parte del loro stipendio ad attività del M5S... E' una prassi comune che fanno TUTTI o quasi. Ci costano esattamente come qualsiasi altro politico, solo che se lo fanno i leghisti diventa "pizzo" al partito, se lo fanno i grillini diventa una virtù. Se volevano ridursi gli stipendi i soldi li dovevano restituire allo Stato e non darli al M5S!!!

vogliosapere

Mer, 31/10/2012 - 20:28

Non so se sia meglio andare in televisione o no. Mi piacerebbe che il movimento 5 Stelle dicesse quali sono le sue proposte in campo economico e sociale, ma come sempre sparare cavolate rimarrà lo sport preferito in Italia. Dopo un partito guidato da un imrenditore miliardario, passiamo ad un movimento guidato da un comico milionario! Un discreto passo avanti..........

Nadia Vouch

Mer, 31/10/2012 - 20:52

Quando nacqui lottai molto per venire al mondo. Negli anni della mia vita lottai molto contro ogni "ragion veduta" e contro chiunque cercasse di umiliare me ed i miei cari. Oggi, mi sento fortunata se riesco a commuovermi per un mio simile in difficoltà, perché significa che, nonostante la vita mi abbia presa a calci nei denti, riesco ancora a comprendere. Ma, ciò che davvero mi spaventa, anzi, mi terrorizza, è l'annientamento del cervello. La sofferenza, anche la più acuta, si può affrontare. L'anestesia totale, no. No.No. No.

Pazz84

Mer, 31/10/2012 - 20:59

basta vedere come avete ridotto la notizia sull'assoluzione di vendola. Lo si può ben capire. C'è da fidarsi dei giornalisti

blackbird

Mer, 31/10/2012 - 21:02

No, grillo non ha paura delle domande dei giornalisti, ha paura di quello che ha scritto capiterà ai neofiti della politica del suo movimento. Vecchi tromboni avezzi a mentire spudoratamente metterebbero nel sacco i nuovi volti del M5S. Perfino uno navigato come Berlusconi ha dovuto scappare davanti all'incalza della Annunziata, figuratevi uno alle prime armi: sarebbe fatto fuori in quattro e quattrotto dal primo Floris che capita. Ha ragione: statevene lontani dalle telecamere e dai microfoni delle TV e continuate così che andate bene.

Max Devilman

Mer, 31/10/2012 - 21:43

vogliosapere: il programma M5S è nel loro blog/sito. Puoi trovare le risposte alle tue domande......forse....

chinawa58

Mer, 31/10/2012 - 21:43

chinawa58:Non è paura,ma è soltanto che non vuole che altri gli rubano la scena d'attore principale visto che lui è un comico e resterà sempre tale "ne arte ne parte".

minestrone

Mer, 31/10/2012 - 22:10

Se vuoi sapere cosa propone l'm5s vai in rete e scarichi il programma.Oti piace o non ti piace, stare a chiaccherare in tv per poi non far nulla nella realtà è ciò che siamo abituati a vedere da anni.Quel sistema tiene in piedi tv e giornali per questo Grillo non piace ma ha ragione.Tutto ciò che il m5s lo ha avuto dalla rete e dai comizi di Beppe ,quindi vuol dire che va bene così.Il resto è per gli urlatori che hanno da campare tv e giornali

beale

Mer, 31/10/2012 - 22:32

Non è paura ma conoscenza!La televisione ed i talkshow sono veicoli di omologazione.Chi gestisce il gioco non è mai il partecipante ma il conduttore che conosce o improvvisa le regole del gioco.

vittorioenrici

Mer, 31/10/2012 - 23:47

Ha perfettamente ragione Grillo a non andare in TV , meno parole e più fatti . Vedere Bersani, Casini , Vendola, Di Pietro, fino ieri nemici, oggi per stare seduti sulle poltrone , sono diventati amici. Che schifo. W M5S l'unico che finalmente caccerà questi ladri , fannulloni che non hanno mai lavorato, parassiti che sono la rovina del nostro paese. Cacciamoli Via.

Ritratto di bigial

bigial

Mer, 31/10/2012 - 23:51

Beppe Grillo ha ragione, i giovani incensurati del M5S non devono andare in tv!

Ritratto di garipoli

garipoli

Gio, 01/11/2012 - 07:49

condivido i timori di Grillo. L'altra sera, nel vedere la rappresentante del M5S mi è parso di vedere di nuovo una ripetizione di quella politica presenzialista che fa di tutto per finire davanti alle telecamere. Credo che la politica debba riacquistare quella sobrietà anche partendo da una minore presenza sui teleschermi. Per fare cosa poi ? la solita gazzara fra strepiti, e voci urlate, parlandosi sopra l'uno con l'altro ( penosissimo Crocetta che continuava ad attaccare Renzi dicendo fra l'altro cose insulse). Crocetta continua ad usare per dare motivazione al suo ruolo la guerra alla mafia e i suoi eroi e i suoi martiri oppure celebrando come un mantra enrico belinguer. Crocetta in questo cade in un equivoco: dimentica che laddove la politica ha bisogno di eroi o martiri li non c'è più spazio per la politica, oppure se il suo modello è rimasto a berlinguer, egli cessa di attualità. La Rappresentante del M5S ne è uscita come la solita figura in questa insalata fatta di parole e nulla.

valter1953

Gio, 01/11/2012 - 07:58

Semplicemente la differenza fra il "DIRE" di chi va in TV ed il "FARE" di chi vuole lavorare per il bene di tutti . Di TV ne abbiamo piene le scatole .... solo commercio e falsa politica dei soliti partiti che le comandano.

veradestra

Gio, 01/11/2012 - 08:11

C'è da dire che Grillo ha ancora una volta ragione...lasciamo i talkshow ai vecchi politici, il movimento non è un partito, non ha bisogno di vetrine televisive, il movimento ha già la rete come sua potentissima vetrina più di qualsiasi altro partito, un programma di govrerno non si dice di fronte ad una telecamera, è facilmente scaricabile dai forum e dai siti del movimento. Questo lo trovo geniale, e spazzerà via tutti i vecchi modi di intendere la politica... grazie per la gentile pubblicazione.

marcus57

Gio, 01/11/2012 - 08:15

Grillo non ha paura della TV, la conosce benissimo che sa bene è in mano a gruppi di potere che tirano i fili a giornalisti a loro asserviti, scaltri e abilissimi nell'uso del mezzo televisivo, come Floris di Ballarò. Visto e considerato che anche molti elettori della sinistra sono schifati, questo signore sa creare situazioni tali da mettere in cattiva luce un' inesperta e ingenua eletta tra le file del movimento cinque stelle. La colpa di quella giovane politica è la presunzione. La presunzione di credere di passare indenne tra le grinfie di certi pennivendoli. Nel momento che fa dichiarazione controproducenti, provoca danno al movimento, ed è proprio questo quello che Floris e soci intendono ottenere.

elio arcangioli

Gio, 01/11/2012 - 08:32

in tutto il ragionamento c e un equivoco di fondo che sfugge.Si parte dalla errata convinzione che i talk show italiani siano un serio confronto politico condotto da un professionista onesto,coraggioso ed indipendente che punta a costringere tutti gli interlocutori a scoprirsi nei propri pregi e difetti(e una balla per questo bisogna collegarsi con emittenti americane).Da noi si tratta di rappresentazioni teatrali dirette da un regista che mira a dare alla commedia il taglio che piu sia compatibiloe col proprio pensiero e i propri interess9i di relazione.I partecipanti sono attori esp-erti e consumati degni deell oscar per come interpretano il copione pur con ruoli di versi secondo i desideri del regista.Grillo che ha sulle spalle anni di televisione di successo conosce benissimo queste cose.Come potrebbe mai un giovane alle prime armi,carico di entusiasmo e genuinita uscire vivo da un confronto del genere?Anche lui che ha navigato questi mari li evita.Tutto qui,non e paura dei giornalisti ma nessuna persona sana di mente e un poco accorta si avventurerebbe di notte nella casba o in aree controllate dai talebani,o in quartieri malfamati delle grandi metropoli.Se gli va bene gli fregano il portafogli e l orologio ma potrebbe anche finire sgozzato

Ritratto di Grisostomo

Grisostomo

Gio, 01/11/2012 - 09:05

Che stupidaggini leggo qui! E' dimostrato che l'intervento a queste trasmissioni NON fa perdere voti, mentre invece mette in evidenza le persone che hanno più stoffa e carattere delle altre. Le trasmissioni come Ballarò CONFERMANO chi ha già una decisione in testa, e non servono assolutamente a conquistare nuovi voti. Dunque, il povero Grillo, automa senza spirito del suo guru Taleggio ocomecazzosichiama, ha solo paura che sorga qualche nuova leadership. Poveri formichini, nominati e senza futuro.

mariolino50

Gio, 01/11/2012 - 09:15

Se non sanno nemmeno parlare in pubblico, cosa fondamentale in politica, sapranno risolvere i nostri problemi, credo proprio di no, non si possono mandare i dilettanti allo sbaraglio, non siamo alla corrida di Corrado.

cesar

Gio, 01/11/2012 - 09:28

Grillo ha il diritto di dare gli ordini che vuole nel suo partito...farsi intervistare dai giornalisti non dovrebbe essere un obbligo....se c'è LIBERTà....gli eletti sono lì per lavorare a testa bassa...c'è molto da fare in questo paese....le chiacchere da salotto mondano televisivo servono solo a pagare i cachet dei giornalisti.

roberto.morici

Gio, 01/11/2012 - 10:02

E' assiomatico. E' un dogma. "Grillo ha ragione. Grillo ha sempre ragione". Ripetere 10 volte, prima e dopo ogni pasto, sperando di non sorprendersi ad avere qualche dubbio e non rischiare, quindi, di convincersi di essere un pò deficienti. Grillo ha ragione da vendere...vendere...Però...Quanto ci si potrebbe guadagnare?

ludvig53

Gio, 01/11/2012 - 10:14

ha perfettamente ragione, sia la rai che fininvest appartengono a correnti politiche che cercherebbero in tutti i modi di screditare grillo approfittando della scarsa esperienza dei candidati m5s in certi studi con presentatori faziosi e rappresentanti di altri partiti mandati in trasmissione solo per metterli in difficoltà in modo assolutamente non costruttivo.

Paul

Gio, 01/11/2012 - 10:28

...e a ragione!

chinawa58

Gio, 01/11/2012 - 10:41

chinawa58:ancora una volta devo ripetermi,i suoi seguaci di partito non devono prendere iniziative ne tanto meno rubargli la scena"il COMICO " è solamente lui a nessuno è concesso frapporsi,fra qualche tempo ne vedremo delle belle alle politiche.

banana italia

Gio, 01/11/2012 - 11:01

già meglio andare in tv e affermare di andare a fare la spesa con il carrello e sentire i commenti positivi della gente per il ritorno del cavaliere...

novi

Gio, 01/11/2012 - 11:06

Ha ragione Grillo di dire ai suoi del movimento a non andare in televisione, perchè ,secondo il mio parere, presentarsi in televisione, sediti con un gruppo di politici è di giornalisti è del titto inutile, anzi è dannoso perchè non solo produce NULLA MA ANNOIA I TELESPETTATORI. Qui in italia abbiamo bisogno di fatti e non di chiachiere e i fatti si fanno nel fare politica attivo sul territorio, ma non la vecchia politica dei guru, ma una nuova politica, che non stò qui a dare la ricetta, perchè servirebbe ai politicanti vecchi e ambiziosi, a copiare perchè loro non hanno idee e farebbero bene a ritirarsi in convento e a fare penitenza per tutti i danni che hanno creato in questo paese devastato dal debito pubblico. Bisogna sapere che con il movimento a 5 stelle, molti italiani hanno capito, ma non i politici di montecitorio, che arrivata una nuova fase di riscatto degli italiani dove l'onestà è la prima virtù e che fare politica è una passione d'amore verso la nazione (non deve essere pagata) e solo il movimento a 5 stelle può dare. Chiudo nel dire che fa bene grillo a non fare chiacchiere inutili nei salotti , pompati della televisione.

Giovanmario

Gio, 01/11/2012 - 11:06

ma di cosa ci meravigliamo.. lui non può che raccattare persone di scarsa cultura, impreparate politicamente e incapaci di affrontare dibattiti pubblici.. la gente normale davanti a lui si farebbe solo quattro risate non appena lo guarda in faccia o lo sente parlare..

peroperi

Gio, 01/11/2012 - 11:08

I giornali dovrebbero servire a dare notizie e non a fare disinformazione. Grillo non ha certo paura della TV e tantomeno dei giornalisti. conosciamo bene le sue idee ed è convinto , a ragione, che sia inutile partecipare a talk show pilotati dal conduttore di turno che deve rispondere alla parte politica che lo ha assunto allo scopo. Se i giornali italiani fossero come quelli americani che vivono riportando le notizie che interessano alla gente e non alla politica, forse potrebbbero sopravvivere con i loro mezzi. Ma come si fa , in Italia , rilasciare interviste a giornalisti che ti creano trappole invece di ascoltare il tuo progetto? Grillo si è dimostrato vincente con la sua tattica di tenersi lontano da tv e media. La gente non è stupida e votera' il suo programma anche se si limitasse solamente a cambiare una generazione di ladri che mentre gli altri lavoravano sono andati laddove si lavora poco e si guadagna molto in poco tempo. I giornali devono cambiare se vogliono sopravvivere e vendere piu' copie, devono parlare di nuove idee per toglierci dal fango e non delle alleanze di partito e del destino dei ladri.

gianni gigli

Gio, 01/11/2012 - 11:10

Grillo fa bene e lo stesso l'avrebbe dovuto fare pure Berlusconi per i suoi, invece di permettergli di fare le prime donne ad ogni trasmissione trappola della sinistra,che poi non l'hanno saputo nemmeno difendere perchè per loro il primo scopo era quello di promuoversi personalmente.

Giovanmario

Gio, 01/11/2012 - 11:53

anto71.. però che coraggio.. per la prima volta sei tu che apri le danze.. dimostrando così di non aver paura di essere sommerso da tanti antipatici commenti.. no!.. hai capito male.. noi ce la prendiamo non con lui che fa il suo mestiere di capobranco.. ce la prendiamo con quelle povere e brave persone da lui illuse di poter fare carriera e soldi.. quando potrebbero avere più fortuna e dignità andando a raccogliere patate

handy13

Gio, 01/11/2012 - 11:55

...non ho mai sentito un comizio di grillo,...ma chi lo ha ascoltato può dirci se ha spiegato cosa intende fare e comortarsi x le pensioni,..la sanità,..a Bruxelles...?

kami

Gio, 01/11/2012 - 12:10

Chi non va in TV è senza palle. Per di più è fisiologicamente un vigliacco e probabilmente un ignorante.

Ritratto di OraBasta

OraBasta

Gio, 01/11/2012 - 12:19

Grillo ha ragione, certe trasmissioni sono veri e propri trappoloni, specialmente per politici novelli e poco avvezzi alla parlantina sciolta che nulla dice. La Lega ha pagato sulle pelle certe partecipazioni a trasmissioni dove, quando parlavano gli avversari cerano applausi comandadi ad arte. Mentre quando parlava un Leghista, la regia inquadrava soprattutto sorrrisetti ironici e di scherno. NON ANDATE IN TV, è suicidio mediatico. I conduttori sono a libro paga, on sono fornitori di notizie e idee imparziali!!

Ritratto di OraBasta

OraBasta

Gio, 01/11/2012 - 12:23

Ovidio Gentiloni - Parliamo della "democrazia" del PDL, PD, IDV, UDC, SEL, LEGA.... chi comanda se non i "vecchi brontosauri"? Ma per favore, lasciamo in pace il termine democrazia, rispettiamolo in quanto DEFUNTO a tutti i livelli!

gianfranco1966

Gio, 01/11/2012 - 12:44

ho votato silvio fino ad adesso. ma ora votero grillo. perche? ne riparleremo. non vuole andare in tv? ma certo CHE HA RAGIONE. PERCHE QUASI TUTTE LE TRASMISSIONE POLITICHE SONO IN MANO AI COMUNISTI. LORO SONO MAESTRI NEL MISTIFICARE LA REALTA, NEI TRABOCCHETTI MEDIATICI, NEL RIBALTAMENTO DELLA REALTA. LORO DISPREZZANO CHI NON è ALLINEATO ALLA SINISTRA. GRILLO è SINISTRA? SBAGLIATO. MOLTI ELETTORI DEL CENTRDESTRA STANCHI DEI PRIVILEGI DELLA POLITICA VOTERANNO PER GRILLO. COME ME. NON CI VUOLE UN GENIO PER CAPIRLO.

rapcar49

Gio, 01/11/2012 - 12:50

come si fa a sostenere e dare il voto ad un movimento che ha paura ad andare in tv e parlare in pubblico del suo programma anti casta, al contrario dovrebbe essere nel suo interesse!! O forse Grillo vuole che il popolo italiano voti a scatola chiusa !! Quindi italiani alle prossime elezioni pensateci bene prima di votare, perchè ho paura che si passerà dalla padella alla brace....

minestrone

Gio, 01/11/2012 - 12:52

Meglio star fuori da quel falso desco che è diventata la tv bugiarda dei talk show la Defilippi fa talk show ed i risultati sono noti a tutti.I giovani usano il web perchè sono evoluti e si informano, i dinosauri della politica usano la tv che ormai è spazzatura!

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Gio, 01/11/2012 - 13:19

Non direi che si tratti di paura. Più probabilmente è questione di senso dell'utilità, della necessità di smarcarsi dalla vanità che pervade i suoi competitori, bravissimi nei proclami e nella retorica, inesistenti nella elaborazione politica e sopratutto disonesti al punto da suscitare ribrezzo.

Anselmo Masala

Gio, 01/11/2012 - 13:34

hahahahahha quanta rabbia suscita!!!!! Grillo questa volta si e' dimostrato di gran lunga lungimirante,a proposito della tv... e' vero che lui e' noto grazie alla tv,ma e' anche vero che ha imparato a conoscerla.... percio' lui dice cose veramente sensate,perche' in tv non fanno altro che preparare trappole sotto nome di talk show... Io nn sono Grillino.. ma dare a cesare quel che e' di cesare e' sacrosanto.... Bravo Grillo

mariolino50

Gio, 01/11/2012 - 13:59

Bisognerebbe allora rifare i dibattiti veri cono domande e risposte secche, come ai tempi della vecchia tribuna politica di Ugo Zatterin, per chi se la ricorda regolata col cronometro.

teramano

Gio, 01/11/2012 - 14:21

Grillo ha paura delle domande, non vorrebbe che gli si ponessero delle domand,e imbarazzanti a cui dovrebbe rispondere, quello che mi stupisce è che su questo giornale ci ponga questa domanda, Berlusconi ha sempre evitato di rispondere ai giornalisti se non a quelli prostrati ai suoi piedi, quindi niente di nuovo sotto il sole, cambia il comico ma lo spettacolo è sempre uguale.

Ritratto di w la rivoluzione

w la rivoluzione

Gio, 01/11/2012 - 14:34

se lo avessero fatto anche i deputati del PDL, forse saremo stati più uniti. Grillo (da furbacchione) ha capito che i talk-show sono sempre gestiti dalla sinistra (vedi ballarò sulle reti rai) con presentatori molto preparati a sputtanare la destra.

Anselmo Masala

Gio, 01/11/2012 - 14:43

Fa' specie vedere come i denigratori di Grillo,su questo blog,siano proprio i sinistrosi,che fino ad ieri hanno mangiato e si sono ingozzati delle uscite di Grillo,quando sparlava di Berlusconi,adesso che ha cambiato rotta e si dirige minaccioso su cuba,tutti compatti e allineati su Grillo comico..... Prima serio adesso comico... prima credibile,infatti bersani(sempre lui)diceva che "bisogna ascoltare la voce del popolo",adesso comico,per il pd e seguaci nn e' altro che un saltimbanco.... beh decidetevi babbei....

Anselmo Masala

Gio, 01/11/2012 - 14:47

Se Federica Salsi si e' presentata nella trasmissione-trappola di floris,contravvenendo alle regole del suo movimento, Grillo ha perfettamente ragione di dargli contro.... Grillo sbattila fuori e subito!!! L'italia di megalomani e di gente che vuole mettersi in mostra e' colma!!!! Bravo Grillo

Anselmo Masala

Gio, 01/11/2012 - 15:01

Grillo non ha paura delle domande dei giornalisti, lui sa' cucinarli bene.... conosce il mondo tv le pieghe e le beghe proprio come lo conosce Berlusconi... Penso che prenda spunto proprio dalle figuracce che fanno gli invitati a queste trasmissioni farsa o trappola fate voi.... Spesso si vedono processi sommatici e mediatici in tv, nn puoi dire quello che vuoi se e' scomodo al sistema o peggio al partito mandante della trasmissione (guarda caso sempre di sinistra)... Berlusconi tempo fa' a Ballaro' denuncio' questo modo di fare servizio(fazioso),smaschero' i trucchi mediatico-tecnici messi in atto vigliaccamente dal team ballaro',ma molti nn si resero conto....accecati dall'odio trasmesso dalla centrale del partito...Grillo ha non una ma un miliardo di ragioni a nn voler nessun approccio con questa manica di (loro sì) pagliacci...

clintock

Gio, 01/11/2012 - 15:22

Di cosa ha paura ? Semplice, che vengano manipolati e che vengano distorte e mistificate le cose che dicono. Inoltre, come si fa a esprimere esaustivamente concetti complessi in pochi minuti? Ah, nessuno lo fa (esprimere esaustivamente concetti) ma si limitano a dire frasi che possono voler dire qualunque cosa o che possono essere interpretepate liberamente da chi ascolta.

CarloP51

Gio, 01/11/2012 - 15:34

Fa bene essere prudente. Si trova solo contro tutti. Sembra che partecipando ai dibattiti tv si realizzi la democrazia in questo Paese, ma in realtà comunisti e ex-democristiani schierano la loro task-force di manipolatori dell'informazione (politici, giornalisti, qualche intellettuale venduto), che hanno come unico obiettivo mettere in cattiva luce tutto quello che non è conforme al sistema. Sarebbe comunque opportuno che lui portasse a conoscenza, anche a livello di rete, il suo programma di movimento, considerato che nelle prossime elezioni potrebbe acquisire un 15/20% di consensi.

Marcello.Oltolina

Gio, 01/11/2012 - 15:53

Ha ragione Grillo di non portare i suoi in TV dai falsari della verità, agli imbonitori di partito, ai diffamatori di professione - che dimostrino coi fatti il loro valore e di essersi guadagnati i voti ricevuti - lascino le dichiarazioni di intenzioni ai soliti politici che poi non faranno nulla per i cittadini.

teramano

Gio, 01/11/2012 - 16:06

Un politico SERIO, e Grillo è un politico, non può nascondersi dietro l'alibi che i giornalisti sono tutti brutti e cattivi, la loro credibilità è data anche dal fatto che sappiano contestare le critiche che gli vengono mosse, è troppo comodo parlare dietro una telecamera con un giornalista prostrato o dietro ad un blog senza che gli si possa fare domande scomode. Negli Stati Uniti un candidato alla presidenza non può neanche pensare di sfuggire alle domade dei giornalisti, ma qui siamo in Italia e abbiamo Grillo e Berlusconi!