Le balle di Renzi sulle tasse: dai debiti all'aumento dell'Iva

Renzi si vanta di aver diminuito le tasse. Ma tace sulle clausole di salvaguardia: se non trova 15 miliardi, aumenterà l'Iva. E deve ancora pagare alle imprese debiti per 70 miliardi

"Ora le tasse vanno giù, prima andavano su". Le balle di Matteo Renzi sulle tasse si infrangono contro la realtà. Perché, come fa notare la Cgia di Mestre, il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan dovrà trovare 15 miliardi di euro entro fine anno per evitare l'aumento dell'Iva. Le clausole di salvaguardia rischiano, infatti, di azzerare il minimo calo della pressione fiscale che va attribuito soprattutto alla riduzione delle imposte sugli immobili.

"Non parla del disastro banche, non parla della Commissione parlamentare d'inchiesta cui lui stesso aveva aderito dopo la nostra proposta, non parla della crisi finanziaria e dei mercati, non parla dello scandalo del 'ci facciamo una bancà, vale a dire della riforma del credito cooperativo, non parla della crisi economica, non parla del debito che è aumentato, non parla della manovra correttiva che pende sulla testa degli italiani, non parla del fatto che in Europa non tocca palla. Ma dove vive Renzi? Tra le nuvole?". Il capogruppo di Forza Italia alla Camera, Renato Brunetta, smonta punto per punto la propaganda di Renzi. Perché, quanto detto nella newsletter Enews, è una colossale balla montata ad arte. "Tutti convinti che abbiamo fatto bene ad abbassare le tasse - si vanta il premier - ma ciascuno ha la sua personale classifica di quelle che andavano tagliate e quelle che invece andavano mantenute". E ancora: "Rispetto al passato si è cambiato marcia: ora le tasse vanno giù, prima andavano su". Secondo i dati della Cgia di Mestre, se nel 2014 l'incidenza di imposte, tasse, tributi e contribuiti previdenziali sul pil si è attestata al 43,2%, per l'anno in corso dovrebbe scendere al 43,7%.

Per evitare una nuova stangata, Renzi dovrà trovare 15,1 miliardi di euro per "sterilizzare" la clausola di salvaguardia introdotta con la legge di Stabilità 2015, altrimenti dal 2017 subiremo un forte incremento dell'Iva. "Nel 2016 - sottolinea il coordinatore dell'Ufficio studi della Cgia Paolo Zabeo - il fisco concederà una tregua. Tuttavia, il carico fiscale rischia di tornare a crescere nelle regioni in disavanzo sanitario che, per sanare i conti, potrebbero essere tentate ad aumentare la tassazione locale". In attesa della riduzione dell'Ires dal 2017 e nella speranza che il Governo mantenga la promessa di ridurre l'Irpef dal 2018 per l'anno in corso le famiglie beneficeranno, in particolar modo, dell'abolizione della Tasi sulla prima casa, mentre le attività produttive potranno usufruire della cancellazione dell'Imu sugli imbullonati e sui terreni agricoli. Tra le misure a sostegno delle imprese introdotte con la legge di Stabilità appena entrata in vigore, spicca il superammortamento al 140%. Grazie a questa misura, le imprese che investiranno in beni strumentali avranno la possibilità di disporre di una riduzione di imposta di 580 milioni.

Il problema della liquidità alle imprese coinvolge anche un'altra questione rimasta, nonostante gli annunci di Renzi, ancora irrisolta. Secondo le stime della Banca d'Italia sono 70 i miliardi di debito che la nostra Pubblica amministrazione deve alle imprese fornitrici. "Una cifra imponente che fatica a diminuire - denuncia il segretario della Cgia Renato Mason - la Pubblica amministrazione continua a liquidare le fatture con forte ritardo rispetto a quanto previsto dalla Direttiva europea introdotta nel 2013, che ha imposto alle aziende pubbliche il saldo fattura entro 30-60 giorni".

Annunci
Commenti

antipifferaio

Lun, 15/02/2016 - 14:06

Brunetta dice quello che dicono tutti.... Il problema serio semmai è che a governare c'è un emerito incapace e NON ELETTO, il che vuol dire che oltre a rappresentare SOLO il suo partito peraltro orami inesistente (ormai è fatto più di ROTTAMI provenienti da altre forze politiche che della stessa sinistra) e questo ci sta portando dritti al collasso economico. Oltre che tasse non si parla più di disoccupazione...al sud ormai ci stamo contendendo il "primato" con la Grecia...perchè troppo scomodo per gli impostori di governo. Quanto all'aumento dell'IVA lo dissi in tempi meno sospetti: l'incapace fiorentino sa molto bene che nel 2017 non ci sarà e scaricherà la patata bollente al prossimo governo. Spero tanto che i miliardi li facciano pagare al PD...dovranno vendersi anche le mutande per i danni che hanno fatto in pochi anni....

canaletto

Lun, 15/02/2016 - 14:12

BALLA + BALLA -, TUTTI I GIORNI NE RACCONTA UNA NUOVA. DOVREBBE APRIRE UNA SCUOLA DI BALLA BALLA, NON DI BALLO. MA SE NE VADA PER EMPRE RUMENTA DI POLITICO E RUMENTA DI UOMO

PaoloMontagnese

Lun, 15/02/2016 - 14:31

Mi pare che il debito pubblico al 31.12.2015 sia abbondantemente manipolato per una artificiosa diminuzione delle disponibilità liquide. Valuterei almeno 30 miliardi che si aggiungono agli imponenti debiti verso le imprese. RENZI A CASA

unosolo

Lun, 15/02/2016 - 14:46

il partito nazionale ha il controllo totale del parlamento e in modo speciale dei ministri sottomessi del tutto al PCM e il suo ministro , bene una coppia si è impossessata della Nazione aumentando le tasse e continua a rubare per mantenersi il lusso che si sono creati , regali che riceve spariscono , come nessun PCM ha fatto , ma a parte questo il suo regalo privato che si è fatto " L'AEREO " bene quello non è spreco ? no quello serve per gitare più velocemente senza fare scali per andare a prendere regali , il solo mantenimento e l'acquisto di quel giocattolo a noi ci costa altra manovra ed ecco che i suoi sudditi prezzolati si stringono a sostegno coesi e sottomessi castigando il popolo , governo ladro ma anche chi lo sostiene questi sono i fatti attuali che escono giorno dopo giorno , con l'ISEE la botta finale per le famiglie tutte.

cameo44

Lun, 15/02/2016 - 14:48

Per molti ci son voluti due anni per capire che Renzi ha vissuto raccon tando balle e facendo delle illusioni i suoi proclami sono falliti mise ramente come si suol dire i nodi vengono al pettine ed oggi sono in tan ti a prendere atto delle tante bugie dette da renzi a partire dalla di minuzione delle tasse alla ripresa che non cè mentre aumentano i poveri il debito publico e la chiusura di tante imprese Renzi ed il Ministro Padoan ci danno numeri che non esistono e ci nascondono la verità la forza di Renzi sta nella paura di chi sa di non essere rieletto motivo per cui non cade il Governo altro che servitori dello Stato pensano solo e sempre ai loro interessi

unosolo

Lun, 15/02/2016 - 14:53

altro che LUPIN , questo divora finanziarie per pagare gli amici che si porta dietro , si è contornato di persone che vogliono salire sul suo carro , persone che non lavorano per il bene della Nazione ma solo per il loro uso e consumo , soldi , poltrone e comando alla faccia del popolo lavoratore , i sindacati ? IMBOSCATI , si per non abbassare il PIL si nascondono e niente scioperi , lasciano che il PCM e il suo ministro effettuino continui furti proprio e solo sul popolo del PIL. ladri, ancora esistono tanti parassiti che pagano contributi ai sindacati ? si esistono ma non danno PIL se lo mangiano e pagano volentieri la quota sindacale .

Ritratto di cormoranofly

cormoranofly

Lun, 15/02/2016 - 14:53

...PER QUANTO NON LO VOGLIANO PIU' FAR VEDERE ROSSI ERANO E ROSSI SONO...O DI SOTTO O DI SOPRA MIRANO SOLO AI LORO INTERESSI PERSONALI

accanove

Lun, 15/02/2016 - 14:59

purtroppo ne stiamo facendo l'abitudine alle sue balle e questi continuano a governare preoccupandosi dell'approvazione gay e dei mussulmani (oltre ai cinesi ormai contano su questi in tornata elettorale) mentre le aziende chiudono e le famiglie si impoveriscono sempre pi

timoty martin

Lun, 15/02/2016 - 15:01

Ma non aveva promesso di rimborsare subito quanto dovuto alle imprese? Le "balle" ormai sono troppe.

unosolo

Lun, 15/02/2016 - 15:02

giorno per giorno stiamo perdendo diritti che credevamo acquisiti ma il popolo non potrà mai mantenerseli se un usurpatore crea leggi e toglie soldi direttamente alla fonte, perdiamo potere e dignità , presto moltissime donne dovranno rinunciare a medicine e visite , per il PCM la reversibilità non sarà per tutti sarà per ex parlamentari , ministri , e capi di Stato anche per i figli , il popolo perde diritti che i politici e istituzioni si mantengono come mai ? sindacati ? ladri .questo è niente ogni giorno ne escono di furti.

Ritratto di hernando45

hernando45

Lun, 15/02/2016 - 15:16

Piano piano tutti i NODI vengono al pettine, ne vedremo delle belle!!!!lol lol. Se vedemuu.

rossono

Lun, 15/02/2016 - 15:19

Il bimbominkia ha ragione!!! Solo che anzichè rottamare la politica sta rottamando il popolo Italiano.

Gius1

Lun, 15/02/2016 - 15:46

ma c´e´qualcuno ancora che gli crede ?

Rossana Rossi

Lun, 15/02/2016 - 16:03

E poi la rovina era Berlusconi........avete visto questo quà? Oltre che essere abusivo vi ha riempito di tasse occulte e no, sta mandando la nazione in malora, si fa le banche come vuole lui, è una pippa in europa e viene a dire che tutto va bene. Lo volete tenere ancora un po'?..........però l'opposizione si deve dare una mossa altrimenti questo dalla sedia non si scolla più......

Ernestinho

Lun, 15/02/2016 - 16:35

All'inizio sembrava un "dilettante allo sbaraglio". Adesso, finalmente, si è capito quello che è: un cialtrone, un incapace che dice il falso per imbrogliare gli ITALIANI e le persone oneste!

Ernestinho

Lun, 15/02/2016 - 16:37

Mente sapendo di mentire!

Keplero17

Lun, 15/02/2016 - 16:53

Sì ma adesso scaricherà la responsabilità sugli italiani che hanno ridotto i consumi; invece il punto nodale sono i 9 miliardi spesi per i migranti che saranno destinati ad aumentare sempre di più. Se tu butti via il denaro pubblico poi per forza le persone si spaventano e cercano di risparmiare.

Ritratto di giorgio.peire

giorgio.peire

Lun, 15/02/2016 - 17:45

Non sa neanche più lui cosa dice e cosa si racconta,tanto l'Italia è un baraccone quindi tutto va bene...

vincentvalentster

Lun, 15/02/2016 - 18:15

E ve ne accorgete adesso ? Tra non molto, con l'Europa che, grazie alla sua "diplomazia", ci ha cautamente ( per ora ) ma abbastanza chiaramente messo sotto tiro, saranno grossi dolori economicamente. Altro che crescita, con un'altra manovrina ( ona ?) finanziaria correttiva che sembra stagliarsi all'orizzonte.

maxfan74

Lun, 15/02/2016 - 18:33

PD= Political Default

vince50_19

Lun, 15/02/2016 - 18:35

"Aspettando godot" non si smentisce mai..

rossini

Lun, 15/02/2016 - 19:40

Altro che la riduzione delle tasse. Qui vogliono togliere la pensione di reversibilità alle vedove e ai vedovi. Alle persone che più di ogni altre si trovano in stato di bisogno perché anziani e malandati di salute. È un atto orribile contro il quale ci si deve ribellare.

mifra77

Lun, 15/02/2016 - 20:05

Renzi a casa a calci nel sedere e Poletti e Padoan per primi

Ritratto di navigatore

navigatore

Lun, 15/02/2016 - 23:00

ha ragione RENZI, grande economista e statista , colui che vede molto lontano, togliere i soldi a vedove e vecchi e´giusto tanto devono morire fare posto ai giovani bicolore, quelli che verranno con le scopate musulmane, quindi di che lamentarsi, lui tante parole parole parole e voi ..niente fatti ma solo parole parole , conclusione , se non si passa dalle parole ai fatti vuol dire che vi piace ehehehehehehehehe

LANZI MAURIZIO ...

Lun, 15/02/2016 - 23:32

BUFFONE, BUGIARDO E SQUALLIDO.

istituto

Mar, 16/02/2016 - 00:08

L'ultima di Renzi sentita al tg2 credo delle 23:30 "Vorrei fare un altro MANDATO e poi dedicarmi ad altro. Bisognerebbe imitare l'America dove sono concessi due mandati ai Presidenti". A parte il fatto che si é paragonato al Presidente Usa, poi ha perso il contatto con la realtà perché la situazione del Paese sta andando a rotoli a velocità impressionante e dopo aver perso Regionali e Sindaci nelle elezioni 2016 quando andremo alle elezioni (se non prima) nazionali , lui ed la sua coalizione PD-SINISTRA verranno cacciati a calci in culo nel sedere. E questo nonostante i sondaggi propagandistici che danno il PD sempre in lieve aumento.

Ritratto di pensionesoavis

pensionesoavis

Mar, 16/02/2016 - 05:36

Quando venne a Treviso in "visita di cortesia"lo hanno rincorso decine e decine di cittadino.L'epiteto più dedicato era"Mona de to mare"porseo,disgrasià...La scorta ad un certo punto ha fatto fatica a contenere la gente,lo ha stretto a protezione e lo hanno fatto correre come una lepre.Lo hanno messo in macchina e via di corsa.Lo stesso accadde con De Michelis..Inseguito in piazza San Marco da 200 persone...Come correvano..Arrivati al molo lo hanno fatto saltare direttamente sul taxy.Io ero li a vedermi la scena.Meno male che non si è sfondato.

Iacobellig

Mar, 16/02/2016 - 06:15

...È E RESTA IL BUFFONE, SPERO CHE TUTTI SI CONVINCANO. HA DATO IL COLPO DI GRAZIA AL PAESE INSIEME A CHI LO HA NOMINATO. INCAPACE OLTRE CHE INADEGUATO!

Duka

Mar, 16/02/2016 - 06:58

Le BALLE del bullo è come la scoperta dell'acqua calda. Da quando qualcuno lo ha impoltronato NON ha fatto altro, anche perchè null'altro sa fare.

Duka

Mar, 16/02/2016 - 11:05

HA IMBROGLIATO MEZZA ITALIA E ANCORA LO TENETE SUL SEGGIOLONE? A partire dalle rottamazioni mai fatte se non per finta ai vergognosi affaire BANCHE; CHE PENA !!!!