Vola la disoccupazione: mai così alta dal 1977

A maggio il tasso è volato al 12,2%: è il dato più alto dal primo trimestre del 1977. Migliora (di poco) la disoccupazione giovanile che scende al 38,5%

Disoccupazione record a maggio. Il tasso è volato al 12,2%. Il massimo storico mai registrato da trentasei anni: è il dato più alto dal primo trimestre del 1977, inizio delle serie storiche trimestrali. Migliora, invece, il tasso di disoccupazione giovanile che a maggio è sceso al 38,5% rosicchiando 1,3 punti percentuali rispetto ad aprile ma incrementando di 2,9 punti su base annua. Secondo le stime dell’Istat, infatti, 647mila under 25 sono in cerca di lavoro.

Maggio "nero" per il mercato del lavoro. Proprio mentre il governo mette a segno il "decreto lavoro" per riuscire a occupare circa 200mila giovani, l’esercito dei disoccupati torna ad aumentare arrivando a toccare quota 3 milioni 140mila. La stima provvisoria di occupati e disoccupati getta una nuova ombra sull'operato del governo che, ereditando una situazione drammatica causata dalle politiche austere dell'ex premier Mario Monti, si trova ora a dover lottare contro il tempo per permettere al mercato del lavoro di risollevarsi. Il numero di disoccupati è, infatti, aumentato dell’1,8% rispetto ad aprile (+56mila unità) e del 18,1% su base annua (+480mila unità). "L’aumento - ha spiegato l’Istituto di Statistica - ha interessato sia la componente maschile sia quella femminile". Tuttavia, sono gli uomini i più colpiti dalla crisi: a maggio il tasso di disoccupazione maschile è volato all’11,5%. Si tratta del dato più alto dal primo trimestre del 1977. Non solo. Sempre a maggio, si è collocato al minimo storico mai registrato, il tasso di occupazione maschile che è sceso al 65%. Si tratta del dato più basso sempre dal 1977, ossia da 36 anni.

Commenti
Ritratto di gzorzi

gzorzi

Lun, 01/07/2013 - 10:32

Volerà ancor di più viste le (non) misure adottate.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Lun, 01/07/2013 - 11:17

E qualcuno fa le manifestazioni sulla giustizia...

carvan1234

Lun, 01/07/2013 - 11:32

Dato che, grazie alle azioni (e alle non azioni) dei Governi degli ultimi decenni, l'Italia come termini di paragone deve avere Paesi come la Grecia, la Spagna, il Portogallo e magari (data anche la mentalità) la Tunisia, l'Algeria , l'Egitto, etc) questi dati mi sembrano addirittura strepitosi, poteva andare, molto, ma molto, peggio

Rossana Rossi

Lun, 01/07/2013 - 12:17

Perché questi ancora non hanno capito niente. E' perfettamente INUTILE fare facilitazioni per assumere i giovani, un'impresa ne può anche assumere 10 a costo zero ma cosa gli fa fare se il mercato NON assorbe il suo prodotto e in più lo deve mettere a magazzino e pagarci sopra pure l'Irap? Li licenzia subito.....bisogna far ripartire i consumi lasciando più soldi in tasca alla gente (meno tasse) solo così si ricrea mercato, i posti di lavoro in più ne sono poi una conseguenza dovuta alla maggior richiesta di prodotto. E' così difficile da capire?

fabio tincati

Lun, 01/07/2013 - 12:20

Letta mi ricorda Aldo,Giovanni e Giacomo quando facevano la scenetta dei "bULGARI" si muovevano quà e là senza fare niente di speciale e poi ringraziavano il pubblico.E' riuscito a farsi dare un miliardo eu.che andranno a finire a coprire l'inps per i nuovi assunti,però non si assume perchè non c'è lavoro e non c'è lavoro perchè non ci sono i soldi per comprare.Le grandi aziende hanno ormai fabbriche in tutto il mondo e non hanno interesse ad investire in Italia,le piccole non crescono e non assumono.Se poi è veritiera la stima che in Italia chi trasforma sono solo 7milioni vuol dire che tutti gli altri sono nei servizi e non producono niente.No future!

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Lun, 01/07/2013 - 12:38

Sembra di stare nel regno degli imbecilli. Volete aumentare l'occupazione? Eliminate almeno il 50% di burocrazia inutile, abbassare drasticamente le tasse, riformare giustizia e ruolo dei sindacati, ed il paese, tolte queste ancore, risorge. Questo governo se non è in grado, vada a casa.

Poliparo

Lun, 01/07/2013 - 12:39

Ma a quanto pare il problema è la riforma della giustizia! Parlassimo poi di quella civile, quella si vera palla al piede per l'economia italiana! Ho una causa civile in corso, hanno deciso di chiudere il tribunale dov'era stata istruita, e nel mentre che trovano un giudice a cui assegnarla in un altro tribunale, sono passati TRE anni! E badate bene, causa terminata, il giudice deve trarre solo le conclusioni!

swiller

Lun, 01/07/2013 - 13:08

Complimenti al lavoro di herry potter, che non concludesse una mazza era certo, decisamente governati da brocchi.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Lun, 01/07/2013 - 14:14

SENZA; LE RIFORME IL NOSTRO PAESE MORIRA!.

Ricc

Lun, 01/07/2013 - 14:39

Questo è il vero dramma che non viene capito...io continuo a vedere gente che dopo gli studi (di qualunque livello: diploma, laurea triennale,laurea magistrale) il lavoro lo trova solo all'estero. E chi lo trova in Italia ha abbassato i propri orizzonti: trovare qualcosa a 600/700 euro al mese viene considerato un privilegio, anche se lavori dalle 9 alle 18 magari 6 giorni su 7...è una competizione al ribasso terribile, dove finiremo tra anche solo 10 anni? Ci saranno orde di trenta/quarantenni senza un euro da parte e con contributi che non basteranno neanche a garantire un paio d'anni di pensione! Dobbiamo svegliarci tutti, esigere molto di più dalla classe dirigente ma anche dai nostri amici e vicini. Basta tolleranza nei confronti delle piccole evasioni, delle dichiarazioni dei redditi fasulle e delle agevolazioni economiche concesse senza controlli!

Massimo Bocci

Lun, 01/07/2013 - 14:42

Come diceva il tintore coop!! Lo smacchiatore di giaguari (il gargamella-comunista) quello che voleva una svolta nel comunismo puro (fatto solo di ladri allora come ora!!!!) per (tanto per cambiare..poco) FALSIFICARE e preparare la strada al GOLPE PIANIFICATO EURO!!! SPREAD ,contro l'unico vero Italiano (il grande, immenso!!! Italiano...Bunga Bunga) che si contrapponeva alle loro manovre e MIRE (di LADRI!!!), manovre per il ritorno tucur al nostro coatto asservimento di popolo come all’instaurazione del regime 47; Dunque lo smacchiatore forte dell’appoggio della famigerata FAMIGHIA!!! Degli avvoltoi EURO, hanno iniziato una lotta senza quartiere tutti uniti contro un solo vero Italiano (il Bunga Bunga) Italiano,che da Italiano per gli Italiani che si opponeva al SACCO d’Italia di questa cricca di LADRI!!! CRIMINALE INTERNAZIONALE EURO!!!!

idleproc

Lun, 01/07/2013 - 14:46

Personalmente mi dichiaro sconfitto. Ormai è troppo tardi, dovevamo riprenderci la sovranità e uscire dall'europa e dai suoi vincoli almeno cinque anni fa e fare le riforme che dovevano essere fatte e non come quelle di esproprio verso i bankster alla Monti&C. Dovevamo fare un piano nazionale vero per lo sviluppo e cambiare classe dirigente per riuscirlo a fare. Avevamo anche le risorse per farlo e con una moneta sovrana. Con l'euro e la perdita di controllo sui mercati ci hanno e stanno finendo di spolparci. Troppo tardi. Il terreno di scontro sarà diverso e non più quello delle parole. Non c'è più niente da fare. Spero di sbagliarmi ma non credo. Buona fortuna, inutile perdere altro tempo a discuterne.

Ritratto di gianni1950

gianni1950

Lun, 01/07/2013 - 14:54

Grazie alle politiche recessive prodotte da Monti. E non è finita qui

Cuciapinocasemi...

Lun, 01/07/2013 - 14:54

Di cosa ci preoccupiamo? Fra un po' avremo i matrimoni gay e la libera accoglienza a tutti!

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Lun, 01/07/2013 - 15:47

GRAZIE; AL PDPCI CHE HA BLOCCATO SEMPRE LE RIFORME PER IL PAESE; ADESSO ABBIAMO UNA DISOCCUPAZIONE MOLTO ALTA; MA DI COSA CI PREOCCUPIAMO? FRA NON MOLTO AVREMO I MATRIMONI GAY É SAREMO INVASI DAGLI AFRICANI; COSI OGNI PROBLEMA SARÁ RISOLTO; CON MOLTA PACE DI VENDOLA É PISAPIA!.

franco@Trier -DE

Lun, 01/07/2013 - 16:01

Ma se Berlusconi diceva che l'Italia era subito dietro alla Germania, ma allora siete dei polli.

flip

Lun, 01/07/2013 - 16:03

fra qualche mese ci saranno ancora più disoccupati e possiamo ringraziare quell' incapace della fornero che ha sentenziato che tutte le partite iva "false" cioè di gente che ha la partita iva ma lavora per un solo committente, deve andarsene a casa se il committente non lo assume a tempo indeterminato. Invece posiiamo ringraziare Dio se abbiamo un lavoro. Paghiamo le tasse ed i contributi regolarmente,. non rubiamo niente a nessuno e facciamo il nostro lavoro onestamente. Ripeto, a breve tutti a casa. Chi ti assume? Sarebbe opportuno che qualcuno, se legge queste righe, si desse da fare e facesse abolire questo aborto di legge.

franco@Trier -DE

Lun, 01/07/2013 - 16:27

strano , gli extracomuniari lavorano tutti a loro non interessa sporcarsi le manine come voi.

JERICO73

Lun, 01/07/2013 - 16:47

Ed è solo l'inizio. Siamo in un vortice che ci sta tirando verso il fondo e non ne usciremo mai con questi governi. Ma il vero problema è che non sono assolutamente incompetennti. Sanno benissimo come uscirne ma non vogliono sporcarsi le mani. Sono troppo attaccati alle loro poltrone. E per perdere tempo e arrivare alla loro pensioncina stanno facendo il gioco delle tre campanelline. Spostano il problema da una all'altra ma alla fine il problema è sempre lì. Fra qualche anno vedrete cosa vuol dire la vera crisi.

Ritratto di maurocnd

maurocnd

Lun, 01/07/2013 - 18:26

ma chissenefrega, dice il Governo, ora siamo impegnati a decidere se dare o non dare la poltroncina alla Santanchè, se aumentare le tasse (magari con un prelievo forzoso) per rinnovare il parco auto, la nuova brochure del parlamento, cambiare le tende a Montecitorio... Come è facile intuire, non abbiamo nè tempo nè risorse.