L'iperdemocrazia a cinque stelle? È solo un sogno ad occhi aperti

Grillo propone una piattaforma per la democrazia diretta attraverso il web in grado di eliminare i partiti. Ma anche gli esperti dei nuovi media sono dubbiosi: i limiti sono ancora troppi

Il buon risultato alle ultime amministrative; la ribalta di Casaleggio, autodefinitosi cofondatore; i primi mesi da sindaco di Parma di Federico Pizzarotti; il caso Favia, che ha denunciato una sorta di “dittatura”; l'avvicinarsi delle elezioni politiche e l'ascesa nei sondaggi. In sordina per anni, negli ultimi mesi il MoVimento 5 Stelle ha fatto parlare sempre più di sé. E ha fatto venire fuori un problema insito nel “non statuto”: quello della democrazia interna.

Da tempo i grillini chiedono un portale in cui confrontarsi a livello nazionale, stilare un programma per il 2013 e, soprattutto, scegliere i propri candidati. Per un movimento nato dalla rete, le “primarie online” sono il minimo. Così qualche giorno fa Grillo ha provato a spegnere le polemiche assicurando che presto la piattaforma sarà lanciata. Del resto, sul mercato ci sono già dei software che permettono di votare online, come quello, chiamato LiquidFeedback sperimentato ad esempio dal Partito pirata tedesco e che ora viene testato anche a Milano proprio dai grillini.

Il comico genovese vuol quindi far nascere quella che si potrebbe chiamare “Politica 2.0”: come nell'archetipo della democrazia, tutti i cittadini votano le decisioni senza rappresentanti, ma lo fanno online. E se non servono rappresentanti a cosa servono i partiti? “Quando c'è un partito si instaura la corruzione. Noi vogliamo una cosa nuova. Una iper-democrazia senza i partiti con al centro i cittadini. Metteremo in rete tutto. Anche le discussioni del movimento. È difficilissimo lo so ma noi ci vogliamo riuscire", ha detto Grillo, promettendo una “democrazia dal basso, piena di referendum”.

Al di là di quello che sarà lo strumento scelto, molti sono gli interrogativi che il voto elettronico e la democrazia partecipativa tramite internet in generale sollevano. A partire dall'autenticazione: bisogna garantire che ogni account corrisponda a una persona precisa e che non possa essere usato da altri. “Le tecnologie per farlo già ci sono”, sostiene il tecnologo Marco Zamperini. Più scettica, invece, Frieda Brioschi, presidente di Wikimedia Italia (l'associazione che gestisce la versione italiana di Wikipedia), preoccupata anche dalla difficoltà per persone meno avvezze agli strumenti digitali di partecipare realmente al processo decisionale. “Senza contare che rischia di prevalere chi ha più tempo da passare davanti al computer su chi è davvero interessato da un particolare tema”. Modi per l'autenticazione sicura ce ne sono, basti pensare alla firma digitale o alla posta certificata ampiamente accettata anche dagli enti pubblici. Ma complicare l'accesso al portale, vuol dire tagliare fuori i cosiddetti analfabeti digitali.

Altro tema critico sono i contenuti: chi propone cosa fare o chi votare? Nel portale di Grillo dovrebbero essere i vertici del partito o i singoli gruppi locali. Ma nel caso di una piattaforma di democrazia a cui idealmente partecipano tutti gli italiani? Un primo input potrebbe venire dalle pubbliche amministrazioni, “ma c'è bisogno della loro volontà, di una capacità di ascolto differente”, sottolina Zamperini. “Il rischio è quello della semplificazione, che potrebbe portare a prendere decisioni con un sì o un no o con domande che già danno una risposta”, aggiunge Mafe De Baggis, esperta di media digitali che si dice favorevole a portare il processo decisionale online. “Ma con alcuni distinguo: uno strumento simile ha senso se diventa un modo di leggere i reali desideri della popolazione e sollecitare i pareri dei cittadini. Chiedere solamente Preferisci Tizio o Caio in questo momento è rischioso”.

Insomma, al di là dell'esperimento di Grillo, dedicato a una nicchia di persone già “informatizzate” e accomunate da interessi in comune, la democrazia partecipata e diffusa a livello nazionale lascia ancora dubbiosi su strumenti e capacità di coinvolgere tutta la popolazione. Del resto già qualche anni fa l'associazione Frontiere Digitali aveva tentato la strada dell'Open ddl: una legge sul diritto d'autore pensata e messa a punto dai cittadini. Esperimento finito praticamente nel dimenticatoio.

Commenti

gioman

Mer, 19/09/2012 - 08:25

certo che voi del "Giornale" siete assurdi. Prima vi lamentate per anni della corruzione nei partiti e delle ingistizie che da essa derivano, poi però, quando qualcuno cerca di dare più potere ai cittadini, come Beppe Grillo, cercate in tutti i modi di "smontarlo"... ma chi vi capisce...

Ritratto di balonid

balonid

Mer, 19/09/2012 - 08:28

Qualcosa di nuovo per rinnovare le acque stagnanti e mefitiche della politica bisogna pur farlo. Una volta eletti, i poltici si danno da fare solo per monetizzare il potere acquisito, anche la Lega ha lautamente partecipato all'infame banchetto. Grillo puo' non bastare, ci vorrebbe una autentica rivolta sociale.

lucyrrus

Mer, 19/09/2012 - 08:43

Credo che i proponenti "a cinque stelle" del cosiddetto "nuovo sistema" manchino di una esperienza gestionale aziendale, che comporta : 1.-una gerarchia di valori (se tutti decidono, nessuno decide ) 2.-contatti continui tra i responsabili , contatti verbali e scritti 3.-lavoro per gruppi di specialisti per delineare un programma di attuazione delle proposte 4.-votazione delle proposte con chiara definizione di obbiettivi, tempi e costi Diversamente si ottiene solo una grande confusione che finisce per favorire surrettiziamente pochi furbastri.

21luci

Mer, 19/09/2012 - 08:44

Sognare ad occhi aperti è pensare che questa classe politica si ravveda e si assumi le proprie responsabilità. Hanno creato una casta dittatoriale mascherata da democrazia. Hanno sostituito l’importante ruolo che rivestiva il Parlamento che viveva del confronto politico-morale, con una vergognosa dittatura di casta parlamentare. Rimanendo nell’ambito democratico e non aprendo a scenari ignoti come ogni rivoluzione insegna, credo che qualunque nuova proposta che viene dalla parte degli oppressi sia ben accetta, anche se vi è il beneficio del dubbio circa le loro reali intenzioni e capacità. Peggio di così non si può più fare. E’ la democrazia aa imporlo.

Ritratto di garipoli

garipoli

Mer, 19/09/2012 - 08:45

certo che detta da chi è a libro paga di gente che prende senza colpo ferire (e fa prendere senza colpo ferire alle sue "preferite" e ai suoi ruffiani...nonchè avvocati) dai 15 ai 20000 euro al mese, pensione dopo 2 anni e mezzo più tutti i benefit del caso, sa un pò di affermazione interessata (si chiama conflitto di interesse). Certo è che se quegli "intelligentoni" hanno ridotto l'Italia come vediamo oggi la partecipazione diretta di semplici e "ignoranti" cittadini possa quantomeno non fare più danni e di sicuro costerebbe meno allo Stato....da farci più che un pensierino.

Ritratto di bussirino

bussirino

Mer, 19/09/2012 - 08:48

Sono anni che chiedo l'abolizione dei partiti e penso che sia ora di usare la tecnologia per far partecipare il popolo sostituendo il parlamento. A cosa serve la tecnologia se non la si usa? E' come votare con cartaceo sostenendo costi esorbitanti quando si può votare usando la lettura otticaz dell'impronta digitale stando a casa per chi ha dimistichezza con il computer o in cabina comunale senza alcun personale da pagare. Fuori tutti i partiti e, naturalmente, i comici debbano fare i comici.Finchè ci saranno i partiti (industrie a scopo di lucro), non ci sarà progresso per lo Stato italiano e gli italiani saranno sempre più derubati da questi ladri politicizzati. cesare da fiorenzuola

Ritratto di barbara.2000

barbara.2000

Mer, 19/09/2012 - 08:49

vorrei dire , l'ignorante digitale non ha un computer , mai visto un analfabeta leggere ? a mafe dico , cominciamo , o meglio continuiamo , con i distinguo. considerato come siamo diventati succubi delle decisione idiote prese da incompetenti magistrati , ormai comandano loro ai quali importa solo una certa visibilità , quella degli analfabeti , fa paura la novità ? ora buttiamo via tutti , nessuno escluso , i politicanti , che si vantano , vedi bersani , di essere l'unico in grado di governare , se grillo avesse un minimo di buon senso , si toglierebbe dalla sinistra , e darebbe ottime idee su come governare . parlare di firma digitale , riservata ad esperti , e pec , serve solo in alcuni casi , ed in ogni caso il cartaceo non è cancellato per motivi semplici , i costi . si fa presto a dire usiamo mezzi tecnologici quando in magistratura si usa ancora la carta . il grande farabutto de benedetti , aveva venduto allo stato computer talmente vecchi che erano inutilizzabili , ed al tempo dovevano servire per informatizzare proprio i tribunali , mal'egregio , prima di chiedere il fallimento di IBM italia , aveva venduto tutto il magazzino vecchio di anni . e ha rubato miliardi di lire lasciando senza companatico le centinaia di operai che lavoravano ad IVREA e il suo indotto . e comunque anche se le idee sono stravalide , tranquilli che i mangia mangia , le boccerebbero prima di subito , altrimenti come farebbero a rubare ? vedi la pagliacciata di ieri

bastadestrasinistra

Mer, 19/09/2012 - 08:54

Andate a incantate i serpenti!!! Il M5S avrà anche qualche problema ma solo di tipo organizzativo, ovvero si sta ponendo il problema di eccellere per una democrazia partecipata reale, non come quella del Pd e PDL. Sono mesi che tentate di convincerci che tutti i partiti e le persone sono uguali, ma non ci riuscite! Pd e PDL possono essere giudicati per quello che hanno fatto e penso che il giudizio sia unanime: schifo!! A grillo e al suo partito lasciamo il beneficio del dubbio!

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mer, 19/09/2012 - 09:02

Di questa "Democrazia delle affinità",tutti i partiti,e la Chiesa, ne hanno paura,perchè i rappresentanti eletti con questo sistema "on-line",rappresenterebbero veramente il "minimo comun denominatore",una rappresentanza REALMENTE equilibrata,intonata alle esigenze della popolazione,su tutti i punti "caldi", espresse su base maggioritaria. Gli strumenti ci sono,sono sicuri,possono-devono essere perfezionati.Ciò non esclude che si possa cominciare ad usarli. Certo che il cappone, non entra nel forno da solo! Mi fa piacere che Grillo,promuova questo tipo di Democrazia,ma a questo punto,dovrebbe cancellare,rinunciare al suo "programma",e lasciare che lo strumento di "Democrazia delle affinità",decida.Non lui!!

Ritratto di Senior

Senior

Mer, 19/09/2012 - 09:03

Ma ancora non si è capito che gli incontri fatti tramite rete sono pericolosi? La cronaca è punteggiata da fatti ricorrenti che appartengono alla cronaca nera. Ora salta fuori un Grillo e li vuole mettere al governo? I partiti litigano per fare una legge elettorale con le preferenze per dare all'elettore la possibilità di scegliere una persona di fiducia e gli sbattiamo in faccia un ignoto navigatore di internet? Roba da Grillo prima maniera, quando ci faceva ridere non come adesso che ci vorrebbe far piangere. Per quello che mi riguarda su Grillo è calato il sipario. senior

Ritratto di aliberti.

aliberti.

Mer, 19/09/2012 - 09:04

in quest'articolo l'unica cosa condivisibile è che il m5s è un BELLISSIMO sogno ad occhi aperti che spazzerà via CASTA NOSTRA...per inciso a tale fine voterei persino LUCIFERO in persona o mia nonna in carriola,ormai cosa abbiamo più da perdere se l'alternativa è la casta...e poi finitela di scrivere inesattezze: la piattaforma liquidfeedback non è stata proposta da Grillo bensì da molti iscritti al m5s durante i meetup che si svolgono in tutta la penisola con la partecipazione di giovani e meno giovani tutti entusiasti di poter partecipare attivamente alla vita Politica dell'italia confrontando idee ideali e proposte che saranno votate con piattaforma digitale SICURA ed AFFIDABILE già usata dal partito pirata tedesco...certo ci sono problemi, non potrebbe essere altrimenti visto che si tratta di un'operazione innovativa che cerca di restituire voce alla gente che è stata defraudata della democrazia,ma noi i problemi li discutiamo e risolviamo in modo democratico è senza delegare LADRI E PROFITTATORI di sorta...un ultima cosa, il progetto di democrazia partecipata e diffusa non è dedicata ad una nicchia di persone ma ai tanti iscritti che possiedono una semplice connessione internet, chi non sa usare internet probabilmente vota e voterà udc pd-l o pdl

pintoi

Mer, 19/09/2012 - 09:07

Ufffff ... ci avete rotto con questa roba delle 5 stelle ! Ma perchè non frugate bene nei vecchi partiti ed evidenziate la porcheria dei rimborsi ?

teoneo

Mer, 19/09/2012 - 09:10

Ottimo. Cosi' potro votare quanto mi pare, in beffa ai sistemi di sicurezza.

melamarzia

Mer, 19/09/2012 - 09:12

I dubbi ci sono tutti. Ma succede sempre cosi quando si prova a costruire invece che lamentarsi e ci si confronta con qualcosa di nuovo. E' un primo passo, certo, e non è detto che sarà perfetto. Ma è nella direzione giusta. Anche perchè l'alternativa sono i partiti che hanno governato negli ultimi 20 anni coi risultati che vediamo. Poi certo c'e' tutta quella parte di Italia che si lamenta a prescindere ed alimenta polemiche fino allo sfinimento su chiunque provi a cambiare le cose. Salvo poi, saltare sul carro del vincitore, nel caso, peraltro remoto, in cui si riesca davvero a concludere qualcosa.

gianni.g699

Mer, 19/09/2012 - 09:22

Fuori gli attuali dittatori e tutti i loro seguaci e dipendenti e avanti GRILLO e il Movimento 5 Stelle !!! ... e se qualcosa non dovesse funzionare bene sicuramente abbiamo il tempo la determinazione e l'intelligenza per migliorarla a vantaggio di tutti !!! ... parola d'ordine "PULIZIA TOTALE" !!!

ersilla71

Mer, 19/09/2012 - 09:26

Provocazione: il problema è che non ho affatto fiducia di ciò che la maggior parte dei cittadini ritiene giusto. Se il libro che vende di più è tre metri sopra il cielo se il film più visto è indipendence day se il programma più visto sono i pacchi o gli amici di maria perché mai le decisioni sulla mia vita prese dalla maggioranza dovrebbero essere migliori? Questa non è una critica al m5s, lo è a un po' tutta la democrazia che, come disse qualcuno, non è il sistema migliore, è il meno peggio. Certo io una controproposta non ce l'ho, son parole al vento, tanto per dire. Magari c'è di buono che almeno questi hanno una proposta. Per tutti gli altri il problema è solo allearsi con casini, che come proposta non è granché (ho sempre il dubbio riguardo gli accenti sulla e)

Ritratto di aliberti.

aliberti.

Mer, 19/09/2012 - 09:28

in quest'articolo l'unica cosa condivisibile è che il m5s è un BELLISSIMO sogno ad occhi aperti che spazzerà via CASTA NOSTRA...per inciso a tale fine voterei persino LUCIFERO in persona o mia nonna in carriola,ormai cosa abbiamo più da perdere se l'alternativa è la casta...e poi finitela di scrivere inesattezze: la piattaforma liquidfeedback non è stata proposta da Grillo bensì da molti iscritti al m5s durante i meetup che si svolgono in tutta la penisola con la partecipazione di giovani e meno giovani tutti entusiasti di poter partecipare attivamente alla vita Politica dell'italia confrontando idee ideali e proposte che saranno votate con piattaforma digitale SICURA ed AFFIDABILE già usata dal partito pirata tedesco...certo ci sono problemi, non potrebbe essere altrimenti visto che si tratta di un'operazione innovativa che cerca di restituire voce alla gente che è stata defraudata della democrazia,ma noi i problemi li discutiamo e risolviamo in modo democratico è senza delegare LADRI E PROFITTATORI di sorta...un ultima cosa, il progetto di democrazia partecipata e diffusa non è dedicata ad una nicchia di persone ma ai tanti iscritti che possiedono una semplice connessione internet, chi non sa usare internet probabilmente vota e voterà udc pd-l o pdl

Wrong

Mer, 19/09/2012 - 09:29

Suvvia, è facile vedere i vantaggi della piattaforma online. Quando qualche iscritto non va più giù a Grillo basta cancellargli l'account ^^

guidode.zolt

Mer, 19/09/2012 - 09:39

Non la scarto a priori, ma e' da studiare con molta cura...per un passaggio morbido, comunque, comincerei ad eliminare la meta' dei parlamentari ed una Camera ... per il momento, a mio avviso, sono i parlamentari ad avere necessita' di un portale di comunicazione con i loro elettori dai quali ricevere indicazioni ... in fin dei conti sono stati eletti per merito dei loro voti seguiti alle promesse fatte loro dagli stessi...I parlamentari, dopo essere stati eletti, perdono il contatto con gli elettori e li riagganciano soltanto verso la fine di ogni legislatura...In questo modo il popolo sarebbe parte integrante delle decisioni...

xywzwyx

Mer, 19/09/2012 - 09:43

Stiamo facendo con Grillo l'errore che la sinistra fece con Berlusconi alle precedenti elezioni. Parliamo sempre di lui e mai di noi. Mi riferisco alle cose serie e non a trovate pubblicitarie come l'abolizione dell'IMU a cui abboccano solo pochi fessi. Internet è trasparenza, benissimo. Mettiamo si internet i bilanci del nostro partito con tutti i soldi presi e come vengono spesi e pubblicizziamo questa nostra decisione.

km_fbi

Mer, 19/09/2012 - 09:46

La politica in senso generale, riguarda "tutti" i soggetti facenti parte di una società, e non esclusivamente chi fa politica attiva, ovvero opera nelle strutture deputate a determinarla. Dunque la politica è l'occuparsi in qualche modo di come viene gestito lo stato o le sue substrutture territoriali. Ma, sempre in qualche modo, occorre che ci siano le strutture che elaborano le visioni propositive ed alternative di evoluzione del quadro politico, tra le quali potrà esserci il processo dialettico che conduce alle scelte tra le varie opzioni di azione politica. Che queste scelte possano avvenire su base referendaria, attraverso una piattaforma digitale aperta "tutti" i soggetti facenti parte di una società, potrebbe anche essere; ma occorre che ci siano a monte delle REGOLE (costituzione) e delle strutture (chiamatele come volete, ma sono ciò che ora chiamiamo PARTITI)che si occupino di elaborare le visioni propositive ed alternative di evoluzione del quadro politico, tra le quali potrà esserci il processo dialettico che conduce alle scelte tra le varie opzioni di azione politica. In ogni caso occorre provvedere ad una nuova COSTITUZIONE che statuisca le REGOLE,il modo di confrontare le varie visioni, ed il modo di operare le scelte: si arriva sempre qui! E la modifica della COSTITUZIONE - sempre derivante da un confronto tra varie visioni elaborate da strutture alternative - è un processo complesso, che ha attualmente le sue regole: è da qui che si è obbligati a partire!

Alksindrs

Mer, 19/09/2012 - 09:47

Lucyrrus la gerarchia che descrivi tu (se tutti decidone etc..) non e' di valori ma di potere. I contatti continui ci sono, on line 7/24, piu' di cosi'.. Votazione idem, i "gruppi di specialisti" lasciali stare che nei partiti sono solo parcheggi ben pagati per figli, amanti e raccomandati vari. Direi che se vuoi veramente cambiare devi avere un modo nuovo di pensare altrimenti reiteri il giochetto di quelli a cui sta bene cosi' (vedi i "gruppi di specialisti" di cui sopra e loro padrini)

mister_B

Mer, 19/09/2012 - 09:47

Sempre meglio dei (finti) congressi a candidato unico organizzati una volta ogni morte di papa dal PdL, dove tutti devono dire il nome di Berlusconi altrimenti vengono cacciati.

Ritratto di dlux

dlux

Mer, 19/09/2012 - 09:59

Per Ersilia. Mi pare che, al di là dei dubbi sugli accenti, tu abbia le idee molto chiare che condivido. Anche io, se la maggioranza è quella che traspare dai programmi televisivi o quella che sbava dietro al comico di turno (e ce ne sono tanti...), ho grossi dubbi sulla validità della democrazia come struttura di governo di un popolo che vuole continuare ad essere tra le potenze mondiali. Non che auspichi regimi particolari, però...

pinolino

Mer, 19/09/2012 - 09:59

Politica 2.0? Aprite google o un'enciclopedia e cercate questa parolina : oclocrazia. A chi afferma che voterebbe chiunque pur di liberarsi di questi rispondo "già visto" , è esattamente quello che hanno fatto 90 anni fa italiani e tedeschi.

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Mer, 19/09/2012 - 10:01

la proposta va approfondita. Comuque prima va " liquidata" la casta parlamentare in cui gran parte del paese non si riconosce più. Sono certo che la FORZA DEL MOVIMENTO 5* di Grillo alla prossime elezioi riceverà un consenso tale da far scoppiare ed emergere la ribellione popolare contro il sistema dei partiti e tutto ciò che da tale sistema deriva - compresi tutti i vertici delle Istituzioni- poi si potra implementare un sistema di democrazia diretta, tale da rendere superflui i partiti. Va messo in conto però che la casta politico-parlamentare farà di tutto per conservare se stessa. E' probabile che si possa arrivare fino ad un tentativo di "colpo di stato- che in Italia potrebbe si gioverebbe di servizi di polizia "deviati" -come tante volte adombrato nelle più scottanti vicende- da piazza Fontana all' Italicus o alla stazione di Bologne o all "incidente" di Ustica- Allora si arriverà al confronto rivoluzionario! Tutto dipenderà dalla forza e dalla capacità organizzativa del Movimento 5*, che potrebbe addirittura dover rinunciare ai propri vertici nel frattempo "tolti di mezzo" dalle forze della restaurazione. Molto, se on tutto, dipende dalla congiuntura economico-finanziaria complessiva, nel caso che dovesse peggiorare con decine o cetinaia di migliaia di disoccupati pronti a tutto. I partiti questo lo sanno benisimo e faranno di tutto per evitare il "patatrak" economico e finanziario che vedrebbe la loro inesorabile fine! La storia è maestra di vita e insegna che i cambiamenti epocali dei regimi politici sono ststi sempre causati dalla necessità, mai dalla ragione. ZANNA

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Mer, 19/09/2012 - 10:01

Sono molto molto scettico sull'idea di eliminare i nostri rappresentanti parlamentari per instaurare una democrazia diretta basata sull'informatica. Chi ci assicura che i dati non verrebbero poi manipolati a piacimento da chi si trova al vertice del sistema informatico, facendo quindi credere che le decisioni sono popolari, mentre invece sono assunte dal vertice? Mi sembra un'operazione altamente rischiosa ... Tutto il sistema rischia di essere impostato in maniera poco visibile e trasparente, insomma la cura potrebbe essere peggiore del male rappresentato dai partiti corrotti. Con tutti i mali esistenti, il Parlamento almeno assicura (con una legge elettorale seria ...) che ci siano dei rappresentanti e dei responsabili di quello che succede, si sa chi sono, quello che dicono e spesso anche come votano. Se tutto venisse sostituito da un sistema decisionale informatico, se le cose dovessero andare male poi con chi te la prendi, col computer? Nell'antica Grecia c'era la democrazia diretta, ma si votava in piazza coi sassolini, c'era relativamente poca gente e ci si poteva controllare a vicenda ... In una società di milioni di persone che votano col computer, mi sembra una strada perfetta per arrivare alla dittatura totale. Facciamo molta attenzione ...

Ritratto di wilegio

wilegio

Mer, 19/09/2012 - 10:02

Non potrebbe mai funzionare. Vi rendete conto? Se tutti potessero votare online per qualsiasi cosa, come primo provvedimento sarebbero abolite tutte le tasse. Molto bello, ma solo in teoria. Un ritorno alla "Repubblica" di Platone, insomma, cioè quella cosa da cui è nato il termine "utopia".

Ritratto di iostoconsilvio

iostoconsilvio

Mer, 19/09/2012 - 10:20

ehhhh... Lontani i tempi in cui Grillo prendeva a martellate i computer!!! Come si cambia!!! Una cosa è rimasta sempre la stessa, ovvero, la sua capacità di interpretare i copioni, scritti da altri, come se fossero parole sue... In questo credo sia imbattibile...

Ritratto di iostoconsilvio

iostoconsilvio

Mer, 19/09/2012 - 10:20

ehhhh... Lontani i tempi in cui Grillo prendeva a martellate i computer!!! Come si cambia!!! Una cosa è rimasta sempre la stessa, ovvero, la sua capacità di interpretare i copioni, scritti da altri, come se fossero parole sue... In questo credo sia imbattibile...

Gianni.Zanata

Mer, 19/09/2012 - 10:27

ma lasciate perdere servi dei servi

Ritratto di pisistrato

pisistrato

Mer, 19/09/2012 - 10:28

Le elezioni si avvicinano e il popolo bue va riunito nelle consuete mandrie di rossi e neri. Guai a pensare di testa propria.

Ritratto di scorpion12

scorpion12

Mer, 19/09/2012 - 10:31

che fessi questi del PdL. Hanno vinto per 10 anni contro la sinistra proprio perchè questa pensava solo a denigrare Berlusconi. Ora che si affaccia un nuovo oppositore cosa sono capaci di fare? Denigrarlo. Fessi.

meverix

Mer, 19/09/2012 - 10:32

Premesso che non voterò il m5s, posso capire chi gli darà il voto, in quanto schifato dalla politica attuale. PD, PdL e centristi, che appoggiano il governo Monti, sono da evitare, Renzi nel PD potrebbe essere qualcosa di nuovo, ma si troverebbe a combattere con vecchie cariatidi. Vendola ha i suoi guai giudiziari, Tonino è stato scaricato un pò da tutti mentre la Lega, nonostante tutto (a proposito, dove sono finite le inchieste e le svariate procure che indagavano?, scommettete che si rifaranno vivi sotto elezioni?) ha saputo far pulizia al suo interno espellendo o mettendo ai margini chi ha commesso errori.

Gianni.Zanata

Mer, 19/09/2012 - 10:35

Alla fine della fiera i patriti cosa sono diventati?Mangiatoie senza fondo coi soldi dei cittadini ,ormai inutili sono alla mercè di contabili truffaldini che distribuiscono i "nostri soldi" a mandroni senza arte ne parte che stanno da almeno 20 anni a scroccare.La cosa triste è che se gli togliamo lo scranno questi qui non hanno nemmeno un lavoro.L'altra sera sentivo Giovanardi alla zanzara di Cruciani, sono inorridito!Il nostro dichiara di fare il politico di mestiere.Ca**o il politico è un servizio al cittadino non un mestiere, il falegname è un mestiere!Ecco perchè siamo ridotti così.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mer, 19/09/2012 - 10:37

#wilegio" ed altri:"Democrazia delle affinità",significa avere dei rappresentanti ELETTI(non più di 500),con un certo sistema "on-line". Saranno loro,a decidere se abolire le tasse o meno(come dice lei),e legiferare su leggi veramente "ponderate",a ricorrere a frequenti referendum "on-line" propositivi ed abrogativi,per essere sempre intonati con il popolo. Questo sarebbe lo schema,che non è utopia(non siamo più ai tempi di Platone...),va solo discusso: 1-una "scheda di affinità",NUMERATA contine: un codice di identificazione personale,idenificabile dalla persona che lo ha compilato,mediante password(al "votante",rimane numero e password come ricevuta) 50 domande su diversi temi,comportamentali,etici,morali,che tocchino,tutti gli aspetti della vita corrente,del lavoro,dello svago,della salute,delle abitudini sessuali,sicurezza,giustizia,difesa,accoglienza,religione,aspettative,etc.etc. 2-ciascuna domanda prevede 10 livelli di accordo/disaccordo sul tema stesso ,per cui il numero 1,significa totale disaccordo,e 10 totale accordo. 3a-ogni scheda prevede di segnalare se geneticamente maschio-femmina-altro(ovvero non riconducibile a questi due "tradizionali" genders. 4a-l'età 5a-il titolo di studio 6a-le attività(categorie) prestate negli ultimi 5 anni(secondo una "legenda/codice" allegata 7a-le condizioni di salute,per cui il numero 1,significa salute pessima,e 10 ottima. 8a-9a-10a-altri dati eventuali,per completare l'analisi. Le "schede" vengono lette da un lettore informatico,che "incrocia" costruendo dei "clusters"(tecnica di "clustering")...in pratica l'accorpamento,analisi di affinità, all'interno di un sistema di variabili,non "sul piano",ovvero lineare,ma "tridimensionale,nello spazio. 4-i casi di affinità sono pertanto 50x10=500 5-il SISTEMA analizza tutte le schede,e raggruppa tutte quelle di IDENTICA affinità. 6-ci saranno pertanto 500 gruppi diversi,differenti per piccole sfumature o sostanziali. 7-verosimilmente certi gruppi IDENTICI,saranno più o meno numerosi di altri. 8-il SISTEMA scieglie/seleziona "ponderalmente" fra tutti gli apparteneti alla stessa affinità,ogni 1.000 schede altrettante schede, che siano espressione della stessa affinità,e di una "sommatoria" delle altre variabili,di cui ai punti 3a-10a. 9-dopo il tempo necessario all'elaborazione,collegandosi in rete con il proprio numero di ricevuta,si viene a sapere se si è stati selezionati dal SISTEMA come quell'1/1000 appartenete ad una certa classe di affinità. 10-si vedranno in rete anche il mumero di selezionati per ogni affinità 11-le persone così "scelte"(verosimilmente 1/1000 dei votanti),possono esprimere mediante la loro password,la decisione o meno di esere inserite nel SISTEMA,per l'ulteriore passo,che consiste nel consentire al SISTEMA un ulteriore raggruppamento. 12-si procede con un altro passo simile ai precedenti,per arrivare ad un punto in cui,il numero dei rappresentanti OPERATIVI,sia disposto ponderalmente,fra le 500 affinità. Raggruppando secondo i punti 3a-10a, si ottiene una certa "omogeneità" di vedute sui temi trattati.

Ritratto di Illuminato999

Illuminato999

Mer, 19/09/2012 - 10:44

Viene uno sbadiglio a leggere. Qualche anno fa si provò ad introdurre il voto elettronico. Ovviamente critiche a non finire e il progetto fu messo in cantina. Adesso si si lamenta perché non c'è il voto elettronico. La lamentela è il vero sport nazionale.

ersilla71

Mer, 19/09/2012 - 10:47

@dlux grazie ma non sono Ersilia sono Ersilla, sono maschio :-)

riccardo1989

Mer, 19/09/2012 - 10:51

La democrazia a mio parere è una gran presa in giro, perchè è impossibile che un intero popolo si possa impegnare seriamente a governare, sarebbe totalmente inefficiente. Anche oggi chi governa sono solamente gruppi ristretti di persone, delle "elites" che da più di 60 anni sfruttano giornali, referendum, promesse false, televisioni, delegati elezioni... (ma non rompeteci i coglioni!!) per farci credere che siamo noi a scegliere il futuro del Paese. E se salisse al governo questo Grillo?? non avrebbe comunque molto più potere rispetto agli altri? non promuoverebbe tramite il suo blog e le sue piattaforme virtuali solamente le proposte che interesserebbero a lui? Non cambierebbe niente. Spero solo nell'avvento di un elite migliore fondata su Princìpi sani e Italiani che ponga fine alla democrazia che per me fa rima con ipocrisia

a.zoin

Mer, 19/09/2012 - 10:52

Qualsiasi IDIOTA, ha dei momenti di lucidità,a volte dei momenti più lunghi. In questo caso, la cosa più strana ,è, che gli (I)taliani sono come le CAPRE!!! Quando il CAPRONE,vuole montare,tutte le CAPRE,cominciano a beeeeeeeelareeeeee di gioia. IL MONTONE = GRILLO LE CAPRE = MOLTI (I)taliani Da quì possiamo constatare che molti dei nostri CONNAZIONALI: >>>>>>ADORANO I BOCACCIONI MA DI INTELLIGENZA NE HANNO POCA

Ritratto di pinox

pinox

Mer, 19/09/2012 - 10:52

avete ragionr grillo è solo un sogno ad occhi aperti e invece berlusconi è un sogno gia' svanito.

Ritratto di aliberti.

aliberti.

Mer, 19/09/2012 - 11:07

scorpion12 - perchè insistono tanto a parlare del m5s? semplice: gli ultimi 4 neuroni in casa pdl sono in sciopero e l'elettroencefalogramma è ormai piatto...non ci sono IDEE, non c'è un leader ed una classe dirigente degna di questo nome per sostituire il CAPO e soprattutto non c'è CREDIBILITA' nemmeno quando si sostiene di togliere l'imu e di abbassare le tasse...il pdl a mio avviso è ormai un guscio vuoto in balia di cani sciolti

Ritratto di aliberti.

aliberti.

Mer, 19/09/2012 - 11:11

riccardo1989 - egregio,lei è completamente fuori strada o ci marcia...per inciso Grillo non si candida ne a livello locale ne a livello nazionale

riccardo1989

Mer, 19/09/2012 - 11:36

aliberti: e voi credete che lui stia facendo tutto questo con l'intenzione di non contare più nulla una volta avuto successo alle elezioni? non pensate che potrà influenzare nettamente il movimento? sarà il vostro leader, da lontano vi comanderà, porterà in parlamento persone strettamente fidate in sintonia con i suoi voleri. Non ci sarebbe nulla di male in questo, se non che inganna la gente; Penso che lui ci creda davvero nella partecipazione diretta delle persone, inconsciamente però sovrasterà tutti gli altri, come già sta facendo.

Ritratto di noviteam

noviteam

Mer, 19/09/2012 - 11:36

Pensate a quant denaro pubblico spendono QUELLI DEL PDL.

Ritratto di dlux

dlux

Mer, 19/09/2012 - 11:39

Per ersilla Sorry...

Ritratto di falso96

falso96

Mer, 19/09/2012 - 11:43

Ai partiti piace farci i conti in tasca , ma se li tocchi.. Ai partiti piace "mangiare" con i nostri soldi anche con quelli di chi oggi prende 600€ di pensione e si è visto recapitare un debito a INPS di un migliaio di euro.... ECCO 2 BUONI MOTIVI PER VOTARE GRILLO.Non perché credo che ci risolverà tutti i Nostri problemi ... Ma per dare una sferzata a questi REDUCI EX TRE ANIME DC DI DESTRA,CENTRO E SINISTRA oggi divisi in tre partiti. Guarda cosa debbono fare per poter MANGIARE un TOZZO di pane.

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Mer, 19/09/2012 - 11:46

X Riccardo1989. Sono abbastanza d'accordo con te sul fatto che la democrazia vera non esiste e che comandano in tutte le società le élites dominanti, del resto tutto ciò è stato teorizzato all'inizio del '900 da Gaetano Mosca, Vilfredo Pareto e Roberto Michels, autori che tutti gli studiosi di politica dovrebbero conoscere (soprattuttto Mosca). Tuttavia lo stesso Mosca attenua la teoria nel senso che in democrazia, diversamente dalle dittature, esiste una "cinghia di trasmissione" di istanze e opinioni fra il popolo e le élites dominanti, per cui più sono le persone a pensarla in un certo modo e più si può premere sull'élite per far assumere certe decisioni ... Il rischio della cosiddetta "democrazia informatica" (come ho cercato di spiegare nel precedente post)è che non ci sarebbe nemmeno questa cinghia di trasmissione, cioè i nostri rappresentanti, fra il Potere e i cittadini, per cui si rischierebbe la dittatura totale, con decisioni assunte totalmente dall'alto, spacciate per decisioni assunte dal popolo che "ha votato" tramite il sistema informatico (quanti sondaggi e votazioni televisive sono già oggi manipolate? ...) ...

MenteLibera65

Mer, 19/09/2012 - 11:48

Ersilia e Dlux, ci sono paesi che con i sistemi democratici hanno costruito civiltà che invidiamo : Francia , Inghilterra, Germania, ma anche Svezia, etc etc. Non è il sistema democratico che può essere messo in dubbio, ma è la il sistema "finto" democratico che vige in italia che ci ha portato a questa realtà. Trattati per decenni da sudditi, invece che da cittadini, convinti da programmi televisivi e da imbonitori ed addormentatori del cervello, molte persone si sono talmente abituate a questa situazione che fino a poco tempo fa sembrava normale che il potente di turno avesse poteri infiniti e illimitati. Grillo non ha fatto altro che scoperchiare la pentola, ma è potuto nascere e crescere grazie ad una realtà politica al potere fatta di arroganza, corruzione e incapacità, di cui molti (sopratutto i più fidi lettori di questo giornale) si accorgono solo ora , ma che per anni hanno sostenuto con il voto. Se non siamo noi cittadini a fare e difendere la democrazia chi lo farà ? I tanti che si stanno raccogliendo intorno a Grillo, magari in modo confuso e poco estetico, non fanno altro che manifestare la propria volontà di partecipare a questa difesa e di riappropriarsi del diritto di scegliere veramente.

Cassandraprof

Mer, 19/09/2012 - 11:58

MA VI RENDETE CONTO DI QUELLO CHE SCRIVETE? GRILLO VUOLE ELIMINARE I PARTITI.......... SONO I PARTITI CHE CON IL LORO FAVOLOSO COMPORTAMENTO SI STANNO AUTOELIMINANDO. SI ELIMINANO DA SOLI. GRILLO LO STA' SEMPLICEMENTE SEGNALANDO DA 3 ANNI MA ......... I "PARTITI" CHE VIVONO IN UN MONDO PARALLELO DA DECENNI .... NON RIESCONO NEPPURE AD ACCORGERSENE!!!!!

Ritratto di aliberti.

aliberti.

Mer, 19/09/2012 - 11:59

riccardo1989 - le rispondo in modo semplice: no, in quanto Grillo non è e non sarà in grado di influenzare le candidature e di conseguenza i candidati che saranno eletti...la funzione di Grillo è unicamente quella di garantire tutti mediante il simbolo del partito e di evitare spinte anarchiche almeno finchè il m5s non sarà una realtà matura...Grillo in poche parole è il padre nobile del m5s e non il padre padrone

vince50

Mer, 19/09/2012 - 12:10

Pe avere consensi e far sperare(inutilmente)l'idiota votante,bisogna usare la leva/termine DEMOCRAZIA,e ci si rasserena.La vera democrazia a noi sconosciuta è quando:in democrazia si comanda in due,e uno dei due è malato.

giessebi

Mer, 19/09/2012 - 12:17

A mio modesto parere i rischi della "democrazia 2.0" sono molto maggiori dei benefici. Basta vedere l'affidabilita' di wikipedia per capire che pochi soggetti padroni del mezzo tecnologico sono in grado di spostare l'asse dell'informazione, che poi va a influenzare la maggioranza che di tecnologia capisce poco o nulla, ma usa google e prende i risultati per oro colato. Ben vengano innovazioni tecniche (PA digitale, quello si' che e' utile), ma in tutto il mondo la democrazia 1.0 funziona piu' o meno bene a seconda degli uomini. La classe politica italiana e' fatta da arrivisti disposti a tutto, perche' girano troppi soldi. Se a una cosa possono servire Grillo e il suo movimento, e' a spaventare un po' questi avidi parrucconi. Ci vorra' un crack devastante per ristabilire, nel tempo, un minimo di etica pubblica. Sarebbe meglio una morale, ma parlare di valori di questi tempi e' fuori moda...

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mer, 19/09/2012 - 12:20

Quel che è scritto sulla carta non può essere cambiato, invece sullo schermo sì, così come dice Grillo, non mantenere le promesse elettorali diventa un gioco da ragazzi. Per Collodi il grillo parlante era saggio e Pinocchio bugiardo, ma per me, il Grillo vociante, sembra lui il bugiardo.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mer, 19/09/2012 - 12:21

Quel che è scritto sulla carta non può essere cambiato, invece sullo schermo sì, così come dice Grillo, non mantenere le promesse elettorali diventa un gioco da ragazzi. Per Collodi il grillo parlante era saggio e Pinocchio bugiardo, ma per me, il Grillo vociante, sembra lui il bugiardo.

Ritratto di aliberti.

aliberti.

Mer, 19/09/2012 - 12:25

giessebi - THINK DIFFERENT! può funzionare,DEVE funzionare

ettore80

Mer, 19/09/2012 - 12:44

Tutto vero, dubbi sulla riuscita di questi ambiziosi progetti, dubbi sulle capacità di governo, dubbi sulla democrazia interna al M5S, dubbi, dubbi dubbi... Ma il problema è che abbiamo certezze riguardo la Politica 1.0, certezza che hanno rubato, che ci hanno fatto sprofondare in un abisso, che hanno guardato i propri interessi personali (soprattutto SB), che a l'Aquila sono ancora sommersi di macerie,etc... etc... etc... Quindi rassegnatevi.

Ritratto di pacioccone

pacioccone

Mer, 19/09/2012 - 12:51

cazzate "fantascientifiche " alla Casaleggio ed ottimo lancio commerciale di una piattaforma per poveri grulli e decerebrati

CONDOR

Mer, 19/09/2012 - 12:56

OPS HO SBAGLIATO ARTICOLO PER IL COMMENTO PRECEDENTE. ERA OVVIAMENTE PER L'ARTICOLO RELATIVO A FIORITO E LE CENE A SPESE NOSTRE..

angeli1951

Mer, 19/09/2012 - 13:17

E mi pareva strano, che ieri 18 settembre 2012, aveste saltato di criticare, sminuire o ridicolizzare Grillo e il M5S: OGGI TUTTO SECONDO I PIANI PRESTABILITI.

Ritratto di riccio.lino.porco.spino

riccio.lino.por...

Mer, 19/09/2012 - 13:31

@Illuminato999. e ti ricordi anche le lamentele di quando cominciarono a dire che la terra non era piatta? mammamia che noia quegli starnazzi.. ma per fortuna al mondo c'e' gente migliore di te.

Ritratto di Illuminato999

Illuminato999

Mer, 19/09/2012 - 13:54

@riccio.lino.por... Sicuramente al mondo c'è gente migliore di me: di certo tu non sei fra quelli. Il mio commento era facile da capire, ma tu non ci sei riuscito. Nella mia magnanimità te lo spiego: l'italiano medio ha la tendenza a lamentarsi di ogni cosa, senza un minimo di coerenza. Sembra quasi che provi piacere a farlo. Per cui nel momento in cui si introduce una certa cosa ci si lamenta perché c'è, salvo poi lamentarsi nel giro di un paio di anni per la sua assenza. Spero sia per te più chiaro e mi scuso con le persone intellettualmente normodotate per la ripetizione.

Ritratto di scorpion12

scorpion12

Mer, 19/09/2012 - 14:01

@aliberti sono d'accordo. Anche se credo che nè il PdL nè il PD siano mai stati gusci pieni. Il PdL in particolare è sempre stata un operazione di marketing valida solo sulla carta. Sul territorio non c'è mai stato e non è un caso che gli elettori del PdL si siano sciolti prima degli altri, non si conoscono neanche tra di loro, a parte quei pochi cerebrolesi della prima ora che più che elettori sono vittime della natura che li ha poco dotati.

Ritratto di dlux

dlux

Mer, 19/09/2012 - 14:10

Per MenteLibera65 Nessuno mette in dubbio che la democrazia sia la soluzione migliore ma si presta a troppi abusi, strumentalizzazioni, manovre al limite del consentito (se non oltre...) e quindi si valutano i risultati. Se poi si considera (ed era questo il motivo del mio post) la mediocrità generale diffusa a tutti i livelli (grazie alla politica di sinistra del "tutti uguali" quindi "tutti somari") ecco che il governo non potrà che esprimere elementi omogenei con la generalità.

fabiocolli

Mer, 19/09/2012 - 14:21

a me questo sogno piace quindi voto m5s

grattino

Mer, 19/09/2012 - 14:50

òpacioccone Piu' decebrato di te penso sia impossibile trovarlo..

GOLDRAKE

Mer, 19/09/2012 - 14:56

Il vedere,sapere,sentire che Beppe Grillo è il Guru di un pseudo-movimento politico è l'esempio chiarissimo di come l'Italia stia messa non male,non malissimo ma praticamente:ALLO SBANDO!

grattino

Mer, 19/09/2012 - 15:02

C'e' gente che continua a criticare il m5s,ma non guarda o fa finta di non guardare costa sta succedendo attorno.. Sono 30 anni che questi partiti rubano soldi nostri..quando e' che vi svegliate? Vogliamo continuare a tenerci i Capezzone,i Fioriti,i Lusi,i Bindi e merda simile? Spazziamoli via!!!

Ritratto di riccio.lino.porco.spino

riccio.lino.por...

Mer, 19/09/2012 - 15:12

@Illuminato999. ma ti stai lamentando?

Cosean

Mer, 19/09/2012 - 15:14

Cosa vuol dire il Titolo? Dato che è una cosa desiderabile anche se difficile da realizzare, meglio che nessuno ci provi? Paura vero???

Ritratto di Illuminato999

Illuminato999

Mer, 19/09/2012 - 15:44

@riccio.lino.por... Ho capito come hanno fatto a reclutarti per fare azione di disturbo su questo forum. Pisacario guardava in un orecchio, bersanov guardava nell'altro... se si fossero visti eri adatto e infatti eccoti qua. Sei proprio il prototipo del trinariciuto, obbediente e senza materia grigia.

Ritratto di AlbertodaLecco

AlbertodaLecco

Mer, 19/09/2012 - 16:00

Non fa niente se funziona o no. Votiamo lo stesso Grillo per togliere sedie agli altri. Non abbiamo altro mezzo per vendicarci di questi parassiti, se non rimandarli a casa. fare peggio di questi ladri dei partiti tradizionali non è possibile.

Ritratto di aliberti.

aliberti.

Mer, 19/09/2012 - 16:53

AlbertodaLecco - può funzionare deve funzionare e... funzionerà

Ritratto di riccio.lino.porco.spino

riccio.lino.por...

Mer, 19/09/2012 - 16:56

@Illuminato999. sei furbo come una faina.. un po' troppo lamentoso ma scaltro! tu non sai che coda c'e' qui fuori dall'ufficio disturbatori, da quando la crisi morde arrivano a decinaia ora pero' stiamo trattando con i sindacati perchè vorrebbero che ci tatuassimo la stella rossa in fronte e qualcuno mugugna.. a proposito ma quando il fulmine ti ha colpito hai sentito dolore? è vero che tua moglie la notte cerca l'interruttore per spegnerti ma non trovandolo si addormenta con la mascherina? è vero che ti hanno proposto di fare la stella sull'albero il prossimo natale e stai trattando con i sindacati per capire dove ti infilano la punta del pinetto? i soldi che risparmi sulla luce li investi a cipro?

Ritratto di scorpion12

scorpion12

Mer, 19/09/2012 - 17:27

@riccio.lino no, illuminato999 non re-investe i soldi della luce a Cipro, ma bensì a Casablanca. Questo per la precisione.

FRANCO1

Mer, 19/09/2012 - 20:00

e se va via la luce??? il web non va più!! a quando il ritorno al PNF??

Gianna Lorella

Mer, 19/09/2012 - 21:08

Bravo a Grillo: "Viva la Demagogia".

Ritratto di Illuminato999

Illuminato999

Mer, 19/09/2012 - 21:44

@riccio.lino.por... Per fare ironia serve intelligenza, cosa che a te manca. Non bastano due frasi sguaiate. Certo che i tuoi maestri ti hanno insegnato che con due score**e si fa ridere... e tu da allora apri la bocca a vanvera. P.S. Ma un commento in topic sei mai riuscito a farlo?

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Gio, 20/09/2012 - 01:26

Siamo approdati al delirio dell'iperdemocrazia. Quando arriverà l'ipoddemocrazia verrà annunciata dalla chatdemocrazia supportata dalla blogdemocrazia. NON C'E' NIENTE DA FARE. SONO PROPRIO MATTI.

gicchio38

Gio, 20/09/2012 - 08:19

SOLO PER QUEI "CREDULONI" CHE CREDONO E NEL FRATTEMPO "ARRICCHISCONO" IL CANE DA GUARDIA. CHE BELLA CIURMA. MENOMALE CHE DALLE MIE PARTI CON LO CONOSCONO NEANCHE. ABBAIA... ABBAIA... E ABBAIA CANE BRUTTO E CREDO "PER FORZA ANCHE SPORCO":

Ritratto di riccio.lino.porco.spino

riccio.lino.por...

Gio, 20/09/2012 - 11:39

@Illuminato999. nemmeno so cosa sia il topic e cmq la censura mi tiene relegato sugli articoli stupidi.. dove trovo sempre i tuoi commenti.. sara' un caso. ti sei ricordato di staccare la spina stamattina o sei rimasto incastrato con la prolunga in ascensore come ieri?

Ritratto di Illuminato999

Illuminato999

Gio, 20/09/2012 - 14:35

@riccio.lino.por... Il topic è il comune di milano che ruba soldi ai citadini (8 milioni di euro) per darli ai leoncavallini, poverini, che sono disagiati: hai qualcosa da dire al riguardo?

Ritratto di riccio.lino.porco.spino

riccio.lino.por...

Ven, 21/09/2012 - 17:18

ahahah il leo! ecco cosa ti rode.. ahahah.. cara la mia lampadina fulminata ti parra' strano ma pure i leoncavallini sono cittadini ma se la cosa ti rende nervoso puoi proporti come "illuminato selezionatore di milanesi" cosi le prossime scelte del comune andranno a favore di soggetti a te piacevoli. io ti appoggio ovviamente ahahah hai qualcosa da dire? non falro.. mi vien gia' da ridere!