Ong, interviene Vaticano: "Scandalo sulla loro pelle"

Sul caso delle Ong e sulle parole del procuratore di Catania, Carmelo Zuccaro, interviene anche l'Osservatore romano: "Salvano vite in mare"

Sul caso delle Ong e sulle parole del procuratore di Catania, Carmelo Zuccaro, interviene anche l'Osservatore romano. Il quotidiano della Santa Sede prende una posizione chiara sulla vicenda e chiede di "liberare il campo da posizioni preconcette". "È necessario liberare il campo da posizioni preconcette o utilitaristiche, così come è indispensabile tenere costantemente presente il dovere di salvare i migranti anche dallo sfruttamento che può essere fatto del loro dramma", spiega l'Osservatore Romano. Poi il quotidiano della Santa Sede parla delle operazioni di salvataggio: "Non bastano gli orrori della guerra, gli stenti di fughe interminabili, i rischi del mare aperto, lo sfruttamento economico e sessuale. Sulla pelle dei migranti - evidenzia il quotidiano d'Oltretevere - sta emergendo un ennesimo scandalo: il sospetto - che purtroppo non sembra totalmente privo di fondamento - di una manipolazione a fini economici e politici anche delle operazioni di salvataggio".

Poi l'Osservatore romano di fatto cerca di tutelare l'operato delle Ong: "Il sospetto è che le navi delle organizzazioni non governative vengano utilizzate come una sorta di taxi dai trafficanti di esseri umani per fini tutt'altro che umanitari. Un atto doveroso e irrinunciabile, come quello di salvare vite umane, verrebbe così stravolto, infangato da interessi e giochi di potere. Così come è già accaduto per l'accoglienza diventata occasione di speculazione da parte di organizzazioni criminali". Infine si entra nel merito delle indagini della Procura di Catania: "Le polemiche di questi giorni non aiutano a chiarire la questione. E la paura che venga meno lo sforzo generoso di molti per il salvataggio dei migranti non deve portare a semplificare il problema negandone l'esistenza. Uno degli obiettivi delle indagini della procura di Catania è quello di accertare la provenienza dei fondi con i quali le ong sostengono le ingenti spese per il mantenimento delle navi in mare. Inchieste analoghe sono state aperte anche a Palermo e a Trapani ed esiste un'indagine conoscitiva in corso alla commissione difesa del
senato italiano. Il procuratore Zuccaro ha parlato di colloqui radio tra ong e scafisti e di altre evidenze che però non sono processualmente utilizzabili, per poi chiedere un supporto
investigativo adeguato".

Commenti

ectario

Ven, 28/04/2017 - 17:18

Ma andate a quel paese, speculatori di parole e quattrini.

tuttoilmondo

Ven, 28/04/2017 - 18:50

UTILI IDIOTI NON ABBOCCATE!!!!!!!!!!!!!!

cirdan

Ven, 28/04/2017 - 19:06

Politica(!) dissennata del Vaticano che cerca di salvare capra e cavoli; peccato che i cavoli siano sempre e soltanto nostri poichè neanche i parroci,invitati ad ospitare, hanno dato ascolto al Papa.

tosco1

Ven, 28/04/2017 - 19:09

Il Vaticano interviene ancora una volta a favore delle vite dei clandestini. Ma alla drammatica situazione sociale degli italiani che si sobbarcano la spesa ,ai morti, alla criminalità conseguente,al disorientamento, non ci fa mai un pensierino.? Ovviamente,per me, niente 5 per mille.saluti

petra

Ven, 28/04/2017 - 19:11

Sulla pelle dei poveri italiani vorrà dire.

Ritratto di Ludovicus

Ludovicus

Sab, 29/04/2017 - 07:16

gli hanno toccato il bancomat-migranti al Vaticano, alla Cei, alle ONG e alle cooperative... e adesso vedi come si incazzano. Caro Vaticano, il business dei migranti e' fatto sulla NOSTRA pelle, ma a voi non ve ne frega niente. PS il mio 8xmille non lo vedete piu', e come me un sacco di altra gente finché continuerete a essere complici dell'invasione in corso. Addio.

lento

Sab, 29/04/2017 - 07:56

Salvare e' quando una persona sta affogando no quando li vanno a prendere a riva ! In questo business centrano anche quelli del vaticano ! Unica nostra salvezza e' che la marina Italiana incominci a bombardare le navi dell'O N G trafficanti di clandestini terroristi.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Sab, 29/04/2017 - 07:59

Solo una parola per la pretaglia: DISGUSTOSI. Ipocriti. L'Inferno li attende. Giù, in fondo.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Sab, 29/04/2017 - 08:00

Sulla pelle sia degli africani sia degli europei: entrambi seppure diversamente vittime del criminale progetto di meticciato globale

jaguar

Sab, 29/04/2017 - 08:06

Il Vaticano faccia qualcosa di utile, apra le porte dei suoi lussuosi appartamenti per ospitare questi "pellegrini".

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Sab, 29/04/2017 - 08:36

ma la pelle de chè, ma non fate ridere. Se si vogliono buttare in mare è colpa nostra?

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 29/04/2017 - 08:37

Scandalo sulla nostra pelle. A loro sarà tutto dovuto, non hanno mai vissuto meglio che in Italia (se no non verrrebero, le pare?) Sempre discorsi al contrario, sempre a difendere chi non è onesto. Incredibile.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Sab, 29/04/2017 - 08:42

ma nessun sindacato che inviti ad incrociare le braccia e non lavorare più per lo Stato e per gli altri? 8 ore al giorno fino a 67 anni, pazzesco, per chi!? Per ottenere un terzo di quello che abbiamo lavorato? Ed i profughi invece ottengono il massimo senza muovere un dito, solo che quel dito è solo sullo smartphone che gli hanno pure regalato. Ma dove si è visto nel mondo una regalia del genere, solo in Italia.