La «dama bianca» nei guai per la polvere bianca

Roma Bionda, affascinante, bellissima. È scesa da un aereo come una turista qualunque, ma con un bagaglio a mano pieno di droga: 24 chili di cocaina con un valore sul mercato di circa 6,7 milioni di euro. Ma non è un corriere della droga qualunque quello arrestato ieri all'aeroporto di Fiumicino.
È Federica Gagliardi, la «dama bianca» che nel giugno del 2010, all'epoca ventottenne, era nella delegazione italiana per il G8 di Toronto in Canada insieme all'allora premier Silvio Berlusconi. Non faceva parte però dello staff di Palazzo Chigi, ma di quello del presidente della Regione Lazio Renata Polverini. La Gagliardi aveva però chiesto da tempo di fare un'esperienza internazionale: l'indisponibilità di una segretaria di Palazzo Chigi e la necessità di sostituirla le regalarono così l'occasione che aspettava. La sua presenza nella delegazione stupì tutti, ne parlarono per giorni i giornali. Lei ribadì di avere i titoli per far parte di quella visita ufficiale (su Facebook rivendica studi alla Luiss e una laurea alla Pontificia Università Laterenense). «Adesso, vedrete, finirò nel dimenticatoio», disse. Si sbagliava. Sui giornali c'è finita di nuovo, dopo essere tornata a lavorare alla Regione Lazio e collaborato con il consigliere comunale del Pdl Francesco Maria Orsi e con il Centro Democratico di Bruno Tabacci.
Ieri è stata arrestata dalla Finanza all'aeroporto Leonardo da Vinci. Era appena atterrata a Roma proveniente da Caracas su un volo Alitalia. Secondo gli investigatori avrebbe preso un treno per Napoli, dove avrebbe dovuto consegnare la droga ad un clan della camorra. La Gagliardi non è stata fermata per caso, ma nell'ambito di un'inchiesta sul traffico di droga nel napoletano gestito dalla camorra. I finanzieri, dunque, sono andati a colpo sicuro. Quello che li ha stupiti è stata la quantità di stupefacente sequestrata e come era trasportata: 24 chili divisi in 21 panetti, confezionati con cellophane chiuso da nastro adesivo. Dodici panetti nascosti in un trolley e nove in uno zainetto. Droga di ottima qualità, destinata alle piazze di spaccio di Napoli e Roma.
Quando i militari l'hanno fermata, la «dama bianca» è sembrata incredula. Appena ha realizzato in che guaio si era cacciata, con un'accusa di traffico internazionale di stupefacenti sulla testa e la prospettiva di una condanna pesante è scoppiata a piangere. «Mi hanno fregata... non so nulla di questa droga».
Qualcuno a sua insaputa le avrebbe nascosto la coca nei bagagli. I trafficanti potrebbero averla usata ritenendo che una donna di bella presenza, incensurata, avrebbe passato senza problemi la frontiera. Gli investigatori stanno verificando se abbia fatto altri viaggi in Sud America. Il gip ha convalidato l'arresto: ora è nel carcere di Civitavecchia.

Commenti

guerrinofe

Ven, 14/03/2014 - 09:11

Parte con ventiquattro kilogrammi in piu dentro il bagaglio e non se ne accorge. Non ne sapeva niente! Come quel tale ministro non sapeva dell'appartamento. foraggio per gli avvocati.

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Ven, 14/03/2014 - 09:12

Come giustamente faceva notare ieri un altro utente,questa "dama" ha sparso le sue polveri un po' ovunque.Nel 2007 lavora presso l'assessorato di roma scelta persoalmente per non meglio precisati meriti,ma non contenta prova anche la candidatura personale nella solita idv(che in quanto a selezione dei candidati pare si affidi ai dadi).Poi il comitato della Polverini(evidentemente gia' il nome creava la giusta empatia)da li' balza al solito vispo occhio del cav. che se la scarrozza al g8 di toronto in bella mostra.Scandalo,sputtanamento,ergo un po' di oblio.Poi pare si sia addirittura avvicinata al comitato per marino sindaco ma senza avere fortuna.Infine caracas-roma,24kg di cocaina bianca,forse la dama bianca con la polvere bianca,cercava la nuova dc....paese di nani e sempiterne... donnine!

fabio tincati

Ven, 14/03/2014 - 10:09

mah, non sono molto pratico di droghe, uso solo il pepe, ma mi sembra che ci sia qualcosa di strano, una per di più appariscente porta un bagaglio con 24 kgr.(anche pesante) di coca arrivando non da Londra o Atene, ma da Caracas attraverso la dogana piena di cani poliziotto, direi che più che temeraria è incosciente. Oppure: una banda invece di usare un pensionato o una vecchietta usa una bionda per di più conosciuta per far passare 6 milioni di eu. di roba?? E poi una fa la borsa di viaggio ci mette 23kgr di vestiti? 23 cappotti pesanti o 15 libri grossi, una confezione da 6 di acque minerali pesa 9 kgr 2.5 confezioni?. E non se ne accorge?? Credo che non ce l'abbiano raccontata tutta...............

Ritratto di ForzaSilvio1

ForzaSilvio1

Ven, 14/03/2014 - 10:14

Io credo alla sua buona fede. Non è poi così difficile che qualcuno ti distragga, e ti infili qualcosa nel bagaglio, per poi riprenderselo all'arrivo. Non fate tutti i moralisti ora!! E poi, non siete voi komunistoidi che volete la droga libera, la modica quantità, le stanze del buco...? Quando capita agli altri, di parte avversa, però, subito a sparare sulla croce rossa, eh!?!? Vergogna!

migrante

Ven, 14/03/2014 - 10:46

il limite di peso consentito, per il bagaglio a mano, da Alitalia e` di 8kg e si parla di un collo...certo, spesso chiudono un occhio su borse, borsette,.. borsine, ma sinceramente un trolley ed uno zaino..mah !!! questo al ceck in, poi ci sono i controlli all'imbarco dove le borse varie vengon passate allo scanner..i "panetti" non erano "camuffati"..possibile che all'aereporto del Paese principale produttore di cocaina non sappian riconoscere un panetto di droga ? MAH !!!..p.s. Agrippina, non tralasci i due anni di collaborazione con l'assessore al Commercio di Veltroni e pure quella con Tabacci...eh, volpina !!

MEFEL68

Ven, 14/03/2014 - 11:58

A quanto si apprende, questa signora era solo una goffa carrierista. Tant'è che ha lavorato, con compiti amministrativi, con politici di ogni colore. Fra tutti, però, il suo nome viene ripetutamente associato all'occhio vispo di Berlusconi che, come cita Agrippina (ma non solo lei), "se la scarrozza al G8". Ancora i berluscofobi non sono riusciti ad addebitare al Cav. l'uso di droga; che sia questo l'aggancio che cercavano?

Ritratto di bassfox

bassfox

Ven, 14/03/2014 - 12:59

in effetti può capitare di avere 10 kg in più e non accorgersene, vero bananas??

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Ven, 14/03/2014 - 13:59

Mefel68,quì di ossessionato per ora c'è lei,perchè la sottoscritta ha avuto l'onestà di sottolineare il fatto che la dama in questione di parrocchie ne ha girate parecchie,se poi qualcuno in particolare ha ritenuto di doverla mostrare in pubblico in situazioni istituzionali non deve prendersela con la sottoscritta.Io al contrario suo non ho fatto alcuna congettura da fantascienza,a lei invece piace versarsi il latte addosso per potersi poi lagnare.Insomma se la suona e se la canta da solo.

Anduck

Ven, 14/03/2014 - 14:33

Secondo il buon ForzaS. "non è poi così difficile che qualcuno ti distragga e ti infili qualcosa (giusto appena quei 24 kg di farina) nel bagaglio! Per non accorgersi, è una dama bianca o Wonder Woman? Diciamo che per difendere l'indifendibile batterei altre strade...