Fare sesso fa bene alla memoria, l'ultima scoperta dall'Australia

Il consiglio degli studiosi: fate molta attività sessuale

Il sesso fa bene all'umore e alla salute, ma non solo. Secondo uno studio dell'università di Wollongong, in Australia, fa bene anche alla memoria. La notizia è stata pubblicata su "Archives of Sexual Behavior" (rivista edita da Springer). Il consiglio che danno gli esperti è fare molto sesso perché pare che l’effetto positivo sia solo temporaneo, quindi per assicurarsi una buona memoria è bene praticare un'intensa e continua attività sessuale.

Sono stati presi in esame 6016 adulti di età pari o superiore a 50 anni (2672 uomini e 3344 donne), che hanno completato un test di memoria episodica e hanno anche risposto a domande relative alla salute, all'attività sessuale e alla vicinanza emotiva. Due anni dopo, è stato chiesto loro di ripetere nuovamente l'esercizio di memoria episodica. Dall'analisi dei risultati è emerso che, tenendo conto di quanto spesso i partecipanti si baciassero, toccassero o facessero sesso con i loro partner, nel breve periodo l'attività sessuale ha avuto un impatto sulla memoria, ma gli effetti non sono durati a lungo. Come sempre cavie dell'esperimento scientifico sono stati i topi. Ed è venuto fuori che il sesso stimola la crescita dei neuroni nell'ippocampo, una parte del cervello che viene attivata quando si eseguono attività di memoria episodica e spaziale.

Fare sesso fa bene, quindi, soprattutto intorno ai cinquant'anni, quando la memoria inizia a declinare.

Commenti

diesonne

Dom, 27/05/2018 - 16:39

diesonne questi non sono studiosi ma produttori di fumetti hard

herman48

Dom, 27/05/2018 - 16:49

Ah, ecco perche' manco m'aricordo de l'urtima vorta c'ho fatto sesso!

Clamer

Dom, 27/05/2018 - 19:19

All'università di Wollongong i topi pompano a tutte l'ore. Anche le tope.