Consigliera regionale aggredita da un marocchino: "Sei una put...a"

Silvia Sardone, consigliere regionale e comunale del Gruppo Misto, si trovava in via De Stael per un sopralluogo quando è stata insultata e minacciata da un occupante marocchino

"Sei una m...da di donna. Una put...a". Sono solo alcuni degli insulti ricevuti da Silvia Sardone mentre si trovava in via De Stael, a Milano, per un sopralluogo in una palazzina occupata. La consigliera regionale si trovava all'interno dell'edificio quando è stata spintonata, insultata e minacciata da un marocchino.(GUARDA IL VIDEO)

L'albergo abusivo per clandestini

La scena surreale ripresa da una telecamera nascosta si è sviluppata all'interno di questo albergo illegale per clandestini, in prevalenza marocchini e pakistani. "Ognuno ha la propria camera con tanto di numero e nome scritto in arabo", spiega Sardone . In questo villaggio abusivo - creato grazie all’appoggio del collettivo Noi ci siamo - vivono 130 persone (anche bambini) e altre 12 sarebbero in arrivo, la maggior parte delle quali senza documenti. Un vero e proprio racket, quindi, con tanto di stanze assegnate e numerate.

Il marocchino che ha aggredito la consigliera ha spiegato, tra l'altro, di essere agli arresti domiciliari nell'edificio occupato. "Questi sono i personaggi che la sinistra tollera e di fatto lascia liberi di perpetrare reati previsti dal codice penale come le occupazioni abusive", conclude Sardone.

La preoccupazione dei residenti

I residenti di via De Stael, inoltre, sono molto preoccupati per la situazione di illegalità che si trovano sotto casa. E non soltanto per una questione di insicurezza, ma anche per le condizioni igienico-sanitarie dello stabile. Ancora una volta, quindi, il Comune targato Pd tollera questi buchi neri di degrado, mettendo a repentaglio la quotidianità di centinaia di milanesi.

Non c'è da dimenticare, poi, che lo stesso collettivo che ha ideato l’occupazione di via De Stael ha preso con la forza anche gli ex bagni pubblici comunali di via Esterle e una fabbrica dismessa in via Iglesias dopo lo sgombero del caseggiato Mm di via Palmanova 59: con la scusa dell’autogestione e dell’accoglienza i centri sociali si prendono pezzi di città sottraendoli alla comunità per darli ai clandestini.

Commenti
Ritratto di giovinap

giovinap

Mar, 09/04/2019 - 16:40

votate in massa il pd come avete fatto da 9 anni a d oggi, e il peggio deve ancora arrivare!

dagoleo

Mar, 09/04/2019 - 16:44

Perchè non se ne torna a casa sua nel suo paese? Forse potrebbe starci molto meglio che qui a vivere in queste condizioni.

gneo58

Mar, 09/04/2019 - 17:03

in marocco c'e' la guerra ?

zadina

Mar, 09/04/2019 - 17:10

Questi signori tanto gentili educati rispettosi sono le gradite risorse della Bpldrini e della sinistra e questo per il momento è solo l'inizio di quello che in futuro avverrà, sono le conseguenze della grande accoglienza accettata nel periodo che ha governato la sinistra e gli elettori la anno castigata ma sembra che ancora non abbiano capito, errare è umano ma insistere è diabolico, (disse la merla al tordo sentirai la botta se non sei sordo)

tilet

Mar, 09/04/2019 - 17:18

Ahia ora la Boldrini chi difende? La donna o la preziosa risorsa? Che terribile dilemma!

Libertà75

Mar, 09/04/2019 - 17:19

la loro cultura sarà la nostra cultura

Ritratto di giangol

giangol

Mar, 09/04/2019 - 17:27

è una risorsa del pd qui per pagarci la pensione. rispetto

Massimom

Mar, 09/04/2019 - 17:43

E' il mondo perfetto sognato dai pidioti. Botte, insulti e a volte anche peggio per le donne, case occupate e gestite con canoni abusivi in barba a qualunque permesso, norma igienica o di sicurezza, una sfilza di reati impunemente commessi, immigrazione clandestina organizzata con metodi mafiosi, insomma antifascismo militante! Magistrati e femministe, naturalmente, silenti.

Ritratto di MIKI59

MIKI59

Mar, 09/04/2019 - 17:48

Ecco una "risorsa" di una che non oso nemmeno nominare, che attacca una donna.

Cheyenne

Mar, 09/04/2019 - 17:48

NON PREOCCUPARSI C'E' AL-SALAH IL PROTETTORE DI MOSCHEE. E' SOLO VIOLENZA PERCEPITA

ginobernard

Mar, 09/04/2019 - 17:51

sono convinto che qualcuno esprimerà solidarietà al marocchino ... bisogna cercare di capirlo. E ricordiamoci che i suoi comportamenti diventeranno i nostri ... lui è l'avanguardia.

Maura S.

Mar, 09/04/2019 - 18:04

Com'è possibile che un sindaco Italiano possa accettare che un clandestino insulti una consigliera che fa il lavoro per il quale è pagata….. .Sig. Sindaco, questo è uno vero schifo, se lei accetta che una consiglierà sia trattata in questo modo da un nullafacente (per non essere volgare) mi scusi, lei non è una persona che si possa rispettare. Questo è quanto!!!!

Ritratto di cape code

cape code

Mar, 09/04/2019 - 18:05

Tranquille femministe e checchine varie, quando ci saranno sti tizi a comandare in Europa, non avrete piu' il problema di Forza Nuova che vi prende un po' per le chiappe e chiede la ver famiglia, perche' sarete tutti appesi per le parti intime. LOL

hectorre

Mar, 09/04/2019 - 18:12

state tranquilli, la boldrini se ne guarda bene dal commentare simili notizie....non va in piazza a saltarellare, non posta filmati con cartelli, non è alla testa di un corteo....sta semplicemente zitta...ritroverà la voce quando i suoi compagni di merende organizzeranno l'ennesima pagliacciata per difendere i migranti da un'italia rasssssista e fassssista.....manca poco, il 25 aprile è alle porte!!!!!!!!!!!!!

ziobeppe1951

Mar, 09/04/2019 - 18:15

RAZZISTA!

Ritratto di navigatore

navigatore

Mar, 09/04/2019 - 18:18

ma come si permette questa squallida consigliera comunale , a disturbare queste povere vittime della guerra, fuggiti dal freddo, dalle torture, dalla fame e dalla sete...ora la Boldrini deve prendere seri provvedimenti perchè questo non accada più, dimostrando al Sindaco SALA le sue giuste ragioni

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Mar, 09/04/2019 - 18:23

Maledette risorse e maledetti i deficienti dell'accoglienza indiscriminata!

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Mar, 09/04/2019 - 18:28

Gli Americani hanno sbagliato rotta con l'Enola Gay!

Giorgio Rubiu

Mar, 09/04/2019 - 18:29

Ma i marocchini irregolari, perché sono in Italia? Fuggono da una guerra che non c'è o sono venuti solo per spacciare stupefacenti?

Scirocco

Mar, 09/04/2019 - 19:19

Vorrei sapere questo delinquente da che guerra scappa? Non mi risulta che sia guerra in Marocco e tanto meno miseria visto che moltissime Aziende Italiane stanno lavorando in Marocco ed in tutti i settori. Quindi va caricato su un aereo e paracadutato al suo paese in Marocco.

Ritratto di bandog

bandog

Mar, 09/04/2019 - 19:20

il campo dei santi in versione italiota!!

Ritratto di d-m-p

d-m-p

Mar, 09/04/2019 - 19:26

mi chiedo per quanto tempo ancora si devono sopportare i soprusi di questa gente ............

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Mar, 09/04/2019 - 19:27

Il marocchino occupante agli arresti domiciliari che insulta le donne è, stranamente, un idolo dei Compagni politicamente corretti. Diciamo che la provenienza africana ha la meglio sul sessismo, se sei Africano puoi fare qualsiasi cosa, puoi insultare le donne, puoi picchiarle selvaggiamente, la tua Africanità è come un salvacondotto, non valgono più altre regole, resti comunque un simbolo e un idolo per i Compagni.

carlottacharlie

Mar, 09/04/2019 - 19:30

Di gentaglia simile il paese è pieno; ci sono dei criminali che lo dicono cosa pensano ed altri, tanti, che stanno zitti ma vorrebbero vederci "morti".Eppure ci sono i sempre idioti mafiosi criminali di sinistra e 5stelle che ne vorrebbero tanti tanti in più. Prossimamente dovranno essere gli italiani a scegliere se ne vogliono ancora oppure fermare lo schifo sinistro delle sinistre. Tocca sempre noi prendere decisioni riguardanti la nostra vita, usare buonsenso ed intelletto è doveroso se non si vuol soccombere.

Ritratto di moshe

moshe

Mar, 09/04/2019 - 19:45

Naturalmente per i magistrati si tratterà solo di un atto banale ... poveretto, poi non conosce nemmeno bene l'italiano quindi, bisogna anche fargli le scuse !!!

HARIES

Mar, 09/04/2019 - 19:46

In Marocco, tipi come quelli fanno una brutta fine!

Ritratto di Flex

Flex

Mar, 09/04/2019 - 19:57

Fatelo dialogare con la "Boldrini".

Ritratto di a-tifoso

a-tifoso

Mar, 09/04/2019 - 20:20

Tale galantuomo risorsico e' agli arresti domiciliari, in un domicilio rubato di un albergo, che ci paga le pensioni, lo ricorderemo a maggio alle europee.

Reip

Mar, 09/04/2019 - 20:33

Tanto vale che vi abituate! Tanto adesso comandano loro!

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mar, 09/04/2019 - 20:38

Perchè se do del bufone mi querelano e questi ne dicono di peggio e non li denunciano mai?

manente

Mar, 09/04/2019 - 21:10

I danni fatti dalla entità pidiota sono di proporzioni incalcolabili e di fronte alla aggressività di cialtroni come questo del video, chi osa ancora parlare di "accoglienza" e di "integrazione" è un idiota o un criminale e l'Italia non può essere lasciata in mano né agli uni né agli altri!

Divoll

Mar, 09/04/2019 - 21:19

Marocchini e pakistani? Ci sono guerre nei due paesi? Rimpatriarli tutti sarebbe il minimo.

Ritratto di Arduino2009

Arduino2009

Mar, 09/04/2019 - 21:22

Chissà se la gente di sinistra si rende conto che si è praticamente fatta male da sola credendo nelle chimere rosse. RAVVEDETEVI !!!

killkoms

Mar, 09/04/2019 - 21:43

quelli che la sinistra difende a spada tratta!

Giorgio5819

Mar, 09/04/2019 - 21:48

Rastrellamenti e retate, e grandi aerei da trasporto...

Giorgio5819

Mar, 09/04/2019 - 21:50

Questi escrementi sono la produzione della politica criminale della sinistra TUTTA. Compresa quella dei travestiti 5*.

Teobaldo

Mar, 09/04/2019 - 22:10

ho insegnato un bel po' di anni fa a dei corsi REC gestiti dagli enti locali per far prendere la licenza di commercio a dei marocchini...su 20 forse ce n'era uno che capiva qualcosa gli altri erano dei tentativi di esseri umani e anche riusciti male...anche se non sei razzista poi lo diventi...

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Mar, 09/04/2019 - 22:34

Ma proferire minacce e offese denigratorie ad un persona con incarico pubblico è passibile di condanna penale solo per chi ha la cittadinanza italiana e invero è permesso a chi non ha la cittadinanza italiana?

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Mar, 09/04/2019 - 22:37

E pensare che i goumiers di Montecassino si sono solo divertiti nella scampagnata del 1944.

rutgerter

Mar, 09/04/2019 - 23:04

ma in marocco c'e' la guerra? Chi li ha fatti venire? questi marocchini vanno spediti al loro paese!

Ritratto di paràpadano

paràpadano

Mer, 10/04/2019 - 06:39

Di tutto questo dobbiamo essere grati al pd e alla sboldrina che hanno importato la loro "grande" cultura (che poi sarà la nostra)!

Angelo664

Mer, 10/04/2019 - 07:52

Esatto rutgerter ! Quel che mi chiedo sempre io .. ah si e' un Marocchino .. e allora ??? CHe ci fanno qui ? Vuncioni e straccioni i piu' ed i pochi sani di mente spacciano. Direi che non abbiamo importato la crem del Marocco. Quindi ...chi si utilizzi il palazzo come allenamento delle forze dell'ordine per gli sgomberi rapidi. Chiudete tutte le vie di fuga in modo che i topi rimangano intrappolati, passateli al setaccio e via diretti a Linate. Ritorno al loro paese con o senza paracadute, direi di non perdere tempo ad atterrare ecc ecc.

acam

Mer, 10/04/2019 - 08:12

il fatto cucchi à un fatto emblematico, a prescindere del perché e del percome, un cittadino non puo entrare in uno spazio restrittivo e controllato da forze dell'ordine e morire di morte violenta, causata dal personale dell'ordine pubblico. in quegli spazi é lecito morire di morte naturale, responsabili non è solo il personale di sorveglianza ma anche i loro coordinatori a livelli superiori, fino alla politica, che ammette lo svolgersi di tali fatti, senza se e senza ma.

routier

Mer, 10/04/2019 - 08:33

Squallidume di importazione che uno Stato degno di questo nome non dovrebbe tollerare.

un_infiltrato

Mer, 10/04/2019 - 08:34

Quante volte dobbiamo ripetere che siamo in guerra? Questa gentaglia si comporta così nella certezza di farla franca. Si dia corso al più presto alla riforma della Giustizia. Non ne possiamo più!