Blitz contro il clan Arena: venti arresti a Catania

Le operazioni sono iniziate questa mattina e vedono coinvolte circa venti persone, tutte raggiunte dal provvedimento di custodia cautelare in carcere

Nuovo blitz della polizia a Catania diretto a smantellare un clan mafioso dedito allo spaccio di droga. L’operazione, definita “Bergen Town” è iniziata alle prime luci dell’alba di oggi nel quartiere Librino contro un gruppo criminale. Sono una ventina i destinatari dell’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip. Secondo le indagini condotte dalla Procura del capoluogo etneo il clan aveva messo in atto un’associazione a delinquere finalizzata al traffico e allo spaccio di sostanze stupefacenti.

Gli scambi avvenivano in una conosciuta piazza di Librino dove, per agire senza essere scoperta, l’organizzazione ha innalzato muri di cinta abusivi attorno ai luoghi dello spaccio. Sono state le telecamere piazzate dalla polizia nella zona a confermare quello che accadeva.

La stessa piazza, di recente, è stata usata come “scenografia” video per un brano musicale di una cantante neomelodica, nipote di un noto latitante, il cui ritornello recitava “questa è la vita nostra e non la possiamo cambiare …. chi sbaglia e spaccia è per necessità…”.

Destinatari del provvedimento restrittivo sarebbero i membri della consorteria criminale degli Arena che, a sua volta, è una delle articolazioni del clan mafioso Santapaola-Ercolano. Quest’ultimo è stato colpito sabato scorso con 31 arresti nell’ambito dell’operazione “Black Lotus” con il quale è stato portato alla luce un sistema di intimidazioni e minacce agli imprenditori locali finalizzato alla riscossione di ingenti somme annue.

Da questa mattina, nell’operazione sono state dispiegate numerose forze di polizia: 150 poliziotti, 100 uomini della Questura di Catania oltre a squadre del X Reparto Mobile di Catania ed equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine e del Reparto Volo.