Aip e Fondazione Grigioni unite per debellare la malattia di Parkinson

In Italia più di 200mila persone vivono con difficoltà la propria vita perché ne sono affette. La raccolta di fondi da destinare agli studi

Attualmente più di 200mila persone in Italia vivono con difficoltà la propria vita a causa della malattia di Parkinson, con notevoli difficoltà di movimento, con tremori e problemi di rigidità.

Il Parkinson colpisce indistintamente persone in età avanzata e giovani al di sotto dei 45 anni. L'Associazione italiana parkinsoniani (Aip), Onlus, dal 1990, è l'ente morale che ha lo scopo di promuovere l'informazione sistematica su tutti gli aspetti della malattia di Parkinson ed è il punto di riferimento per migliorare la vita dei pazienti informandoli costantemente sulle terapie farmacologiche, fisioterapiche e chirurgiche nei centri specializzati e sulle problematiche non strettamente di carattere clinico (dieta, logopedia e sostegno psicologico) anche per mezzo di pubblicazioni quali, a esempio, la Guida Rossa alla Malattia di Parkinson e la nuova Guida Blu , con tutte le notizie aggiornate di carattere burocratico.

Oggi, l'Aip conta 20mila famiglie di pazienti iscritte e copre il territorio nazionale con 26 sezioni locali. La Fondazione Grigioni per il morbo di Parkinson (FG), invece, in stretta collaborazione con l'Aip nasce nel 1996 con l'obiettivo di combattere questa malattia sino alla sua sconfitta. Ha, inoltre, lo scopo di individuare fonti di finanziamento e raccogliere fondi da destinare alla ricerca scientifica. Testimonianze dell'impegno della Fondazione Grigioni, in questo campo, sono la «Campagna dei 1.000 eroi», nonché la collaborazione con la Fondazione Telethon ( aip@fondazioneparkinson.com ).

Inoltre, con la Fondazione Grigioni per il morbo di Parkinson, l'Aip ha istituito (nel 2002) una «Banca del Dna» dei pazienti affetti da Parkinson o da disturbi neurologici correlati (parkinsonismi e altre malattie neurodegenerative) allo scopo di promuovere la ricerca sulla genetica di queste patologie. Con l'ospedale Niguarda di Milano invece (nel 2007) ha istituito la Banca dei tessuti nervosi (Btn), unica nel suo genere in Italia ( www.centroparkinson.it ).

Il Parkinson è una malattia neurodegenerativa a evoluzione lenta, ma progressiva, che coinvolge principalmente alcune funzioni quali il controllo dei movimenti e dell'equilibrio; fa parte di un gruppo di patologie definite «Disordini del movimento» e tra queste è la più frequente. Il Centro per la malattia di Parkinson e i disturbi del movimento, invece, è stato attivato, nel 1997, presso la sede degli Istituti Clinici di Perfezionamento (Icp) di Milano, grazie anche al contributo dell'Aip, che si è battuta per l'istituzione di un centro dedicato ai parkinsoniani.

È una struttura che svolge sia attività clinica e riabilitativa, sia attività di ricerca scientifica nell'ambito di un settore della neurologia che comprende numerosi disturbi del movimento dai più rari, come le atrofie multisistemiche che fanno parte dei parkinsonismi, ai più diffusi come la malattia di Parkinson.

L'Aip ( www.parkinson.it ) è un ente morale che ha lo scopo di promuovere un'informazione sistematica su tutti gli aspetti della malattia di Parkinson, rivolta ai pazienti, ai loro familiari e ai sanitari, nonché alle istituzioni preposte a decisioni di politica sanitaria. Fondata nel 1990 a Milano, è una Onlus dal 1996.