Profugo espulso, Tar lo reintegra e l'Italia paga spese processuali

Il ghanese era violento con i gestori del centro di accoglienza in provincia di Vicenza. La prefettura ha pensato che fosse meglio allontanarlo, ma l'immigrato ha fatto ricorso e ha vinto

La prefettura di Vicenza lo aveva allontanato dal centro di accoglienza perché era troppo violento, il profugo ha fatto ricorso al Tar ed è stato reintegrato, in più lo Stato deve pagargli le spese processuali.

Valli del Pasubio è un paesino in provincia di Vicenza con 3 mila abitanti e da giugno ospita un centinaio di immigrati. I profughi sono stati sistemati nella ex scuola elementare e spesso protestano perché rivendicano migliori servizi. Ma il caso che sta più indigando i cittadini è quello del ghanese Apam Kofi che a settembre era stato espulso dal centro. Apam aveva aggredito un operatore della coperativa che gestisce la struttura.

L'immigrato era molto violento con quelli che lo osptiavano e regolarmente li massacrava di botte. Dopo una serie di segnalazioni, la prefettura di Vicenza ha pensato che fosse meglio allonatanre lo straniero dal centro ed espellerlo dall'Italia, ma la situazione ha avuto un altro risvolto. Apam, dopo la revoca delle misure di accoglienza nei suoi confronti, ha denunciato ai carabinieri di essere stato maltrattato più volte dai gestori della struttura. Inoltre, ha smentito tutte le dichiarazioni rilasciate dagli operatori della coperativa.

Il profugo ha quindi continuato la sua battaglia e, con l'aiuto del circolo vicentino di Rifondazione comunista, ha fatto ricorso al Tar. In poco tempo, il ghanese è stato reintegrato nel programma di protezione internazionale e il tribunale ha condannato lo Stato a pagargli le spese processuali. Per Apam tutto è andato per il verso giusto: i suoi 35 euro giornalieri sono stati riattivati ed è stato spostato in un centro "migliore". Ma tutto questo, ancora una volta, è andato a discapito dei cittadini italiani.

Commenti
Ritratto di stenos

stenos

Mer, 09/03/2016 - 15:01

No, stento a crederci. Poi leggo aiutato da rinfondazione comunista e allora e' tutto chiaro.

franco-a-trier-D

Mer, 09/03/2016 - 15:05

non preoccupatevi compagni italiani se il vostro governo PD fa cosi significa che siete contenti voi complimenti votate sempre PD e se lo fa è perchè siete un paese con mezzi, siete ricchi

Ritratto di bandog

bandog

Mer, 09/03/2016 - 15:18

Che dire,comunistardi traditori della Patria!!!

Keplero17

Mer, 09/03/2016 - 15:26

Il provvedimento è stato annullato essendo un atto amministrativo forse per eccesso di potere. Ma non dobbiamo guardare l'aspetto giuridico, bensì quello politico, poichè le leggi evono essere adeguate e questo parlamento non lo farà mai, se poi sono in contrasto con la costituzione va aggiornata la costituzione, perchè nel 1946 questi fenomeni non erano neanche lontanamente prevedibili. La costituzione però dice chiaramente che tutti i cittadini sono uguali davanti alla legge, non gli stranieri per cui rimanda alla legislazione ordinaria, quindi è la legge da modificare.

Ritratto di Franco_I

Franco_I

Mer, 09/03/2016 - 15:32

Mentre ERMES è morto di crepacuore per difendere quei pochi averi che aveva......leggo queste notizie. Non riesco a trovare un aggettivo DEGNO per poter definire la decisione del "giudice". Sono CERTO che Politica e magistratura sta mettendo a dura prova l'intelletto degli italiani oltre alla DIGNITA'!!!

Aegnor

Mer, 09/03/2016 - 15:40

KKKomunisti,basta la parola

Nano Ghiacciato

Mer, 09/03/2016 - 15:45

ma che si aspetta a sottrarre da sto benedetto TAR alcune competenze? queste sono indubbiamente delle sentenze politiche, ideologiche, oltre ad essere di un'assurdità assoluta....povera patria, speravo d'averne visto il peggio nei decenni scorsi, ed invece, rispetto al presente almeno, quello era il meglio..

Aegnor

Mer, 09/03/2016 - 15:50

Speriamo almeno che la Sboldrinova gli dia la cittadinza onoraria

Una-mattina-mi-...

Mer, 09/03/2016 - 16:06

PARE CHIARO CHE LA "SELEZIONE" DEI "MIGRANTI" AUTOCERTIFICATI funziona alla PERFEZIONE. Difatti pregiudicati, violenti, vitelloni e fannulloni vengono giustamente tutelati. E noi che pensavamo che selezionavano i meritevoli, pensa tè.

Aegnor

Mer, 09/03/2016 - 16:19

Meno male che sono intervenuti i kkkompagni di rifondazione,magari eras proprio quello che doveva pagare la pensione mia,che kulo che ho avuto

momomomo

Mer, 09/03/2016 - 16:21

E chi se ne frega, Pantalone fa rima con riccone.........

@ollel63

Mer, 09/03/2016 - 16:59

espulsione immediata per quel giudice!

Ettore41

Mer, 09/03/2016 - 17:26

@€1050,00 al mese per non far nulla dalla mattina alla sera. Fateli pagare a Rifondazione Comunista Sezione di Vicenza. Al magistrato che rema contro dovrebbe pensarci il Consiglio Superiore della Magistratura ma purtoppo "lupus non est lupus".

eloi

Mer, 09/03/2016 - 18:09

Sarà per caso ospitato dal circolo Vicentino di rifondazione comunista?

Ritratto di abj14

abj14

Mer, 09/03/2016 - 18:10

Violento o non violento, cosa ci fa ancora in Italia un CLANDESTINO ghanese ? Non esiste alcuna guerra in Ghana; magari è ricercato dalla sua giustizia. - È mai possibile che non si possa espellere qualcuno semplicemente in quanto "persona non grata", senza neppure spiegare il motivo a chicchessia, e espellere il soggetto in questione (invitando i magistrati, se starnazzano, ad occuparsi dei troppi dossier arretrati).

MOSTARDELLIS

Mer, 09/03/2016 - 18:11

Basta leggere le parole chiave di questa vicenda e si spiega tutto: immigrante-profugo, circolo rifondazione comunista, magistratura italiana.

Ritratto di centocinque

centocinque

Mer, 09/03/2016 - 18:42

Come sempre i nomi dei magistrati nascosti: sono forse figli di madre ignota?