50 Best Restaurants: vince l'Osteria Francescana di Massimo Bottura

Il duro lavoro e la cultura, non solo del cibo: così Massimo Bottura, con la sua Osteria Francescana a Modena, ha vinto il "50 Best Restaurants 2016"

L'Osteria Francescana di Massimo Bottura a Modena si aggiudica il primo posto nel "50 Best Restaurants". Si tratta di una sorta di premio Oscar della buona cucina: negli ultimi otto anni, il ristorante di Bottura aveva sempre raggiunto ottime posizioni, giungendo secondo nel 2015. L'Osteria Francescana ha quindi spodestato l'ex primo classificato, l'El Celler de Can Roca di Girona in Spagna, stavolta al secondo posto.

Terzo in questa peculiare classifica è l'Eleven Madison Park di New York negli Stati Uniti, mentre al quarto e al quinto posto ci sono rispettivamente il Central di Lima in Perù e il Noma di Copenhagen in Danimarca. E ancora, nelle posizioni tra la sesta e la decima, si trovano il Mugaritz di San Sebastian in Spagna, il Narisawa a Tokyo in Giappone, il Steirereck a Vienna in Austria, il Mirazur di Menton in Francia e l'Asador Etxebarri ad Axpe in Spagna.

Una grande attenzione per i dettagli - che si evidenzia anche nell'arredamento di design presente nell'Osteria - cibi raffinati e impegno: sono queste le caratteristiche del locale di Bottura, che nel discorso di ringraziamento ha menzionato la sua famiglia e lo staff del ristorante, spiegando come appunto non si tratti di rockstar ma di persone dedite al duro lavoro.

Massimo Bottura ha portato in primo piano la cultura, quella che passa per un piatto e che, in ogni ambito, l'Italia dovrebbe portare come un vessillo di storia e tradizione. "Il miglior ingrediente per il futuro è la cultura - ha spiegato lo chef, che a breve aprirà un nuovo locale a Rio de Janeiro per alleviare le condizioni nelle favelas - la cultura porta conoscenza e apre consapevolezza".

Commenti

Malacappa

Mar, 14/06/2016 - 13:42

E vai Modena strameritato bravissimo.

Ritratto di lucioing

lucioing

Mar, 14/06/2016 - 14:55

Si, vabbe'... Ma togliete quel pappagallo (decanter) dal tavolo... :-) :-) :-) Comunque, orgoglioso! Bravissimo, Chef! L.

Happy1937

Mar, 14/06/2016 - 16:34

Io mi tengo lontano dai ristoranti superstellati. Sono fenomeni di marketing ed il rapporto qualità/prezzo è sempre fallimentare.

fabiotg

Mar, 14/06/2016 - 18:49

spendi tanto, mangi poco e probabilmente anche male, in culo ai pentastellati

Charly51

Mar, 14/06/2016 - 20:25

Pienamente d'accordo con Happy1937. Ho provato a cenare in ristoranti super stellati,sia a Milano che a Canneto sull'Oglio .Certo che si mangia bene e raffinato, altrimenti bisognerebbe chiamare i carabinieri per quello che si spende.Certe emozioni culinarie si possono trovare anche in trattorie meno citate ma ben gestite da cuoche/i senza fare tutti versi di questi fenomeni che sanno proporsi bene e vendersi bene.

Ritratto di Rames

Rames

Mar, 14/06/2016 - 20:34

La cucina puo' essere anche top ma l'arredamento è decisamente pacchiano per nulla fresco per nulla minimale per nulla aperto.

montenotte

Mer, 15/06/2016 - 08:54

180 € per il menù degustazione e 135 € per i vini. Ovvero per due persone circa 500€. Sicuramente con questi prezzi e da numero uno. Alla faccia del bicarbonato di sodio diceva il grande Totò.