Napolitano si scagliacontro l'antipolitica:"Nulla sostituirà partiti"

Nel suo intervento in piazza del Popolo a Pesaro, il capo dello Stato invita a riflettere prima di scagliarsi contro la politica: "Non dare fiato al demagogo di turno"

Nel giorno delle celebrazioni del 25 aprile, Giorgio Napolitano vuole "liberarsi" di Beppe Grillo. Nel suo intervento in piazza del Popolo a Pesaro, il capo dello Stato non cita mai il comico genovese. Ma è difficile non pensare che il convitato di pietra sia lui.

Perché l'attacco che il presidente della Repubblica muove nei confronti dell'antipolitica è di quelli vigorosi. Un attacco che arriva in un giorno ad alto contenuto simbolico per il nostro paese. Un attacco tardivo, ché il leader del movimento 5 stelle non lo si scopre solo adesso, ma comunque sintomatico del momento politico che stiamo vivendo. 

Perché mai come adesso i grillini hanno goduto di un consenso elettorale così ampio (i sondaggi danno il movimento 5 stelle al terzo posto dopo Pdl e Pd). Perché mai come adesso il Partito democratico, Bersani, Vendola e chi più ne ha più ne metta si sono svegliati dal torpore e si sono scagliati contro Grillo.

E allora, puntuale, è arrivato il monito di Giorgio Napolitano. "Ci si fermi a ricordare e a riflettere prima di scagliarsi contro la politica", ha tuonato il capo dello Stato, spiegando meglio il suo pensiero.

"Diversi partiti dalla Resistenza in poi sono scomparsi, altri si sono strasformati, ne sono nati di nuovi e tutti hanno mostrato limiti e compiuto errori, ma rifiutarli in quanto tali dove mai può portare?".

Per il presidente della Repubblica, bisogna "varare una nuova legge elettorale che restituisca ai cittadini la possibilità di scegliere i loro rappresentanti, e non di votare dei nominati dai capi dei partiti" e "occorre impegnarsi perché dove si è creato del marcio venga estirpato, perché i partiti ritrovino slancio ideale, tensione morale, capacità nuova di proposta e di governo", ma voler spazzare via in toto i partiti è un'altra cosa.

Al contrario, "la politica, i partiti, debbono, rinnovandosi decisamente, fare la loro parte nel cercare e concretizzare risposte ai problemi più acuti confrontandosi col governo fino alla conclusione naturale della legislatura".

L'affondo continua e contribuisce sempre di più a dissipare i dubbi sul soggetto di riferimento. "Oggi cresce la polemica con rabbia e si prendono come bersaglio i partiti come se fossero un agente inquinante. Ma rifiutare i partiti in quanto tali dove può portare? Nulla può sostituire i partiti".

Insomma, per il capo dello Stato non bisogna "abbandonarsi a una cieca sfiducia nei partiti come se nessun rinnovamento fosse possibile, e senza finire per dar fiato a qualche demagogo di turno". Napolitano ha fatto poi un tuffo nel passato e ha spiegato che la campagna contro i partiti cominciò presto e il primo demagogo "fu il fondatore del movimento dell'Uomo qualunque, un movimento che divenne naturalmente anche esso un partito e poi, in breve tempo, sparì senza lasciare alcuna traccia positiva per la politica e per il Paese". Guglielmo Giannini come Beppe Grillo?

Commenti

imodium

Mer, 25/04/2012 - 12:59

Sara' l'eta' e la difesa sempre e comunque del sistema che l'ha portato sul colle..ma forse sarebbe meglio non parlasse. Non si puo' fare a meno dei parititi ?????? E chi lo dice???? Ma i partiti non li fanno le persone, la gente? Caro (si fa per dire) presidente (volutamente minuscolo) continuate pure a difendere i vostri centri di potere,i vostri decennali privilegi e la vostra ingordigia...continui pure a fare queste affermazioni oltre tempo massimo..non fara' che spingere la gente a schifare ancor di piu' i suoi pariti e aumentare le simpatie verso Grillo. SI, sempre piu' simpatico..guarda un po'. P.S. per i partiti cari al vostro presidente: ieri un'altro suicida a causa della vostra avidita'.

TRIDENTINA AVANTI

Mer, 25/04/2012 - 12:58

Io invece vorrei liberarmi anche di S.M. il Re, Giorgio I° Napoletano di Borbone-Gallo di Comiziano, coniugato Renault !!!

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Mer, 25/04/2012 - 13:01

A dare fiato invece ai politicanti attuli, corrotti e furbetti, stiamo andando alla grande. Viva la casta!

vittoriomazzucato

Mer, 25/04/2012 - 13:01

Sono Luca. Eccolo il "super partes" che tifa per il PD, Bresani e tutti quelli di sinistra compreso l'"affettuoso" Vendola. Ha paura che Grillo gli indebolisca i suoi compagni. GRAZIE.

Massimo Bocci

Mer, 25/04/2012 - 13:02

Il comunista, dal budget,da miserabile (si fa per dire) 220 milioni ,capito bene Italioti quanto può costare un comunista che per giunta ...parla,....ora dopo aver fatto un golpe spread al Bunga Bunga vorrebbe anche azzittire chiunque abbiano in coraggio di digli chi veramente sono,.......dei ladri in un regime di mafia comunista Catto,....questa e la politica o la polis per un comunista,....sempre un arbitrio e una dittatura...di ladri!!!

aladino77

Mer, 25/04/2012 - 13:02

Se i partiti sono pieni di gente disonesta e sperperano i soldi pubblici la colpa non è di Beppe Grillo, ma del latrocinio perpretrato da decenni sui cui tutti (Napolitano in primis) hanno sempre chiuso gli occhi.

gentlemen

Mer, 25/04/2012 - 13:08

Presidente ,ancora Lei non ha visto niente! E nei libri di storia ,sempre Lei ,sarà indicato come" il responsabile del disastro italiano nel 2012".

marco-70

Mer, 25/04/2012 - 13:07

Ed invece sara' la cosa piu' probabile che grillo sbaragliera' tutti , in fondo potrebbe mai un comico far peggio che i nostri politici? e sarebbe un bel segno per la casta vergognosa ed inutile che si presentera' alle elezioni(le solite facce).

dxdeluso

Mer, 25/04/2012 - 13:10

Napolitano è bene che stia zitto! E' lui con le sue " grandi manovre" per l'insediamento di un governo "abusivo" che sta massacrando tutti noi cittadini! E come non provare "schifo" per l'attuale politica italiana e soprattutto per tutti coloro che siedono in parlamento? Grillo?? ma io lo voto, perchè è l'unico che attualmente ha il coraggio di denunciare tutte le porcherie di questo governo e dei suoi accoliti inclusi tutti i partiti!!! Sono i Partiti italiani con i ricchi finanziamenti e i parlamentari con i lauti stipendi che contribuiscono a portare il paese allo sfacelo!!

Snoopy59

Mer, 25/04/2012 - 13:12

cosa hanno prodotto i partiti è sotto gli occhi di tutti. Continuare ad insistere con gli attuali partiti e specialmente con gli attuali briganti di cui fanno parte è veramente diabolico o quantomeno demenziale. Senza i partiti dove va l'Italia? Coi partiti sappiamo dove è andata! Quindi caro (nel senso finanziario) Cerbero non ci rompere i c....i con i tuoi sproloqui e piuttosto domandati se è proprio necessario, per il bene del paese, continuare a mantenere una specie di sovrano con la sua numerosa corte! Grillo non è l'antipolitica ma la politica quella il cui scopo è di servire degnamente lo stato per il bene comune e non per il bene di pochi adepti per come è avvenuto fin ora..compreso naturalmente l'esimio minosse infernale.

Bozzola Paola

Mer, 25/04/2012 - 13:14

Egrgio Presidente, come Ciampi ed altri suoi predecessori, lei parla, parla tanto bene, ma dalle sue parti si razzola male, molto male. Io non hosimpatia per Grillo, ma lui fa da eco (male) al malumore della gente contro la casta ed accessori. Se voleste capire tutti voi che l'antipolitica nasce dalla schifosissima gestione di questi ultimi 60 anni forse non vi stupireste del partito più grosso oggi"- quello dell'antipolitica-" Presidente la gente che lavora ne ha le palle piene di pagafre per farsi derubare da voi e farvi fare la bella vita. E dentro li metto tutti, di tutti i colori e sfumature.

ovidio eduardo ...

Mer, 25/04/2012 - 13:19

L' unto del signore ci rivela un ulteriore comandamento: la necessità del "partito" e chissà quando anche anche lui sarà "partito"..................................in molti lo sperano presto.............---------LA SITUAZIONE ATTUALE E' SOLO COLPA VOSTRA--------NON DIMENTICATELO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

prodomoitalia

Mer, 25/04/2012 - 13:21

Uei Ragassi ( direbbe il gagamella ) quand'è che scade il mandato a questo qui ??? Ne ho perso il filo ? Ma da quanti anni pontifica come P.d.R. ?? DIECI ??? Ma il mandato non "CESSA" ogni sette ( troppi) anni ?

Izdubar

Mer, 25/04/2012 - 13:21

Caro nonno Giorgio, a chiacchiere sono tutti bravi. Datti da fare - nel quadro delle tue numerose e forti prerogative - per rendere i partiti puliti e impegnati per il bene della Nazione. Al momento vedo solo una pletora di ladroni dediti solo a tutelare interessi personali e di bottega, dediti a sperperare denaro pubblico e a guerreggiare per bande.

Random64

Mer, 25/04/2012 - 13:24

napolitano hai una bella faccia di "tolla"..siedi li dall'unità d'Italia!! hai partecipato da alto dirigente del pci, ds, pd..e alto rappresentante della repubblica alla pappatoia e spartizione..nonchè da prebende da urss..usi la "democrazia" parlamentare come "fazzoletto di carta" per non dire altro.. e ti preoccupi dei populisti?? ma li create voi i populisti..!!!! togliete la casa alla gente..usate il terrorismo fiscale!! ma ringraziate che si inizi coi populisti e non si passi direttamente per le vie di fatto!! ringraziate!!

gaborb

Mer, 25/04/2012 - 13:27

Mamma mia, quanto è reazionario il corazziere Lo Turco!

opzionemib0

Mer, 25/04/2012 - 13:31

demagogo e' chi costa il doppio o il triplo dei suoi parigrado in europa. questo e' un demagogo del caz....o!

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 25/04/2012 - 13:31

Lo stalinista-mondialista ha regalato a Grillo un altro 2%

idleproc

Mer, 25/04/2012 - 13:35

Ormai non c'è più limite. Qualsiasi Cittadino Italiano può presentarsi in una campagna elettorale. Buon 25 Aprile Presidente, ben iniziata la campagna elettorale, è chiaro il Suo Alto concetto di Democrazia. E' anche chiaro il tipo di "governo" che è stato installato in Italia.

Angelo Mandara

Mer, 25/04/2012 - 13:39

2) POLITICA : DAI COMICI LE MIGLIORI FOTO Facili milioni...mentre il Paese, che ancora ricorda il recente premierato, snocciolatosi all'insegna di un unico egoismo nazional-liberale...tra crisi nera ed attuali suicidi. Ora,più sopìto, furbesque tourbillon di prestanza senile..quasi buttato in faccia al popolo..in attesa di beatificazione..insieme a tutti quei soldi,fatti coriandoli e buttati per aria, come ad offendere? Ed ancora, si è creato ad arte questo attuale a..b..c..che ricorda piuttosto un u..v..z per tutte le incongruenze che esprime ripetutamente?In continua frenata sulle necessità di concentrarsi sulla spesa pubblica.Nessuno ha l'onestà e coraggio di impugnare quelle dannate forbici e..continua a mancare il criterio di Equità. Nel frattempo, per rivitalizzare e motivare le loro presenze ti preannunciano l'arrivo di nuove formazioni politiche. Saluti. Angelo Mandara

henry_c

Mer, 25/04/2012 - 13:40

ma crede che qualcuno lo ascolta?!?!!

Ritratto di marforio

marforio

Mer, 25/04/2012 - 13:41

Senti come parla la mummia rossa.Quando il popolo parla , mormora e si e' rotto le cosidette .alle , c' e sempre un comunista che grida ai carri armati.Chissa perche.

clintock

Mer, 25/04/2012 - 13:44

Prima di tutto, considerando i risultati della politica è difficile non cedere all'antipolitica. A me Grillo non ispira molto e pur sparando alcune *******, condivido il messaggio di fondo. Fortunatamente non vivo + in Italia e quindi non voto (avrei il diritto ma secondo me chi risiede all'estero non dovrebbe poter votare e quindi non voto) ma se votassi, a meno di enormi segnali dalla "politica" voterei per il movimento 5 stelle. Quali sono questi segnali forti dalla politica? 1)Rispetto delle votazioni, sia elezioni che referendum. 2)Trasparenza totale dei partiti, senatori, deputati ed elementi del governo (se vogliono la privacy vanno a lavorare in settori privati) 3)Non vorrei + sentire il termine "avversari politici", mi fa pensare che si facciano la guerra e non proposte politiche alternative.

MMARTILA

Mer, 25/04/2012 - 13:45

Per carità, tutto vero...ma allora perché lui parla?

domenico

Mer, 25/04/2012 - 13:46

Ho seguito per curiosità all'intervento del piccolissimo presidente della nostra Italia e concordo pienamente a quanto scritto dalla Sig.ra Bozzola.

Ritratto di vaipino

vaipino

Mer, 25/04/2012 - 13:47

Più i grandi esponenti della casta se la prendono con Grillo più voti prenderà alle prossime elezioni. Mi preoccuperei se Grillo fosse considerato al pari di Monti, Alfano, Bersani e Casini ovvero gli affamatori del popolo. La casta si autocertifica come unico sistema di governo, mentre agli italiani di questi brutti ceffi gliene frega sempre di meno. Grillo pur con i suoi limiti, ha messo sul banco questioni banali ma primarie per la nostra stessa sopravvivenza, mentre la casta tra una tassa e l'altra chiacchiera di nulla, Grillo smuove le anime sul web e attraversa l'Italia in camper spiegando i motivi della sua ascesa. Mi ricorda il Bossi migliore, quello in canottiera , quello del celodurismo e dito medio alzato, quello che fu.... Non ho ideali Grillini ma spero che il mio voto dia un contributo per abbattere questo sistema che è assolutamente insostenibile.

Ritratto di Biancofiore

Biancofiore

Mer, 25/04/2012 - 13:51

Buttiamola sul ridere!!! se questo qui, come lo chiama il garganella, andasse in TV ci sbrodelleremmo dalle risate. Ma per favore, Presidente. Hai paura di Grillo? fai bene ad aver paura, ma per fortuna per te, che ce ne uno solo, ancora, ma se riusciamo a clonarlo, vedrai quanti ne rimarranno in giro di politici e politicanti!!!

laura

Mer, 25/04/2012 - 13:50

il comunista perfetto, che faceva la cresta sui rimborsi aerei, mi sta facendo diventare simpatico Grillo!

Porrzuz1492

Mer, 25/04/2012 - 13:54

Cosa altro poteva dire visto che é un mantenuto dalla politica da 50 anni

giottin

Mer, 25/04/2012 - 13:55

2° tentativo. Un famoso detto recita: repetita iuvant, anche se stanca. Io potrei essere tutto ma non un grillino e per questo dico che il sig. napoletano quando dice che bisogna impegnarsi per estirpare il marcio, farebbe bene a mettersi col marcio pure lui e cominciasse con l'autoestirpazione, detto questo vorrei avere un solo motivo per potermi ancora recare alle urne ed a sostegno della mia tesi propongo quanto segue: un economista e docente, tale Sergio Ricossa non si stancava di ripetere: "Lo Stato è un capolavoro di ipocrisia, è riuscito a farci credere che esiste, mentre invece non esiste, è una finzione giuridica. Esistono invece persone fisiche come noi, coi nostri vizi e qualcuno con un vizio in più, la sete del potere, persone che agiscono in nome e per conto dello Stato. Quando costoro con la scusa di proteggerci interferiscono di continuo con la nostra vita, la vita non è più nostra, è loro".... segue

limane

Mer, 25/04/2012 - 13:59

Ci vogliono politici giovani una politica nuova tanto se togli il marcio ci rimane ben poco di sano. Chi l'ha detto che per essere un onesto politico devi essere una cariatide , personalmente un politico come il primo ministro fillandese non lo vedrei cosi male in Italia.

ettore10

Mer, 25/04/2012 - 14:00

25 Aprile non si deve celebrare come giorno della liberazione, ma giorno della Vergogna. L'unico Paese che durante la guerra, prima del 8 Settembre 1943, contava una grande massa di traditori che comabattevano per la sconfitta del Paese e dopo, per il globalismo comunista. Mai per la Patria. Non importa il colore politico d'adesso o d'allora, questi non dovrebbero considerarsi 'resistenza', ma 'tradimento'. Finche l'Italia non confronta il suo passato e questa anomalia non sarà mai un grande Paese.

Ritratto di Blent

Blent

Mer, 25/04/2012 - 14:07

sono stufo delle esternazioni di napolitano , sarebbe meglio che anche lui ascoltasse un po di + le prediche di grillo

giottin

Mer, 25/04/2012 - 14:07

..seguito. Anche un gen. dei CC, tale Antonio Pappalardo, in una lettera ai giornali che riguardava l'istituzione delle commissioni tributarie locali, ebbe a dire: "tutti sanno che divengono amministratori locali per lo più i perdigiorno, gli sfaticati, coloro che non riescono a realizzarsi nella loro vita professionale, gli incapaci ed i parolai. Di questa moltitudine di inetti e incompetenti sono piene le nostre amministrazioni locali e per questo motivo sono delle aziende fallimentari. Di tutto ciò sono al corrente i dirigenti dei partiti, che badano solo al fatto che questi cialtroni portano voti. Il resto non ha nessuna importanza. Se poi si aggiunge a questo quadro fosco il fatto che molti di questi cialtroni rubano, c'è da mettersi le mani nei capelli". Ci sarebbe solo da aggiungere una riflessione che Gesù Cristo inchiodato sulla croce, rivolse a Dio con un'ultima preghiera: " Padre, perdona loro perché non sanno quello che fanno"....segue

andreaxy

Mer, 25/04/2012 - 14:08

Beh, Il Presidente Napolitano, predica bene... ma razzola male. Lui di demagogia, da ex comunista (o lo e' ancora?) e' un esperto e ne ha fatta tanta. Cosa vuol dire "non dare fiato"? Mettere il bavaglio ai dissenzienti di questa politica sterile e oppressiva? Perche' oppressiva non e' soltanto la dittatura, ma anche un'illusoria democrazia autoreferenziata al servizio di se stessa che spenna il popolo bue per autoalimentarsi e il risultato di oltre 60 anni di questa "orgia di liberta'", retoricamente ricordata nella sua liturgicamente annuale "giornata simbolo", sono oggi i "Grillo" e il "Governo Monti". Spero non dobbiamo augurarci un'altra "guerra di liberazione".

xawdoo

Mer, 25/04/2012 - 14:13

mmm certe volte penso ma se l'italia non fosse stata "liberata" oggi vivremo una situazione simile? peggio? o forse addirittura migliore?

APG

Mer, 25/04/2012 - 14:14

#32 ettore10 (81) - Concordo al 1000% !!

NOSFERATU

Mer, 25/04/2012 - 14:17

Nulla può sostituire i partiti??? Ma quali partiti? QUESTI PARTITI???? Una scolaresca delle elementari farebbe meno danni e sarebbe più sincera. Troppo giovani e minorenni? OK. Concordiamo nuove leggi fra comitati popolari di grandi numeri, infiliamo tutto in un cervellone informatico e poi ogni volta valutiamo le decisioni scaturite con AMPIE giurie popolari estratte a sorte, che dovranno promulgare o riproporre, e che si occuperanno sia della parte esecutiva, amministrativa e giudiziaria.... Troppo casino? E allora forse UN BUON PRESIDENZIALISMO ALL'AMERICANA, più ovviamente tutto il resto delle Istituzioni sempre all'americana.

giottin

Mer, 25/04/2012 - 14:18

..seguito. Considerato quanto detto, Voi, nella veste di cittadini elettori, siete in condizione di perdonare la passata e l'attuale classe dirigente politica che ha ridotto l'Italia in stato fallimentare e i suoi cittadini alla disperazione? Pensate di essere i condizione di continuare a sostenere l'attuale pressione fiscale, ormai tesa unicamente alla sopravvivenza di un sistema sociale iniquo e alla salvaguardia di lucrose ed esagerate rendite di posizione, oltretutto parassitarie per natura propria? Siete in condizione, malgrado ogni rintronante propaganda, di prendere coscienza che la Vostra vita al pari degli imprenditori suicidi, è nelle mani di persone che non sanno cosa hanno fatto e cosa stanno facendo? Siete in condizione di prendere coscienza che se andrete a votare finirete col dare consenso e legittimare non solo la classe dirigente politica che Vi sta prendendo la vita, ma anche cos'ha fatto e sta facendo?...segue

giuseppe.galiano

Mer, 25/04/2012 - 14:19

Signor Napolitano, ma cosa ci viene a raccontare pure noi siamo convinti che i parttiti siano insostituibili tant'è che molti anni fà abbiamo tolto, con referendum, la possibilità che degenerasssero con finanziamenti pubblici a gogò. Com'è finita? In vacca, signor Napolitano, e lei lo sa bene mica era sulla luna. Oggi tutti vogliono o rifiutare o dimezzare il finanziamento. Non le sembra strano? A noi, no. E sa perchè? hanno capito, i buffoni, che tutti noi, tranne pochi *******i, ci siamo stufati. Scusi, lei da che parte sta? con il popolo o con i partiti?

pinuccio48

Mer, 25/04/2012 - 14:21

Prima uscirai dal colle e prima ci toglierai il disturbo di sentirti!Hai lavorato come le patate,sempre di sotto,per ottenere quello che per anni hai sostenuto!Pian piano stà uscendo la luce ed il consenso cala!Corone di fiori per un giovane morto sul campo di calcio e neanche una parola per chi muore opresso dalle tasse!Bombe sul dittatore gheddafi e manco una parola su Assad!Ora viene il dubbio sull'adesione a Grillo?Oggi dici che i partiti sono importanti?Certamente ne basterebbe uno solo!

giottin

Mer, 25/04/2012 - 14:22

...seguito. Se siete d'accordo su tutto questo bene, turatevi il naso e andate a votare, altrimenti astenendovi dal voto, non solo non darete il consenso a gente inetta ed irresponsabile, ma un FORTE segnale di DELEGITTIMAZIONE di tutta la classe politica nessuno escluso!!! Meditate bene.

fabio lomonaco

Mer, 25/04/2012 - 14:25

lui in passato ha esaltato teoria e pratica del partito unico

Ritratto di scriba

scriba

Mer, 25/04/2012 - 14:23

SCONTRO FRA DEMAGOGHI. Il compagno del Colle dà del demagogo al grillo latrante e mette in guardia il popolo sprovveduto dagli opportunisti della politica che ne parlano male ma ci "magnano a sette ganasce". La comicità della commediola sta nel fatto che il capo della sinistra, maestra insuperata ed insuperabile in demagogia, si preoccupa delle cattive compagnie che il suo parco buoi potrebbe frequentare. Sono come due randagi che si litigano l'osso, solo che il compagno napolitanov e il grillo si litigano la polpa di un elettorato in perenne ricerca del paradiso proletario, e perciò, sempre disposto a seguire l'ultimo guitto che glielo promette. L' Italia è ormai presa fra due fuochi fatui: la logorrea del compagno istituzionale e il grillo latrante. Condoglianze allo Stivale.

franco peppe

Mer, 25/04/2012 - 14:24

A ragione. non diamo fiato ai demagoghi di turno,diamolo solo ai demagoghi stagionati.

cesarina

Mer, 25/04/2012 - 14:24

proprio lui parla!!!! ha fatto è disfatto a suo piacimento con la complicità dell'altro furbetto di Bersani. A casa tutti, nessuno escluso. Abbiamo bisogno di gente giovane e nuova con idee nuove e voglia di far tornare l'Italia produttiva e positiva

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 25/04/2012 - 14:26

Il 25 aprile è la celebrazione di una guerra persa e dell' inizio della occupazione americana. Un paese con 90 basi americane sul suo suolo è una colonia.

ITALIANOSTANCO

Mer, 25/04/2012 - 14:27

In Italia siamo talmente pieni di me@da...politicamente parlando..che anche per il capo dell stato sembra che sia questa, la vera normalità

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 25/04/2012 - 14:29

Questo è quello che prima voleva l' Italia serva di Stalin... poi l' ha data ai banchieri

AG485151

Mer, 25/04/2012 - 14:33

Caro Giorgio : Purtroppo Gli Altri Demagoghi Ci Riempiono Di Tasse. Questi Almeno Fanno Solo Folclore.

gamma

Mer, 25/04/2012 - 14:40

Caro presidente, purtroppo la vera antipolitica la fanno gli attuali partiti con i loro atteggiamenti spocchiosi e strafottenti. E purtroppo non se ne salva nessuno dalla sinistra estrema all'estrema destra. E lei caro presidente perchè non ha parlato prima.. perchè non ha detto agli italiani che i partiti si erano rifatti la legge sui finanziamenti pubblici a loro uso e consumo alla faccia di un referendum dal risultato molto chiaro. Forse anche lei è stato un po' distratto e antipolitico ?

prodomoitalia

Mer, 25/04/2012 - 14:41

32 ettore 10 - anch'io sono d'accordo con TE !

Ritratto di Giovanni da Udine

Giovanni da Udine

Mer, 25/04/2012 - 14:44

"Non dare fiato ai demagoghi di turno" ? Detto dal presidente ad honorem dei politici comunisti - terroni - retorici - demagoghi fa riflettere. Se poi Lui decide che "L'uomo qualunque" non ha lasciato traccia positiva per la politica forse dimentica lo "sbruseghin" che i partiti di allora sentirono nella parti basse della schiena quanto comparve. E invece un effetto positivo lo ottenne riconducendo a più miti consigli i partiti di allora. Chissà perché mai suoi inviti puzzano sempre di nostalgia bolscevica quando non erano ammesse le critiche al partito unico ed al suo regime.

Ritratto di Sergio Sanguineti

Sergio Sanguineti

Mer, 25/04/2012 - 14:45

Ma, almeno, avesse il buon gusto di starsene zitto! Tappano la bocca ai "dissidenti" con la supponenza di cui s'ammantano (e sempre si sono ammantati), ma - tanto sua Maestà quanto i suoi colleghi di cordata - non si guardano indietro: no! In settant'anni di malgoverno pare che il cosiddetto marciume sia nato soltanto dopo il tanto esecrato intervento di Berlusconi in politica; prima no. Prima, comunisti e democristiani, hanno cattocomunisticamente fatto pappa e ciccia in modo tale che si creasse la voragine del debito pubblico che, ora, Monti ed i suoi paiono voler addossare agli Italiani, accusati di "aver voluto vivere al di sopra delle loro possibilità" quando - INVECE - depredati dallo Stato hanno mantenuto per settant'anni questo Stato parassitario e vampiro... Eppure Re Giorgio I continua a pontificare, DOPO CHE PROPRIO PER SUA MANO E' STATA EFFETTUATA LA ROTTAMAZIONE DELLA CLASSE PARTITICA!... Come al solito, il veterocomunista nega demagogicamente l'evidenza.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Mer, 25/04/2012 - 14:47

Allora dovremmo dare ascolto ai vecchi tromboni che ci hanno portato sull'orlo del baratro?Dovremmo dare ascolto a questa gente che di lavoro non ha fatto altro che rubare??A questa gente colle mani molli lungo il corpo,mani di chi non ha mai lavorato in tutta la loro vita.In quanto ai partiti,stanno diventando come l'aids,più li conosci e più li eviti. Non sono i partiti che fanno grande una nazione ma la persona,la persona sana onesta e intelligente,che noi stiamo cercando da tempo.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 25/04/2012 - 14:48

Siamo in un regime, il peggiore possibile perché nei regimi palesi almeno si sa chi comanda. Il 90% di noi non lo sa neppure (comanda la finanza)

arseniovulpen

Mer, 25/04/2012 - 14:49

difensore di questa classe politica a cui appartiene e deriva e dell'amministrazione pubblica canaglia e criminale che ci asfissia. NB si dimetta

silvio frappa

Mer, 25/04/2012 - 14:50

ma di che c...o parla ? demagoghi ? LUI è il feudatario di un feudo con 1200 parassiti che dipendono dalla presidenza della repubblica.... un esercito esageratamente al di sopra di ogni necessità, e di ogni SPESA DECENTE visti gli stipendi immorali ed i benefit ancor più illeciti per una società civile.... non è certo solo colpa sua, ed i miserabili che lo hanno preceduto ne hanno ugualmente COLPA. Poi, quelli che dicono la verità che denunciano i ladri della politica, sono : demagoghi ? và in pensione, per non dirla in altro modo, ..... per favore.

Ritratto di 02121940

02121940

Mer, 25/04/2012 - 14:52

Brillante intervento che si poteva risparmiare. Non si può fare a meno della politica e dei partiti? Va bene, diciamo pure di si, ma noi ce l'abbiamo con questa politica e con questi partiti perché hanno preso possesso del Paese e lo spennano a proprio esclusivo vantaggio. Sono arrivati al punto di turlupinare il popolo, gli elettori, rovesciando a proprio esclusivo uso e consumo il risultato di un referendum. Caro Napolitano lei non se ne era accorto o ha fatto finta? Eppure lei, che dovrebbe essere il custode della Costituzione, ha tollerato e sembra voler continuare a tollerare un comportamento indegno tenuto da questi partiti di cui Lei è il degno esponente.

Ritratto di Rosella Meneghini

Rosella Meneghini

Mer, 25/04/2012 - 15:04

Ho molto rispetto per le persone anziane, che considero un patrimonio di esperienze. Mi fanno la stessa tenerezza dei bambini specie quelle che affrontano il loro ormai breve futuro con la serenità di chi ha vissuto veramente. Nei loro occhi si vede la luce di chi va oltre, di chi percepisce un futuro senza fine. Invece il NON mio presidente mi fa venire in mente una canzone del nostro Mimmo nazionale che diceva: "E il vecchietto, dove lo metto, dove lo metto non si sa, mi dispiace, ma non c’è posto, non c’è posto, per carità”. Io il posto l’avrei trovato, ma non lo dico per evitare l’arresto per oltraggio alle istituzioni dello stato. E tanti di voi, per tale collocamento, si possono sbizzarrire con la fantasia. D’altronde, al momento ci è rimasta almeno quella.

megliosolo

Mer, 25/04/2012 - 15:05

Napolitano,hai trovato la stalla calda e la gramigna gustosa e hai dimenticato troppo presto il passato o quando andavi nelle camere del lavoro paesane con le toppe al **** e i tacchi consumati.Oggi che cosa dovremmo festeggiare?,Il tuo arrivo in gran gala preceduto da un cordone sanitario,voi siete peggio di quelli che voi dite di aver cacciato.La nostra liberazione puo essere festeggiata solo dopo il vostro processo,con le varie ruberie avete fatto un geneocidio e nessuno vi processa.

benny.manocchia

Mer, 25/04/2012 - 15:08

Non si capsice bene che cosa Napolitano stia dicendo.Per lui i partiti sono insostituibili. Lo sono per tutti coloro i quali sono coinvolti nei partiti.Napolitano e' stato sempre nel partito comunista.Perche' vorrebbe vederlo nel cestino della dimenticanza? I partiti esistono dappertutto.Negli Stati Uniti i due piu' popolari sono il partito democratico e il partito repubblicano. Gli americani si ricordano dei due partiti soltanto prima delle elezioni. Il governo non da' un dollaro a questi partiti e quindi non esistono gli stessi imbrogli che si vedono in Italia. Allora e' ammesso dire che non si devono sostituire i partiti ed in realta' nessuno puo'. Quando Napolitano dice:non eliminare i partiti fa un commento inutile.Dovrebbe invece essere chiaro e dire:d'ora in poi mai piu' una lira ai partiti. Ma non lo dice. Un italiano in USA.

vittorioenrici

Mer, 25/04/2012 - 15:19

Ma non si vergogna a essere il più vecchio presidente d'Europa, l'unico che ha messo in piedi, alla faccia di noi italiani, dei tecnici al soldo delle banche, invece di farci votare democraticamente e mandare a casa questi ladri. Ha ragione Pannella a chiedere l'amnistia per i ladri e i delinquenti , tanto uno più o uno meno siamo circondati dai politici ladri, quindi perchè tenere i delinquenti comuni in galera e i politici ladri in libertà? Poveri partigiani , se avessero visto l'Italia di oggi , ne sarebbero morti molto di meno. Che schifo.

giosafat

Mer, 25/04/2012 - 15:19

Vabbè che si farà scrivere i discorsi dallo scriba di turno....ma almeno rileggerli prima di declamarli, così eviterebbe di dire fregnacce e di fare figure di palta.

ennio16

Mer, 25/04/2012 - 15:19

Napolitano era uno dei pochi comunisti di cui avevo rispetto, ma ora sta esagerando con la sua demagogia. Ci vuol vietare di criticare la politica, già siamo in uno stato di polizia fiscale ben presto ci toglieranno anche il diritto di criditare e perché no ... di odiare la politica; d'altra parte un ministro precedente riteneva che pagare le tasse è bello e rende felici!! La politica è uno strumento al servizio dei cittadini per meglio gestire uno Stato, se questo sevizio viene a mancare la politica non serve più.

vittorioenrici

Mer, 25/04/2012 - 15:21

Non ce la farà questo vecchio comunista voltagabbana a proteggere Bersani da Grillo e finalmente vedremo un pò di pulizia in quel letamaio politico. W Grillo.

ilsiena

Mer, 25/04/2012 - 15:30

Questo, dall'alto del Colle, comincia a sentire, oppure glielo ha riferito qualche suo collaboratore mentre gli cambiava il pannolone, che quaggiù tra i Sudditi c'è molto malcontento perchè stiamo andando in malora a causa della casta eletta e non eletta, arroccata a i tutti i livelli, di sbugiardati e svergognati che si sono dati ogni sorta di beneficio a nostre spese senza minimamente pensare ad occuparsi del bene del nostro Paese, anzi pensano ancora di essere indispensabili. Ringrazi il vecchio bacucco che noi sudditi siamo ancora nella fase dell'antipolitica ma qualcuno gli dica che ormai la nausea per tutti loro ha raggiunto il livello di guardia. Fanno così schifo da essere ripugnanti, ma perchè non se ne rendono conto? Anzi si riorganizzano per riapparire come il "nuovo" alle prossime elezioni?

Ritratto di ALESSANDRO DI PROSPERO

ALESSANDRO DI P...

Mer, 25/04/2012 - 15:38

Ha ragione questo nostro Presidente aa affermare : ""OGGI COME BERSAGLIO I PARTITI...."" Infatti è vero : A LUI I PARTITI HANNO DATO SEMPRE TUTTO..... ED AL POPOLO ITALIANO HANNO DATO SOLO E SEMPRE IN C..0 !. ( gente che non ha mai lavorato e non sa nemmeno ove sia di casa il lavoro ed il sudore.... dettano leggi al popolo !)

giottin

Mer, 25/04/2012 - 15:43

#32 ETTORE10. Anch'io mi unisco a coloro che si sono dichiarati d'accordo con il suo commento, Saluti cordiali.

aspide007

Mer, 25/04/2012 - 15:46

@- La politica, come arte di governare le società, è cosa nobile se gli uomini che la esercitano sono "puliti". Oggi, molti uomini che fanno politica sono "sporchi" e quindi la infangano. Il mondo politico deve fare pulizia al suo interno e, se non ne è capace significa che la parte "marcia" supera quella "pulita".

Maria Rosa

Mer, 25/04/2012 - 15:46

caro il mio NON presidente, lo so perché difende i partiti. Senza il SUO PARTITONE avrebbe dovuto sudarsi la pagnotta come fanno la maggioranza dei cittadini. La smetta di insultare la nostra intelligenza. Grazie

Ritratto di 02121940

02121940

Mer, 25/04/2012 - 15:50

Brillante intervento che si poteva risparmiare. Non si può fare a meno della politica e dei partiti? Va bene, diciamo pure di si, ma noi ce l'abbiamo con questa politica e con questi partiti perché hanno preso possesso del Paese e lo spennano a proprio esclusivo vantaggio. Sono arrivati al punto di turlupinare il popolo, gli elettori, rovesciando a proprio esclusivo uso e consumo il risultato di un referendum. Caro Napolitano lei non se ne era accorto o ha fatto finta di niente? Eppure lei, che dovrebbe essere il custode della Costituzione, ha tollerato e sembra voler continuare a tollerare un comportamento indegno tenuto da questi partiti di cui Lei è il degno esponente.

giorgiomarchesini

Mer, 25/04/2012 - 15:52

Lui invece la demagogia non sa neanche cosa sia.... Ma va a vendere pere marce Napolitano!!!

Ritratto di 02121940

02121940

Mer, 25/04/2012 - 15:52

Brillante intervento che si poteva risparmiare. Non si può fare a meno della politica e dei partiti? Va bene, diciamo pure di si, ma noi ce l'abbiamo con questa politica e con questi partiti perché hanno preso possesso del Paese e lo spennano a proprio esclusivo vantaggio. Sono arrivati al punto di turlupinare il popolo, gli elettori, rovesciando a proprio esclusivo uso e consumo il risultato di un referendum abrogativo. Caro Napolitano lei non se ne era accorto o ha fatto finta di niente? Eppure lei, che dovrebbe essere il custode della Costituzione, ha tollerato e sembra voler continuare a tollerare un comportamento indegno tenuto da questi partiti di cui Lei è il degno esponente.

Guido69

Mer, 25/04/2012 - 15:53

I partiti possono anche restare. Quello che deve sparire è la classe dirigente di questi partiti che ci hanno portato dentro la fossa. Presidente per favore...

disalvod

Mer, 25/04/2012 - 16:04

Non Oso Esternare Tutta La Mia Rabbia Contro Questi Rappresentanti Delle Istituzioni Che Ancora Continuano A Far Finta Di Nulla E Leggere Discorsi Fatti,rifatti E Corretti Per Continuare A Prendere Per I Fondelli Un Popolo Che Non Riesce Ad Essere Coeso Almeno In Questi Difficili Momenti Per Essere L'albitro Della Politica E Delle Istituzioni.un Popolo Diviso E' La Mangiatoia Per Tanti Pseudo Politi E Rappresentanti Delle Istituzioni.a Questo Punto Della Situazione Due Sono Le Cose Che Un Popolo Coeso Puo' Fare:o Non Andare Piu' A Votare Oppure Scegliere Max Quattro Partiti Da Votare E Tutti Gli Altri Vanno A Farsi *******.dimenticavo:perche' Il Presidente Della Repubblica Deve Essere Eletto Politicamente E Non Dal Popolo Sovrano??ci Vuole Fortuna Anche In Questo.svegliati Italia E Scrollati Del Tuo Passato E Nelle Prossime Elezioni O Ci Asteniamo Tutti O Votiamo Max 4 Partiti Da Scegliere.tanto I Referendum E Le Elezioni Politiche Del Popolo Possono Facilmente Essere Disattesi.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mer, 25/04/2012 - 16:12

Eh, Eh! La lingua batte dove il dente duole. Qualcuno comincia a sentirsi il fuoco alle chiappe. Forse siamo sulla direzione giusta...

mariorossi98

Mer, 25/04/2012 - 16:21

detto da lui fa ancora più rabbia

olipink

Mer, 25/04/2012 - 16:29

Presidente Napolitano, la smeta di dire e di fare la morale. Si guardi lei a tutto lo sprco della politica. Se siamo arrivato a qesto punto, la colpa è solo vostra. Siete buoni a parlare, ma siete dei grossi incapaci e cialtroni. Si ritiri se ha una faccia e una morale e si vergogni

brunog

Mer, 25/04/2012 - 16:31

Napolitano con quella bocca puo' dire cio' che vuole. C'e' solo da sperare che un giorno magari prossimo si faccia da parte, gli italiani ringrazieranno.

Ritratto di walter174

walter174

Mer, 25/04/2012 - 16:36

TU non sei il mio presidente!

gaborb

Mer, 25/04/2012 - 16:37

“Non troverai mai la verità se non sei disposto ad accettare anche ciò che non ti aspettavi” Eraclito http://www.laltraverita.it/elenco_caduti_e_dispersi.htm

Roberto C

Mer, 25/04/2012 - 16:39

Non sono i partiti in quanto tali che sfiduciamo. E nemmeno la politica. Sfiduciamo VOI. Grillo ha parlato di istituira una nuova Norimberga per i politici che ci hanno portato dove siamo oggi e mi aveva quasi convinto a votarlo. Oggi, dopo questo interveno mi sono convinto del tutto: il fatto che lui "tuoni" contro Grillo e il suo movimento a 5 stelle, è ragione ampiamente sufficiente per sostenere tale movimento...

Ritratto di unLuca

unLuca

Mer, 25/04/2012 - 16:40

Il Presidente Napolitano dice quel che pensa, ma il paese la pensa diversamente.

xbando

Mer, 25/04/2012 - 16:40

il pres dovrebbe vedere il numero degli interventi per capire... ma lo sa, e fa finta di niente. E poi il fenomeno e strapotere dei partiti è solo italiano. Egli mente sapendo di mentire quando dice che i partiti sono la democrazia. E' un servo, non un presidente!!! Ha perso una buona occasione per tacere...ho sempre pensato che scalfaro fosse stato il peggior presidente italiano (più di leone), ma ho idea che costui prenderà l'oscar...

redy_t

Mer, 25/04/2012 - 16:41

"Nulla può sostituire i partiti" Vero. Ma gli uomini che danno loro vita sì. E tu per primo.

fausto.franzoni

Mer, 25/04/2012 - 16:47

idem @ walter174 - you are not my president!

Gastone Casali

Mer, 25/04/2012 - 16:46

Discorso da super comunista,mi è sembrato il Togliatti dei bei tempi.Che roba ragazzi,ed è il presidente della Repubblica.E' peccato scagliarsi contro i partiti?Sono i segretari di questi che devono essere tacciati di demagogia,dato che continuano a guadagnare 15/20 mila euro al mese e,la maggior parte del popolo arranca per arrivare a fine mese.Io vorrei che scomparissero tutti,a cominciare da lei presidente,che si erge a Protettore dell'Italia col fazzoletto rosso al collo.Ma quando le scade il mandato?G.Casali.ravenna.

Ritratto di Soccorsi

Soccorsi

Mer, 25/04/2012 - 16:47

Al così definito demagogo daremo non soltanto fiato ma anche il voto. Meglio un comico che qualunque altro membro della sfruttatrice Casta politica , Mr. President!.

Ritratto di pipporm

pipporm

Mer, 25/04/2012 - 16:53

Purtroppo ha ragione su Grillo. Non serve un nuovo Berlusconi.

Ritratto di falso96

falso96

Mer, 25/04/2012 - 16:58

Oggi la mafia ha raggiunto il massimo del suo splendore . SI E' LEGALIZZATA.

gianni.g699

Mer, 25/04/2012 - 17:06

Il PDR napo E' la massima espressione del marciume politico che prepotentemente invade e violenta quotidianamente le nostre vite !!! il primo da processare e condannare in modo esemplare è proprio questo losco individuo a capo di una banda di ladri senza eguali al mondo e nella storia di qualsiasi società civilizzata !!! LADRO !!! ... neanche 3 mesi or sono, il giorno prima elogiava le vessatorie e assurde imposizioni fiscali del suo amico monti salvatore della patria e il giorno dopo brindava a champagne e pasticcini (pagati con i nostri sacrifici) alla faccia del popolo spennato !!! LADRO !!!

arkangel72

Mer, 25/04/2012 - 17:07

Non ha capito nulla del sentimento anti politico che attraversa il popolo italiano! Difende l'indifendibile! Non è più la voce degli italiani, ma degli apparati moribondi!!! Già alle prossime amministrative si renderà conto che il popolo italiano parla un'altra lingua!!!

fabrizio71

Mer, 25/04/2012 - 17:10

LIBERAZIONE: i partiti odierni sono diretta eredità del partito fascista, ovvero occupano le istituzioni democratiche. L'Italia quindi è lungi dall'essere liberata. Anzi. ANTIPOLITICA: se Grillo è l'Antipolitica non avendo mai messo le mani sui bilanci dello Stato, allora i partiti odierni che hanno fatto carne di porco dei soldi pubblici cosa sono, l'Anticristo?

AnnoUno

Mer, 25/04/2012 - 17:10

Non gli hanno spiegato che la rabbia contro la politica è rivolta anche contro lui stesso, da decenni parte di quella stessa lurida politica?

vincenzo333

Mer, 25/04/2012 - 17:15

Napolitano ha completamente perso l'orizzonte della sua carica istituzionale: il Presidente della Repubblica è super partes e non entra nel dibattito politico. La nostra democrazia è sempre più traballante e il fantasma di se stessa.

AnnoUno

Mer, 25/04/2012 - 17:17

I partiti insostituibili? Non mi pare.. Pensiamo alla possibilità di vera democrazia diretta continuativa. Ciascuno di noi elegge un rappresentante (es. di Quartiere), questi eleggono tra loro un livello successivo di rappresentanti (es. Sindaci) e così a salire fino alla Dieta dei 100 (sostituzione delle attuali Camere) e al Presidente. Ognuno avrà votato per persone a lui note e vicine, non sconosciuti intrallazzatori. E per rendere "continuativa" questa democrazia..si resta in carica finchè si ha il supporto di chi ci ha eletto, supporto che potrà essere revocato in ogni momento (e non dopo 5 anni). In pratica se il mio rappresentante fa cose diverse da quelle promesse o se si dimostra un poco di buono, gli revoco il mandato e, se come me lo fanno altri, si ritrova a non essere più il rappresentante del gruppo da un giorno all'altro. Mia male. Tu sgarri e sei fuori!

ciro4113

Mer, 25/04/2012 - 17:17

Cari lettori,ma cosa vi aspettavate da uno che ha accettato di diventare presidente dell'Italia quando la sua patria per anni è stata sempre URSS lui giurò con il tricolore,ma aveva in testa e davanti agli occhi la bandiera rossa con falce e martello!!!!!Quindi è inutile parlare di faccia,di morale oppure di vergogna uno cosi la parola vergogna non esiste nel suo vocabolario,e dopo il golpe attuale qualcuno ha ancora qualche dubbio sulla italianità del nostro presidente??!!!.

MauxWarp

Mer, 25/04/2012 - 17:18

Caro Giorgio, Predichi (forse) bene ma, .... razzoli malissimo.... Pensaci.... senza la politica l'ITALIA sarebbe diversa..... molto DIVERSA.!! E senz'altro piu' LIBERA !!!

Anselmo Masala

Mer, 25/04/2012 - 17:22

Con questi discorsi non fa' altro che spingere la gente,verso quello che a lui terrorizza di piu'!!!! La demagogia l'hanno creata loro,hanno fatto scatenare grillo negli anni precedenti,quando dava contro al governo Berlusconi,hanno appoggiato il sel,l'idv,adesso che devono confrontarsi anche con loro,s'accorgono che fanno della demagogia....... Falsi fino all'osso..... ma s'accorgeranno alle elezioni.... altro che demagogia!!!!!!!

terzino

Mer, 25/04/2012 - 17:23

Ecco chi predica male e razzola peggio. Se un demagogo c'è stato sinora in Italia è stato proprio lui che ha dato fiato alle sue trombe relegando i partiti a meri servi di Monti, indipendentemente dai loro malanni e dalle loro marachelle, per essere buoni.

mauriziopiersigilli

Mer, 25/04/2012 - 17:27

perchè lui pensa di essere meglio degli altri? in un altro paese sarebbe gia' sotto processo un avvocato di cagliari lo ha denunciato alla procura avra' seguito?

Roberto Casnati

Mer, 25/04/2012 - 17:30

Credo che Napolitano abbia la memoria corta, sarà forse l'età. Napolitano, allievo prediletto di Togliatti, forse non ricorda che i primi demagoghi della repubblica furono proprio i komunisti agli ordini di Stalin? Altra questione: ma Napolitano crede in quello che dice? Altra questione: ma crede il re demagogo Napolitano che se la politica fosse una cosa pulita ed onesta i "demagoghi" avrebbero qualche spazio? Chi di demagogia ferisce di demagogia perisce!

gangster

Mer, 25/04/2012 - 17:28

a scuola mi hanno insegnato a rispettare lepersone anziane comunque sia....ma castronate del nostro presidente meritano solo pernacchie. Lei caro presidente e' complice del disastro in cui versano gli italiani...non le bastano i suicidi? Vuole i carri ARMATI IN PIAZZA? INVERCE DI STARE AL QUIRINALE SI FACCIA IMBALSAMARE IN QUALCHE MUSEO DELLE CERE

Ritratto di W.A.S.P.

W.A.S.P.

Mer, 25/04/2012 - 17:30

ma qualcuno puo spiegare a questo malato terminale lo stato in qui si trova la gente? sei disgustoso come tutti i partiti..

federossa

Mer, 25/04/2012 - 17:31

"Non dare fiato ai demagoghi di turno" giuste parole. FORSE SI RIFERIVA A FINI CHE E' UN BUGIARDO, LADRO DI VOTI E FALSO!

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 25/04/2012 - 17:34

Basta con queste cariatidi al servizio della plutocrazia

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 25/04/2012 - 17:34

Lui ci costa 220 milioni annui e ci chiede sacrifici.... sacrifici per ingrassare la finanza angloamericosionista..... con che faccia....

canadien

Mer, 25/04/2012 - 17:34

Giorgio, vecchio trombone tra i vecchi tromboni, non ha capito ancora un ca..o ! O fingono di non capire: la gente e`stufa marcia di QUESTA POLITICA ! E`stufa dei professionisti della politica che hanno disastrato l'Italia ! La gente vuole azzerare l'attuale classe politica, tutta e ricominciare scegliendo col voto le persone che andranno a fare un servizio al Paese al massimo per 1/2 legislature. Poi di nuovo a lavorare per guadagnarsi la pensione.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 25/04/2012 - 17:36

Io rispetto i vecchi....ma c'è un limite alla pazienza

Ritratto di federaldo18

federaldo18

Mer, 25/04/2012 - 17:39

Il Dr. Napolitano dimentica volutamente tutte le nefandezze fatte dai partiti comunista e democristiano che hanno portato alle stelle il nostro indebitamento! Quelli di oggi sono partiti molto simili ai suddetti ed anche loro hanno contribuito a far andare male il nostro paese ! I partiti dovrebbero essere "per legge" solo tre: destra-centro e sinistra, senza finanziamenti pubblici; solo così potrebbe funzionare la politica! In caso contrario, il nostro sarà sempre un paese ingovernabile e composto da politici che pensano più alla loro poltrona che a noi... Abbiamo più deputati e senatori degli U.S.A. : non è ridicolo ed abnorme ?

gibuizza

Mer, 25/04/2012 - 17:42

Se così fosse non dovremmo ascoltare per primo lui!

canadien

Mer, 25/04/2012 - 17:43

1993: referendum abrogativo del finanziamento dei partiti. Il popolo italiano ha espresso chiaramente, che piu`chiaramente non si puo`, la propria volonta`. Ci parli di questo, presidente dei miei stivali !

Al2011

Mer, 25/04/2012 - 17:43

Dopo il crollo del muro di Berlino nel 1989, tutti i paesi (tranne il nostro) si sono liberati dei comunisti e della rovinosa ideologia che aveva solo portato dittature e miseria. Un vecchio politico comunista come Napolitano è solo una scoria della storia, fuori dal mondo, che ha avuto la fortuna di vivere in Italia, altrove lo avrebbero cacciato per sempre dalla politica. Lui era dirigente di un partito che sosteneva l'URSS e l'invasione dell'Ungheria, e mentre l'Italia faceva parte della NATO; lui stava dalla parte dei sovietici che avevano i missili atomici puntati contro l'Italia. Ora ha promosso un governo che ha venduto l'Italia a speculatori, banchieri ed eurotecnocrati, e sta riducendo alla fame gli italiani, massacrandoli di tasse e senza tagliare gli sprechi, come tipico dei comunisti. Al Quirinale un barbiere ha uno stipendio di 100 mila euro, e ci sono decine di giardinieri, pagati con le tasse degli italiani che si suicidano. Se ne vada!

ego

Mer, 25/04/2012 - 17:43

Solo un Paese falsamente democratico e repubblicano come l'Italia poteva darsi come presidente un vecchio comunista che per 50 anni ha preso ordini (e soldi) da una potenza straniera nemica, come l'URSS, avallandone tutte le peggiori infamità. Il vecchio comunista, in modo furbesco e truffaldino, ha in ogni modo ostacolato il governo di centrodestra, intromettendosi in modo surrettizio nel processo di formazione delle riforme, o dando il suo tacito consenso ad una magistratura che solo gli idioti hanno potuto ritenere corretta, o non muovendo alcun appunto a un Fini che col suo comportamento vergognosamente fazioso sarà ricordato come il peggiore presidente della Camera. Nel più autentico stile comunista, questo presidente ha dato l'incarico di governo a una persona rappresentante dei poteri finanziari internazionali, responsabili di questa spaventosa crisi economica. Ma si sa: la sinistra ha sempre fregato il popolo, ammanicandosi sempre con i poteri forti (finanza, magistratura etc

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 25/04/2012 - 17:44

Che squallore Fini..... un miserabile che ha brigato per rubare come il più infimo dei truffatori una casa, donazione per il suo partito, ... è ancora lì, al suo posto, l' indegno micragnoso farabutto

wintek2

Mer, 25/04/2012 - 17:47

Incredibile Come Questi Personaggi Continuino A Difendere L'indifendibile, Ma Con Quale Faccia Insistono!!!! Dovrebbero Dare Per Primi Un Buon Esempio, Ma ..... Gia'.... ...loro Sono Quelli Del "fate Quello Che Dico Ma Non Fate Quello Che Faccio". Votiamo Per Una Sola Volta Grillo E Vediamo Cosa Succede Chissa Mai Che Questa Volta.........

Massimo

Mer, 25/04/2012 - 17:52

Napolitano è contro Grillo ? Un ottimo motivo per votarlo ... :-)

MEFEL68

Mer, 25/04/2012 - 17:57

Maestà, mi permetta alcune domande. In cosa potrebbe essere peggio uno che lei chiama con disprezzo "demagogo"? Ci potrebbe tassare di più del suo pupillo? Potrebbe far aumentare la disoccupazione e il conseguente numero di suicidi? Se si è privati del futuro (cosa che sta avvenendo) non si può vivere solo con il passato. Anche a lei non basterebbero i ricordi della "Resistenza" se non fosse riuscito a "PIAZZARSI". Lo sa che molta gente ora non ha più i soldi per pagare il mutuo o per far studiare i figli che sicuramente rimarranno disoccupati? Allora, ben venga un demagogo, ancora meglio se matto. Cambiare dà speranza, il languire NO..

Ritratto di bracco

bracco

Mer, 25/04/2012 - 18:00

Beh questa lezioncina il buon Napolitano poteva anche risparmiarsela. Detta da uno che prevaricando le più elementari leggi e politica forma un governo di nominati, e per quanto riguarda la demagogia forse farebbe meglio guardarsi se stesso, l’invasione dell’Ungheria è nella storia e non la si cancella con le lezioncine di ricorrenza. Se vuole fare qualche cosa di utile e non demagogo, prima della scadenza del suo mandato abbia il coraggio di proporre la cancellazione di questa festività ormai inutile che tutti gli anni semina solo oddio e divisione cercato dai soliti nostalgici kompagni e dai centri sociali che non perdono motivo per cercare la rissa.

yula

Mer, 25/04/2012 - 18:04

a casa napo, sei il primo e ci costi una manovra.

Non so

Mer, 25/04/2012 - 18:05

Ma queste mummie non perdono mai occasione per stare zitti?

Ritratto di alasnairgi

alasnairgi

Mer, 25/04/2012 - 18:06

Proprio lui conciona contro l'antipolitica !! Ma il campione di questa è proprio lui che ha sfrattato i partiti liberamente eletti. Questi avevano formato un governo nel pieno delle sue funzioni e lui d'accordo con la sua parte politica di provenienza l'ha fatto dimettere. Al suo posto ha poi messo un esponente di quelle forze economiche che hanno innescato la crisi attuale facendo il bel giochetto di nominare il premier incaricato senatore a vita. Non è questo un colpo di stato o perlomeno un abuso di potere ??? In oltre sessanta anni l'Italia non è riuscita a eliminare dalla politica i comunisti come è stato fatto in tutta l'Europa ed ora ne paghiamo le conseguenze. Siamo un popolo di masochisti !!!!

motomec74

Mer, 25/04/2012 - 18:08

trema politica italiana, con questa mummia in capo. teme grillo? bene, ora sono sicuro per chi voterò, e la mia parola vale già una decina di voti . i tedeschi da mandare via siete voi, con capo napolitano! i salvatori? che siano i grillini?

Ritratto di semovente

semovente

Mer, 25/04/2012 - 18:12

Sessantasette anni di cuccagna per una massa di approfittatori che hanno pensato esclusivamente ai loro interessi. E dovremmo venerearli? MA PER PIACEREEEEEEEEE

cameo44

Mer, 25/04/2012 - 18:13

Di quali partiti parla il Presidente Napolitano? questo signore prenda atto che allo stato attuale abbiamo solo comitati d'affari come dimostrano gli scandali conosciuti e non e che riguardano tutti sarebbe il caso che Napolitano anzicchè difendere i partiti richiamasse il Prof. Monti che lui ha voluto per risolvere la crisi del paese e come ha detto la Camusso il Professore aveva parlato di sacrifici di equità e crescita delle tre ha solo fatto fare sacrifici senza raggiungere nessun obbiettivo anzi oggi stiamo peggio di ieri basta vedere i dati ISTAT quindi se i cittadini soffrono di antipolitica non è colpa loro ma di chi in questo sta to ci ha messi esattamente quei partiti e politici che Napolitano si ostenta a difendere

STEFANIA DESSI

Mer, 25/04/2012 - 18:15

E se fosse un modo diverso di fare politica? Non date corda ai professionisti della politica, continuando a definire i movimenti di protesta come antipolitica!

analistadistrada1950

Mer, 25/04/2012 - 18:14

(1)Non credo che sia opportuno assumere la difesa di questo o quello, se non altro, per non minimamente influenzare ma, appunto senza difendere in questo caso Grillo, che fa già abbastanza chiasso da solo, oggi, il Presidente della Repubblica, non saprei quanto correttamente, fra l'altro, ha detto: "...omissis, è inutile seguire falsi demagoghi, ...omissis; un po' come dire: "non date ratta a Grillo". sappiamo benissimo che Grillo ha assorbito ogni voce, problema o criticità che, suppongo, in molti gli avranno segnalato, chi intende dargli il voto lo farà. Ma, mi chiedo, quando gli altri faranno la loro campagna elettorale, cosa diranno? Prometto che non farò assolutamente quello che serve, non me ne frega niente se vi sparate in bocca e vi massacrerò di tasse perché mi voglio arricchire!. Ma è ovvio che chiunque, anche Carmela Mela (Franco e Ciccio), prometterebbe ciò che, forse, anche lei vorrebbe, sarà mica scema?! E allora, dovremo sentire i soliti programmi?

alberto.rossattini

Mer, 25/04/2012 - 18:15

Credo che dopo Scalfaro, Napolitano sia stato il peggiore Presidente che abbiamo mai avuto. Guardi a me personalmente Grillo era indifferente, ma dopo queste sue squallide considerazioni...forse lo voterò!

analistadistrada1950

Mer, 25/04/2012 - 18:17

(2) credo che sarebbe quasi folle pensare di ascoltare i candidati che, in dibattiti pubblici, confronti fra idee opposte, immergendosi fra la gente, si facessero conoscere senza tante schede che dicono che sono buoni e bravi, quello si vedrà. occorre conoscere la personalità prima, se sa affrontare un potenziale elettorato, in un confronto pubblico senza sclerare ed offrendo risposte sensate senza demenziali proposte irrealizzabili, molto terra, terra, sarebbe il polso vero, concreto. Con i programmi, ci possiamo accendere la stufa come faccio io con i giornali dopo letti, tanto, per mille ragioni, sono difficilmente realizzabili. Dovrebbe, il candidato, semplicemente assicurasi che si prende tre mesi per analizzare dati, report, criticità, bilanci, diagrammi ecc.. A quel punto comunica a reti unite, magari anche in Eurovisione(scherzo): dall'analisi è emerso quanto segue, per tentare di risolvere, farò questo, siete d’accordo?

analistadistrada1950

Mer, 25/04/2012 - 18:16

(3) naturalmente l'esito dell'accettazione deve essere registrato e reso noto. Faccio un esempio: se in Piazza Navona (esempio centrale) si è notato che su 1000 persone, 900 vogliono una fontanella, ovviamente ci metterà la fontanella. Questo deve valere per ogni punto di ciò che intende fare: quello potrebbe essere il vero programma siccome ha avuto il tempo di capire e dovrebbe avere le capacità di risolvere. Se nei vari step, trova ostacoli, li deve rendere noti. Il risconto deve avvenire ogni tre mesi, registrando anche la customer satisfaction in questo caso degli elettori. La promessa iniziale, all'accettazione dell'incarico è quella di accettare, dopo un anno, la verifica dei risultati, ma non da una Commissione Parlamentare ma dagli elettori; se non ha raggiunto gli obiettivi, come in ogni sana meritocrazia, raccoglie gli oggetti dalla scrivania, li ripone in una scatola e va a casa. Avanti il prossimo. Progetto appena un poco utopico, ma è democrazia reale.

AnnoUno

Mer, 25/04/2012 - 18:22

Maestà, il re è nudo! Il popolo è alla fame e tra breve anche senza un tetto.

eglanthyne

Mer, 25/04/2012 - 18:24

Oggi gli italiani hanno saputo che l' inquilino del Colle non " ama " il puffo genovese .

analistadistrada1950

Mer, 25/04/2012 - 18:26

La vomitevole mabiguità del mondo politico è quello che ripetono le stesse cose da sempre, il fatto è che è come dicessero: "non prendete esmpio da noi, Voi, Vi ORDINO! di fare così!"; mi sempre un tantino paradossale ed ipocrita recitare il rimpianto, per che quello è, e fare un discorso Politico. Continuo a dire che sono morti ragazzi di destra, sinistra, centro, anarchci ed anarcoidi, militari, non solo durante la reistenza, ma non perchè avevano intenzione di suicidarsi come molti invece oggi fanno ma per il solo fatto che pensavano di essere nel giusto. Ora, qualcuno si senti di condannare dei cadaveri con qualunque rivendicazione, io no! Loro i MORTI, ci credevano TUTTI, nessuno escluso ed atteggiamneti irresponsabili che provengono da chi dovrebbe infondere con l'esempio la cocesione, inducono invece a lotte di classe, ideologiche, di potere. Servirebbe un T.S.O. per farli tornare in terra e vedere, toccare con quelle manacce luride il sangue di quei poveri diavoli che si uccido

grifo63@gmail.com

Mer, 25/04/2012 - 18:31

Con tutto il rispetto dovuto, vorrei fare una domanda al Presidente: Quanti anni sono che Lei è al Parlamento? 50, o più? Ebbene in tutti questi anni non si è mai accorto del MARCIO che la CIRCONDAVA? Vogliamo ricordare qualcosa? Ebbene adesso ci viene a dire che la Politica è un MALE necessario,potrebbe essere anche vero, però il punto è che sono gli attuali POLITICI CHE NON VANNO BENE, ed allora sarebbe bene che cominciasse da loro riconoscere, che se pur presenti non hanno fatto nulla per evitare il MARCIO, SAREBBE OPPORTUNO CHE TUTTI DESSERO LE DIMISSIONI PER POTER RICOMINCIARE DA CAPO. Ma questo non accadrà mai, perchè sono sempre gli ALTRI CHE SBAGLIANO VERO? Faccia la cortesia Presidente invece di fare sermoni prenda atto di questo. Grifo63

Lugar

Mer, 25/04/2012 - 18:33

Come si fa a non essere antipolitici visto cosa è successo in questo paese. Ci siamo forse dimenticati delle lotte a livello personale nei confronti di Berlusconi? Questo ha portato alla crisi economica e alla svalutazione di tutti i politici che risultano miopi, egoisti, e incapaci.

bosco43

Mer, 25/04/2012 - 18:35

Sputasentenze di un mantenuto a vita,come parla bene...ed il suo socio monti,gli fa da spalla...**** e camicia,contro tutti!!!

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Mer, 25/04/2012 - 18:39

Napolitano non vuole liberarsi SOLO di Grillo, mette le mani avanti contro “qualsiasi” disturbo allo “status quo” della politica italiana. Lo sta facendo perché si è reso conto che mai come oggi, gli Italiani sono “saturati” dal macello delle loro vite e dalla disperazione che anche lui (col golpe mascherato) ha contribuito a creare. Presidente, è proprio per il fatto che gli Italiani finalmente “si sono fermati a ricordare e a riflettere” che si scagliano contro la politica! Poi aggiunge: “Diversi partiti dalla Resistenza in poi sono scomparsi, altri si sono trasformati, ne sono nati di nuovi e tutti hanno mostrato limiti e compiuto errori, ma rifiutarli in quanto tali dove mai può portare?”. Le rispondo subito: può (forse) portare finalmente a cambiare quegli uomini che, re del trasformismo, sono sempre gli stessi alla faccia di partiti scomparsi-trasformati-nuovi. Lei da quanti decenni siede là in mezzo? Nel ’42 faceva parte del GUF (Gruppo Universitario Fascista)…(1di3,segue)

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Mer, 25/04/2012 - 18:40

…e questa militanza è stata da Lei definita (dopo) come una “mascherata” che conteneva “energie intellettuali antifasciste” (cioè tutti quelli che, caduto il fascismo, l’hanno rinnegato saltando sul carro dei vincitori…); nel ’45 aderì al PCI (Partito Comunista Italiano), viene eletto deputato nel ’53 (59 anni fa!) trovando tempo e vigore, nel ’56, per definire i moti ungheresi (repressi nel sangue dall’URSS di Stalin) come azioni controrivoluzionarie compiute da operai insorti bollati come “teppisti” e “spregevoli provocatori”; dal ’64 si avvicinò molto al PSI (Partito Socialista Italiano) pur rimando fino al ‘92 nel PCI; nel ’93 è nei ranghi del PDS (Partito Democratico della Sinistra) nato “trasformando” il PCI e sciolto nel ‘98; si ritrova a far parte dei DS (Democratici di Sinistra) nati nel 98, dalle ceneri del disciolto PDS, e sciolti nel 2007 per dar vita al PD (Partito Democratico) al quale Lei naturalmente ha aderito e del quale fa tuttora parte (penso)… (2 di 3, segue)

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Mer, 25/04/2012 - 18:43

…Cosa stavamo dicendo a proposito di sparizioni, trasformazioni, fondazioni di partiti con gli ”uomini” che invece rimangono sempre gli stessi e a proposito di questa “ingiusta” e “inspiegabile” ANTIPOLITICA?? E’ sicuro che gli Italiani si possano ancora abbindolare “facendogli credere” (in modo fuorviante) di scegliere i propri rappresentanti e dicendo che "occorre impegnarsi perché dove si è creato del marcio venga estirpato, perché i partiti ritrovino slancio ideale, tensione morale, capacità nuova di proposta e di governo"? E poi, "la politica, i partiti, debbono, rinnovandosi decisamente (come PCI, PDS, DS, PD?), fare la loro parte nel cercare e concretizzare risposte ai problemi più acuti confrontandosi col governo fino alla conclusione naturale della legislatura"…come è stato permesso fare al precedente Governo, vero? Ha ragione, “nulla può sostituire i partiti" ma gli attuali partiti e le persone che li compongono, quelli si che possono/devono essere sostituiti!. (3di3,segue)

Fracescodel

Mer, 25/04/2012 - 18:47

Arrestate Napolitano!!! Uniamoci alla denuncia di Paola MUSU. Napolitano il traditore va arrestato; e' un criminale che ha tradito l'Italia, gl'italiani, la Costituzione e la sua carica...arresto e prigione a vita. Lo sappiamo tutti che i politici di oggi sono delinquenti che lavorano al soldo dei poteri forti (potere bancario). Cosa facciamo? Aspettiamo che ci schiavizzino? Adesso con l'IMU e' ora di ribellarsi. Sono pronto a scendere in piazza. Io, di destra, avrei tirato le uova alla Fornero insieme ai Cobas. E oggi rivaluto le ideologie dei NOGLOBAL: stupidi noi a sitgmatizzarli senza ascoltare le loro ragioni. Vorrei un'Italia fuori dall'Euro, con Lira stampata dal Ministero del Tesoro. Vorrei tutti i politici di oggi fuori PER SEMPRE dalla politica; se FINI non prende voti, non dovra' farsi piu' vedere in politica! Arrestiamo Napolitano, Monti, Fini, Rutelli, etc...tutti ladri al soldo delle banche. Chi ci crede piu', che lavorino per noi? Io NO!

duxducis

Mer, 25/04/2012 - 18:56

Invece di scusarsi e chiedere perdono, ha il coraggio di chiamare chi cerca di dare voce al popolo "demagogo" o "apprendista stregone". Dimentica che ci ha messo lui in questo casino, permettendo ruberie di ogni sorta sotto il suo settennato. Dovrebbero essere lui il garante della costituzione e dello Stato, non Grillo, che cerca di fare quello che puo'. Ricordiamo che il quirinale spende 240Milioni all'anno, quando ne basterebbero 40Milioni per ingrassarli. Dove si imbosca gli altri 200Milioni??? In 7 anni si e' mangiato 1400Milioni di euro, fa concorrenza a Bassolino e agli altri della combriccola.

tonipier

Mer, 25/04/2012 - 18:58

" LA DEGENERAZIONE DELLA POLITICA ITALIANA" Bisogna fare un partito anti risurrezione altro che DEMAGOGHI?... L'ingiustzia galoppa e questi continuano a prenderci per i fondelli con frase da capogiri... Dalla istituzionalizzazione della mafia più spregiudicata e pericolosa, quella partitocratica e politica, continuano a trarre impulso ed esempio le organizzazioni malavitose comuni soprattutto per i condotti clandestini, a diramazione molteplici, tesi verso il pubblico potere in un groviglio di interessi che sono di natura politica ed economica.

equilibrista

Mer, 25/04/2012 - 19:03

Troppo anziano per i giovani.Un movimento che nasce dal basso,dovrebbe far preoccupare tutti i partiti che di fatto, sono l'antipolitica.Una vero democratico sa ascoltare tutti e trarne la migliore risposta politica,senza faziosità di parte.

aldopastore

Mer, 25/04/2012 - 19:02

***8206;""Caro"" presidente...........ormai siamo tutti "demagoghi".Lei però, questa volta, ha ragione. Dovremmo scendere in piazza per fare una bella "partita" - Demagoghi contro Sciacalli-

elpilagro

Mer, 25/04/2012 - 19:02

Caro votato da nessuno ma chi ti ascolta piu??? Sei un parassita da 60 anni Grillo? vi fara' il **** a tutti!!!!

italianodisilluso

Mer, 25/04/2012 - 19:05

Napolitano: "Non dare fiato ai demagoghi di turno" Della serie senti chi parla!!!!

duxducis

Mer, 25/04/2012 - 19:03

L'antipolitica funziona cosi'. I gerarchi si sono rubati l'inverosimile e ci hanno fatto pure indebitare per rubare ancora di piu'. Ora siamo pieni di debiti e stiamo in vita grazie alle bricioline che i gerarchi ci concedono. Se al potere ci va Grillo, loro nascondono i soldini che hanno rubato e ci fanno morire. In linea di principio, Grillo non puo' fare molto contro questi ladri di professione. L'unica alternativa e andare al potere e metterli tutti in galera, sequestrandogli quello che hanno in Italia o all'estero. Non ci sono molte alternative.

Giovanmario

Mer, 25/04/2012 - 19:07

In realtà Napolitano non ha detto solo che bisogna mandare a raccogliere patate i vari grilli e grillini.. ha detto anche e soprattutto che la Lega deve sparire, il Pdl deve essere distrutto, tutti i partiti devono essere cancellati tranne uno ..quello suo.. quello storico.. quello comunista.. quello unico.. quello di .. quando c'era lui.. beh.. allora era giovane e aspirava a qualcosa di meglio che fare il semplice burocrate di partito.. ma si è comunque ampiamente rifatto in questi ultimi anni .. perciò adesso spera di poter superare in prestigio e fama i vari Togliatti, Amendola, Longo, Ingrao, Berlinguer, Natta, Occhetto…boom!

Ritratto di falso96

falso96

Mer, 25/04/2012 - 19:11

#118 Massimo: GIUSTO!!!!!!

ntn59

Mer, 25/04/2012 - 19:12

"Non date fiato ai demagoghi di turno, datelo a questi macellai incompetenti che ho chiamato a governare l'Italia". Napolitano è colui che applaudì all'intervento russo in Ungheria per soffocare i moti di libertà di quella nazione. Ora è il Presidente della nostra Repubblica....un tipico rappresentante della nostra casta politica. A proposito di tagli: un ministero ha ordinato altre 400 autoblu....Alfano, Bersani, Casini: non vi vergognate a sostenere questo governo?Certo, sapete che al momento delle votazioni basterà raccontarci le solite favole e tutti ridiventano pecoroni...

marziaermi

Mer, 25/04/2012 - 19:15

Budapest,pcus,gulag,siberia,100 milioni di morti,i fuggitivi dissanguati nellaterra di nessuno del Muro,polpot,......basta si capisce perchè n.e m. a questo punto fanno paura.

analistadistrada1950

Mer, 25/04/2012 - 19:18

Lo Stato, com'è noto, è costituito dal Popolo, che abita un territorio definito ed è organizzato attorno ad un Potere Centrale; in termini semplici potremmo equipararlo ad una Organizzazione Complessa, ovvero ad una Grande Azienda della quale, che lo si voglia oppure no, noi siamo gli azionisti e dunque: come accade nel privato, di norma, è convocata l'assemblea dei Soci (noi). A me non pare, anche se il parallesimo può essere eccessivamente "tirato", che questa Azienda funzioni secondo i principi democarici che prevedono la rendicontazione la revisione dei bilanci a chiunque ne voglia avere conoscenza ma, per non chedere troppo, credo che almeno per "l'aumento di capitale", dovremmo essere infromati per capire se stiamo investendo, con le tasse, in azioni spazzatura oppure in azioni che possono avere un successo di mercato. Altra utopia.

voce.nel.deserto

Mer, 25/04/2012 - 19:22

Grillo è un Pasquino? Guai se non ci fosse. Saremmo alla dittatura,alal oligarchia proterva dei partiti ad una specie di cartello che vuole imporre i propri interessi.La rappresentanze delle varie anime e modi di intendere la vita che dovrebbe salire dal popolo è meramente fittizia Predomina la tutela degli ineteressi della casta,della lobbie partitica,dei partiti come cosche in lotta fra loro,ma pronte ad accordi in danno dei rappresentati,come questo intono ai finaziamenenti pubblici alla faccia del referendum. Qui si tratta di rifondare la politica che è attività umana nobilissima. come già diceva Platone e come ci ha ricordato il nostro Presidente delal Repubblica. Nessun cedimento al qualunquismo ma affermazione del primato del popolo sulla sua rappresentanza che gli deve obbedienza e rispetto. E la voce di Grillo è un megafono come lo era quella del Pasquino romano,un vero conato di democrazia al tramontare delle Pleiadi .

cholla

Mer, 25/04/2012 - 19:23

A me Grillo sta in quel posto, però siamo in un paese libero , e lo deve essere per tutti, ma il Capo rigurgita mappazza rossa , come se la libertà di qualcuno deve essere da lui avallata , non rendendosi condo di chi la libertà la usa per fare i propri porci comodi

voce.nel.deserto

Mer, 25/04/2012 - 19:24

Nessuno si scaglia contro la politica ma contro questa falsa politica,falsa perchè intrisa di corruzione ed affarismo e mancanza di rispetto per il popolo sovrano.

tonipier

Mer, 25/04/2012 - 19:28

L'ITALIA SI GESTISCE SENZA PIU' GIUSTIZIA" Altro che continuate fregnate?.... Policastri ed arrampicatori sociali, pressapochisti, appoggiati nella ascesa alla vita politica dalla cattosindacalpartitocrazia continuano a perpetrare la vergogna delittuosa lottizzazione degli incarichi pubblici, della pratica delle tangenti sugli appalti di opere pubbliche, degli espedienti che hanno trasformato l'Italia da patria del diritto in patria del dritto?. ( CHI COMANDA OGGI IL C.S.M.?) il popolo sta subendo.

gbsirio_1962

Mer, 25/04/2012 - 19:40

caro Presidente...invece di criticare che fa politica in maniera diversa... preoccupati di condannare i partiti che, negli anni, hanno dissanguato questo paese

fedele50

Mer, 25/04/2012 - 19:45

CARI amici di tastiera, avete scritto di tutto e di piu', a me non rimane che leggervi, e incaçççarmi, ma da certi parassiti bolsi cosa possiamo aspettarci se non vigliaccheria e tradimenti,buona giornata a tutti ............si fa x dire.w l'ITALIA

Ritratto di WjnnEx

WjnnEx

Mer, 25/04/2012 - 19:51

T.d.C. maiuscole

giovanni_70zz

Mer, 25/04/2012 - 19:54

Ottimo! Che bello vedere il popolo dell'amore votare per Grillo ... meglio per "noi" ...

Ritratto di The Father

The Father

Mer, 25/04/2012 - 20:01

CIP e CIOP ( Napolitano e Rigor Montis) dovevano solo avere il buon senso a non presentarsi con le loro sporche facce da c...o a sporcare un giorno come questo

gher

Mer, 25/04/2012 - 20:04

il presidente invita a dar fiducia ai partiti... gli italiani invitano i partiti a restituire tutti i milioni che si sono intascati!

masbalde

Mer, 25/04/2012 - 20:04

Napolitano, perchè non hai invitato una rappresentanza dei partigiani ungheresi, cecoslovacchi e polacchi??? Comincia pure a temere il giudizio della storia, sta per arrivare!

analistadistrada1950

Mer, 25/04/2012 - 20:06

Siccome sono particolarmente ottuso, vorrei che l'Eccellentissimo Prof. RIGORE, mi spiegasse, magai con un disegno, a cosa diavolo ci eravamo abituati? Forse a cercare le offerte al discount? Od aspettare la chiusura del mercato per pagare la merce, non perfetta? Secondo me se la sta cercando e deve sperare che i giovani, vedendo la disperazione dei Genitori, non spieghino meglio il concetto, siccome, in passato, è sempre stato così. Però, questo non è sperabile siccome ci rimetterebbero i volenterosi. Speriamo solo che il sistema torturatorio imploda.

robylella

Mer, 25/04/2012 - 20:06

Un presidente che critica un comico? Ma in che strana nazione siamo? Un'accozzaglia di pagliacci? Poveri italiani!

Polemyko

Mer, 25/04/2012 - 20:09

La vera antipolitica sono quelli come Napolitano e tutta la associazione a delinquere che gli gira attorno.

fiducioso

Mer, 25/04/2012 - 20:15

Stanno cominciando a sentire l'odore di ciò che accadrà tra breve!

blackbird

Mer, 25/04/2012 - 20:16

La sinistra italiana riscoprì l'Inno di Mameli, il Tricolore e la Patria solo per contrastare la Lega. Prima dell'avvento bossiano i temi erano sinonimo di "fascismo", vituperati e innominabili. Dopo Bossi sono diventati patrimonio della sinistra(!?!). Che cosa si inventeranno contro Grillo? Forse il 25 aprile e il 1° maggio, ma con quello che ci aspetta non credo riusciranno a far calare i consensi al comico genovese.

Ritratto di danie

danie

Mer, 25/04/2012 - 20:21

Il marcio siete tutti voi politici, pertanto siete erbacce da estirpare! Per Grillo voteremo, con Grillo combatteremo per il nostro futuro!

donalleg

Mer, 25/04/2012 - 20:21

Corsi e ricorsi della storia.... Siamo ritornati al Medioevo, quando signori e signorotti vivevano negli agi del castello fortificato, ed il popolino che lavorava i campi per pagare le varie tasse per mantenerli.... Ma la storia è a favore del popolo laborioso.....

ilpigna

Mer, 25/04/2012 - 20:29

L'attuale governo, che non rappresenta gli elettori, annulla di fatto la politica e i partiti. In questo momento li paghiamo soltanto perchè assistano. Non esistono, non propongono, non rappresentano nessuno. Il discorso di Napolitano dovrebbe farci riflettere, soprattutto quando nega la possibilità di elezioni anticipate. In realtà nega, in questo frangente delicato, la sovranità del popolo. Non è un neocomunista, ma un comunista classico e della peggior specie. La politica se lo merita ma noi italiani no. Escono dati che ci mettono ultimi in europa come stipendio. Ma continuano a parlare di tasse, di prelievi, di accise. Non tagliano la spesa pubblica e cercano di non intaccare tutti i previlegi che sono riusciti a scippare. L'unica speranza, ove non sia possibile un intervento risolutivo di militari illuminati, è quella di dare uno "scossone" al sistema. E l'unica cosa possibile "democraicamente" è quella di mandare in parlamento dei grillini col preciso mandato di sputarli tutti.

piertrim

Mer, 25/04/2012 - 20:44

Concordo con Napolitano sui demagoghi, ora resta da capire se il popolo è in grado di identificarli ed ha le stesse sue idee al riguardo!

emmebi

Mer, 25/04/2012 - 20:47

Posssibile che questo non si renda conto che è proprio lui che ha bollato d'incapacità tutta la classe politica sospendendola e mattendo l'Italia nelle mani di dilettanti allo sbaraglio che stanno facendo danni che nemmeno Prodi era riuscito a collezionare in tanti anni di IRI e di governo? Altro che antipolitica, ci vogliono i Forconi e subito! E per tutti: vecchi e nuovi.

gamma

Mer, 25/04/2012 - 20:49

Certo sarebbe stato meglio che Napolitano fosse stato zitto oggi. Perché con le sue parole ha procurato a Grillo tanti voti in più

beppe1941

Gio, 26/04/2012 - 08:12

senti chi parla!E' logorroico ed ormai ha superato il "famoso"Cossiga".

Leo.1050

Gio, 26/04/2012 - 08:16

Beh, ce l'ha la faccia tosta! Parla proprio lui, che sfiducia d'autorità un governo eletto dal popolo italiano, e nomina di punto in bianco senatori dei professori, presunti esperti di economia per governare al posto del governo democraticamente eletto, affinché ci riduca in miseria e faccia spazio per la sinistra di Bersani. Vergogna!

Ritratto di marystip

marystip

Gio, 26/04/2012 - 08:17

E' ora che se ne vada a casa questo compagno.........................

swiller

Gio, 26/04/2012 - 08:27

#172 ilpigna. Bendetto concordo.

Ritratto di huckleberry10

huckleberry10

Gio, 26/04/2012 - 08:35

QUANDO L’ARBITRO CALCIA I RIGORI! Che il ruolo di arbitro e di istituzione super partes non si addicesse all’attuale Presidente della Repubblica, già lo si era capito in più occasioni. Le modalità con le quali è stato formato l’attuale esecutivo, ne è un palese esempio. Ma ora l’inquilino della reggia romana, il Quirinale, va oltre, pretende anche di influenzare la prossima tornata elettorale, manifestando ancor più una certa repulsione per i meccanismi della democrazia, ove sono i cittadini a determinare la composizione del parlamento ed in ultima analisi quella del governo. Il Presidente pone veti, afferma che ci sono categorie di cittadini, i demagoghi appunto, che non hanno diritto di proporsi, perché rischierebbero così di sopravanzare i partiti politici, di cui egli è la massima espressione, non certo in senso positivo!

pino d.

Gio, 26/04/2012 - 08:42

Partiti ed antipolitica. C’è una gran confusione. La politica è il governo della cosa pubblica e sarebbe da buttar via. Ma sembra proprio che ci sia un trucco, ben nascosto sotto mareggiate di parole. Se è vero come è vero che la politica è la cinghia di trasmissione che porta le richieste ed i bisogni della gente fino al governo della cosa pubblica, cioè là dove si devono cercare ed attuare risposte e soluzioni ai bisogni ed ai problemi di tutti, allora l’antipolitica è la ricerca di un modo diverso di governare, cioè di gestire la cosa pubblica e per esser diverso non deve nascere dai bisogni e dai problemi come essi sono sentiti dalla gente… Infatti l’antipolitica dice di voler governare per il bene della gente ma non per mandato politico della gente. Quindi chi sostiene l’antipolitica vuole che non siano i cittadini, tutti i cittadini, a decidere e scegliere, ma… Ma, chi? pino d.

Ritratto di Baliano

Baliano

Gio, 26/04/2012 - 08:46

-- #171 donalleg (11) -- NO, per niente, la Storia non è mai stata "a favore del popolo laborioso", è drammaticamente oggettivo, tutt'oggi e ad ogni latitudine: Europa e Italia compresa. Dopo Secoli dal medioevo, i "signorotti" continuano a fare bello e brutto tempo. Come allora! Napolitano è uno di loro, forse il peggiore, perché è il più riverito e servito del castello, con tanto di stallieri e carrozza, paggetti e cuochi, sguatteri e giullari. E' il più sordo del maniero. Il più cieco del Palazzo. E' uno dei troppi che da fiato alle trombe. Un trombone sempre più stonato, di un'orchestra sguaiata, dove ognuno suona i "motivi" che gli vengono meglio, pro domo sua: Sempre più gabelle sul "macinato", saccheggio e stupro della Dignità, quella poca, che resta ad un Popolo. E senza vergogna! ---- Regards

enzo1944

Gio, 26/04/2012 - 08:54

Ma possibile che questo vecchio comunista (con la testa da tacchino),non riesce a capire che è stato lui che ha messo fuori gioco i Partiti votati dagli Italiani nel 2008???...e' lui che ha chiamato una combricola di professoroni che stanno mettendo in ginocchio l'Italia con tasse,che sono state criticate da mezzo mondo e da esperti di economia e finanza mondiali!...Abbiamo la TASSAZIONE PIU' ALTA d'europa(47,5%) ed i salari,stipendi e pensioni PIU' BASSI D'EUROPA!!!.....ed il nostro presidente blatera,continua a blaterare gratis!!....Cacci via dal Parlamento bersani,i casini,fini,bottiglione,dalema,la bindi,rutelli,dipietro,prodi,i Sindacalisti,le Caste Romane,che stanno lì da 40 anni perchè sono loro(I CATTOCOMUNISTI) che ci HANNO ROVINATO!....ed ora,si rifanno nuovi e VOGLIONO SALVARCI!!..e se ne vada anche lei,Presidente,che,da antidemocratico qual'è,ha fatto cacciare Berlusconi,eletto dal Popolo Italiano!...............Pubblicare,grazie)

Granpasso

Gio, 26/04/2012 - 08:55

Che se ne vada! E' quantomeno singolare che queste parole vengano pronunciate proprio da chi ha sospeso la democrazia in Italia! Per quanto mi riguarda, sta blaterando al vento... considero questo signore un traditore, ha perso ormai ogni seppur minima traccia di credibilità! E sì, allo stato attuale i partiti, con la loro arroganza e mancata trasparenza, hanno reso la cosa pubblica una cosa loro... sono effettivamente un agente inquinante, non degni di essere qualificati come italiani! Grillo non rappresenta certo una forza in grado di governare, ma ora serve un segnale forte che rappresenti la rabbia degli italiani, il loro rifiuto del modus operandi della classe politica! Mio malgrado Grillo avrà il mio voto, se mai deciderò ancora di andare a votare!

claudiocodecasa

Gio, 26/04/2012 - 09:00

vattene a casa a giocare a canasta, quando apri bocca mi viene la tristezza, potrei suicidarmi

sigmathema

Gio, 26/04/2012 - 09:07

Certo è che i partiti come sono oggi in Italia sono solo il rifugio di chi con conoscenze ha fallito nella vita. Ecco allora magistrati , avvocati , figli , nipoti , amici delgi amici e chi più ne ha più ne metta. Il presidente dopo averci fregati con la collaborazione di berlusconi con monti cerca di risuscitarli. Con poco successo. Le gente ne ha piene le atsche di sta gente che non fa alcunché se non vivere alle ns spalle.

kkkkkarlo

Gio, 26/04/2012 - 09:17

Vergognoso sproloquio di quello che NON è il mio presidente ma quello dei partiti (io non l'ho mai votato loro si). Svegliatevi: questa non è antipolitica, ma antiLAVOSTRApolitica. Cconsiderato che avete fatto il peggio che potevate per 50 anni, sorprende che siate sorpresi che la gente si sia finalmente rotta le scatole

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Gio, 26/04/2012 - 09:19

"nulla sostituirà i partiti" - questa è una opinione o una affermazione? perché si diceva così della nobiltà. ora i partiti sono società private, agiscono come aziende, investono in oro, immobili, banche etc etc ma finanziate dai cittadini oltre che da se stessi, non rappresentano nulla altro che gli interessi del partito infatti non scompaiono mai i simboli e i tesori...tutti i loro membri sono sostituibilissimi da cavalli, asini e papere fuorché i padroni che non cambiano mai. ora dico, avere coraggio e prendere membri della società civile, gente che lavora e rappresenta gli interessi di una categoria economica e sociale si può fare con le corporazioni. certo se ancora credete che sia nostalgia fascista siamo fuori strada, è una considerazione attualissima che darebbe spazio a tutti. e il capo del sindacato magari viene eletto dagli operai come rappresentante di governo nell'interesse della categoria anziché straparlare senza peso di potere. occhio che grillo porterebbe la monarchia

pino d.

Gio, 26/04/2012 - 09:31

Guglielmo Giannini intercettò un malessere diffuso e portò molti italiani, gli scontenti, a votare per l’Uomo Qualunque. Giannini, oltre che valido giornalista, era persona preparata e capace, non un comico, e tuttavia, ricevuta la “bicicletta”, scoprì che “pedalare” era molto meno facile di quanto possa sembrare a chi guarda sfilare i ciclisti in una tappa del Giro. Non è la “politica” l’errore. Il guasto è nella mancanza di trasparenza, nella autocertificata onnipotenza del politico, come viene inteso oggi, e quasi solo in Italia. Proprio questa anomalia apre spazio all'inaccettabile “governo” dei giudici ed all’assurdità d’un ipotizzato “governo” del “non governo”, forme entrambe che hanno unico identico obbiettivo: sottrarre il governo alle scelte popolari. pino d.

canadien

Gio, 26/04/2012 - 09:40

Caro pino d. , non c' e` nessuna confusione nella testa della gente: QUESTA politica e` solo un intreccio di malaffare lontana una galassia dal popolo italiano. E QUESTI partiti sono centri di potere con i soldi dei cittadini ripiegati solo su se stessi. L' unico modo per riconciliare cittadini e politica, buona politica, e` quello di fare piazza pulita di tutti i "professionisti" decennali della politica, fare avanzare forze nuove ma a tempo determinato "prestati" alla politica per uno o due mandati e sostenuti da partiti ( libere associazioni come prevede la costituzione ) che si debbono finanziare solo con gli introiti delle tessere ! ! !

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Gio, 26/04/2012 - 09:53

Se, Napolitano non vuole avere gente che é antipolitica deve prima riformare la Giustizia, perche la gente ha le palle piene di Giudici e Magistrati che comprano mafiosi e prostitute, per abbattere un governo eletto dalla gente. Che, la Giustizia Italiana é un bubbone grande come una casa lo sá tutta L,Europa, é un Paese moderno come L,Italia non puo piu permettersi di avere una Giustizia che si mette al posto del Governo!. Che, L,Ambasciatore degli USA manda in un dispaccio segreto a Waschington la notizia che Berlusconi é in ostaggio della Giustizia Italiana, la dice tutta sullo stato della Giustizia in Italia; UN PAESE SI GIUDICA DALLO STATO IN CUI SI GIUDICA LA GIUSTIZIA! É LA GIUSTIZIA DEVE ESSERE APOLITICA; E NON DEVE AVERE DEI GIUDICI CHE VANNO AI CONGRESSI COMUNISTI!. Questo, é quello che distingue un Paese civile da uno incivile!, caro Napolitano é non come hai fatto tu che hai permesso ai tuoi Giudici di infangare Berlusconi ogni giorno, tu ti dovresti vergognare di questo!.

pino d.

Gio, 26/04/2012 - 09:54

I sostenitori della sedicente “nuova” politica-non-politica sanno tutto, capiscono tutto, spiegano tutto, fanno tutto facile. Poi dicono che questo governo non è stato eletto dal popolo… E dimenticano che nessun governo è mai stato eletto dal popolo, ma sempre e solo dai rappresentanti eletti dal popolo, quelli che poi votano la fiducia al governo, e quando gliela levano, il governo va a casa. Questo governo è legittimato dal voto di fiducia. Il diktat “elettorale” di Napolitano è assurdo proprio in questo senso: non è lui a poter decidere, ma il parlamento qualora Monti non dovesse far bene ciò che è stato chiamato a fare. Al momento Monti sembra più un nuovo Prodi, quello delle bellissime tasse, che un riformatore dello Stato, uno sfalciatore di sprechi, un demolitore di privilegi. pino d.

Ritratto di perseus68

perseus68

Gio, 26/04/2012 - 10:00

TUTTI a CASA! A cominciare da nonno Giorgio che ha fatto il colpo di mano facendo dimettere un presidente del consiglio eletto dal popolo per metterci un mezzo ragioniere che nessuno ha voluto se non la casta politica! I parlamentari non sono stati ridotti, i loro stipendi men che meno (7 mesi di studi di una commissione che hanno portato solo a concludere che non si poteva ridurre gli stipendi dei parlamentari), il numero dei parlamentari e' sempre lo stesso caro presidente. Il referendum del 1993 del finanzianmento ai partiti e' stato IGNORATO per anni fregandosene della volonta popolare. nel frattempo ai partiti e' andata una sfracca di soldi pubblici che, se usati pwer il bene del apese, avrebbero sicuramente migliorato la situazione economica/sociale. Dei sindacati non ne parliamo..di quelli che sono esclusi da ICI & Co. neppure. Rimangono solo le tasse per gli italiani. Quelle sono solo aumentate! Nessuno dovrebbe andare piu' a votare in questo schifo di paese!

Robertin

Gio, 26/04/2012 - 10:21

Le tue parole mi danno un motivo in più per votare Grillo, caro Napolitano ....

SSIMPATICO52

Gio, 26/04/2012 - 10:27

Errore !!!!!! Noi Votando 5 Stelle Od Altri Partiti Vi Manderemo Tutti A Casa !!! E Vi Toglieremo Tutti I Privilegi "rubati" Per Anni Ed Anni !!! è Finita E...vergognatevi !!!!!

enzo1944

Gio, 26/04/2012 - 10:33

...........e continuerà a crescere l'antipolitica,caro Presidente,fino a quando ti consentirai 1350 dipendenti(mi sembrano un pò troppi)per la tua politica che costa 240milioni all'anno(quanto GB,Francia,Spagna insieme)!...e crescerà fin quando non farai tagliare i costi della Politica a Camera e Senato(diminuire del 70% Deputati e Senatori)inclusi tutti i benefits delle Caste Romane,cui anche tu appartieni!!....e non si fermerà l'antipolitica,finchè lei,capo della Magistratura e del CSM,consentirà a magistrati (rossi)di continuare a inseguire avversari politici,anzichè ricercare ladri,assassini,stupratori,pedofili,mafiosi,camorristi,etc.etc.etc.,utilizzando e sperperando risorse degli Italiani,che potrebbero servire ad aumentare pensioni minime ed invalidi veri! Grazie...........(prego pubblicare)!!

stefano.colussi

Gio, 26/04/2012 - 10:38

Egregio dr. Ferrara il Suo articolo mi ha aiutato. E' da novembre 2011 che non scrivo e non commento più niente...per un motivo semplice semplice...ho alcuni seri dubbi, non ho più ceretezze. Dove si vuole portare questo Paese, che fino a prova contraria si chiama Italia??? Ricordo solamente che l'onorevole Silvio Berlusconi è stato letteralmente "processato e linciato e ridicolizzato" dagli italiani, da tutti, ma proprio tutti, da imprenditori, sindacati, quotidiani, settimanali, televisioni, corporazioni, caste, ******e, ******ieri da comunisti, fascisti, democristiani, brigatisti rossi, brigatisti neri, catto/comunisti, preti, casini, fini, bini etc... addirittura da molti dello stesso Movimento Politico fondato da Silvio Berlusconi. Un linciaggio pubblico già visto prima per l'onorevole Benedetto Craxi, detto Bettino. Noi italiani faremo una brutta fine, ma proprio brutta. Di questo sono certissimo. Grazie dr. Ferrara. Stefano Colussi, Cervignano del Friuli. 26 apr 2012

Rainulfo

Gio, 26/04/2012 - 10:41

Napolitano è uomo d'apparato. Il PCI gli è rimasto nel cuore. Vive ancora di nomenKlatura.

cameo44

Gio, 26/04/2012 - 10:51

Napolitano anzicchè scagliarsi contro l'antipolitica deve richiamare la politica ed i partiti tutti a fare il loro dovere poichè i cittadini non sono contro la politica ed i partiti ma con tro la malapolitica e contro i partiti che anzicchè pensare ai cittadini ed ai loro problemi sono divendati comitati d'affari e poi dica agli Italiani il Presidente Napolitano quanto ci costa Lui ed il Suo apparato che è uno dei più alti d'europa e quali sacrifici sta facendo Lui dato che tanti ne sono stati chiesti a chi non ne può più è prorpio vero si predica bene e si ruzzola male ai cittadini i sacrifici si chiedono subito e tanti mentre quella classe politica che il Presidente Napolitano si ostenta a difendere continua a beneficiare di privileggi e risorse e a nulla vuole rinunciare e lotta strenuamente per conservare detti benefici

maximilian66

Gio, 26/04/2012 - 10:56

Ma come? Proprio lui che il girono dopo le dimissioni di Berlusconi, ha annullato partiti, democrazia e costituzione dando il mandato ai suoi amichetti. Adesso si mette a difendere la politica e i partiti... Bah? Alla sua eta' il posto giusto e' al laghetto a dare il pane alle paperelle... PS: vuol combattere l'antipolitica?? Cominci a pagare l'IMU del quirinale...

Ritratto di Zago

Zago

Gio, 26/04/2012 - 11:05

Un Capo di Stato intelligente come Napolitano, non può dire certe cose. L'antipolica esiste perchè l'hanno alimentata i politici ed è arrivata ad un punto che sarà fatica ad estirparla, anzi, infoltirà le sue lile. Alcuni nostri Presidenti della Repubblica a fine del loro settennato, fanno a gara per uscire fuori del seminato, vogliono strafare pur di scontrarsi con la realtà. Napolitano poi, alcuni giorni fa, ha detto una cosa assai pesante nei confronti degli evasori, riferendosi agli italiani che hanno fatto anche grossi sacrifici per farsi una casa e hanno fatto come tanti: sottratto qualcosa allo Stato. Ebbene, non andavano dette certe cose e per me dovrebbe chiedere scusa a questa gente che ha fatto un lembo di storia della nostra Italia.

cisbi

Gio, 26/04/2012 - 11:12

Un motivo in più per appoggiare il Movimento a 5 stelle. Grazie Napolitano.

gian carlo galli

Gio, 26/04/2012 - 11:11

Il presidente Napolitano si renda conto che non si tratta di poco marcio ma di una vasta metastasi che abbraccia il panorama politico italiano. se si facesse davvero piazza pulita c'e' da domandarsi cosa rimarebbe della politica !! (quella onesta) perche' non dice che la lotta alla corruzione e' imperativa ?? gli italiani apprezzerebbero al posto dei facili sermoni ....

Angelo Mandara

Gio, 26/04/2012 - 11:14

POLITICA : DAI COMICI LE MIGLIORI FOTO !! Italia, terra di santi (il popolo?), navigatori (Schettino?), politici e comici (intercambiabili?). Più sento e vedo B. Grillo e M. Crozza...più vedo l'Italia attuale, descritta, al meglio,dai due comici liguri che raccontano la realtà (in modo ficcante) e se possibile,a confronto,spesso,dei tanti politici che a turno inquadrati a Ballarò, guardano, come increduli, un marziano che sta illustrando un altro Paese. Altra triste comicità, che speravamo superata, è quella che torna a riaffiorare con le inequivocabili intercettazioni sulle "love stories", fatte a suon di milioni per una ragazza, al solo scopo di intorpidire le acque. (segue) Angelo Mandara

mazzarò

Gio, 26/04/2012 - 11:30

...è il diavolo in persona.

Marioga

Gio, 26/04/2012 - 11:31

Ha ragione Presidente, nulla sostituirà i partiti (almeno nel breve), ma almeno si potranno sostituire gli attuali politici? Hanno dimostrato di non valere niente nella stragrande maggioranza e allora, per non perdere altro tempo, via tutti, rinnovamento totale o alla conta delle prossime elezioni vedremo che succederà. Io resto pessimista, secondo me gli Italiani pecoroni continueranno a votare sempre gli stessi ladri e dubito che ci sarà un assenteismo reale del 50% come prevedono i sondaggi.

pino d.

Gio, 26/04/2012 - 11:34

Parlando in giro, ho notato che i più accesi innamorati di Grillo sono a sinistra ed a sinistra della sinistra. Questo spiegherebbe i timori che i grillini suscitano in Napolitano. E spiegherebbe la improvvisa disponibilità a far sacrifici anche del Pd, nonostante esso abbia il solito disperato, insaziabile bisogno di soldi. Anche se forse molte delle loro spese sono per fitto di locali di proprietà delle fondazioni Pci, Ds, ecc, ecc. Bersani, nel suo recente ripensamento, ha dichiarato che il Pd è disposto a stringere un po’ la cintola, ma non troppo. Questa apertura potrebbe esser posta in relazione al crescente timore per il grillismo che pervade le sinistre. Tuttavia non sembra che tutti coloro che sbavano per il grillismo siano sinceri, perché tanti sperano solo di riuscire a togliere voti al centro destra. E invece riescono a far presa soprattutto sui compagni stanchi di aspettare che il Pd dica che cosa vuol fare. pino d.

tizimelchio

Gio, 26/04/2012 - 11:36

Napolitano: il Presidente di tutti! Si preoccupa di salvare la politica e i partiti. Lui dovrebbe essere, come primo cittadino, colui che da esempio e detta le linee generali per ristabilire un pò di equilibrio nei sacrifici che si devono compiere. L'importante è che il "lavoratore italiano" paghi e la casta, compreso il Napolitano Presidente, non subisca limitazioni. Ma ricordiamoci che se si privano di qualcosa, questo qualcosa verrà ristabilito con maggiorazione attraverso i soliti raggiri: gli esempi non mancano e non dobbiamo dimenticare. Bisogna ricordare il Presidente come il papà del governo Monti che ha avuto l'appoggio dei partiti della maggioranza compreso il PD partito dei lavoratori, disoccupati, pensionati....... Ultima cosa la GF dovrebbe controllare TUTTI i bilanci dei partiti e i redditi dei parlamentari compresi movimenti bancari

giovauriem

Gio, 26/04/2012 - 11:37

napolitano parla a sproposito e agisce troppo in favore della sua categoria(i politici)quando dice questo governo andrà a scadenza naturale,dice delle amenità,che solo un vecchio comunista puo dire

bosco43

Gio, 26/04/2012 - 11:48

La gent.ma sig.ra Bozzola,al comm. n°11,ha fin troppa ragione e glielo dice garbatamente...troppo,questa genia malvagia,capisce solo il proprio sudicio tornaconto e e non per niente il vecchio capobanda,già a suo tempo,si aggiustava i rimborsi!!!

miky2010

Gio, 26/04/2012 - 11:49

ma cos'e' quest' antipolitica tanto vituperata, è forse l' antcipazione di leggi che mettono fuori legge le opposizioni al regime istaurato proprio dal sig. napolitano?? quindi ci vuol dire che pure i partigiani di cui si faceva parte erano anti politica?? ma la democrazia e la libertà di espressione dove sono andate a finire in questo paese?? se fanno tanta paura al presidente napolitano, vuol proprio dire che l' italia è diventato un paese comunista!!! poveri noi!!

Ruy Diaz

Gio, 26/04/2012 - 11:50

Jurassic Palace.

bosco43

Gio, 26/04/2012 - 11:50

Vecchio buffone,per il tuo senatore a vita,il più scadente dei ragionieri,farebbe meglio!!!

bosco43

Gio, 26/04/2012 - 11:59

Forse sarà vero,ma però proviamo!!!Peggio di così,non sarà di certo!!!

baio57

Gio, 26/04/2012 - 12:01

O il moderatore ha censurato i commenti , oppure il popolo di "sinistropoli " si è astenuto dal tema un po' scottante. Ieri posso anche capirlo , si sa il 25 aprile è giornata di commemorazioni partigiane ,quindi tutti insieme felici con i confaloni rossi e rossastri, ma oggi siamo già a mezzo giorno e tutto tace.... Per quanto riguarda il vecchietto Komunista quirinalizio " cittadino onorario di Budapest ", teniamo duro ,manca " solo " un anno....

bosco43

Gio, 26/04/2012 - 12:01

LICENZIATO!!! Brutto golpista,potrà il popolo far come crede,o ti rimetti di traverso???

PAOL0

Gio, 26/04/2012 - 12:06

no caro presidente tutti i partiti di cui lei fa parte, hanno dimostrato di essere ladri corrotti e insensibili al bene comune, hanno pensato solo a se stessi ai loro amici e parenti. solo quando riusciremmo a liberarci definitivamenti di tutti questi loschi individui potremmo dinuovo festeggiare la vera festa di liberazione.

frateindovino

Gio, 26/04/2012 - 12:11

a volte tacere penso sia più espressivo di qualunque parola e io voglio tacere, ma anche re Giorgio farebbe bene a riflettere...........l'unica dalla sua...l'età........

louise

Gio, 26/04/2012 - 12:11

Il vecchio rudere comunista e il giullare capo-popolo che si vuole accreditare come campione dell'antipolitica. Rappresentano semplicemente il gioco delle parti. Grillo non è altro che il canalizzatore, nell'alveo partitocratico, della protesta anticasta. Per il regime è meglio che la ribellione si indirizzi sull'utile idiota piuttosto che su più serie e decisive rivolte contro il sistema giudaico-finanziario che ha messo radici in italia e in occidente in generale. grilli, napolitani, monti, passere......non sono altro che espressioni diverse dello stesso potere finanziario mondiale. Ci sono ancora dei dubbi in proposito?

Arrigo d'Armiento

Gio, 26/04/2012 - 12:15

CURIOSA DIFESA DEI PARTITI - E' curioso: il rappresentante più importante delle istituzioni che si mette a difendere i partiti che delle istituzioni hanno usurpato i poteri. I partiti non devono scomparire, ma devono tornare a rispettare le istituzioni, rimanendone fuori. Devono organizzare il consenso popolare, ma poi devono lasciare che il governo governi e il parlamento faccia le leggi. Arrigo d'Armiento - Roma

Ritratto di PaoloDeG

PaoloDeG

Gio, 26/04/2012 - 12:24

I politici sono responsbili della situazione in cui si trova il paese e ne devono rispondere, ma anche la Giudicativa e l'Esecutiva cioé lo Stato intero! Dunque lo Stato ha fallito sopratutto la Politica! Il patto politico deve essere fare il mea culpa davanti al popolo intero e trarne le conseguenze! Il numero dei politici deve essere dimezzato, i loro beni devono essere confiscati a cominciare dal Presidente della Repubblica! Ma anche i rappresentanti della giudicativa ed esecutiva devono essere confiscati! La Patria merita rispetto ed amore! I capitali fuggiti all'estero devono essere recuperati! La lotta contro il crrimine organizzato e contro il terrorismo e le sue reti di crimine organizzato deve essere quadruplicata! Le pensioni devono essere pagate non più di tremila al mese reddito compreso e non meno di millecinquecento al mese reddito compreso! Altrimenti il paese non esce dalle crisi! Se fossi io Presidente della Repubblica!

Ritratto di bastardissimo70

bastardissimo70

Gio, 26/04/2012 - 12:32

Sepolcro imbiancato...del resto, cosa c'e' da aspettarsi da un vecchio volpone della politica, per giunta comunista ??? La gente e' STUFA...ma Lui come volete se ne accorga...mica deve tirare a campare alla fine del mese...poi...per i Maro' neanche una parola ( eppure e' il Capo delle Forze Armate ), mentre per difendere i ladri suoi amici si e' improvvisamente risvegliato dal torpore geriatrico... ma per favore...VERGOGNA !!!

aldogam

Gio, 26/04/2012 - 12:39

Scusi presidente, forse ha dimenticato che stava partecipando alla commemorazione del 25 aprile 1945, non a quella dei partiti. Lapsus freuduano?

tambo52

Gio, 26/04/2012 - 12:42

giochiamo il 47 c'è un morto che parla

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Gio, 26/04/2012 - 12:45

Napolitano petrebbe scagliarsi contro se stesso e dimettersi al più presto possibile, perchè tutti i guai dell'Italia prendono origine dalla sua testa: specialmente dalla concezione cannibalesca che egli ha della politica.

IlGrilloParlante9

Gio, 26/04/2012 - 12:49

Ancora parla? Non ce la fa proprio a stare zitto! Invece di prendersela con chi fa antipolitica, perché non dice qualcosa alle sinistre che hanno impedito a Berlusconi di governare e ci hanno portato ad avere un governo che sa mettere solo tasse? E che non ha eliminato neanche 1000 euro di spese?

scott

Gio, 26/04/2012 - 13:10

In virtù di cosa c'e' la superiorità della politica di Napolitano, di D'Alema, di Cicchitto, di Capezzone, di Casini, di dell'Utri rispetto all'antipolitica di Grillo. Mi guardo attorno e guardo il mio portafoglio. Vedo: un portafoglio sempre più vuoto, strade con voragini, verde pubblico abbandonato, beni artistici in rovina, la cultura messa sotto i piedi. E' leggittimo che mi chieda: per cosa pago tante tasse? Risposta: per i parassiti prima citati e per le loro innumerevoli clientele.

roxoli

Gio, 26/04/2012 - 13:19

RE Giorgio, condannando l'antipolitica a favore dei partiti, non si è accorto di aver sottolineato alcuni passaggi proprio del programma di Beppe Grillo e del suo movimento , si è però dimenticato di dire che ciò che che oggi come oggi rappresentano i partiti sono: corruzione, lassismo, interessi privati, ideologie anacronstiche, disinteresse dei cittadini, arroganza, apprpriazione indebita, falsità, opportunismo,collusione, spreco e chi più ne ha più ne metta. Non accadrà... ma se il M5S avrà la maggioranza alle prox elezioni, voglio proprio ridere!!!!!

analistadistrada1950

Ven, 27/04/2012 - 21:41

Ha già abdicato in favore della dittaura finanziaria e neppure "nostrana", desidereremmo sapere a quali partiti riferirci visto che sono stati posti davanti ad una: "proposta che non si può rifiutare" però, è lodevole la coerenza nellessere in piena sintonia con la cultura ed il sistema diffusi.

analistadistrada1950

Ven, 27/04/2012 - 21:41

Ha già abdicato in favore della dittaura finanziaria e neppure "nostrana", desidereremmo sapere a quali partiti riferirci visto che sono stati posti davanti ad una: "proposta che non si può rifiutare" però, è lodevole la coerenza nellessere in piena sintonia con la cultura ed il sistema diffusi.