Il premier corteggia le famiglie: nessuno ci crede, taglio le tasse

Renzi anticipa che i 10 miliardi sul cuneo fiscale andranno a ridurre l'Irpef. L'ipotesi dell'addio agli ammortizzatori sociali scatena la Cgil. E lui: "Sindacati contro? Ce ne faremo una ragione"

«Mercoledì, per la prima volta, si abbassano le tasse, anche se nessuno ci crede», annuncia il premier. E taglia corto sulla partita degli ultimi giorni e sul gran dilemma che mette imprenditori contro sindacati: tagliare l'Irap alle imprese o l'Irpef ai cittadini? La ricetta Renzi ce l'ha: «La priorità è garantire alle imprese la competitività, con regole più chiare e meno burocrazia. Ma è anche dare alle famiglie con redditi sotto i 1.500 euro al mese e non ce la fa qualche euro vero in più, che non andrà in risparmio ma in consumi». E la scelta, spiega, non sta nel «derby tra Cgil e Confindustria», perché «cosa c'è da fare lo sappiamo da soli, mentre loro in 20 anni che hanno fatto per il Paese?». Il suo governo, insomma, «non farà le cose per le associazioni di categoria, ma per le famiglie». Poi annuncia una riforma degli ammortizzatori sociali, con il superamento della Cig. La Camusso sarà contro? «Ce ne faremo una ragione».
Alla vigilia di una settimana cruciale, con l'Italicum che va chiuso alla Camera e il «super-mercoledì» del Consiglio dei ministri chiamato a varare la prima «svolta» dell'era Renzi, il premier sceglie la gentile tribuna di Che tempo che fa, chez Fabio Fazio. Ma a Roma, oggi, lo aspettano i dossier economici e la legge elettorale, che - una volta superato lo scoglio quote rosa, sulle quali il premier spiega come «non credo che la parità di genere si affermi per principio di legge, ma sarò felice se si troverà l'intesa» - passerà al vaglio del Senato. E lì potrebbe anche restare parcheggiata per un po', se si decidesse intanto di accelerare l'iter della riforma del Senato e del bicameralismo, per arrivare alle Europee di maggio con un doppio risultato, almeno di immagine, sulle riforme.
La partita del taglio del cuneo fiscale e di come utilizzare quei circa 10 miliardi resta intricata e difficilmente verrà risolta prima di mercoledì. Dagli interlocutori sociali del governo, sindacati in testa, vengono segnali contrastanti. La Cgil di Susanna Camusso sfida il premier, minacciando guerra al governo, fino allo sciopero generale, se non verrà ascoltata: «Se le richieste avanzate su lavoro e fisco non saranno accolte e si andrà in direzione contraria, siamo pronti alla mobilitazione». Sul fronte opposto, la Fiom di Landini si mostra invece pronta al dialogo, e in una lettera aperta su Repubblica sottolinea l'urgenza di «partire dal lavoro», dicendosi disponibile «a chiarire il senso e la realizzabilità» del patto «direttamente» con il premier e i ministri competenti, annunciando per il 21 marzo a Roma «una grande assemblea di metalmeccanici». «Il dialogo con la Fiom c'è», spiega un renziano di governo, «ed è proprio per questo che la Camusso si mette di traverso e cerca di impedire che diventi un nostro interlocutore: è un regolamento di conti interno al sindacato».
Ma a dare un'iniezione di fiducia ai collaboratori di Renzi sono stati in questi giorni i segnali arrivati dai mercati. Un membro del governo racconta di aver avuto da manager finanziari di alto livello notizia di un interesse massiccio per l'Italia: «Per la prima volta da anni grandi fondi Usa e inglesi, ma anche cinesi, chiedono di investire qui». Colossi dell'asset management americani, come Blackrock o George Soros, puntano grosse cifre sul Belpaese, e rispetto all'anno scorso gli investitori americani hanno aumentato del 64% il volume dei loro investimenti nella Borsa di Milano. «Voi, tutti presi dalle vostre beghe interne, ve ne accorgete poco - si è sentito spiegare il renziano di palazzo Chigi - ma chi si occupa di finanza l'effetto Renzi lo vede già: un effetto psicologico di improvvisa fiducia che sta facendo tornare i grandi investitori. Se col vostro governo non farete danni plateali, è una tendenza che può dar presto risultati concreti».

Commenti
Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 10/03/2014 - 08:47

ci crederanno in parecchi solo quando rispetterà il patto con berlusconi!

Ritratto di vomitino

vomitino

Lun, 10/03/2014 - 08:48

si capisce che di domenica beve....

Ritratto di Azo

Azo

Lun, 10/03/2014 - 08:58

Non è che Renzi, sia il nipotino, di CAGLIOSTRO ???

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Lun, 10/03/2014 - 09:13

SCHIFOSE SANGUISUGHE CHE INGRASSANO CON IL SANGUE DELLA GENTE ONESTA CHE LAVORA, CREA E PRODUCE E DEI TANTI CHE NON TROVANO LAVORO ASFISIATI DALL´ANGOSCIA E DALL´IMPOTENZA ... La Veritá é che questi vigliacchi papponi tutti uguali non hanno il coraggio di mettere mano all´accetta e menare colpi su colpi sopra il feroce cancro parassita che sta distruggendo il Paese che vale. --- BASTA PAGARE LE TASSE ALLO STATO MAFIOSO CHE VIVE DELLA VIOLENZA SOPRA LE FABBRICHE CHE CHIUDONO E SOPRA LA PELLE DEI LAVORATORI ... Il Paese si faccia giustizia da se. É puro masochismo sperare nel ravvedimento di un apparato statale mafioso che sempre ha prosperato sopra il Paese onesto che lavora e produce, sperare in una sinistra ottusa e vigliacca, scoria unica al mondo sopravvissuta alla caduta del Muro di Berlino, che sempre ha dominato con il suo apparato autoritario i Lavoratori con la menzogna e con la truffa, sperare in una destra egoista, ignorante e populista referente di meschini interessi faziosi di rivoltanti minoranze. Il Paese per rinnovarsi non puó affidarsi al dissoluto autoritarismo dell´apparato poliziesco di Jagoda, Yezhov e Beria dalla parte della ottusa violenza dello stato padrone. IL PAESE ONESTO CHE LAVORA E PRODUCE DEVE FARSI GIUSTIZIA DA SOLO CON IL CORAGGIO E LA DIGNITÁ DI SMETTERE DI PAGARE LE TASSE AL VIOLENTO SUDICIUME DELLO STATO MAFIOSO.

Ritratto di stenos

stenos

Lun, 10/03/2014 - 09:21

Prima taglia la pressione fiscale, gli rende 20 euro al mese, poi alza le tasse su tutto il resto e se ne fotte 50. Vecchio trucco.

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Lun, 10/03/2014 - 09:25

Caro Fonsie Renzi, prima vedere cammello, poi pagare! Da quando ti sei imbucato a Palazzo Chigi hai già fatto alcune sorprendenti capriole. Non esagerare perchè la rete di protezione berlusconiana potrebbe sparire ed allora faresti uno schianto da paura!

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Lun, 10/03/2014 - 09:52

non può farlo verrebbe eliminato dal Nuovo Ordine Mondiale, prima con lo Spread, poi con la Magistratura, finché non uscirete dall'euro sarete sempre + poveri e schiavi, i vostri soldini adesso servono agli "Illuminati" per comprarsi l'Ucraina e Spegnere il vostro futuro.

Mario Marcenaro

Lun, 10/03/2014 - 09:58

Caro Matteo, se nessuno comincerà a non crederti, non senza motivi ormai ben chiari, é solo perché si vede passare il tempo ma di tutta la determinazione da te tanto sbandierata sembra non si vedano nemmeno le prime luci dell'alba. Se tu fossi stato un poco più chiaro con i contenuti e le date di realizzazione delle tue promesse, di certo non ci sarebbero ora tante avvisaglie di scetticismo. Attento Matteo, forse non hai ancora capito, alla data di oggi, che avresti dovuto essere un tantino più determinato con il tuo attuale sponsor: non avendolo fatto e continuando a tentennare certi dubbi sulla tua credibilità non sono poi tanto strani. Fa comunque tesoro di quanto é accaduto a Silvio Berlusconi: nonostante le idee di rinnovamento, buone e meno buone, da da lui proposte in passato, tutte sono state combattute accanitamente e poco alla volta eliminate dagli stessi "compagni" della tua parte. Perché mai questo ultimi dovrebbero ora comportarsi diversamente con le "tue" idee di rinnovamento, anch'esse buone o meno buone? Matteo attento: qui si tratta di combattere per vincere, e Silvio Berlusconi avrebbe dovuto capirlo dal 1994 e sembra non lo abbia ancora capito stante il suo attendismo silente, contro chi ha la vocazione per quella che non a caso viene definita dittatura e spregio della Costituzione, bella o non bella non ha al momento importanza, ma sempre Costtuzione Italiana. Il detto "Chiodo scaccia chiodo" non é da tempo di tanta attualità: quando ci vuole, ci vuole (anche il martello).

Mechwarrior

Lun, 10/03/2014 - 10:09

Renzi....accetta la sconfitta: arrendiamoci ai krukki :-)

Giorgio1952

Lun, 10/03/2014 - 10:15

Ricordo vagamente qualcuno che aveva promesso, anzi scritto in una lettera "fasulla", che aveva mandato a casa dei cittadini, nella quale dichiarava che avrebbe restituito l'Imu pagata per il 2012, si trattava di un raggiro soprattutto per anziani e pensionati. Ah ecco la notizia : "Era solo propaganda elettorale, l’impegno politico di un candidato e non una sorta di voto di scambio la lettera recapitata a milioni di italiani, da Silvio Berlusconi con la promessa di rimborso dell’Imu 2012 in caso di vittoria alle elezioni politiche. Su questa base la procura di Roma ha chiesto l’archiviazione del procedimento aperto nei confronti del leader di Forza Italia." Aveva firmato anche un contratto con gli italiani con i seguenti punti : 1) Abbattimento pressione fiscale 2) Poliziotto di quartiere, 3) Innalzamento delle pensioni minime, 4)Dimezzamento tasso disoccupazione e creazione di 1 milione e mezzo di posti di lavoro, 5) Grandi opere strade autostrade ferrovie reti idriche e opere idrogeologiche per la difesa dalle alluvioni. Punto 1 non realizzato, Punto 2 chi lo ha più visto, Punto 3 parzialmente fatto, Punto 4 milioni di posti di lavoro precari (co.co.co, a tempo determinato, etc.etc.), Punto 5 quali grandi opere? (Tav e ponte sullo stretto) opere idrogeologiche contro le alluvioni? Liguria, Toscana, Emilia, Sardegna stanno a testimoniare cosa è stato fatto mettiamoci pure Pompei. Caro mortimer .... ci avete creduti in parecchi!

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 10/03/2014 - 10:37

GIORGIO1952 lei sta mistificando i fatti :-) ed infatti si è dimenticato di un dato molto importante, direi fondamentale. quella lettera che lei dice "fasulla" in realtà era una lettera di buone intenzioni NEL CASO che avesse vinto le elezioni! poichè non ha vinto le elezioni, l'imu è rimasta, l'abbiamo anche pagata. tutte le buone proposte che ha fatto berlusconi sono rimaste ferme per un motivo ben preciso: la sinistra ha disarticolato tutte le riforme e le proposte di berlusconi. quello del patto tra renzi e berlusconi è solo l'ultima delle prove dei VOSTRI metodi MAFIOSI!!!! lei è un delinquente che vota i mafiosi comunisti!!!!

moichiodi

Lun, 10/03/2014 - 10:39

corteggia le famiglie. tagliare le tasse significa corteggiare le famiglie? ma se è dal 94 che si attendono le tre aliquote. magari abbassa le tasse. forse ne beneficierà anche qualche scapolo.

Ritratto di EstiqaatsiX

EstiqaatsiX

Lun, 10/03/2014 - 11:09

il bimbominkia non corteggia le famiglie, le prende per il culo...

Ritratto di 02121940

02121940

Lun, 10/03/2014 - 14:29

Mi sembra Mina ... "parole, parole, parole, soltanto parole ..."

laragionedelleregole

Lun, 10/03/2014 - 14:55

Irpef , irap, imu, ecc ecc. La verità è che il nostro Stato è uno sprecone di ricchezza, e all'interno vivono dei veri e propri ladri (politici, funzionari ecc)Tutti sempre impuniti e impunibili, e allora che ben venga l'evasione! Almeno gli italiani sanno con certezza che quelle tasse evase non sono state sprecate e rubate. Quei soldi sono serviti e servono a "far girare l'economia". Fino a quando questo Stato non la smettera di sperperare soldi pubblici e fino a quando i "politici e i funzionari" non la smetteranno di ingrassarsi e far ingrassare gli "amici", l'evasione è l'unico volano dell'economia, nonchè cosa buona e giusta!