Cagliari, rissa con extracomunitari. Picchiato un ambulante

Aalcuni giovani si sono scagliati contro un ambulante extracomunitario, a poche ore di distanza da un violento scontro fra immigrati e locali avvenuto nella provincia

In una giornata pur ventosa, ma calda e piacevolmente soleggiata, a Cagliari è normale che il litorale del Poetto inizi a popolarsi di avventori fin dalle prime ore del mattino. Ed è quello che è accaduto in questa domenica di maggio, durante la quale la cosiddetta “spiaggia dei centomila” è stata teatro di un episodio di violenza ai danni di un venditore ambulante extracomunitario.

L’uomo, secondo quanto ricostruito dalle testimonianze di chi si trovava lì, sarebbe stato insultato da un gruppo di giovani che, al grido di “Quelli come te hanno rovinato l’Italia, ve ne dovete andare via tutti” , sono passati poi alle maniere forti: uno di essi avrebbe quindi impugnato un mattone, scagliandolo con violenza contro il venditore straniero e arrivando a sfiorarlo.

Dopo esser stato prontamente soccorso dai bagnanti accorsi sul posto, che hanno anche allertato le forze dell’ordine, l’uomo si è allontanato molto impaurito, mentre gli assalitori sono fuggiti.

Questo avvenimento fa seguito ad un altro episodio di intolleranza scatenatosi poche ore prima, durante la notte di sabato, nella zona di Capoterra, a pochi chilometri dal capoluogo: in pieno centro, come riportato anche da "L'Unione Sarda", è esplosa una rissa tra un gruppo di giovani del paese ed un altro composto da extracomunitari ospiti del Comune. Secondo il racconto dei testimoni, che hanno subito chiesto l’intervento dei Carabinieri, nella zuffa, alimentata anche dai fumi dell’alcol, sarebbero volati prima insulti, poi pugni e calci, fino ad arrivare al lancio di bottiglie e addirittura a inseguimenti a folle velocità in auto: in queste fasi concitate alcuni ragazzi stranieri hanno rischiato di esser investiti.

Le forze dell’ordine, arrivate dalla vicina Sarroch ma anche da Cagliari, hanno riportato la situazione alla normalità; ora il loro compito sarà quello di chiarire la dinamica degli eventi e di identificare i responsabili, avvalendosi dell’aiuto delle immagini registrate dalle videocamere di sorveglianza presenti nel centro del paese.

Commenti
Ritratto di bandog

bandog

Lun, 28/05/2018 - 11:17

no extracomunitari = no problem è questo che non entra nei mono-neuroni pdioti e sinistroidi!!!