Snowden, ancora giallo: non è sul volo per Cuba

La talpa del Datagate non si sarebbe imbarcato per L'Avana. Kerry: "Non sappiamo dove andrà"

Continua il giallo su Edward Snowden, la "talpa" del Datagate incriminato per spionaggio e ricercato in tutto il mondo dagli Usa.

Il giovane ha lasciato ieri Hong Kong ed è atterrato a Mosca grazie all'aiuto di Wikileaks. Da lì sarebbe dovuto partire alla volta di Cuba dove avrebbe chiuso l'asilo politico, ma nessun giornalista lo ha visto imbarcarsi sul volo per l’Avana partito dall’aeroporto Sheremetevo alle 14.15 locali, con una decina di minuti di ritardo. Alcuni reporter non escludono che Snowden si sia camuffato per non farsi riconoscere o che ci sia stato un depistaggio sul volo, ma anche la compagnia Aeroflot ha smentito che sia salito sull'aereo. Il giornalista Ap Max Seddon, ha inoltre pubblicato su Twitter la foto del sedile vuoto.

Non si sa quindi se Snowden ha lasciato o no la Russia. La prima ipotesi è sostenuta da una fonte ben informata citata dall'agenzia Interfax, mentre quella citata dall'agenzia Itar-Tass riferisce che l'uomo non ha lasciato la zona di transito dell’aeroporto. "Non sono a conoscenza dei piani di volo di Edward Snowden", ha detto il segretario di Stato americano John Kerry, sostenendo che gli Stati uniti sarebbero molto turbati se Cina e Russia fossero state informate in anticipo della fuga.

Si fa sempre più insistente, però, la voce di un possibile asilo in Ecuador (lo stesso Paese che protegge Julian Assange a Londra). Per il ministro degli Esteri ecuadoriano, infatti, Snowden è perseguitato dagli Stati Uniti e per l’Ecuador "i diritti umani sono sopra ogni altro interesse".

Commenti
Ritratto di Giuseppe da Basilea

Giuseppe da Basilea

Lun, 24/06/2013 - 13:08

Gli Spioni Americani, chiamano " Snowden " SPIONE. Che bello.....

maxaureli

Lun, 24/06/2013 - 13:41

E si... mo lo dice in diretta dove andra'... LOL

cgf

Lun, 24/06/2013 - 15:01

Airbus A330-300 (333) 34 posti in business + 276 in economy - Aeroflot ringrazia, era un tot che non riempiva il volo!

Ritratto di Uchianghier

Uchianghier

Lun, 24/06/2013 - 15:36

Ecco a voi il film come prendere per il cu ore il presidente americano Obama premio Nobel per la guerra.

maxaureli

Lun, 24/06/2013 - 16:34

Per me questo rimane in Russia per il momento.

Hilbert_Space

Lun, 24/06/2013 - 17:50

La cosa strana è che Snowden è immediatamente diventato un "eroe" dei media mainstream di tutto il mondo, ottenendo un'attenzione ingiustificata, se si tiene conto del fatto che ha rivelato il segreto di Pulcinella, cioè che l'agenzia di spionaggio americana... spia!! Ben altro trattamento è stato e viene tuttora riservato a tutti quei giornalisti, ricercatori, testimoni, ecc. che nel corso degli anni hanno contribuito a smontare definitivamente la versione ufficiale dei fatti dell'11 Settembre, gettando lunghe ombre sul governo parallelo che da dietro le quinte esercita un potere quasi assoluto negli USA. Come afferma il giornalista-economista-storico W.G. Tarpley, quella di Snowden potrebbe essere una ben orchestrata campagna mondiale di distrazione di massa, con l'obiettivo forse di cacciare Obama, troppo restio a scatenare una guerra in Siria e in Iran. In altre parole, Obama ha troppa paura di scatenare la WW III, e lo vogliono far fuori. Guarda caso poi Snowden fa tappa in Cina e in Russia, bersagli strategici degli angloamericani. Chi vivrà vedrà.

maxaureli

Lun, 24/06/2013 - 18:49

@Hilbert_Space .... hum... not bad...

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Lun, 24/06/2013 - 19:03

gli conviene rimanere in Russia. E' più sicuro.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Lun, 24/06/2013 - 19:05

Hilbert_Space, tutto può essere. Ma se gli USA vogliono fare la III guerra mondiale, cosa possibile visti i loro precedenti, questa volta sarà dura....per la prima volta saggeranno cosa significa stare sotto le bombe

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Lun, 24/06/2013 - 20:29

Gli USA sono un nemico ormai per l'Europa. Lo sono sempre stati comunque.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Lun, 24/06/2013 - 20:33

Gli Stati Uniti hanno minacciato Russia e Cina prospettando "serie conseguenze". I cowboys si dimostrano i soliti arroganti imbecilli. Per loro è finita. Il mondo non sopporta più gli americani e i sionisti che li comandano.

Ritratto di Soldato di Lucera

Soldato di Lucera

Lun, 24/06/2013 - 20:42

Già inviato: traditori e disertori, vanno fucilati alla schiena.

Ritratto di Soldato di Lucera

Soldato di Lucera

Lun, 24/06/2013 - 20:51

Gli americani, hanno bisogno di pulire in casa loro....è mentre si sbattono le mani in piazza, nessuno, fa caso se qualcuno finisce fuori dalla finestra di casa vostra....ciao ciao ispanici ancor families e colorati di tutto il sud America e dintorni! Troppa nostalgia in certi ambienti per un America wasp

Ritratto di marforio

marforio

Mar, 25/06/2013 - 20:19

Dove vola un uomo braccato dal grande usama? Non essendoci piu Chaves, vola da Correa.