Reggio Emilia, 14enne pestato e mandato all'ospedale da 11 bulli minorenni

Un 14enne è stato pestato a calci e pugni all'uscita da scuola da 11 bulli minorenni che lo perseguitavano da mesi: identificati e denunciati i responsabili

Un 14enne è stato pestato a calci e pugni da un gruppo di 11 bulli, tutti minorenni, all'uscita da scuola a Luzzara, in provincia di Reggio Emilia.

L'episodio risale al 30 aprile scorso. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri di Luzzara, che hanno condotto le indagini, l'adolescente era uscito da scuola e stava per raggiungere casa sua quando, nel piazzale davanti all'istituto scolastico, ubicato in un centro della bassa reggiana, è stato raggiunto da 11 studenti, tutti minorenni e frequentanti lo stesso istituto scolastico.

Gli 11 bulli l'hanno accerchiato per impedirgli di fuggire, poi, dopo averlo deriso gli hanno preso lo zaino buttandolo a terra. Infine hanno gettato a terra anche la vittima e l'hanno colpita prendendola a calci e pugni.

Il 14enne è riuscito a fuggire ed è rientrato a casa dolorante. I genitori lo hanno portato in ospedale dove è stato medicato per le contusioni riportate a seguito dell'aggressione, nella regione lombare, del dorso e della testa.

Secondo quanto accertato dagli inquirenti, il ragazzino era vittima di persecuzioni già da alcuni mesi ma per paura di ritorsioni non aveva mai detto nulla a casa. La vicenda è venuta alla luce solo perché la vittima non poteva nascondere il pestaggio subito per via delle contusioni riportate.

I genitori si sono subito rivolti ai carabinieri che hanno ricostruito i fatti identificando tutti i responsabili della vile aggressione ora finiti nei guai. Gli 11 bulli minorenni, aventi un'età compresa tra i 13 ed i 16 anni, sono stati denunciati alla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i minorenni di Bologna per il reato di lesioni personali aggravate in concorso.

Commenti

Altoviti

Ven, 07/07/2017 - 13:24

Bulli? Di quale origine?

Malacappa

Ven, 07/07/2017 - 13:42

Che eroi 11 contro 1.

roberto.morici

Ven, 07/07/2017 - 14:06

Undici giovinetti, solo in undici, sono riusciti a malmenare un loro coetaneo. EROICI!

Ritratto di bandog

bandog

Ven, 07/07/2017 - 14:14

Iscriverlo a Njnjutsu,nooo???

Ritratto di semperfideis

semperfideis

Ven, 07/07/2017 - 15:02

Ai miei tempi questa cosa si risolveva in questo modo:i genitori prendevano la Cinghia..eee..una dose massiccia tutti i santi giorni...adesso abbiamo i difensori a spada tratta i buonisti dell'immigrazione...come siamo ridotti male...ci vorrebbe una bella dittatura di un paio di anni forse tre per mettere a posto le cose...

PAOLINA2

Ven, 07/07/2017 - 16:11

Pero' questa volta il giornale non scrive chi sono e a quale gruppo appartengono, la vicenda puzza un po', a mio parere considerato l'episodio si tratta di delinquenti legati all'estremismo di destra.

gneo58

Ven, 07/07/2017 - 17:14

Paolina2 - lascia perdere i discorsi da grandi - il neurone asfittico che ti contradistinge non regge l'impatto

gneo58

Ven, 07/07/2017 - 17:15

il frutto non cade tanto lontano dall'albero - ammanettate anche i genitori.

ziobeppe1951

Ven, 07/07/2017 - 17:18

Questa è la cultura di chi nasce nelle zone rosse come l'Emilia ..oggi il branco è composto da minorenni ..domani i nazi-rossi con spranghe e molotov

ilbelga

Ven, 07/07/2017 - 18:23

questi si che sono coraggiosi: 11 contro 1, si vede quanto in peggio è cambiata la nostra società. ai miei tempi (di scazzottate ne ho fatte parecchie in Belgio) vigeva un codice d'onore: uno contro uno e guai a chi interveniva. ma noi eravamo ignoranti, adesso sono tutti acculturati o no???

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Ven, 07/07/2017 - 18:24

@Paolina2 - A Luzzara sono tutti rosso sangue, ci sono poche probabilità, poi sono minori. Ch efacciamo? Appurato che sono dalla tua sinistra parte, che ri-facciamo? Ti insulti da sola? Se hai bisogno di aiuto chiamaci.

Ritratto di mbferno

mbferno

Ven, 07/07/2017 - 18:54

Il mio auspicio e'che questi eroici bulletti di periferia passino qualche mesetto almeno nelle patrie galere, dove avranno la fortuna di incontrare altrettanto eroici "bulletti" che gli faranno assaporare i "piaceri"del bullismo....Al contrario.

onefirsttwo

Ven, 07/07/2017 - 20:34

vigliaccheria : e' il segno distintivo di un'abbondante meta' degli Italiani , sopratutto concentrato a Nord : ma anche il Sud fa passi da gigante .

Lissa

Ven, 07/07/2017 - 22:17

@PAOLINA2, a mio parere trattandosi di vigliacchetti, suppongo che siano aspiranti ad entrare nei centri delinquenziali.