Troppi "mi piace" a filo-terroristi. In Liguria indaga la Procura

Troppi gli apprezzamenti a profili facebook collegati ai responsabili di tre attacchi hacker

I profili Facebook collegati ai gruppi filo terroristi Fallaga Team e Anonymus ghost arabs in Liguria vanno forti. Centinaia di like nel giro di pochi mesi. Troppi per i magistrati del gruppo antiterrorismo di Genova che hanno anche deciso di fare un summit ad hoc per fare il punto sulla questione con gli investigatori.

I gruppi finiti sotto la lente d'ingrandimento degli inquirenti sono quelli che nei mesi scorsi avevano hackerato e messo ko i siti del comune di Dolcedo, Torriglia e di un privato a San Bartolomeo al mare.

I "mi piace" sarebbero partiti da profili di residenti in Liguria che avrebbero visitato le pagine del social network dove erano stati pubblicati video, immagini e proclami filo jihadisti e inneggianti all'Isis. La scoperta è stata fatta dalla polizia postale, che sta indagando sugli attacchi informatici.

Negli ultimi tempi, gli hacker dei due gruppi avevano oscurato i tre siti: sulle home page apparivano immagini e link che inneggiavano al sostegno del jihad. Gli attacchi in questione, secondo quanto emerso dai primi accertamenti, sarebbero partiti dalla Palestina e dall'Indonesia. Ma quelle immagini sono state visitate e hanno ricevuto centinaia di like da residenti in Liguria che ora rischiano di finire sotto accusa per apologia del terrorismo.